Calciomercato Roma / News, Pedullà: “Destro al Monaco, trasferimento ancora possibile”. 12 e 11 luglio 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news: analisi e commenti in diretta 12 e 11 luglio 2015. Secondo Pedullà resta possibile il trasferimento di Mattia Destro al Monaco. 

marchisio_totti
Totti (Infophoto)

La mancata cessione degli attaccanti fuori dal progetto sta bloccando il calciomercato in entrata della Roma, alla ricerca di un centravanti di spessore. Dopo la mancata partenza di Gervinho, continua a tener banco la vicenda Destro che fino a pochi giorni fa sembrava ad un passo dalla cessione al Monaco (i monegaschi, nel frattempo stanno per ufficializzare l’arrivo di Stephan El Shaarawy dal Milan). Secondo Alfredo Pedullà, nonostante l’arrivo imminente del “Faraone”, il passaggio di Mattia Destro al Monaco è ancora possibile e la formula potrebbe essere il prestito con riscatto obbligatorio. Pedullà non ha escluso possibili piste italiane per Destro, che potrebbe far comodo alla Fiorentina (nel caso in cui partisse Mario Gomez) e al’ambizioso Bologna, bloccato dall’elevato ingaggio dell’attaccante marchigiano. 

La Roma sembra pronta sacrificare il centrale Alessio Romagnoli, alla ricerca di denaro da investire per l’acquisto di una punta pesante. Il nome più ricorrente è quello di Edin Dzeko, centravanti del Manchester City che però costa molto. Per questo si potrebbero accettare le lusinghe per Romagnoli che arrivano direttamente dal Milan dove è arrivato il suo ex tecnico alla Sampdoria, Sinisa Mihajlovic. Ne ha parlato a Sky Sport il tecnico dell’Under 21 Gigi Di Biagio che però è convinto delle qualità del centrale: “Spero di non vedere più in Under 21 Alessio Romagnoli, perchè secondo me è pronto per la Nazionale maggiore come rugani, Zappacosta, Sturaro, Berardi, Crisetig, Castaldi e Belotti“.

In casa Roma si deve iniziare a pensare a un dopo Francesco Totti, nonostante il numero dieci continuerà a giocare e probabilmente non solo per la stagione che è appena iniziata. ne ha parlato Giacomo Losi ex capitano dei giallorossi a Calciomercato.com: “Totti è un grande campione e ha raggiunto questo traguardo della sua carriera grazie alla sua tecnica e al suo stile di vita, non tutti fanno 24 stagioni con la stessa squadra. Bisogna però cercare un sostituto per l’età che ha. Non si discute Francesco che è paragonabile solo a eroi del calcio come Di Stefano. Ancora riesce a dare lezione di calcio a tutti, ma gli anni passano per tutti. E’ diventato più lento nella corsa e nella velocità del tiro“.

Nella prossima stagione Daniele Verde giocherà nel Frosinone. Il giovane talento di proprietà della Roma è stato ceduto in prestito al club ciociaro per il campionato 2015-16; dunque si tratta soltanto di un arrivederci con i capitolini. Il ragazzo spera di ritagliarsi un ruolo da protagonista con la maglia gialloblu, l’obiettivo è di emergere tra i giocatori più promettenti della nostra Serie A: “Vengo in una piazza importante – ha dichiarato – darò il massimo per questa maglia. Non posso promettere niente, so che i tifosi sono però molto calorosi e darò tutto per loro”. Sul suo nuovo tecnico Stellone: “So che è un grande allenatore, sono contento di far parte di questo gruppo. Il ruolo? Lo deciderà il mister. Sono a sua disposizione e deciderà lui dove impiegarmi. Mi adatterò a qualunque ruolo perchè solo così si cresce”. Verde quest’anno ha avuto modo di mettersi in mostra con la maglia della Roma quando tra squalifiche e infortuni si era resa necessaria la sua presenza. E’ un attaccante rapido e bravo a saltare l’uomo, abile nello spazio e intelligente a giocare per la squadra. Sicuramente farà bene a Frosinone. 

Una sconfitta che brucia, anche se in amichevole. La Roma quest’oggi ha perso 2-1 contro il Gyirmot Gyor, risultato che ha sorpreso tutti gli addetti ai lavori. Al termine della partita Leandro Castan ha detto la sua sulla prestazione della squadra: “Sono arrabbiato, abbiamo lavorato tanto ma quando si gioca bisogna vincere, siamo molto… incavolati. Vincere un trofeo? Quando non vinci da tanto tempo è normale voler vincere, bisogna avere la personalità di mettere il 100%, sarà un anno lungo e difficile, i tifosi non hanno già tanta pazienza”. Lavorare intensamente per migliorare, è questa la ricetta corretta per Castan che poi ha aggiunto: “Forse protestiamo troppo, dobbiamo essere più cattivi, se non vai e quello viene, ti ammazza: bisogna stare più attenti e imparare che il calcio non è bello, bisogna giocare brutto e fare cose più semplici. È presto per parlare di disorganizzazione, abbiamo fatto anche la parte atletica. Abbiamo altre 6-7 settimane per lavorare”.  Al termine dell’amichevole persa oggi dai giallorossi contro il Gyirmot Gyor, il tecnico della Roma Rudi Garcia ha detto la sua sulla prestazione della squadra ai microfoni di Roma Tv: “Odio perdere – ha dichiarato il mister francese – possiamo fare meglio, abbiamo lavorato tanto e siamo stanchi, ma anche stanchi bisogna fare meglio. I giovani hanno dato tutto, hanno anche segnato, ci sono insegnamenti interessanti, andremo in Australia anche con alcuni di loro”. Sfide importanti all’orizzonte: “Arriveranno amichevoli importanti, quelli di oggi dovranno affrontare queste squadre. Questo modulo è una possibilità – ha proseguito Garcia – abbiamo finito anche con il 4-4-2, abbiamo tanti giocatori in meno e bisogna adattarsi, senza Florenzi non avevamo terzini, i giovani che lo hanno sostituito hanno fatto bene”. Intervenuto a Sky Sport 24, il giornalista Mario Giunta, volto noto degli appassionati di mercato, ha parlato della trattativa Milan-Monaco che porterà alla cessione da parte dei rossoneri di Stephan El Shaarawy. Giunta ha sottolineato come l’acquisto di un giocatore offensivo come l’italo-egiziano da parte del Monaco “non pregiudica la trattativa per Destro“, ricordando come i monegaschi siano “alla ricerca di una prima punta di ruolo“. Il giornalista ha concluso dicendo che la cessione del 92 rossonero, potrebbe portare un “tesoretto” di circa 18 milioni nelle casse del Diavolo “che potrebbero essere reinvestiti per convincere la Roma a cedere Romagnoli“.   Secondo quanto rivelato da Angelo Mangiante di Sky Sport, il difensore della Roma, Romagnoli, potrebbe non partire per la tournèe australiana con i giallorossi qualora il Milan decidesse di dare un’accelerata alla trattativa per il difensore. Un’operazione che potrebbe accontentare tutti: la squadra di Sinisa Mihajlovic,infatti, rinforzerebbe il reparto arretrato con un elemento di spessore; la Roma otterrebbe invece un’importante plusvalenza da reinvestire sul calciomercato mentre Romagnoli avrebbe assicurato il posto da titolare, cosa tutt’altro che certa nella capitale.  Il team manager della Roma, Manolo Zubiria, ha parlato ai microfoni di Roma TV sul momento dei giallorossi: “Siamo contenti, siamo pronti per partire per l’Australia – ha dichiarato – stiamo lavorando bene. C’è un ritmo di lavoro diversi, curiamo i dettagli, però ogni giorno abbiamo la situazione sotto controllo, questa volta abbiamo fatto una settimana, ma è già un mese che si lavora, lavoriamo sempre meglio”. Il calciomercato della Roma finora non è stato particolarmente vivace né in entrata né in uscita. I due discorsi sono collegati, perché ovviamente riuscire a vendere bene facilita anche gli acquisti. In tal senso risulta particolarmente interessante l’analisi effettuata da Piero Torri ai microfoni di Tele Radio Stereo: “La Roma ci sta mettendo una vita per vendere Mattia Destro al Monaco, il Milan sembra che in due ore ha già venduto El Sharaawy. Perlopiù a 20 milioni”. Il paragone fra i giallorossi e i rossoneri si fa ancora più interessante se si considera che si dice che il Milan possa utilizzare questi soldi proprio per presentare alla Roma l’offerta decisiva per Alessio Romagnoli. Chissà, magari sarà proprio questa cessione a sbloccare il mercato della Roma… Il nome nuovo per la porta della Roma è sicuramente Salvatore Sirigu, portiere del Psg e della Nazionale italiana, secondo di Buffon. Nonostante la chiusura da parte del suo agente, Sirigu piace molto in casa Roma. L’ex portiere della Lazio Nando Orsi, oggi apprezzato opinionista, ha elogiato il portiere del Psg: “Sarebbe un grande colpo, darebbe ampie garanzie alla Roma per quanto riguarda il ruolo di portiere“. Un pensiero diffuso in casa giallorossa anche perché Morgan De Sanctis non è più giovanissimo e la Roma ha intenzione di puntare su un portiere di grande livello in vista della prossima stagione.  Il calciomercato prosegue e la Roma sembra avvicinarsi in modo lento ma inesorabile ai suoi obiettivi. In particolare ad Edin Dzeko per il quale settimana prossima potrebbe tenersi l’incontro decisivo, con il Manchester City. Nel frattempo addetti ai lavori ed opinionisti spendono le prime opinioni sull’operato dei dirigenti e la validità delle operazioni. Intervistato dal sito tuttomercatoweb.com, l’ex centrocampista della Roma Giuseppe Giannini ha parlato del calciomercato schierandosi dalla parte del ds Walter Sabatini: “Dall’esperienza di Sabatini e dalla credibilità che si è costruito credo che si sia già mosso sul fronte entrate. Sono fiducioso, Dzeko è un possibile obiettivo della Roma e se lo stesso Sabatini ne ha parlato significa che ha qualcosa in mano“. I prossimi giorni potrebbero dare ragione al Principe. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori