Calciomercato Inter/ News, Longo si aggiunge al reparto offensivo Notizie 13 e 12 luglio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, tra gli obiettivi del club nerazzurro c’è Perisic del Wolfsburg. Del croato ha parlato il direttore sportivo del club che però sottolinea la sua incedibilità.

shaqiri_paredes
Xherdan Shaqiri, attaccante dell'Inter (Infophoto)

Nonostante la ricerca di un nuovo attaccante, l’Inter potrebbe rivedere il proprio calciomercato valutando le prestazioni di un prodotto del vivaio come Samuele Longo, ragazzo dalle caratteristiche simili a quelle di Perisic. Dopo aver disputato la scorsa stagione col retrocesso Cagliari, la punta classe ’92 ha raggiunto i Nerazzurri nel ritiro di Riscone di Brunico come riporta il sito Calciomercato.com con uno dei nuovi acquisti, il colombiano Murillo, quest’ultimo reduce dalle vacanze dopo la Coppa America disputata in Cile. Con ventisette presenze condite da nessun goal nel 2014-2015 in Sardegna, il giovane nato a Valdobbiadene partirà con Mancini per la Cina e probabilmente farà valere le sue carte in allenamento ed in amichevole nonostante le voci di mercato che lo vedono lontano da Milano in direzione del neopromosso Bologna per vestire ancora i colori rossoblu seppur con un’altra formazione. La squadra emiliana inoltre, secondo quanto riportato dal Corriere di Bologna, sta lavorando col direttore sportivo Corvino anche per un altro giovane nerazzurro come il Rumeno Puscas e probabilmente tenterà di aggiungere alle sue file il doriano ed ex interista Alfred Duncan.

Tra i calciatori nel mirino dell’Inter c’è sempre il croato Ivan Perisic, esterno d’attacco del Wolfsburg giocatore rapido e molto intelligente. Le parole però di Klaus Allofs, ds del Wolfsburg, hanno smorzato l’entusiasmo dei nerazzurri. Questi ha parlato così: “I nerazzurri erano molto interessati a Kevin de Bruyne e a Ivan Perisic. L’Inter sta lavorando a qualcosa di nuovo, noi però non vogliamo cedere nessuno. Sappiamo qual è il nostro progetto e anche i calciatori ne sono a conoscenza“. Sembra quindi sempre più difficile arrivare all’esterno alto della Croazia.

Il nome di Stevan Jovetic non smette di essere al centro delle cronache di calciomercato di casa Inter. Il club nerazzurro è alla ricerca di due innesti per l’esterno, ed oltre a Ivan Perisic attenzione a Jo-Jo. L’operazione riguardante il giocatore del Manchester City è però legata all’arrivo o meno di Mohamed Salah, che nelle prossime ore potrebbe definitivamente dire addio alla Fiorentina. Con Jovetic c’è già un’intesa di massima per un quadriennale da 3,2 milioni di euro netti all’anno, mentre con i Citizens l’accordo sarebbe sui 15 milioni di euro per il prestito con obbligo di riscatto, di cui 2/3 come oneri.

Lascerà l’Inter in occasione del calciomercato estivo in corso. L’esterno d’attacco della nazionale svizzera verrà ceduto dai nerazzurri per lasciare spazio a Perisic e dovrebbe fare ritorno in Bundesliga. Sulle sue tracce vi è da giorni lo Schalke 04, destinazione gradita dal nazionale elvetico, ma l’operazione non è ancora chiusa. L’offerta della società di Gelsenkirchen è pari a 17 milioni di euro, ma per racimolare quella somma il club tedesco dovrà prima dare vita ad una cessione importante. Tutto fa pensare che possa lasciare i Kongsblauen uno fra Matip, Farfan e Draxler.

Tanto calciomercato in entrata in casa Inter ma anche le uscite non mancano. Dopo i vari colpi Kondogbia, Miranda, Montoya, Murillo e via dicendo, in corso Vittorio Emanuele stanno pensando di sfoltire la rosa dei vari esuberi. Si comincia con Rene Khrin, giovane calciatore sloveno che stando a quanto svelato in queste ultime ore dalla redazione di Sky Sport, sarebbe finito nel mirino del Granada. La società spagnola è in ottimi rapporti con corso Vittorio Emanuele dopo l’affare Murillo e non è da escludere che l’Inter possa girare il favore, cedendo appunto Khrin agli iberici: la trattativa è già iniziata e si discute su una cessione a titolo definitivo.

È uno dei volti nuovi dell’Inter 2015-2016. Approfittando del calciomercato estivo e della possibilità di fare un acquisto di qualità a costo zero, in corso Vittorio Emanuele hanno riportato alla base l’esterno francese, la scorsa stagione fermo ai box per problemi cardiaci. Poco fa ha parlato dal ritiro di Riscone di Brunico lo stesso giocatore, dicendo: «Ho la possibilità di tornare e giocare con una grande squadra, posso tornare al più presto al mio livello. E’ una doppia sfida, personale». Biabiany vuole giocarsi le sue chance con la casacca nerazzurra: «Prestito? Ora voglio rimettermi in gioco e confrontarmi con grandi giocatori, quindi penso di rimanere qua». E pensare che per ben due volte ha sfiorato la casacca del Milan: «Mi voleva l’anno scorso – conferma – non quest’estate. Sono loro che mi hanno scoperto il problema. Io ero rimasto al Parma, ho accettato il Milan l’anno scorso perchè era una sfida grande». Poi Biabiany chiude così: «L’Inter mi ha dato tutta la sua disponibilità, con loro ho un ottimo rapporto, la sento sempre come casa mia. Quando ho avuto la possibilità di tornare a giocare ci siamo sentiti subito e ho cominciato la preparazione. E’ sempre stata la mia prima scelta».

Il nome di Ezequiel Lavezzi continua ad aleggiare nelle cronache di calciomercato di casa Inter. Nelle scorse ore l’agente ha fatto chiaramente capire che il Pocho gradirebbe un ritorno in Serie A, e i nerazzurri quanto la Juventus sono alla finestra. L’ipotesi è fattibile alla luce del contratto dello stesso nazionale argentino, in scadenza fra meno di un anno, al 30 giugno del . Il cartellino del giocatore si assesta attorno ai 10 milioni di euro, forse anche meno, e qualora i nerazzurri dovessero fallire gli assalti a due fra Salah, Jovetic e Perisic, a quel punto virerebbero proprio sull’ex Napoli.

Non perde di vista Felipe Melo per la sessione di calciomercato in corso. Il club nerazzurro cerca un ulteriore rinforzo di qualità ed esperienza da affiancare a Kondogbia, e starebbe pensando proprio al mediano del Galatasaray. Sulle tracce del brasiliano vi è il Cruzeiro, ma come sottolinea la redazione di Sky, i nerazzurri rimangono in pole position grazie anche al rapporto fra Mancini e lo stesso giocatore. L’operazione, però, potrebbe sbloccarsi solo nel caso in cui venisse ceduto Fredy Guarin, che nel contempo ha rifiutato lo sbarco in Turchia: sono attese novità nelle prossime ore.

Non rimetterà piede all’Inter in occasione del calciomercato estivo in corso. Nonostante alcune indiscrezioni non confermate volessero i nerazzurri vicini alla stella della nazionale svedese, il bomber del Paris Saint Germain rimarrà in Francia o sbarcherà nel Milan. A smentire l’interesse del club nerazzurro, il direttore sportivo Piero Ausilio, che parlando nelle scorse ore ai microfoni di Inter Channel ha ammesso: «Ibrahimovic non ha bisogno di presentazioni, tecnicamente non si può discutere ma non è una situazione compatibile a livello economico per quello che sono i nostri programmi e le nostre idee. Lo ricorderemo sempre come uno dei più grandi che ha fatto la storia dell’Inter ma penso che non ci sia la possibilità che a breve possa essere parte del progetto nerazzurro».

Si avvicina sempre più all’Inter l’esterno d’attacco del Wolfsburg e della nazionale croata, Ivan Perisic. Il calciatore doveva presentarsi nella giornata di ieri al ritiro, ma non si è visto, ufficialmente per motivi personali. Aleggia un alone di mistero e sono in molti quelli che collegano tale fatto all’imminente sbarco del croato ad Appiano Gentile. L’operazione fra i tedeschi e l’Inter sembrerebbe ormai in dirittura d’arrivo in cambio di un assegno da 17 milioni di euro, con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Il tutto potrebbe chiudersi nel giro di 24/48 ore, soprattutto se nel contempo arrivasse la fumata bianca per Shaqiri allo Schalke 04. A ulteriore conferma, anche le parole di Tonci Martic, agente di Perisic, che alla Bild ha ammesso: «Ivan ha una fantastica offerta. Se l’Inter si mette d’accordo col Wolfsburg, può esserci un cambiamento: lui è molto interessato. Mancini vuole Perisic a tutti i costi, l’Inter è un grande club e questo è indice di orgoglio per qualsiasi giocatore. Dobbiamo parlare con Klaus Allofs (Direttore Sportivo del Wolfsburg, ndr): rispettiamo il club e non so se lo daranno via».

Secondo Sky Sport quella di oggi (lunedì 13 luglio 2015) può essere una giornata importante per il futuro di Mohamed Salah, uno degli obiettivi dell’Inter in questo calciomercato estivo. La Fiorentina ha convocato l’attaccante egiziano a partire da oggi, ma sa già che il giocatore non risponderà alla chiamata perché non intenzionato a tornare in viola (non si è unito però nemmeno al raduno prestagionale del Chelsea). Nel frattempo la dirigenza gigliata cerca di trovare una soluzione ‘pacifica’ con il Chelsea, per evitare ricorsi alla FIFA che potrebbero penalizzare una delle parti in causa. E l’Inter? Stando alle parole del direttore sportivo Piero Ausilio “sta alla finestra, volendo capire la sua situazione. Se n’è parlato tanto -ha dichiarato il ds ad Inter Channel- ma le chiacchiere mi interessano poco, stiamo cercando di capire quale può essere il giocatore migliore da portare all’Inter e quello che prenderemo sarà il migliore”. Nel frattempo i nerazzurri tengono in caldo il fronte Stevan Jovetic: in base alle notizie che arriveranno da Salah la trattativa per il montenegrino potrebbe vivere un’accelerata oppure frenare. Difficile che arrivino entrambi i giocatori considerando anche il discorso parallelo per il croato Ivan Perisic del Wolfsburg.

Il presunto interesse per Ibrahimovic ha nuovamente infiammato il calciomercato dell’Inter, che ha già regalato al tecnico Mancini giocatori importanti come Kondogbia, Miranda, Murillo e Montoya. L’allenatore del Paris Saint Germain, Laurent Blanc (ex difensore dei nerazzurri) ha tuttavia ribadito la centralità di Zlatan Ibrahimovic nel progetto. “Non ci sono mai stati dubbi, non voglio dare peso a tutto quello che si dice in giro. Ibra farà parte del Psg versione 2015-2016”, ha detto Blanc a “L’Equipe”, smentendo indirettamente le trattative in corso tra le milanesi e l’entourage del centravanti svedese. Blanc ha parlato anche del centrocampista Thiago Motta, altro obiettivo dei nerazzurri (per il nazionale azzurro si tratterebbe di un ritorno), definendolo “un giocatore superiore, molto importante per il nostro sistema di gioco”. Nelle ultime settimane si è parlato molto spesso della possibilità di vedere Felipe Melo vestire la maglia dell’Inter. Il centrocampista brasiliano al momento non ha trovato ancora la giusta collocazione per la prossima stagione, ma dalle parole del suo agente Josè Rodriguez si capisce che la situazione è da risolvere presto. Ne ha parlato ai microfoni di FcInterNews sottolineando: “Per il momento non ci sono novità per il passaggio all’Inter. Nessuno mi ha contattato per chiedere di Felipe. Ora la situazioen sta cambiando e noi stiamo per chiudere con un’altra società. La trattativa col Cruzeiro si sta chiudendo e contiamo di definire il tutto entro due tre giorni“.Tra i giocatori che vengono dati come partenti c’è il centrocampista colombiano Fredy Guarin. Il suo agente, Marcelo Ferreyra, ha parlato ai microfoni di FcInterNews: “Non stiamo assolutamente cercando una nuova squadra a Fredy. L’unica società che il ragazzo vuole a tutti i costi è l’Inter.  Non vuole altro se non vincere qui. Non ha mai, e lo sottolineo, lasciare Milano. Uno dei suoi sogni è diventare capitano di questo club. Lavora ogni giorno per questo traguardo. Non c’è persona al mondo che ami questa squadra come Guarin”. Il calciatore è arrivato dal Porto nel gennaio del 2012 in prestito con diritto di riscatto che sarà esercitato l’estate per circa 11 milioni di euro. Nel gennaio del 2013 Guarin era stato molto vicino alla Juventus in uno scambio con Mirko Vucinic saltato solo per le tante proteste da parte dei tifosi del club meneghino. continua ad essere uno dei nomi più caldi per il calciomercato dell’Inter. I nerazzurri non fanno certo mistero di seguire con grande attenzione l’esterno offensivo croato classe 1989, attualmente al Wolfsburg che l’Inter ha affrontato a marzo in Europa League. Sono sempre molto intensi i contatti con la società tedesca e, stando alle indiscrezioni delle ultime ore, il club del presidente Erick Thohir forse già oggi potrebbe fare un rilancio cercando di avvicincarsi alla richiesta del club della Volkswagen, che rimane irremovibile sui 20 milioni di euro e non ha particolari esigenze di vendere, anche considerando il fatto che l’anno prossimo disputerà la Champions League. Eppure c’è ottimismo, soprattutto se contemporaneamente si sbloccasse in uscita la situazione di Xherdan Shaqiri, di cui l’ex Borussia Dortmund dovrebbe essere l’erede. Sei gol stagionali fra Bundesliga ed Europa League, ma soprattutto un profilo considerato ideale per l’attacco della squadra di Roberto Mancini: se tutto andrà bene, l’affare si potrà fare già entro martedì e sarebbe ottimo per l’Inter perché Perisic avrebbe tutto il tempo di ambientarsi prima che abbiano inizio le partite ufficiali. Con i connazionali Mateo Kovacic e Marcelo Brozovic in squadra non dovrebbe comunque essere un problema…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori