Calciomercato Milan/ News, Al Khelaifi: Ibra vuole restare e non lo cediamo. Notizie al 13 giugno (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, il club rossonero vorrebbe riportare a Milanello Zlatan Ibrahimovic ma poco fa è uscito allo scoperto il patron del PSG, Al Khelaifi, che ha stoppato tali voci

ibrahimovic_palla_sbuffo
(INFOPHOTO)

Non sarà semplice per Adriano Galliani riportare al Milan Zlatan Ibrahimovic durante il calciomercato estivo. Il Paris Saint Germain non sembra infatti intenzionato a liberarsi troppo facilmente della stella svedese, come spiegato al quotidiano francese Le Parisien da parte del patron degli stessi parigini, Nasser Al Khelaifi: «Non c’è mai stato alcun problema. Il Psg vuole tenerlo e lo svedese vuole restare». La strada si fa tutta in salita quindi, e per Galliani si prospetta una vera e propria “mission impossible”. Nulla è però da lasciare al caso soprattutto se lo stesso Ibrahimovic, che ieri ha rilasciato delle dichiarazioni un po’ criptiche, dovesse impuntarsi chiedendo la cessione ad un anno dalla scadenza del contratto: lo svedese ottiene sempre ciò che vuole.

Non sarà semplice per il Milan assicurarsi Geoffrey Kondogbia durante il calciomercato estivo. Il club rossonero sta trattando da giorni con il giocatore e il Monaco ma attenzione alla concorrenza. Come sottolineato dalla redazione degli spagnoli di AS, anche il Real Madrid vorrebbe il gioiello della nazionale francese. Sembra infatti che il 22enne calciatore sia fra i prescelti di Rafa Benitez per rinforzare il centrocampo, già orfano di Sami Khedira (che ha firmato con la Juventus ufficialmente pochi giorni fa). Il Real voleva Kondogbia già due anni fa, prima che ebbe la meglio il Monaco e le Merengues virarono su Illarramendi.

Il Milan sfrutterà il calciomercato estivo per costruire uno squadrone in grado di raggiungere la prossima stagione la Champions League. L’idea dell’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, è quella di acquistare almeno un top player per reparto, a cominciare dall’attacco, dove serve un vero bomber di razza, e il prescelto è ovviamente Jackson Martinez, dato vicinissimo al club rossonero in queste ultime ore. A centrocampo, invece, si sta puntando con decisione e forza su Geoffrey Kondogbia, nazionale francese e talento del Monaco, su cui Galliani è in pressing da giorni. Infine la difesa, dove il sogno rimane Hummels, nazionale tedesco del Borussia Dortmund. Tre operazioni che dovrebbero costare circa 80/90 milioni di euro per i cartellini, ma a cui andranno aggiunti ingaggi davvero importanti.

Letteralmente scatenato in questa fase del calciomercato. Dopo aver chiuso l’acquisto di Jackson Martinez, in via Aldo Rossi puntano ora su Zlatan Ibrahimovic. Ieri lo svedese è uscito allo scoperto, rilasciando dichiarazioni di chiusura ma nel contempo di apertura. Stando a quanto riporta Sky, Raiola sta pensando di liberare il giocatore dal , magari in cambio di un indennizzo da parte del Milan o eventualmente attraverso una contropartita tecnica, leggasi Rami. Il problema principale resta lo stipendio, con il Diavolo che dovrà versare nelle casse di Ibra almeno fra i 7 e gli 8 milioni di euro. L’operazione è decisamente complessa ma Galliani è partito sulla sua tangente ed è pronto ad andare fino in fondo: ha quasi tre mesi di tempo per convincere il grande ex.

È praticamente un giocatore del Milan. Il club rossonero ha chiuso il primo importante colpo del calciomercato estivo, dopo che lo stesso attaccante colombiano ha detto sì ai meneghini. Niente City quindi, ma la Milano rossonera per la stella del Porto, che sbarcherà a San Siro in cambio di un assegno da 35 milioni di euro, la clausola rescissoria. A conferma della chiusura dell’operazione, le parole del patron dei Dragoes, Da Costa, che a Porto Canal ha ammesso: «Jackson prima di andare in ferie ci ha annunciato di voler andar via. I 35 mln non si discutono, la clausola va pagata. Ho saputo poco fa che Jackson ha scelto il Milan, è la sua volontá, per me è indifferente. Voglio solo che sia felice». Il Milan sta stabilendo le date delle visite mediche, che si terranno in Sud America e nel contempo ha alzato un po’ l’offerta per il giocatore, che guadagnerà 4 milioni di euro netti annui che con i bonus arriveranno a 5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori