Calciomercato Milan/ News, Galliani incontra il procuratore di Alex. Notizie al 5 giugno (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, con la cessione delle quote di minoranza a Mr.Bee i rossoneri potrebbero aprire un nuovo corso. La società avrebbe a disposizione 150 milioni da investire in estate.

Mihajlovic
Mihajlovic Infophoto

In casa Milan continua a tenere banco la situazione del difensore brasiliano Alex, il cui futuro verrà deciso nei prossimi giorni. Nella giornata odierna l’amministratore delegato Adriano Galliani ha incontrato Kia Joorabchian, il procuratore del giocatore; al vaglio diverse ipotesi per il futuro del difensore. Secondo quanto riferito da Sky Sport, il calciatore potrebbe lasciare l’Italia per fare ritorno in Sud America dove attenderlo ci sarebbe il Santos. Alex è approdato in rossonero nel 2014 e ha collezionato solo 21 presenze. 

Il pomeriggio di oggi rimarrà nella storia del Milan. Silvio Berlusconi ha deciso di cedere le quote di minoranza a Mr.Bee, una strategia che aumenterà notevolmente le possibilità di competere sul mercato della società meneghina. Secondo quanto riporta questa sera SportItalia pare che l’ingresso in società di Mr.Bee porterà a disposizione ben 150 milioni di euro da investire sul mercato. Una cifra enorme che potrebbe portare in rossonero quattro-cinque giocatori di spessore internazionale per rifondare una squadra che possa tornare a competere per il momento in Italia e poi anche in Europa.

Mentre Sky Sport 24 svela che l’incontro ad Arcore tra Mr.Bee e Berlusconi è finito, si pensava che Sinisa Mihajlovic fosse davvero a un passo dalla panchina dei rossoneri. Marco Bellinazzo durante ”Tutti Convocati” ha mischiato le carte in tavola: “La posizione di Mihajlovic va tenuta un attimo sotto osservazione. Il tecnico non l’ha ancora ufficializzato e il cambio di proprietà potrebbe portare a diverse novità. Emery del Siviglia è molto vicino al fondo Doyen e potrebbe essere il nome nuovo e buono in caso di cessione”.

Dirà a brevissimo addio a Pippo Inzaghi per lasciare spazio a Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo avrà il compito di guidare la rinascita del club rossonero dopo anni bui. Una scelta giusta quella di punta sull’ex Sampdoria, come spiega il noto Fabio Ravezzani, direttore di Telelombardia, intervenuto nelle scorse ore ai microfoni di Tuttomercatoweb: «Mihajlovic? Aspettiamo intanto l’annuncio, perché con tutte le giravolte che ci sono state almeno un minimo di cautela ci vuole. Detto questo lo ritengo l’uomo giusto arrivato al Milan nel momento giusto. Questo Milan è troppo anarchico con personalità difficili da controllare, basti vedere gli espulsi in stagione, gli isterismi, Menez che gioca per conto suo o gli atteggiamenti di Mexes e Cerci. In questo senso uno come Mihajlovic serve al Milan». La prima scelta del Milan era Carlo Ancelotti, ma il tecnico di Reggiolo ha preferito prendersi un anno sabbatico. Un’ipotesi a cui Ravezzani non ha mai creduto: «Mi è sembrato un tentativo maldestro del Milan di tappare le falle in un periodo pre-elettorale. Ancelotti non aveva validi motivi per tornare e il Milan ha remato controcorrente per abbellire il rifiuto. Galliani ha usato tutta la sua influenza sui media e su Ancelotti supplicando il tecnico a dire “no” dopo le elezioni per non far fare brutta figura al presidente. E guarda caso la risposta è arrivata martedì».

Potrebbe cedere Valter Birsa a titolo definitivo approfittando del calciomercato della prossima estate. L’attaccante di proprietà dei rossoneri ha vissuto una buona stagione in Veneto, fra le fila del Chievo Verona. Stando alle ultime indiscrezioni il tecnico dei giallo-blu, Rolando Maran, considera il nazionale sloveno una pedina importante del proprio scacchiere e di conseguenza avrebbe chiesto al proprio ds, Luca Nember, di iniziare le trattative con il Milan. In via Aldo Rossi non avranno assolutamente problemi a cedere il giocatore, alla luce anche del suo contratto in scadenza a giugno .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori