Calciomercato Milan / News, Godin chiude le porte ai rossoneri. Notizie 13 e 12 luglio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, i rossoneri cercano da molto tempo un centrale di grande qualità. Godin, accostato da qualche settimana al Milan ha dichiarato fedeltà all’Atletico Madrid 

axel_witsel_r400
Witsel (infophoto)

Il Milan in questa finestra di calciomercato estivo sta apportando grandi cambiamenti alla rosa e dopo essersi mossa per l’attacco continua la caccia ai rinforzi per la difesa. Uno dei nomi accostati ai rossoneri nelle ultime settimane è quello di Godin, centrale roccioso dell’Atletico Madrid che permetterebbe alla retroguardia del Milan di fare un grande salto di qualità. Giungono però dalla Spagna dichiarazioni dello stesso giocatore nelle quali giura federtà all’Atletico Madrid chiudendo così ogni possibilità di un suo trasferimento in questa sessione di mercato, ecco le sue parole intervistato da Teledoce: “Ho un patto con un club che mi ha trattato in modo spettacolare, per questo resterò sicuramente all’Atletico”

Il Milan vuole rinforzare ancora il reparto difensivo con l’acquisto di giocatori talentuosi, ma soprattutto giovani. Secondo quanto riportato da MilanNews.it pare che ci sia il sì di Axel Witsel, centrocampista di qualità dello Zenit Sanpietroburgo e anche cercato da tempo dalla Juventus. Pare che ora serva solo la mossa finale del club rossonero pronto a convincere il club russo. La distanza però tra le due squadre è ancora molto importante perchè mentre gli italiani offrono 20 milioni di euro il club di Witsel ne vuole almeno 35.

Sebbene il calciomercato del Milan sia partito con tre buoni colpi, in difesa, dopo il rinnovo di Mexes, si cercano ancora nuovi innesti e l’obiettivo principale, Alessio Romagnoli, si allontana almeno momentaneamente da Milano. Il difensore giallorosso, protagonista di una buona stagione alla Sampdoria proprio con Mihajlovic, quest’ultimo bisognoso di un centrale di valore e desideroso di portarlo in Rossonero, è stato infatti convocato per la partenza in vista del ritiro in Australia ed Indonesia come riporta il sito ufficiale dell’ A.S. Roma. In ogni caso, questo non indica una sua definitiva permanenza nella capitale anche per il prossimo anno, visto che anche i discussi Destro e Gervinho, rispettivamente luce ed ombra della sconfitta contro il Gyirmot Fc Gyor, sono stati inseriti nell’elenco di Garcia per la tourné estiva, così come Doumbia, anche lui dato in uscita.

Continua a far discutere la voce di un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic’ al Milan nella prossima stagione. Silvio Berlusconi non ha voluto però rispondere alle domande che arrivavano dalla stampa sulla questione. Si è però lasciato scappare una battuta con un tifoso abbastanza inequivocabile. Secondo quanto riportato da MilanNews.it il Presidente alla domanda se avesse riportato Ibra a Milano avrebbe risposto con un ironico: “Se viene…“. La frase inequivocabile fa capire comunque l’intenzione del club rossonero di provare a prendere lo svedese.

Tanti arrivi in casa Milan durante il calciomercato estivo in corso, ma non mancano le partenze. Oltre ad El Shaarawy, che oggi diverrà a tutti gli effetti un calciatore del Monaco, attenzione ad Alessio Cerci. L’esterno d’attacco è in prestito dall’Atletico Madrid, ma nulla sarà da lasciare al caso, alla luce della stagione tutt’altro che positiva del calciatore di Velletri. Come riferisce Gazzetta Tv, l’ex Toro ha diversi estimatori, a cominciare dai tedeschi del Bayer Leverkusen, che avrebbero già effettuato un sondaggio approfondito. Ricordiamo che Cerci è legato al Milan con un contratto in prestito a scadenza 30 giugno del 2016.

Fra i colpi del calciomercato estivo di casa Milan vi è anche Philippe Mexes. Il centrale di difesa sembrava destinato a fare le valigie con il contratto in scadenza, ma alla fine ha rinnovato fino al 2016: «Sono molto orgoglioso e fiero – le parole dell’ex Roma rilasciate ai microfoni di Milan Channelringrazio la società, l’allenatore e i tifosi che mi sono stati vicini perché credono in me: mi hanno dato ancora più voglia e mi caricano. Tornare a Milanello ed indossare questa maglia è un onore: darò sempre il massimo come ho sempre fatto. Speriamo di fare molto meglio dell’anno scorso. Quando arrivi a fine contratto non è facile ma la gente mi ha sempre dimostrato fiducia: è un’emozione. Non era semplice rimanere qui, adesso sono più motivato che mai». Poi Mexes ha aggiunto: «Non ho mai pensato di non tornare, ci speravo tantissimo. L’anno scorso ho dimostrato attaccamento, la mia ambizione sarà riconquistare l’Europa. Mi godo il momento. Non mi sento un senatore, darò una mano ai ragazzi per creare un bello spirito senza troppa cattiveria come quella che ho dimostrato in eccesso un anno fa con la Lazio». Secondo il francese, il Milan potrebbe rinforzarsi ulteriormente con il ritorno di Zlatan Ibrahimovic, e quella rossonera diverrebbe una squadra da scudetto: «Tutte le squadre hanno avuto un mercato più o meno buono, guardiamo a noi stessi e proveremo a dare fastidio. Ibra? Se arriva facciamo un passo avanti e penso lotteremo per lo scudetto. Lui è grande ma comunque un giocatore solo, dovremo fare bene tutti».

Prima parole di Stephan El Shaarawy da ex calciatore del Milan e da ormai nuovo giocatore del Monaco. Il Piccolo Faraone è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport 24, presenti nel Principato: «Sono molto felice e molto sereno – ha affermato il nazionale italiano – devo ancora un po’ realizzare il tutto perchè ho dovuto prendere una decisione in 24 ore ma penso possa essere una scelta giusta per la mia carriera, qui c’è una bella realtà e sono molto fiducioso». Ricordiamo che El Shaarawy sta svolgendo le rituali visite mediche nel Principato e oggi pomeriggio arriverà la firma. Questa sera, invece, si aggregherà ai suoi nuovo compagni di squadra.

Trattativa di calciomercato in chiusura quella fra Milan e Napoli per Gabriel. L’estremo difensore brasiliano ha vissuto un’ottima stagione fra le fila del Carpi e di conseguenza avrebbe attirato l’interesse di squadre importanti come appunto quella partenopea. L’operazione è tutta in discesa al punto che oggi, come riferisce la redazione di Sky Sport, ci sarà un incontro fra il ds degli azzurri, Giuntoli, e l’ad Galliani, proprio per trovare l’intesa. Il Milan cederà Gabriel al Napoli con la formula del prestito semplice, visto che non ha alcuna intenzione di perdere il brasiliano a titolo definitivo.

E’ sempre più vicina alla chiusura la trattativa di calciomercato fra il Milan e il Monaco riguardante Stephan El Shaarawy. Il giovane attaccante italiano, come da programmi, sta svolgendo in questi istanti le rituali visite mediche (lo fa sapere il collega Di Marzio). Oggi pomeriggio, dopo che verrà effettuata una seconda parte dei test atletici e fisici, arriverà la firma sul contratto. Di seguito il Faraone si aggregherà ai nuovi compagni presso il ritiro di Saint Vincent. La presentazione dovrebbe avvenire mercoledì o giovedì mentre il numero di maglia scelto potrebbe essere il .

Il Milan ha acquistato molto durante il calciomercato estivo in corso, leggasi Bacca, Luiz Adriano, Bertolacci e José Mauri, ma stando a quanto scrive stamane il quotidiano La Repubblica, sembra che il tecnico Sinisa Mihajlovic non sia ancora pienamente convinto dalle operazioni in entrata. Pare infatti che l’allenatore serbo voglia di più, ed in particolare un rinforzo di qualità per la difesa centrale. Il prescelto è ovviamente Alessio Romagnoli, giovane difensore di casa Roma, che costa attorno ai 20 milioni di euro, soldi che in via Aldo Rossi starebbero per ricavare dalla partenza di El Shaarawy destinazione Montecarlo.

Giornata importante quella odierna per il calciomercato estivo di casa Milan. Il club rossonero cederà infatti ufficialmente nelle prossime ore Stephan El Shaarawy. Il Piccolo Faraone è sbarcato nel Principato nella giornata di ieri e oggi si sottoporrà alle rituali visite mediche per poi firmare il contratto che lo legherà per i prossimi cinque anni al Monaco (3 milioni di euro netti annui di stipendio). Il Milan percepirà 3 milioni di euro come oneri per il prestito più altri 13/15 a giugno come obbligo per il riscatto.

La trattativa per l’acquisto di Alessio Romagnoli non è l’unica possibilità in piedi nel calciomercato del Milan. La società rossonera sta lavorando anche per le uscite: Stephan El Shaarawy è stato ceduto al Monaco e presto altri giocatori potrebbero svuotare l’armadietto a Milanello. Il quotidiano Tuttosport ha parlato in tal senso di Alessio Cerci ed Antonio Nocerino. Per quanto riguarda Cerci il discorso coinvolge anche l’Atletico Madrid, che ancora detiene il cartellino dell’attaccante (prestato ai rossoneri fino al prossimo giugno): se qualche squadra dovesse manifestare interesse per Cerci il giocatore tornerebbe a Madrid per poi cambiare destinazione; a meno che il Milan non preferisca riscattarlo ad una cifra da stabilire e poi girarlo altrove. Diversa la situazione di Nocerino: il centrocampista classe 1985 è tornato a Milanello dopo la stagione in prestito a Torino prima e Parma poi. Il suo contratto con il Milan scade a giugno 2016 e per questo ai rossoneri potrebbe convenire la cessione in questo calciomercato. Sempre che negli allenamenti il giocatore non convinca Sinisa Mihajlovic a trattenerlo; se poi dovesse tornare Ibrahimovic Nocerino ritroverebbe il vecchio compagno di scorribande… 

La cessione al Monaco di Stephan El Shaarawy darebbe nuova linfa al calciomercato del Milan, che potrebbe piazzare l’offerta decisiva per Alessio Romagnoli utilizzando le risorse provenienti dalla cessione del “Faraone”. Secondo “Tuttosport” il Milan potrebbe utilizzare i fondi provenienti dall’operazione El Shaarawy per cercare di limare la differenza tra la richiesta della Roma (non inferiore ai 30 milioni di euro) e l’offerta presentata, di circa 20 milioni. Opinione condivisa anche dal “Corriere dello Sport”, secondo cui le prossime ore potrebbero essere decisive per la chiusura dell’operazione. Romagnoli, al momento, è l’obiettivo principale del Milan, nel reparto difensivo, viste le difficoltà nell’arrivare a Hummels del Borussia Dortmund e a Laporte dell’Athletic Bilbao.  – La cessione di Stephan El Shaarawy al Monaco potrebbe non essere l’unica nel reparto offensivo. Ci sono infatti diverse situazioni da chiarire intorno all’attacco rossonero dove i pesanti arrivi di Carlos Bacca e Luiz Adriano hanno stravolto le gerarchie. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport infatti tra i calciatori più richiesti c’è Suso, lo spagnolo classe 1993 è arrivato a gennaio dal Liverpool riuscendo a mettere insieme appena 5 presenze. E’ possibile che il calciatore possa partire anche se l’ultima parola toccherà al nuovo tecnico Sinisa Mihajlovic. Secondo la rosea ci sarebbero dei contatti per portare il talento in Liga dove è richiesto da diversi club.  – A sorpresa il Milan sta per cedere il portiere brasiliano Gabriel al Napoli. Sarebbe stata determinate la volontà di Cristiano Giuntoli pronto a regalare un’alternativa importante a Pepe Reina. Giuntoli ha avuto Gabriel l’anno passato al Carpi e conosce bene le sue potenzialità. Il Milan comunque non intende perdere per il futuro il ragazzo che sarà girato agli azzurri in prestito. Mancherebbero solo i dettagli per concludere la trattativa che porterebbe così il brasiliano in Campania per la prossima stagione. Il ragazzo classe 1992 è un portiere dal temperamento importante, abile nelle uscite ma soprattutto tra i pali dove sa essere decisivo quando viene aggredito dall’azione. Nella scorsa stagione ha collezionato con il Carpi 39 presenze, subendo 23 reti ma mantenendo la porta della squadra di Fabrizio Castori imbattuta per altre 23. Gabriel ha già esordito in Serie A collezionando 7 presenze nella stagione 2013/14 con la maglia del Milan.  – Axel Witsel è uno dei grandi obiettivi del calciomercato del Milan, che insegue come tutti sanno Zlatan Ibrahimovic ma pensa anche al centrocampo, dove l’obiettivo principale è il giocatore belga dello Zenit San Pietroburgo. In effetti molti tifosi rossoneri sostengono che non sia l’attacco la priorità, anche se certamente il ritorno di Ibra farebbe piacere. Fondamentale però sarebbe riuscire a portare Witsel a Milano. Il problema principale è il costo del cartellino: la ricca società di San Pietroburgo vuole ricavare non meno di 30 milioni di euro da una eventuale cessione di Witsel. Riccardo Napolitano, uno degli intermediari nella trattativa fra il Milan e lo Zenit, ha fatto il punto della situazione ai microfoni di fantagazzetta.com: “Non è un mistero che già da un po’ di tempo stiamo discutendo con il Milan. Non è una trattativa semplice, ma si sta lavorando in questa direzione. Il Milan è sicuramente una destinazione gradita. Axel ha espresso la volontà di misurarsi in un campionato altamente competitivo, di livello superiore a quello russo. Ha voglia di provare un’esperienza allettante, che possa esaltarne ancora di più le sue qualità”. Insomma, la volontà del giocatore c’è e questa è un’ottima base di partenza. Il discorso economico però è più delicato: Lo Zenit chiede 30-35 milioni cash per lasciarlo partire. E ricordiamoci che si tratta di una società che non ha bisogno di fare cassa. Anche se sappiamo tutti che un grande dirigente come Galliani a volte riesce a rendere possibile l’impossibile. Quindi aspettiamo di vedere cosa succede. Tra lunedì e martedì avremo un contatto telefonico con la società rossonera. Vediamo cosa succederà”, spiega Napolitano. Senza dimenticare l’interesse di un’altra big italiana: “La Juventus? Di sicuro Paratici lo ha messo in cima alla lista qualora uno tra Pogba e Vidal fosse partito. E dato che entrambi sono destinati a restare alla Juventus, non vedo al momento margini di manovra attorno a tale ipotesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori