Calciomercato Milan/ News, Nosotti: El Shaarawy non se ne andrà, ecco perché. Notizie al 5 giugno 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, secondo il noto giornalista di Sky Sport, Marco Nosotti, il giovane attaccante rossonero Stephan El Shaarawy, non lascerà Milanello durante il mercato estivo

cresta_elshaarawy
Stephan El Shaarawy - Infophoto

Sono molte le partenze previste in casa Milan in vista del calciomercato della prossima estate, ma fra queste non dovrebbe figurare Stephan El Shaarawy. L’attaccante italo-egiziano viene da una stagione davvero travagliata, condita da moltissimi infortuni e poche prestazioni positive, e starebbe meditando l’addio per sbarcare all’estero. Secondo il noto giornalista di Sky Sport, Marco Nosotti, ormai da anni a fianco del Milan, l’ex Genoa non dovrebbe fare le valigie: «Penso che resterà al Milan – il pensiero del collega della tv satellitare – anche perché gli infortuni lo hanno tenuto per tanto tempo lontano dai campi da gioco e adesso ha voglia di tornare ai livelli del passato. Il Milan deve ricostruire la squadra intorno a lui e credo che non lascerà i rossoneri durante la prossima estate».

Continuano le nuove idee in casa Milan in vista del calciomercato della prossima estate. Con l’avvento ormai prossimo di Sinisa Mihajlovic, stanno cambiando i nomi sul taccuino di Galliani, e l’ultima idea porta a Torino e precisamente a Nikola Maksimovic. Secondo le ultime indiscrezioni circolanti pare che il tecnico abbia chiesto il difensore della nazionale serba (suo connazionale), di proprietà del Torino. 23 anni, Maksimovic è in grado di occupare tutti i ruoli della retroguardia, compreso quello dei due terzini. Il suo contratto scadrà nel 2018 ma per convincere Cairo alla cessione Galliani potrebbe giocarsi la carta Cerci.

Fa sul serio e vuole riportare in Italia Zlatan Ibrahimovic durante il calciomercato della prossima estate. Come sottolineato da La Gazzetta dello Sport, quest’oggi Adriano Galliani sarà a Berlino visto che l’UEFA premierà i rossoneri per le 7 Champions League vinte. Nell’occasione incontrerà Mino Raiola, procuratore dello svedese, già contattato telefonicamente negli scorsi giorni. Mihajlovic lo conosce bene, avendolo già allenato all’epoca dell’Inter, e lo stesso Ibra gradirebbe rimettere piede in Italia. Il problema principale resta di natura economica, visto che lo svedese guadagna circa 10 milioni netti annui, mentre il Milan si potrebbe spingere fino a 5/6 con un contratto più lungo rispetto a quello attuale con il Paris Saint Germain.

In occasione del calciomercato estivo potrebbe tornare in Italia Aleksandar Kolarov. Il terzino/esterno di sinistra del Manchester City sarebbe uno dei primi nomi fatti dall’ormai neo-tecnico rossonero, Sinisa Mihajlovic, come svelato in queste ore dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio. Il Milan punta quindi a rafforzarsi sulla corsia di sinistra con Antonelli nel ruolo di terzino e l’aggiunta appunto del nazionale serbo sull’esterno. L’operazione non è delle più semplici visto l’aspetto economico, ma il giocatore potrebbe lasciare l’Inghilterra nelle prossime settimane, e il Milan è pronto ad accoglierlo a braccia aperte.

Grandi cambiamenti in casa Milan nelle prossime ore. A breve dovrebbe essere comunicato ufficialmente il divorzio da Pippo Inzaghi. Formalmente la dirigenza ha già esonerato il piacentino, ma manca la testimonianza pubblica. Insieme a Super Pippo dirà addio un altro pezzo del Milan come Mauro Tassotti. Dopo trentacinque anni lo storico terzino rossonero, poi secondo allenatore dei vari Ancelotti, Allegri e via discorrendo, lascerà Milanello, non essendovi spazio nello staff di Mihajlovic. Il tecnico serbo ha scelto alcuni dei suoi collaboratori, a cominciare da Antonio Bovenzi, da cinque anni al suo fianco. Resterà nel centro sportivo rossonero Alfredo Magni, preparatore dei portieri. Sinisa firmerà un biennale da 2 milioni di euro, e la presentazione avverrà la prossima settimana.

, presidente della Sampdoria, ai microfoni di Sportitalia ha parlato di Giampaolo Pazzini e di Sinisa Mihajlovic: “Io sono pazzo di lui. Il mister lo ha chiesto e credo che se lui si metterà una mano sul portafoglio e verrà per amore, il prossimo anno sarà nostro. Mihajlovic? E’ un grande lavoratore e professionista. Il Milan è stato più veloce di Aurelio De Laurentiis. Penso che però avrà in mente altro perché è veloce essendo uomo di cinema“. Al Milan è stato accostato anche Eder, che piace pure ad altre società. Il patron blucerchiato avverte però le pretendenti: “Dare moneta, vedere cammello. Quello è un cavallo da corsa. Se Sinisa c’ha la grana viene e lo paga. Senza soldi si saluta. Eder è mio e me lo tengo“. Anche Lorenzo De Silvestri, Roberto Soriano e Pedro Obiang sono stati accostati ai rossoneri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori