GUIDO VADALA’/ Calciomercato Juventus news, Cicchetti: tutto sul nuovo Messi (esclusiva)

- int. Gianfranco Cicchetti

Guido Vadalà calciomercato Juventus esclusiva Cicchetti: l’agente ed esperto di calcio sudamericano ha parlato del giovane talento prelevato dalla Juventus e di altri giocatori argentini…

lulic_tevez
(INFOPHOTO)

Carlos Tevez è un giocatore del Boca Juniors, la Juventus ha ceduto il giocatore per 5 milioni di euro più il cartellino del giovane talento Guido Vadalà, classe ’97, talento del Boca che i bianconeri vogliono portare subito in Italia. In più l’opzione su due altri talenti. L’agente Cicchetti ha parlato del calciomercato Juventus in esclusiva per IlSussidiario.net.

La Juventus ha ceduto Tevez ed in cambio ha preso Vadalà. Che pensa del giovane argentino? Classe ’97, per tutti è un predestinato. E’ un giocatore di grande qualità, in Argentina lo definiscono un “engance”, ovvero un trequartista, molto tecnico, salta l’uomo facilmente.

Lo chiamano anche “il nuovo Messi”… Paragone ovviamente pesante per il ragazzo che ha qualche caratteristica simile al fenomeno del Barcellona. Entrambi sono nati a Rosario, Vadalà è alto 1,68 quasi quanto Messi, c’è davvero tante qualità nel ragazzo. Certo, Messi a 18 anni giocava già nel Barcellona.

Per Vadalà c’è stato il debutto vero? Esattamente, due partite in Libertadores contro il Palestino in cui ha anche fatto un assist. Con Bianchi fu portato in prima squadra a 16 anni per giocare due amichevoli. Nelle giovanili ha stabilito record importanti.

In che senso? Più di 300 gol nelle giovanili, un record in Argentina, una volta in un match siglò 7 gol, giocava contro l’Argentino Juniors. La Juventus lo segue da diversi anni.

I bianconeri pronto a portarlo subito in Italia. Scelta giusta? Secondo me sì, verrà aggregato alla Primavera e potrà irrobustire il fisico, tastare con mano il campionato italiano. Potrà crescere senza nessuna pressione.

Oltre a Vadalà la Juventus ha opzionato due giovani talenti. Di chi si tratta? Il primo è Franco Cristaldo: classe ’96, nazionale under 20, centrocampista centrale di qualità un regista, 7 partite in prima squadra. Il secondo è Cristian Pavon, attaccante esterno, classe ’96, ha già segnato un gol importante nel SuperClasico contro il River. Peccato non aver puntato anche su Betacourt, classe ’97, uruguagio, un vero e proprio talento.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori