CALCIOMERCATO NAPOLI / Laudisa: Decisivi i soldi per Imbula al Porto 29 e 28 giugno 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, secondo Carlo Laudisa pare che i soldi abbiano fatto la differenza per il passaggio di Giannelli Imbula al Porto. Sul calciatore c’erano anche il Napoli e l’Inter.

perotti_gonzalez
Diego Perotti, attaccante Genoa (Infophoto)

Si era parlato anche di Napoli oltre che di Inter per il centrocampista del Marsiglia Giannelli Imbula. Il calciatore è praticamente prossimo a firmare con il Porto. Ne ha parlato Carlo Laudisa a Gazzetta Tv sottolinaendo il suo parare sul futuro della trattativa: “Sono stati decisivi i soldi mesi sul piatto della bilancia da parte dei portoghesi. Questi garantiranno al calciatore di giocare in Champions League quest’anno (cosa che non potevano fare Inter e Napoli ndr). Il parere della Doyen Sport è ovviamente importante“. Mentre l’Inter con l’acquisto di Geoffrey Kondogbia è già praticamente al completo in mezzo al campo bisognerà capire quali sono le intenzioni del Napoli nella campagna di rafforzamento nel reparto in mezzo al campo.

Il Napoli è alla ricerca di un terzino di buona fisicità e che sappia adattarsi a entrambe le corsie esterne. Ne ha parlato il giornalista del Corriere dello Sport Ciccio Marolda ai microfoni di Radio Marte: “Tra Matteo Darmian e Sime Vrsaljko io prenderei il primo che è un calciatore importante ed è anche un ragazzo con la testa sulle spalle. Il Torino chiede venti milioni di euro. Il fattore a favore del croato è il fatto di avere tre anni in meno del calciatore del Torino“.

Il mercato del Napoli sta sicuramente facendo temporeggiare gli addetti ai lavori sui giudizi anche perchè la svolta italiana non sta portando nomi altisonanti, ma comunque molto funzionali a un nuovo tecnico come Maurizio Sarri che negli ultimi anni ha fatto molto bene. Ha parlato a Radio Marte il giornalista Ivan Zazzaroni: “Il Napoli non va più sui singoli nomi, ma sul gioco. Vediamo se questo premierà o meno. I nomi che girano non fanno impazzire, ma Sarri dovrà dare il meglio in campo. Reina? Mi chiedo perchè sia andato via. Valdifiori? Si è imposto nelle due stagioni alle nostre spalle. Darmian e Vrsaljko sono nomi buoni, mentre Allan non mi fa impazzire. Oikonomou ha fatto bene quest’anno e di testa le prende tutte, deve crescere sul piano dell’attenzione“.

Diego Perotti potrebbe sbarcare a Napoli durante il calciomercato estivo in corso. Stando a quanto svelato dal collega de La Gazzetta dello Sud, Emanuele Cammaroto, il centrocampista offensivo del Genoa sarebbe ormai vicinissimo a vestire i colori azzurri: «Il Napoli sta chiudendo per Diego Perotti del Genoa – dice a Napolimagazine.comal 90% sarà lui il trequartista della squadra di Sarri. Perotti ha bloccato il Watford perchè aspetta il Napoli. Il club azzurro ha già raggiunto nelle scorse ore un accordo di massima con l’entourage del giocatore e adesso è vicino quello col Genoa. Preziosi chiede 10 milioni ma è possibile che il Napoli riesca a limare qualcosa, magari inserendo una contropartita. Al Genoa interessano El Kaddouri e Dezi». Il Napoli ha provato invano ad acquistare Saponara, ma alla fine ha deciso di virare sul rossoblu, reduce da una stagione senza dubbio positiva in Liguria: «Saponara costa troppo e non si sente nemmeno pronto per il grande salto – ha aggiunto Cammaroto – il paradosso è che il Napoli potrebbe prendere una seconda scelta che vale più della prima. Ricordiamo pure che il padre di Perotti ha giocato con Maradona. Per questo il ragazzo porta il nome del Pibe de Oro».

Dopo gli arrivi già ufficializzati di Pepe Reina e Mirko Valdifiori, il Napoli sfrutterà i prossimi giorni per innestare nuovamente il centrocampo nonché le fasce. Sono queste le due priorità di De Laurentiis, a cominciare da un nuovo terzino: «Il Napoli ha le idee molto chiare sulle cose da fare – dice il noto esperto di mercato, Alfredo Pedullà, attraverso le pagine del proprio sito web – uno o due esterni: Darmian e Vrsaljko nell’ordine, ma potrebbero arrivare entrambi in caso di qualche cessione sulle fasce. Presto verrà fatto un punto sui difensori centrali, ma Oikonomou va sempre tenuto in considerazione». Novità, come dicevamo, sono attese anche in mezzo al campo, dove vi sono un paio di calciatori nel mirino, a cominciare dal solito Allan dell’Udinese: «Il Napoli stringerà per Darmian e/o Vrsaljko, ma ritornerà a parlare con l’Udinese per Allan – prosegue Pedullà nella sua disamina sul mercato azzurro – a centrocampo qualcuno partirà (Inler indiziato, Jorginho piace al Toro come anticipato). Soriano resta un obiettivo concreto e potrebbe prescindere da Allan, tutto potrebbe essere più semplice quando lo specialista della Samp dovesse memorizzare che il Milan si è defilato».

Dopo Valdifiori e Reina il Napoli vuole sfruttare il calciomercato estivo per assicurarsi Riccardo Saponara. Il giovane talento dell’Empoli viene da sei mesi senza dubbio positivi in Toscana e gli azzurri lo vorrebbero nella propria rosa. A riguardo ha parlato Lorenzo Stovini, ex calciatore dell’Empoli, che intervistato dai microfoni di Radio Kiss Kiss ha ammesso: «Saponara è un buonissimo giocatore, ha fatto un anno molto positivo e potrebbe essere utile al Napoli. Sia lui che Valdifiori hanno fatto una grande annata. Certo che stare accanto a campioni come Higuain può dar modo di imparare, poi sta al giocatore capire la realtà diversa da Empoli. Campioni di questo calibro devono aiutare i giovani, se messi in condizioni di far bene sono ottimi giocatori anche se sono alle prime esperienze in serie A». Il Napoli avrebbe offerto 14 milioni di euro per l’ex Milan, ma la richiesta sarebbe di ben 20 milioni: ci sarà modo per trattare?

Ha ufficializzato già due arrivi in questo albore di calciomercato estivo. Dall’Empoli è sbarcato Mirko Valdifiori, mentre Pepe Reina, dopo la parentesi Bayern Monaco, è tornato fra le fila degli azzurri. Un acquisto, quello del portierone spagnolo, accolto così da Mikaela Calcagno, nota giornalista di Sportmediaset: «Reina oltre ad essere un gran portiere è un leader – le parole rilasciate ai microfoni di Radio Kiss Kiss ed era quello di cui il Napoli aveva bisogno. Credo sia un ottimo colpo per gli azzurri. Il mercato italiano ci ha regalato già parecchie operazioni interessanti e credo ce ne saranno ancora molte altre».

Continuano le voci di calciomercato sul futuro di Gonzalo Higuain, nonostante settimana scorsa il presidente del Napoli abbia chiarito che vorrebbero 94 milioni di euro per strappare El Pipita dalla squadra partenopea. Chi ha risposto alle indiscrezioni serpeggianti è stato il padre dell’attaccante argentino, Jorge Higuain, che cura anche gli interessi economici del ragazzo. Queste le parole raccolte dal sito tuttonapoli.net: “Mi stanno contattando ogni giorno, ma sulla situazione di Gonzalo ma non ho nulla da dire. La clausola? Ne parli il presidente, a lui piace molto”. La posizione di Gonzalo Higuain sembra al momento in stand-by e probabilmente tale resterà sinché l’Argentina non terminerà la Coppa America (nella notte tra martedì e mercoledì disputerà la semifinale contro il Paraguay). 

Il Napoli è alla ricerca di un centrocampista offensivo e negli ultimi giorni si è parlato anche di Diego Perotti tra i possibili obiettivi partenopei, in alternativa a Riccardo Saponara dell’Empoli. Parlando al quotidiano ligure Il Secolo XIX il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha commentato questa ipotesi di calciomercato: “Watford a parte, non sono arrivate offerte per lui. Lazio, Milan, Inter e Napoli si sono interessate ma poi nulla di concreto. Per me resta, non va da nessuna parte, però non posso fare follie, niente deroghe al tetto ingaggi: non ce lo possiamo permettere. Posso aumentargli l’ingaggio fino al milione ma oltre non posso andare. Non posso certo arrivare a 1,8 come gli è stato offerto. Dipende da lui“. Messaggio chiaro: ceduto Iago Falqué il Genoa vorrebbe trattenere Perotti, ma se le offerte per cartellino ed ingaggio saranno di un certo livello non si potrà dire di no. Per il momento il Watford rimane favorito nella corsa al numero 10 genoano, reduce da un campionato straordinario con la maglia del Grifone; l’impressione però è che l’argentino preferirebbe rimanere in Italia. Il Watford della famiglia Pozzo è fresco di promozione in Premier League.  Il club azzurro lavora a una piccola rivoluzione passando dal 4-2-3-1 di Rafà Benitez al centrocampo più folto e con un playmaker basso di Maurizio Sarri. Ne ha parlato Michele Criscitiello a SoccerWeb24: “Nessun ridimensionamento con Maurizio Sarri. Cambia il progetto ed è come se vai a mangiare pesce o carne, non è che se mangi la carne allora sei un poveraccio. E’ un altro tipo di piatto e un’altra cucina. Abbiamo visto che cosa si è fatto con i nomi, vediamo cosa accadrà con gli uomini di provincia“. Tra i protagonisti del mercato azzurro ci sarà sicuramente Cristiano Giuntoli direttore sportivo arrivato da pochissimo dal Carpi in azzurro. Ha espresso le sue sensazioni l’osservatore Michele Rea a Napoli Magazine: “Ero a Castiglioncello per i Tmw Awards. Ho avuto modo di chiacchierare con il nuovo direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli. E’ stato di una disponibilità sorprendente. Non ha avuto problemi a raccontarmi delle cose molto interessanti. Mi ha confermato che Higuain resterà in azzurro e che il loro obiettivo non è cercare giocatori dall’alto profilo ma ragazzi che sentano la maglia azzurra come una seconda pelle. Faranno piazza pulita di alcuni calciatori stranieri. Zapata andrà via in prestito e Darmian con Allan sono giocatori sui quali si sta lavorando. La priorità rimane la difesa e stanno cercando anche un trequartista“. L’arrivo di Maurizio Sarri al Napoli cambierà molto il volto della squadra campana pronta a rivoluzionare il suo modo di giocare. Ne ha parlato l’agente Alessandro Pellegrini ai microfoni di SoccerWeb24.com: “Sarri non sarà influenzato da un contratto in scadenza. Faccio sempre l’esempio del matrimonio e della convivenza. Esistono matrimoni che hanno contratti illimitati e dopo pochi mesi terminano. Poi ci sono convivenze che invece stanno in piedi anche venti anni. Per il contratto non ci sono problemi. La trattativa è stata molto lunga, il tempo dedicato da parte di tutti un po’ ridotto. La volontà però c’è stata dal primo giorno. Sarri è un allenatore come tutti dovrebbero essere. Gioca a calcio seguendo le caratteristiche dei giocatori che ha a disposizione. Dipenderà molto dal ritiro. Alla fine deciderà se giocare con il 4-3-3 o il 4-3-1-2 certo che la presenza di Saponara darebbe vantaggi nel passare da uno all’altro“. vive l’ennesima telenovela su Gonzalo Higuain. Molte squadre lo vorrrebbero, lui stesso andrebbe volentieri lontanpo da Napoli ma è ostaggio di una clausola sul suo contratto di 94 milioni. Tanto, forse troppo per un giocatore che negli ultimi tre anni non ha vinto praticamente nulla du importamnte. Tanti i rumors di calciomercato che riguardano il suo futuro, ma a spegnere ogni scenario ci ha pensato il direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli che ha accennato a un retroscena di mercato senza però dare molti indizi: “Per Gonzalo abbiamo ricevuto dei sondaggi, anche in Italia. Non dal centro Italia“. Qualcuno ha pensato a Milan e Juventus… Sogna di allenare il Napoli, l’ex Pallone d’Oro ed ex campione del mondo 2006, Fabio Cannavaro. Lo storico difensore è pronto ad iniziare la carriera da allenatore e nel suo futuro spera ci sia la panchina del club partenopeo. Lo ha detto il diretto interessato, intervistato dai microfoni de Il Corriere dello Sport: «Fallimento Parma? Dispiace veramente vedere un club che ho vissuto per sette anni finito così. Nonostante sia molto brutto alle volte il fallimento può essere l’occasione per ripulire e ripartire alla grande. Un po’ com’è accaduto al Napoli, squadra che mi piacerebbe allenare insieme alla Nazionale: bisogna sempre sognare e pensare in grande».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori