Calciomercato Inter / News, Mancini: “Non so se Perisic arriverà”. Notizie 15 e 14 luglio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, Roberto Mancini ha parlato della situazione della campagna acquisti nerazzurra menzionando anche il centrocampista offensivo Ivan Perisic del Wolfsburg.

FelipeMelo_Lazio
Felipe Melo con la maglia del Galatasaray (Infophoto)

Al termine dell’amichevole disputata dall’Inter contro il Carpi è vinta per 4-2 ha parlato del calciomercato nerazzurro ai microfoni dei giornalisti: “Le trattative sono difficili a volte, una squadra forte che si priva difficili un giocatore forte deve prenderne un altro. Perisic? Non so se arriverà. In questo ritiro abbiamo lavorato bene ma ci sono 30 giorni di lavoro, ora andremo in Cina. Servono giocatori difficili e di qualità? La società sta lavorando“. Ivan Perisic del Wolfsburg è il grande obiettivo dell’Inter, ma affinché arrivi è necessaria una cessione importante. L’inidiziato a partire è Xherdan Shaqiri.

Tra i calciatori nel mirino dei nerazzurri c’è sicuramente Ivan Perisic, attaccante croato di grande passo e intelligenza tattica. Il ragazzo ha più volte dimostrato il volere di partire verso Milano anche se il Wolfsburg ha dimostrato di voler provare a ostacolare la sua volontà. Ne ha parlato il suo agente Tonci Martic a FcInterNews.it: “Non penso che si possa chiudere un’affare in tempi brevissimi. Occorre avere molta pazienza perchè non è semplice. Manca l’accordo tra il Wolfsburg e l’Inter, ma sulle cifre non mi posso sbilanciare. L’accordo tra noi e l’Inter non è assolutamente un problema. Posso dire che se dovesse rimanere sarebbe obbligato a farlo, il contratto però è chiaro e ci sono ancora due anni“.

I nerazzurri hanno cercato a più riprese per il centrocampo il brasiliano Felipe Melo, giocatore di qualità e sostanza che dopo le esperienze in Italia con Fiorentina e Juventus è volato in Turchia per giocare con il Galatasaray. Al momento il calciatore sembra davvero vicino al passaggio al Cruzeiro per un improvviso ritorno in patria. Ne ha parlato il diretto interessato: “Non voglio passare come un mercenario agli occhi dei tifosi del Flamengo. Ho un contratto con il Galatasaray dove tutti mi vogliono molto bene, ma ho voglia di tornare in Brasile dopo dieci anni in Europa. Mio padre si è incontrato due volte con il Flamengo, club dove sono cresciuto e c’era l’interesse per entrambe le parti. Mi hanno offerto la metà dello stipendio che prendo ora, la differenza rendeva l’accordo impossibile. Ho ricevuto tre offerte dall’Europa di cui due ritirate. Il mio agente sta lavorando all’affare con Cruzeiro e un altro club europeo”.

Piazzerà Xherdan Shaqiri durante il calciomercato estivo in corso. Il club nerazzurro vuole cedere il nazionale elvetico di modo da fare cassa e destinare il ricavato al Wolfsburg per chiudere la trattativa riguardante Ivan Perisic. La squadra più vicina all’ex Bayern Monaco è lo Schalke 04 ma i tedeschi non godono di condizioni economiche privilegiate e di conseguenza devono prima cedere per poi acquistare. In cima alla lista dei partenti c’è Jefferson Farfan che sarebbe finito nel mirino del Galatasaray: qualora l’operazione si sbloccasse, a quel punto la società di Gelsenkirchen potrebbe godere dell’ammontare economico necessario per assicurarsi Shaqiri.

Non perde di vista Ivan Perisic, esterno d’attacco della nazionale croata di proprietà del Wolfsburg. Il giocatore piace molto al tecnico Roberto Mancini, e stando a quanto riporta stamane il quotidiano Tuttosport, nelle prossime ore potrebbe tenersi un nuovo incontro fra i tedeschi e il club di corso Vittorio Emanuele. L’operazione è comunque tutta in discesa visto che lo stesso ha dato il proprio assenso al trasferimento mentre fra i due club bisognerà ancora discutere. Non è da escludere che nella trattativa possa rientrare qualche contropartita tecnica, magari Andrea Ranocchia o Juan Jesus, dati in partenza da Appiano Gentile.

Non sembra intenzionato a lasciare l’Inter in occasione del calciomercato estivo in corso. Il centrale di difesa del club nerazzurro non rientra nei piani di Roberto Mancini e non ha il posto da titolare assicurato, ma ciò non sembra scalfire più di tante le volontà dell’ex pilastro del Manchester United. Come sottolinea infatti stamane il quotidiano Tuttosport, il centrale di difesa ha scelto Milano per chiudere la propria carriera ad alto livello, trasferendosi con la famiglia, e non è intenzionato a traslocare dopo appena un anno dal suo sbarco nel capoluogo lombardo.

Sembrava davvero ad un passo dal vestire la casacca dell’Inter. Fra il club nerazzurro e il Chievo l’operazione era data in chiusura ma alla fine la Sampdoria ha beffato i meneghini, assicurandosi l’interesse e versatile calciatore dei giallo-blu. Quest’oggi il giocatore ha rilasciato le prime parole da neo-blucerchiato, svelando il perché della propria scelta ligure: «Sono contento di essere alla Sampdoria, ho fatto tanti gol in carriera e spero di farne altri anche nella prossima stagione. Zenga mi ha chiamato, abbiamo capito che per il mio futuro è meglio affidarmi alla Sampdoria. Posso giocare sia a centrale che a sinistra. Ferrero? Ho parlato poco con lui, ma l’ho trovato bene. Ci aspetta una grande stagione, farò di tutto per giocare bene per questa squadra e questa società, che ha una grande tifoseria».

In casa Inter continua ad aleggiare il nome di Felipe Melo. Il centrocampista del Galatasaray ha il contratto in scadenza al 30 giugno del , fra meno di un anno, e gradirebbe rimettere piede in Italia per tornare a lavorare con Roberto Mancini. L’operazione non è delle più semplici, come fa sapere il Corriere dello Sport, visto che i turchi sarebbero disposti a cedere l’ex Juventus e Fiorentina ma solo per ottenere in cambio Gary Medel o eventualmente una cifra molto vicina ai 5 milioni di euro. Sulle tracce del centrocampista brasiliano vi è anche il Cruzeiro.

Non potrà più fare acquisti durante il calciomercato estivo in corso, se prima non venderà dei giocatori. E’ questo il diktat di Erick Thohir, che come rivela La Gazzetta dello Sport stamane, avrebbe tuonato la scorsa notte contro i suoi dirigenti: «Non si spende più un euro – dice il patron indonesiano – se prima non vengono realizzate operazioni in uscita». La rosa nerazzurra è composta attualmente da 30 elementi, Mancini vuole altri 4 innesti, ma il vincolo è di 25 componenti. A breve potrebbe quindi partire la macchina delle cessioni anche perché sono moltissimi i giocatori in esubero dalle parti di Appiano Gentile.

Continuano i sondaggi in casa Inter per individuare un nuovo terzino sinistro da inserire in rosa. Zukanovic è ormai una pista remota, visto che il Chievo l’ha ceduto alla Sampdoria, e di conseguenza gli uomini mercato di corso Vittorio Emanuele si devono riorganizzare. Attenzione al nome di Arthur Masuaku, giovane talento francese dell’Olympiakos, già accostato ai nerazzurri nelle scorse settimane. Il calciatore di origini congolesi vorrebbe trasferirsi ad Appiano Gentile, dove tra l’altro troverebbe anche l’amico Kondogbia. Sulle sue tracce c’è però anche il Genoa, che come racconta Sky Sport, pare abbia un accordo di massima con lo stesso calciatore.

Non sembra intenzionato a lasciare l’Inter in occasione del calciomercato estivo in corso. Nonostante non passi giorno in cui il giovane croato non venga accostato a qualche big straniera, alla fine l’ex Dinamo Zagabria dovrebbe mantenere la casacca nerazzurra. Lo ha detto senza troppi giri di parole lo stesso calciatore, intervistato stamattina dai microfoni de La Gazzetta dello Sport: «Non vale la pena stare col muso, conta solo dimostrare che hai il carattere per stare in campo. Tutto il resto sono chiacchiere. Il club non mi ha mai detto che vuole cedermi. Mai. Ed io voglio restare qui. Non mi muovo. Era quello che cercavo: il rinnovo fino al 2019 lo dice, il rapporto fra me e l’Inter sarà lungo. L’anno scorso sarebbe stato un peso grande dimostrare e ricominciare da qualche altra parte. Anche perché mi sono sempre fissato su una cosa: voglio dimostrare di meritare l’Inter, voglio vincere con questa maglia. L’Inter è come Real o Barcellona. Voglio impormi qui. Non cambio idea». Kovacic, per esplodere definitivamente, potrebbe arretrare la prossima stagione al ruolo di regista, “un esperimento” che lo stesso talento dell’est Europa commenta così: «Interno e regista alla pari mi piacciono alla pari. Il trequartista viene dopo: non sono bravo, non ho ancora i tempi giusti. Alla Pirlo? Sì, lui è un grande. Ma anche alla Modric, l’altro mio riferimento. Mi piace stare lì, nel vivo delle azioni e del gioco, la palla che passa spesso dai miei piedi. Mancini sta lavorando tanto su tempi, movimenti, posizionamenti nella fase difensiva. Da me forse ci si attende la continuità di rendimento, ma non è facile darla nelle gare saltuarie che si ha a disposizione».

Sono interessanti le parole dell’attaccante della Fiorentina Khouma Babacar che dopo aver annunciato il rinnovo del suo contratto fino al 2019 ha sottolineato alcuni particolari molto interessanti. La punta ai microfoni di Radio Bruno ha così parlato: “E’ vero che l’Inter e il Borussia Dortmund avevano dimostrato interesse per me. Io però volevo solo la Fiorentina”. Attaccante senegalese classe 1993 è cresciuto nel vivaio della Fiorentina dove è arrivato a 14 anni. Dopo tre stagioni in prestito tra Racing Santander, Padova e Modena è definitivamente esploso con 20 gol in Serie B con la maglia dei canarini. L’anno scorso è tornato alla Fiorentina e anche se la sua stagione è stata condizionata da qualche infortunio di troppo l’attaccante ha messo a segno comunque sette reti. Interessante la sua rivelazione come su di lui ci sia stato davvero un interesse importante della squadra nerazzurra che al momento è ancora alla ricerca di un vice Mauro Icardi. 

Rimane ancora in bilico la posizione di Mateo Kovacic, centrocampista croato che Roberto Mancini sta cercando di trasformare in regista in mezzo al campo facendolo giocare qualche passo più indietro. Non si fermano però le voci del pressing di diverse squadre europee sul giovane calciatore. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb pare che il Bayer Leverkusen abbia già avuto un colloquio con l’entourage proprio di Mateo Kovacic. Al momento però non si parla di trattativa, ma solamente di una semplice chiacchierata. La Sampdoria starebbe chiudendo la trattativa per portare in blucerchiato Ervin Zukanovic come riportato da Sky Sport. Pare che i blucerchiati abbiano approfittato del momento di pausa preso dall’Inter per completare alcune importanti cessioni. Il club ligure sarebbe pronto a investire due milioni di euro, inserendo nell’affare anche il cartellino di Fabrizio Cacciatore. Il club di Massimo Ferrero aveva trovato l’opposizione del terzino che voleva aspettare l’Inter, ma pare che l’abbia adesso convinto fissando anche le visite mediche. Nonostante le parole del direttore sportivo del Wolfsburg l’Inter continua a monitorare con attenzione la pista Ivan Perisic, soprattutto perchè è lo stesso calciatore a lasciare la porta aperta. Il croato ha parlato ai microfoni di Kicker: “Nel calcio mai dire mai e non voglio dire qual è il mio desiderio. Posso solo dirvi che al momento sono al cento per cento concentrato sul Wolfsburg. Se il club vuole che io rimanga allora lo farò, altrimenti andrò via. Spero solo che venga trovata la soluzione migliore per me e per il Wolfsburg. Qui sto bene e se l’offerta di rinnovo è conveniente non vedo perchè dovrei rifiutarla“.  Nuovo colpo in casa Inter per questo calciomercato estivo in corso. Il club nerazzurro, come svelato poco fa dalla redazione di Sky Sport, si è assicurato il gioiello classe 1997 Rey Manaj, talento albanese di proprietà della Cremonese. Il giocatore si trasferirà ad Appiano Gentile in prestito per una stagione ma con opzione per altri quattro anni con diritto di riscatto. In cambio di Manaj, l’Inter cederà alla Primavera di Cremona i giovani Eguelfi e Forte. Giovedì Manaj sosterrà le visite mediche e poi firmerà il contratto. Sulle sue tracce vi era fortemente anche la Juventus ma l’Inter è riuscita a vincere questo Derby d’Italia.  Ancora pochi giorni poi Xherdan Shaqiri potrebbe lasciare l’Inter, approfittando del calciomercato estivo in corso. Sulle tracce del nazionale svizzero vi è lo Schalke 04 e se ancora vi fossero dei dubbi, ha confermato il tutto Horst Heldt, direttore sportivo della società con sede a Gelsenkirchen: «Shaqiri è sul mercato e ha una qualità eccezionale – confessa ai microfoni della Bild un club come lo Schalke deve valutare un giocatore del genere e verificare se questo trasferimento è fattibile. Xherdan potrebbe farci fare un salto di qualità e noi siamo impegnati a verificare questa possibilità». Lo Schalke avrebbe offerto 16/17 milioni di euro e l’operazione sembrerebbe tutta in discesa. Niente da fare quindi per lo Stoke, nonostante la società britannica aveva raggiunto già un accordo con l’Inter: «Non credo che il trasferimento si concretizzerà – dice l’allenatore, Mark Hughes, riferendosi all’ex Bayern – ho parlato personalmente con Shaqiri, abbiamo avuto una bella chiacchierata. Dovevamo verificare se si potesse trovare un accordo ma non abbiamo avuto questa sensazione. Può darsi che si possa riaprire ma dire che è molto improbabile. Abbiamo altri obiettivi ora».  non sembrerebbe più interessata a Pedro per questa sessione di calciomercato estivo. Il club nerazzurro è stato a lungo accostato al classe 1987 di proprietà del Barcellona (tra l’altro fresco di rinnovo del contratto), ma il nome sembrerebbe essere ormai depennato dal taccuino di Ausilio. Lo ha detto senza troppi giri di parole Antonio Sanz, agente del calciatore blaugrana, che interpellato dai microfoni di FcInterNews.it ha ammesso: «Ci sono diverse offerte e non so se il giocatore resterà a Barcellona, ma posso tranquillamente dire che la società nerazzurra non rappresenta un’opzione per il suo futuro. Non c’è alcun discorso avanzato con l’Inter».  Difficilmente l’Inter riuscirà ad assicurarsi Mohamed Salah in occasione del calciomercato estivo in corso. Come sottolineato stamane dal quotidiano Tuttosport, il club nerazzurro pare si sia sensibilmente allontanato nelle ultime ore dal nazionale egiziano, per evitare problemi con la Fiorentina di natura burocratica. Pare infatti che la Viola abbia invogliato il Chelsea a non cedere il giocatore in Italia, pena il ricorso alla Fifa, e di conseguenza i Blues per evitare questioni legali, starebbe cercando una nuova acquirente fuori dai confini dell’Italia. Nel giro di 24/48 ore la situazione potrebbe risolversi definitivamente e a quel punto si capirà quale sarà la prossima squadra di Salah. Intanto in casa nerazzurra è spuntata una nuova idea e precisamente quella targata Gervinho. Come svelato dai colleghi di Tmw, il club nerazzurro avrebbe chiesto il nazionale ivoriano alla Roma, in uscita dai giallorossi. Attenzione infine alle novità riguardanti Ivan Perisic, altro grande obiettivo per rinforzare le corsie. Secondo Gazzetta.it non è da escludere che l’Inter sblocchi la trattativa con il Wolfsburg cedendo in cambio del croato uno fra Juan Jesus e Ranocchia, storicamente apprezzati dal club tedesco. – E’ tutto fatto in casa Inter per Zukanovic. Nelle scorse ore c’è stato un nuovo incontro fra i nerazzurri e il Chievo, al termine del quale è stata raggiunta l’intesa pressoché totale. Il giocatore voleva fortemente il club meneghino ed ha insistito di modo che il proprio desiderio venisse esaudito nonostante un accordo fra gli stessi clivensi e la Sampdoria. Affinché arrivi la fatidica fumata bianca, però, l’Inter dovrà cedere qualche terzino visti i moltissimi giocatori in rosa. Si attende quindi una partenza, a meno che Thohir non sblocchi l’acquisto immediato (come vorrebbe Mancini), per poi cedere i giocatori in un secondo momento. ha recentemente rinnovato il proprio contratto con l’Inter, blindandosi ad Appiano Gentile. Nonostante le avance di club prestigiosi, su tutti il Chelsea e l’Atletico Madrid, il giovane talento argentino ha preferito proseguire la propria esperienza a San Siro con la casacca meneghina. Stamane l’ex Sampdoria è stato interpellato dai microfoni del Corriere dello Sport, e nell’occasione ha parlato così del suo fresco rinnovo: «Oltre al titolo di cannoniere è arrivato anche il rinnovo? Non sono due eventi collegati perché del prolungamento del mio contratto stavamo parlando da un po’ di tempo. La firma è arrivata a fine campionato, quando avevo la testa un po’ più sgombra dagli impegni del campo, ma la mia volontà è sempre stata chiara: volevo restare all’Inter e sono stato accontentato. Ora il club e io siamo entrambi soddisfatti». sta per portare a termine un’interessante doppia trattativa di questa sessione di calciomercato decisamente scoppiettante. In uscita vi è Xherdan Shaqiri, che come sottolineato da Sky Sport nelle scorse ore, ha ormai detto sì allo Schalke 04, convinto dalla meta e dall’offerta. Una volta chiusa la trattativa, il club nerazzurro potrà destinare il ricavato, circa 16/17 milioni di euro, al Wolfsburg per acquistare il nazionale croato Ivan Perisic. La sensazione circolante è che in 24/48 ore il doppio colpo possa divenire ufficiale: non ci resta che iniziare il conto alla rovescia.  Torna di moda in casa Inter il nome di Thiago Motta. Il club nerazzurro è alla ricerca di un centrocampista di qualità ed esperienza in questa fase del calciomercato estivo, e chissà che il prescelto non possa essere proprio il grande ex. L’italiano vuole lasciare il Paris Saint Germain dopo il mancato accordo per il rinnovo oltre il 2016, e stamane ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha ammesso: «Tornare a Milano sarebbe una vera sfida come dimostra Mancini che ha ripreso la squadra in un momento delicato. Sarebbe stimolante e pure naturale ritrovare l’ambiente dove ho vinto tutto». Poi l’ex Barcellona, Genoa e Atletico Madrid, si congeda così dai parigini: «Il PSG è cresciuto molto. Sono passati tre anni e mezzo ma a me sembrano molti di più. Se restassi non sarebbe onesto nè per me nè per il club. Ho la sensazione di avere dato tutto, ho bisogno di nuovi stimoli».  – I nerazzurri continuano a pressare l’esterno d’attacco croato Ivan Perisic, calciatore del Wolfsburg sul quale però il direttore sportivo dei tedeschi ha posto un veto. Nonostante questo Luca Marchetti, esperto di calciomercato, ha ribadito a Sky Sport 24 la volontà dell’Inter di continuare a pressare per il calciatore. Domani la società nerazzurra sarebbe pronta nella giornata a parlare con i tedeschi per cercare di trovare un accordo. La situazione non è facile, ma ci saranno delle evoluzioni di calciomercato a breve. Pare che in questo momento la difficoltà maggiore dei tedeschi non sia tanto sull’offerta economica dell’Inter ma sulla effettiva reperibilità di un degno sostituto di Perisic in rosa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori