CALCIOMERCATO MILAN/ Ambrosini: La conferma di de Jong cambia molto per Montolivo 29 e 28 giugno 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, l’ex calciatore rossonero Massimo Ambrosini ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, sottolineando le novità che ruotano attorno al rinnovo di Nigel de Jong.

ambrosini_bacio
Massimo Ambrosini (Infophoto)

Fino a un paio di settimane fa sembrava impensabile riuscire a trattenere l’olandese Nigel de Jong che andando in scadenza di contratto era libero di accordarsi con chi voleva. Per lui si era parlato di Juventus e Manchester United dopo la firma con i rossoneri. Massimo Ambrosini ha parlato a La Gazzetta dello Sport commentando le evoluzioni che girano intorno a questa situazione: “La conferma di Nigel de Jong, che è molto forte, sposta i piani per Riccardo Montolivo. Ricky gioca meglio al centro, ma dovrà addattarsi a giocare mezzala. Ha avuto infortuni e non ha praticamente mai giocato l’anno scorso. Deve riprendere a giocare con nel suo primo anno al Milan. Bonaventura? Spero si confermi, l’anno scorso è stato il migliore rossonero“.

Il Milan ha iniziato ad assestare i primi colpi di mercato dopo averne falliti diversi nelle ultime settimane. Arrivati Bacca e Bertolacci ora però non ci si può fermare qui nel rafforzamento della squadra. Ne ha parlato il giornalista de La Gazzetta dello Sport Alberto Cerruti a TuttoMercatoWeb: “Carlos Bacca è un ottimo giocatore, ma questo non basta. Mi chiedo perchè il Milan non abbia puntato subito su di lui. Non si discute come calciatore. Ora però bisogna rinforzare la difesa. Le squadre forti si costruiscono da dietro“.

È da pochi giorni il tecnico del Milan. L’allenatore serbo è una sorta di ex cugino per i rossoneri visto il suo lungo passato fra le fila dell’Inter sia come giocatore quanto come vice-allenatore. Di questo e di altro ha parlato Dejan Stankovic, ex compagno di squadra di Mihajlovic nonché grande amico dell’allenatore dei rossoneri: «Con Mihajlovic abbiamo parlato del prossimo derby – dice il neo-team manager interista alla tv serba RtvBNma per il momento posso dire che fuori dal campo siamo in vantaggio noi dell’Inter per 1-0. Non è la prima volta che mi ritrovo contro Sinisa, è successo anche quando eravamo dei calciatori. Sono comunque convinto che 180 minuti non saranno decisivi per tutti i restanti 365 giorni. Non c’è bisogno che dica altro su Sinisa. Se andate a leggere o sentire le mie interviste passate ho sempre detto che prima o poi sarebbe diventato l’allenatore di una grande squadra».

Durante il calciomercato estivo in corso il Milan cercherà di rafforzarsi soprattutto in attacco. Andrea Bertolacci è un centrocampista offensivo, ed è in arrivo anche Carlos Bacca dal Siviglia, pratica in via di definizione. Due calciatori che andranno a rimpolpare un compartimento sovraffollato, vista la presenza dei vari Menez, El Shaarawy, Honda, Cerci, Petagna, con l’aggiunta di Pazzini, che a ore però dovrebbe lasciare Milanello. Delle possibili cessioni in attacco ne ha parlato il giornalista di Sky Sport 24, Mario Giunta, che ha spiegato: «Si è parlato di un interessamento per Menez dal Monaco ma poi non si è concretizzato. Credo che in attacco serva una certa abbondanza per Mihajlovic, nel caso dovessero arrivare offerte per El Shaarawy potrebbero anche essere valutato, ma essendoci alcune scadenze di contratto il Milan si tiene stretto i giocatori offensivi che ha a disposizione. Anche alla Samp il tecnico serbo aveva tanti attaccanti ma ha saputo ruotarli».

Il calciomercato estivo 2015 ha visto finalmente un Milan di nuovo protagonista. Dopo anni di magra il club rossonero sta tornando a spendere, e in pochi giorni ha investito circa 50 milioni di euro fra Bertolacci e Carlos Bacca. Il club meneghino, da qualche settimana a questa parte, ha sempre confessato che durante l’estate in corso si potranno investire diversi denari, e secondo Sandro Mazzola, leggenda interista, tale strategia comunicativa non è delle migliori: «Far trapelare che ci sono tanti soldi per il mercato è un errore – dice Mazzola ai microfoni di Telenova Il Milan lo ha fatto anche per rassicurare i tifosi. I mancati arrivi al Milan di Kondogbia Jackson Martinez mi hanno sorpreso. Da un club così esperto non me lo aspettavo».

È ad un passo dalla chiusura del primo colpo di questo calciomercato estivo. L’obiettivo è Andrea Bertolacci, centrocampista della Roma, dato vicinissimo al club rossonero in queste ore. Via Aldo Rossi, se i numeri verranno confermati, verserà nelle casse dei giallorossi 20 milioni di euro bonus compresi, una cifra che ha fatto storcere il naso a molti, apparsa evidentemente un po’ altina. Anche Altafini ha qualche dubbio: «Troppi 20 milioni per Bertolacci? Credo proprio di sì, ma la valutazione è figlia del momento difficile che il Milan sta vivendo sul mercato – le parole dell’ex calciatore ai microfoni de Il Corriere dello Sportmi riferisco ai colpi Ibrahimovic, Jackson Martinez e Kondogbia sfumati? Il problema nasce da più lontano». Poi Altafini prosegue, tornando a parlare del famoso arrivo sfumato di Tevez: «Il Milan negli ultimi anni sul mercato ha fatto un po’ ridere. L’operazione peggiore è stata quella legata a Tevez: avevano già un accordo, invece è andato alla Juventus aiutandola a vincere due campionati. Effetto doppiamente negativo: non solo il Milan non si è rinforzato, ma ha dato una mano a una diretta concorrente. Quando sei in difficoltà, commetti più errori. Adesso il Milan ha necessità di fare acquisti e in certe condizioni compri male o spendi di più».

E Carlos Bacca, il Milan metterà le proprie mani sul gioiello José Mauri. Il talento offensivo classe 1996, è ancora di proprietà del Parma ma a partire dal prossimo primo luglio si potrà svincolare dagli emiliani dopo la retrocessione per fallimento in Serie D. Tante le società interessate al talentuoso argentino, ma Pedullà, attraverso il proprio sito web, fa sapere: «Nelle ultime ore è arrivata un’offerta importantissima di un club spagnolo (gli indizi portano all’Atletico Madrid), ma il Milan aspetta il primo luglio – quando Mauri sarà tesserabile – per spiccare definitivamente il volo. Prive di fondamento le voci che volevano Mihajlovic perplesso sull’arrivo di Mauri in rossonero: anzi, è l’esatto contrario e ci sarebbe stato un colloquio che ha chiarito tutto e cancellato gli equivoci. E siccome l’aspetto tecnico per Mauri è il più importante…».

“Si penta chi rifiuta il Milan”. Un monito quasi “epico” da parte di Gianni Rivera. Del resto il Golden Boy alla causa rossonera ha dato tutto: arrivato giovanissimo è presto diventato un grande simbolo della squadra, è diventato uno dei migliori calciatori della sua epoca fino a vincere il Pallone d’Oro, primo italiano a riuscirci. Per lui dire di no al Milan è quasi un sacrilegio: su Il Giornale sono state riportate le sue parole riguardo i due calciatori che hanno rifiutato i colori rossoneri per accasarsi altrove. Geoffrey Kondogbia si è legato all’Inter (e quindi la sua “colpa” è ancora più grave) mentre Jackson Martinez che sembrava essere in dirittura d’arrivo ha firmato per l’Atletico Madrid. “Forse non sono convinti possa fare il cambio di passo e tornare a vincere” ha commento Rivera queste due situazioni di calciomercato- “Forse si pentiranno e io spero che si pentano: ai miei tempi non si poteva scegliere una destinazione o rifiutarne un’altra, a 14 anni si firmava il cartellino che era di proprietà della società”. Oggi i tempi sono cambiati e il Golden Boy non se ne capacita.

Sarà il nuovo centravanti del Milan, probabilmente erediterà il numero 9 lasciato libero da Mattia Destro. Tra i commenti relativi all’attaccante colombiano si registra anche quello di Mario Giunta, uno degli uomini della squadra-mercato di Sky Sport 24: “Sono stati giorni difficili per il calciomercato del Milan ma il club rossonero ha deciso di rilanciarsi. L’investimento è importante, 30 milioni, al giocatore andranno 2.5 milioni per 5 anni e questo contratto andrà a salire. Ci vorrà qualche giorno per programmare tutto l’iter fino alla presentazione ufficiale. E’ un giocatore che l’anno scorso ha sfiorato i 30 gol stagionali, ha segnato 1 gol ogni 127 minuti. Non male come media realizzativa. E’ uno che i gol li sa fare eccome“. Da tre stagioni consecutive, l’ultima in Belgio con il Bruges (2012-2013) e le ultime e Siviglia, Bacca va oltre i 20 gol complessivi.  è arrivato al Milan nel mercato di gennaio e nonostante la stagione difficile dei rossoneri ha dimostrato di avere le giuste qualità per giocare in questo prestigioso club. Ne ha parlato il suo agente Giocondo Martorelli a TuttoMercatoWeb a Castiglioncello: “La stagione ha dato una grande occasione con la maglia del Milan. Nonostante il difficile campionato del club Giacomo ha fatto una stagione importante. Ha dimostrato di poter dire la sua in una squadra così importante. L’anno prossimo speriamo che possa essere una stagione esaltante per il Milan. si metterà a disposizione di Mihajlovic come ha fatto sempre con Colantuono e Inzaghi. Darà sempre il massimo”. Poi un commento sull’arrivo di Bertolacci: “Ci aspettiamo colpi del genere, il Milan è un club che deve essere nei quarti alti della classifica. Sono convinto che torneranno competitivi. Baselli? Giocatore di prospettiva e qualità“. Il Milan sta mettendo a segno colpi importanti impostando una nuova politica rispetto a quanto visto nelle stagioni scorse. Ne ha parlato ai microfoni di Forza Milan! il noto giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio: “Al di là delle operazioni economiche penso sia chiara la decisioen di non continuare la politia del low cost. C’è voglia di cambiare, di tornare a investire e trovo valida l’idea di puntare su un blocco di calciatori italiani. Galliani intende piazzare un colpo un giovane o un cavallo di ritorno come Ibrahimovic’. Visto che molti andranno via in scadenza e altri hanno deciso di partire. L’occasione è quella di un nuovo progetto”. In molti hanno parlato dell’acquisto di Andrea Bertolacci come fuori mercato, criticandone l’esborso economico fatto per raggiungerlo. Venti milioni di euro sono molti anche se è inutile ricordare che se invece di Bertolacci fosse stato un talento brasiliano, anche senza grande esperienza, allora sarebbe stato tutto diverso. Questo in sostanza ha ribadito Matteo Marani, direttore del Guerin Sportivo, ai microfoni di Sky Sport: “Bertolacci è stato pagato troppo? Bisogna investire sui giovani di qualità e smetterla di puntare su parametri zero ultratrentenni. Mihajlovic sta costruendo una squadra al Milan. Stanno prendendo gente con temperamento, costruendo una squadra combattiva“.  , in Italia da due giorni che ha rilasciato a Milannews.it queste dichiarazioni: Confermo che il Milan e il giocatore hanno trovato un accordo. Carlos ha scelto il meglio per il suo futuro, è normale che sia felice. L’accordo per quanti anni? Questo è meglio chiederlo al club rossonero”. A Bacca andranno circa 2,5 milioni per i prossimi 5 anni mentre al Siviglia il Milan pagherà l’intera clausola doi 30 milioni.  – Il primo acquisto del Milan per il calciomercato estivo 2015 sarà Bertolacci. Ormai è tutto definito e la settimana prossima il giocatore della Roma sosterrà le rituali visite mediche per poi firmare il contratto che lo legherà ai colori del Diavolo. Un’operazione costata un po’ alle casse di via Aldo Rossi, ben 20 milioni di euro bonus compresi, ma secondo Luca Marchetti di Sky si tratta di soldi ben spesi: «Il Milan ha puntato tutto su Bertolacci – scrive il giornalista su Calciomercato.it Mihajlovic voleva una mezz’ala sinistra che avesse tempi di inserimento, fosse brava tecnicamente e avesse 4/5 gol nelle gambe. La foto di Bertolacci. Certo: in mezzo si è passati per le forche caudine di Kondogbia e per il dietrofront di Jackson Martinez. Ma nel mercato non si possono sempre raggiungere tutti gli obiettivi: l’importante è sapersi riorganizzare e arrivare comunque dove ci si era prefissati. E Bertolacci è stata una delle più belle sorprese di quest’anno, in Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori