Calciomercato Inter/ News, Paolo Rossi dice la sua. 14 e 13 luglio 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news: analisi e commenti in diretta 14 e 13 luglio 2015. Ballottaggio tra Salah e Jovetic con il montenegrino in vantaggio nei confronti dell’egiziano.

jovetic_alexis
Stevan Jovetic (INFOPHOTO)

Anche il comico Paolo Rossi ha voluto dire la sua sul mercato dell’Inter, la squadra per cui tifa da sempre. “L’importante è che Kovacic resti con noi. Si tratta di un talento che non voglio perdere. Per Salah e Jovetic faccio decidere a Mancini che è più esperto di me. Mi pento già di aver suggerito a Moratti di prendere Forlan invece di Tevez” ha detto il comico a proposito del mercato della sua Inter.

Il capocannoniere dell’Inter, interpellato da Premium Sport, si è detto molto fiducioso in vista della nuova stagione e ha parlato anche dei nuovi innesti del calciomercato. Nello specifico, l’attaccante argentino è felice di essere rimasto e, ripartendo da zero, desideroso di conquistare lo scudetto a discapito della Juve in maglia nerazzurra, convinto del buon esito della prossima stagione anche per merito degli arrivi di Montoya e Kongdobia, quest’ultimo ritenuto importante per corsa e sulle palle alte. Il numero nove inoltre non vuole più perdere punti preziosi come accaduto in numerose partite durante la scorsa annata, anche a costo di segnare meno reti, ed è carico per fare bene grazie al buon rapporto che lo lega al tecnico Mancini, entusiasmato di fatto proprio dalla fama di grande attaccante del mister di Jesi.

L’Inter da oggi può finalmente contare sulle prestazioni di uno degli acquisti in difesa di questo importante calciomercato estivo. Terminate le vacanze dopo la Coppa America disputata in Cile con la sua Colombia infatti, Murillo ha raggiunto i nuovi compagni nel ritiro di Riscone di Brunico e, ai microfoni di Inter Channel, ha parlato della nuova esperienza rivelando di essere “molto felice di far parte di questa grande famiglia”. Conquistato dal calore dei tifosi, il centrale ha anche affermato di aver superato lo shock iniziale della frattura al naso recentemente riportata ed ora è in attesa della maschera protettiva che dovrà portare temporaneamente per le prossime partite. Partirà quindi con la squadra per la tourné asiatica dove Mancini potrà finalmente testarne le doti sul campo.

Grande ballottaggio in casa Inter per quanto riguarda l’attacco. Lo ha rivelato Fabrizio Biasin, giornalista di Libero esperto di calciomercato, che a Sportitalia ha dichiarato: “Salah-Jovetic, c’è un ballottaggio all’interno dell’Inter per quanto riguarda il famoso esterno alto. Favorito il montenegrino. Perisic? La vedo dura, Ausilio è stato bravo fino a questo momento ma è chiaro che non tutti i club diranno sì all’acquisto del giocatore con la formula del pagamento dilazionato. Dopo inizierà la seconda parte del mercato dell’Inter, ovvero quello in uscita che sarà molto difficile. Il primo a partire è Shaqiri“.

Il difensore del Liverpool Martin Skrtel ha parlato in esclusiva al quotidiano del club inglese, Liverpool Echo. rivelando di aver avuto dei contatti con l’Inter prima della firma sul rinnovo con gli inglesi: “Ci sono stati dei colloqui con l’Inter ma la mia priorità è sempre stata quella di restare a Liverpool. L’Inter è una grande squadra, il Liverpool lo è ancora di più“. I nerazzurri hanno pensato a Skrtel prima della firma con Miranda dell’Atletico Madrid.

Il direttore sportivo della Pro Vercelli Massimo Varini, intervistato da Calcionews24, ha parlato della collaborazione con l’Inter: “Per ora non c’è nessuna collaborazione per quanto riguarda la prima squadra, rispetto allo scorso anno c’è solo qualcosa a livello giovanile“. I nerazzurri lo scorso anno hanno dirottato al club torinese alcuni giovani talenti pronti per fare bene. Quest’anno per il momento ancora nulla ma il calciomercato è ancora molto lungo.

A sorpresa Vratislav Gresko ritorna a parlare della sua esperienza all’Inter. L’ex terzino nerazzurro, protagonista in negativo dello Scudetto perso nel 2002, ha rivelato: “Trovo poco sensato parlare dello Scudetto del 2002 dopo 13 anni, io ho sempre l’Inter nel cuore e quando vince sono felice. A 38 anni è giusto lasciare il calcio a cui ho dato tutto. Poteva andare meglio o peggio, ho avuto diversi problemi fisici ma ho pur sempre giocato in club importanti con giocatori di altissimo livello”. Queste le parole rilasciate alla Gazzetta dello Sport dal terzino.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Thiago Motta, centrocampista ex Barcellona e Inter, ha praticamente dichiarato conclusa la sua esperienza al Paris St Germain:”Sono passati tre anni e mezzo dal mio arrivo al PSG, ma a me sembrano molti di più. Credo ormai di aver dato tutto.  Ho l’impressione che per me si chiuda un ciclo. L’ex blaugrana non ha nascosto che un ritorno in nerazzurro potrebbe essere dal suo punto di vista parecchio stuzzicante: “Ausilio, che conosco bene, sta facendo un ottimo lavoro. Tornare sarebbe una vera sfida. Come dimostra la scelta di Mancini che ha ripreso la squadra in un momento delicato. Sarebbe stimolante e pure naturale ritrovare l’ambiente dove ho vinto tutto”. Il giocatore della Nazionale italiana ha poi parlato del nuovo acquisto dell’Inter Geoffrey Kondogbia:”Scelta giusta. Arriva in un grande club, deve imparare a gestire più pressione, ma ha le carte in regola per fare bene, come dimostrato già in Champions la scorsa stagione“.

Il commissario tecnico della Nazionale croata Niko Kovac ha parlato a Transfermarkt andando a sottolineare anche alcuni aspetti importanti del mercato dell’Inter: “Io avrei detto meglio se Kovacic va in una big? Davvero? Mai detta una cosa simile. L’Inter è assolutamente la squadra migliore per Mateo, è un top club non solo in Italia ma in Europa. E’ un giocatore giovane e fa parte di una squadra importante, è normale che ci siano alti e bassi è anche molto giovane. Nell’Under 21 giocava regista davanti alla difesa, ha le qualità tecniche per costruire il gioco. Brozovic? E’ un calciatore molto sottovalutato. Con la mia Under 21 ha fatto molte belle partite e segnato anche molti gol. I giocatori croati in Italia ormai hanno una tradizione”.

Tra le trattative che potrebbero scaldare l’estate c’è quella che vede i nerazzurri sul talento egiziano Mohamed Salah. Ne ha parlato il giornalista Ivan Zazzaroni ai microfoni di Deejay.it: “Salah andrà dove vuole e dove desidera il Chelsea. Non sarà squalificato, se le saranno riconosciute ragioni alla Fiorentian gli sarà recapitato un indennizzo. Detto questo se io fossi nell’Inter non prenderei il giocatore”. Prima della diatriba tra Fiorentina e Chelsea il calciatore sembrava molto vicino al passaggio della squadra nerazzurra.Intervistato dal Corriere dello Sport, Sylvinho, secondo di Roberto Mancini, ha parlato dell’attuale momento nerazzurro: “Sono convinto che quest’anno si possa vincere. Sono arrivati giocatori importanti ma bisognerà dare tempo alla società di concludere la campagna acquisti perché manca ancora qualcosa. Kondogbia? Mi ricorda due ex compagni di squadra, Vieira e Touré. Montoya è rapido ed esplosivo, ha un ottimo piede per crossare, vorrà fare subito bene. Mancini? E’ un vincente, secondo me riuscirà a vincere anche questa volta“. La giornalista di Sky Sport Silvia Vallini ha parlato dell’attuale momento del calciomercato nerazzurro. Queste le sue parole: “L’Inter deve ancora completare le forze per quanto riguarda l’attacco nerazzurro, la difesa verrà sfoltita a dovere ma prima bisognerà cedere. Non verranno prese in considerazione altri rifiuti da parte dei giocatori, altrimenti resteranno ai margini per un intero anno“.  Prosegue la ricerca del centravanti da affiancare a Icardi: il calciomercato dell’Inter, come ricordato dal ds Ausilio, è ancora lungo e la priorità attuale è proprio la ricerca dell’attaccante. Nelle ultime ore è trapelato l’interesse dell’Inter per il centravanti svedese del Paris Saint Germain, prontamente smentito dalla società nerazzurra, che ha ribadito la propria fiducia per Icardi, e per questo motivo tornano a riaffiorare nomi di centravanti pronti a recitare il ruolo di comprimario, pronti a mettersi in luce in caso di esigenza, senza mettere in discussione la titolarità del centravanti argentino. Il nome circolato più volte, negli ultimi giorni, è quello dell’attaccante dell’Atalanta German Denis, che ha smentito le voci sul suo possibile passaggio ai nerazzurri. Il concetto è stato ribadito dal presidente dell’Atalanta Antonio Percassi, che ha ribadito come Denis sia contento di restare all’Atalanta, smentendo ogni trattativa con l’Inter. Durante la presentazione della squadra orobica, Percassi ha rivelato che c’è stato esclusivamente l’interesse di una squadra argentina, che non si è concretizzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori