Calciomercato Milan / News, Oduamadi piace a due club turchi. Notizie 15 e 14 luglio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, Nmamdi Oduamadi potrebbe presto lasciare il club rossonero per trasferirsi in Turchia, dove due club lo hanno messo nel mirino e potrebbero lanciare l’assalto.

gabriel_portiere
Gabriel, portiere di proprietà del Milan

Lascerà sicuramente il Milan nelle prossime settimane. L’attaccante nigeriano non rientra nei piani di Sinisa Mihajlovic e potrebbe presto trasferirsi in Turchia. Il canale tematico rossonero Milan Channel ha rivelato che sono due i club turchi interessati al giocatore. Il contratto di Oduamadi scade nel 2017 e la società di via Aldo Rossi spera di poter effettuare una cessione a titolo definitivo invece del solito prestito che ha caratterizzato gli ultimi trasferimenti del calciatore.

Il portiere brasiliano Gabriel giocherà in prestito l’anno prossimo con il Napoli. Il Milan ha ufficializzato questa trattativa tramite il suo sito ufficiale. Il calciatore quest’anno aveva giocato in prestito al Carpi diventando uno dei protagonisti della scorsa stagione nel campionato cadetto vinto dalla squadra di Fabrizio Castori. Farà il secondo di Pepe Reina a Napoli e l’ha voluto fortemente il dirigente Cristiano Giuntoli che nella scorsa stagione era il direttore sportivo proprio del Carpi e conosce quindi bene il calciatore.

Il Milan continua a lavorare sulla difesa, ma non solo in entrata. Pare infatti che si continuerà a puntare su Alessio Romangoli e che dopo il rinnovo di Philippe Mexes si concretizzerà un’altra cessione nel reparto. Il designato dovrebbe essere Alex, destinato ad andare a giocare all’estero. Secondo quanto riportato dal portale di Gianluca Di Marzio infatti su di lui non ci sarebbe solo il Santos ma anche il forte pressing di una società turca. Il centrale brasiliano è cercato dall’Antalyaspor.

Il Milan ha messo a segno un colpo importante in prospettiva. Arriva dall’Inter il giovane difensore classe 1997 Giorgio Piacentini, come riportato da Gianluca Di Marzio sul suo portale. I nerazzurri hanno deciso di non rinnovare sul calciatore che ha subito un brutto infortunio a un ginocchio. Il calciatore ha già parlato rivelando: “Da oggi non sono più un calciatore dell’Inter per motivi di sfiducia. Passo dall’altra parte e vestirò la maglia del Milan. Ringrazio i miei compagni, perchè ho trovato dei fratell, e anche gli allenatori che in questi due anni mi hannoi seguito. Ringrazio il Milan che ha puntato su di me anche se starò fuori ancora cinque mesi“.

Ha ceduto ufficialmente Stephan El Shaarawy nella giornata di lunedì. Il club rossonero ha approfittato dell’offerta del Monaco da circa 16/18 milioni di euro, per cedere il Piccolo Faraone. Attenzione ora al futuro di Mattia De Sciglio, la cui permanenza è tutt’altro che certa. Negli scorsi mesi si è parlato spesso e volentieri di un interesse nei suoi confronti del Real Madrid, ma non è da escludere che altre big europee possano farsi avanti nei prossimi giorni. Da una parte il terzino italiano è più “al sicuro” rispetto ad El Shaarawy avendo meno concorrenza nel reparto, ma è anche vero che qualora Galliani decidesse di assicurarsi un nuovo rinforzo per la corsia e nel caso in cui venisse presentata l’offerta giusta, a quel punto anche l’altro baby prodigio rossonero potrebbe fare le valigie.

Possibile nuova cessione per Antonio Nocerino. Il centrocampista è tornato al Milan dopo il fallimento del Parma ma potrebbe essere solo di passaggio. Come sottolineato dalla redazione di Sky Sport, sulle tracce dell’ex Palermo e West Ham vi sono diverse società, fra cui il Bologna, club emiliano che ha ottenuto la promozione in Serie A lo scorso mese di giugno. Naturalmente il Milan non farà le barricate e non si opporrà alla partenza di Nocerino anche se l’ultima parola la darà Sinisa Mihajlovic che pare sia rimasto piacevolmente colpito in questi primi giorni a Milanello proprio dall’esperto centrocampista.

Fra gli obiettivi del Milan per il calciomercato estivo in corso, vi è anche Aleksandar Kolarov. Stando a quanto sottolineato in queste ore dal Manchester Evening News, pare che il club rossonero abbia presentato una proposta concreta per avere il terzino sinistro della nazionale serba, ma lo stesso avrebbe rimandato l’offerta al mittente visto che vorrebbe proseguire la propria esperienza all’Etihad Stadium, alla luce anche di un contratto in scadenza al 30 giugno del . Resta da capire se il Milan effettuerà un rilancio nei prossimi giorni o se considererà decaduta l’operazione.

Interessante retroscena di calciomercato svelato stamane dal centrocampista dell’Inter, Geoffrey Kondogbia. Il calciatore è sbarcato in nerazzurro dopo un lungo derby di mercato con il Milan, e a riguardo lo stesso centrocampista francese ha confessato: «Ho scelto l’Inter per i soldi? È totalmente falso, la verità è che ho parlato con il Milan ma non ho mai detto sì a Galliani – le parole dell’ex calciatore del Monaco ai microfoni de L’Equipe il Milan mi offriva più soldi, molti più soldi, ma il coach Roberto Mancini ha fatto la differenza. I due club sanno esattamente cosa è successo: entrambi sanno cosa mi hanno offerto e il Milan sa che la loro offerta era più alta e che la mia scelta non si è basata su quell’aspetto». Smentito quindi il fatto che Kondogbia abbia deciso di sposare la casacca nerazzurra semplicemente per un’offerta economica più vantaggiosa.

È il primo obiettivo del Milan per il calciomercato estivo, ma il club rossonero non ha fretta. In via Aldo Rossi stanno lavorando attraverso la diplomazia e la burocrazia, consci che la trattativa non è affatto semplice. I contatti con Raiola sono frequenti e positivi, al punto che Ibra avrebbe già detto sì ad un triennale da 6 milioni, ma l’ultima parola la darà il : se i parigini si assicureranno un nuovo grande attaccante, Ibra sarà libero, ma in caso contrario sarebbe difficile. Il Milan, comunque, attenderà fino al 31 agosto, quando chiuderà il mercato.

L’acquisto di punta del Milan per il calciomercato estivo è a tutt’oggi Carlos Bacca. L’attaccante della nazionale colombiana è stato prelevato dal Siviglia in cambio di un assegno da 30 milioni di euro e lo stesso si vedrà a Milanello solamente il prossimo 20 luglio, in tempo per partire per la tournée in Cina. Nelle scorse ore il ragazzo ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Canchaecuador.com, in cui ha spiegato i motivi della scelta rossonera: «Ho scelto di andare a Milano perché mi ha convinto il progetto di tornare forte in Europa. Dopo il Real Madrid, il Milan è la squadra che ha vinto più coppe in Europa. Mi piacciono le grandi sfide e per questo motivo ho scelto Milan. Sono motivato e voglio ripetere le prestazioni offerte con la maglia del Siviglia. Voglio contribuire a risollevare il Milan. Vogliamo tornare subito in Champions League e vogliamo lottare per il titolo contro Juventus, Roma e Inter. Cristian Zapata mi ha parlato di Milano e mi ha detto che è una bella città».

E’ un Adriano Galliani ironico quello che ha parlato del calciomercato di casa Milan nelle scorse ore. A margine dell’amichevole contro il Legnano, vinta dai rossoneri per cinque reti a uno, l’ad di via Aldo Rossi ha commentato così le ultime notizie riguardanti Alessio Romagnoli: «Romagnoli? Offrendo così poco cosa ci puoi fare…». Per il talento di casa Roma sono stati messi sul piatto 25 milioni di euro con bonus, ma a breve il Milan potrebbe raggiungere la fatidica soglia dei 30 milioni. Galliani si è soffermato anche su altri giovani, in particolare Modic e Mastalli: «Gli affari col Lugano? Con grandissimo dispiacere di Zeman, Modic tornerà da noi perchè non gli è stato concesso il permesso di lavoro in Svizzera. Sicuramente lo gireremo in prestito a qualche altra squadra. Al Lugano andrà Alessandro Mastalli».

Sono loro i nomi più gettonati in casa Milan per il calciomercato estivo in corso. Il club rossonero attende segnali da Parigi e nel contempo ha presentato una proposta, rimandata al mittente, da 25 milioni di euro per il talento difensivo di casa Roma. E proprio di Romagnoli ha parlato Sinisa Mihajlovic nelle scorse ore, a margine dell’amichevole contro il Legnano: «Anche a me piacciono le fragole, ma non devono costare come le ostriche. Sono tanti soldi per un giovane di prospettiva. La società farà di tutto, io spero e sono sempre ottimista, ma non dipende da noi. Il mercato è ancora lungo. Ora la priorità sono i giocatori per la difesa». Sulla stella svedese, invece, l’ex Samp ha confessato: «Ne ha parlato il presidente. Con Ibra in campo hai una certezza in più, ho avuto la fortuna di allenarlo e so bene cosa ci potrebbe dare».

È l’obiettivo numero uno del Milan per il calciomercato estivo in corso. Il club rossonero ha presentato nella giornata di ieri un’offerta da 25 milioni di euro bonus compresi, rimandata al mittente. Non sembrerebbe essere finita, almeno stando a quanto svelato dai colleghi di Sky Sport, visto che in via Aldo Rossi starebbero pensando di sfiorare se non addirittura raggiungere la fatidica soglia dei 30 milioni di euro richiesti dalla Roma per il proprio talento. Il Milan vuole quindi accontentare Sinisa Mihajlovic che vuole proprio il gioiello classe 1995 per rafforzare la propria retroguardia.

Nonostante Adriano Galliani abbia ribadito di pensare solo al difensore, senza voler fare altro a centrocampo, continua a essere propositivo il nome di Axel Witsel. Ne ha parlato l’intermediario Francesco Marseglia ai microfoni di Sport Italia: “Al momento tra il Milan e lo Zenit per Witsel non c’è nulla, non c’è nessuna trattativa in piedi. Al momento è tutto bloccato. Il Milan non ha ancora preso un decisione definitiva sul futuro e sul trasferimento del giocatore perchè il suo costo è molto alto. Il giocatore è stato pagato quaranta milioni di euro quando è stato acquistato dal Benfica. Il presidente dello Zenite non vorrebbe prendere di meno di quanto ha speso perchè il giocatore per loro è davvero molto importante. Contropartita? Non penso che allo Zenit interessi qualcuno del Milan. Vi posso confermare che però i rossoneri sono nel gradimento del calciatore. La cosa difficile rimane la trattativa con il club. Non sappiamo come andrà a finire la situazione, non possiamo dire nulla però perchè è tutto fermo”.

Continua a far parlare di sè la possibilità di vedere Zlatan Ibrahimovic’ di nuovo al Milan. La trattativa non è semplice anche se sembra ormai chiaro che il centravanti svedese voglia lasciare la Ligue 1. Adriano Galliani è sembrato possibilista quando è stato fermato dai tifosi. Come riporta MilanNews.it avrebbe sottolineato: “Aspettiamo il correre degli eventi. Ibra è l’unico che ha la licenza di poter far cambiare i nostri piani”.– Alessandro Matri non rientra nei piani futuri del Milan, anche se ha un contratto che lo lega ai rossoneri fino al giugno del 2017. Rientrato dopo un anno di prestito tra Genoa e Juventus il calciatore ora è pronto a partire di nuovo. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb.com pare che su di lui si sia fatta sotto la Sampdoria alla ricerca di un attaccante fisico per sostituire il partente Stefano Okaka. Matri l’anno passato ha vissuto a Genova tra settembre e gennaio, potrebbe quindi anche accettare di tornare in Liguria per trovare più spazio. – C’è stata una brusca frenata per quanto riguarda Alessio Romagnoli al Milan. Il difensore centrale piace moltissimo a Sinisa Mihajlovic che l’anno passato l’ha guidato alla Sampdoria e lo rivorrebbe con sè. La dirigenza sta facendo di tutto per accontentarlo, tanto che ha già fatto proposte importanti ai giallorossi tutte rispedite al mittente ma con apertura su un eventuale offerta da 30 milioni. Secondo MilanNews.it la trattativa non è chiusa anche perchè Walter Sabatini vorrebbe piazzare un colpo prima di andare a vendere un giocatore come Alessio Romagnoli, giovane e di grande talento. – Il nome di Axel Witsel continua ad aleggiare in casa Milan. Il club rossonero è alla ricerca di un centrocampista di qualità e starebbe pensando di rinforzare il reparto di mezzo durante la sessione di calciomercato in corso, proprio con la stella della nazionale belga. A riguardo vanno sottolineate le parole di Henk Van Stee, dirigente dello Zenit di San Pietroburgo, che ai microfoni di Tuttomercatoweb ha di fatto smentito i rumors degli ultimi giorni: «Su Witsel voglio essere molto chiaro. Ad oggi non è arrivata alcuna proposta ufficiale per lui, né dal Milan nè del PSG. Ogni giorno sento di club pronti ad acquistarlo, ma per il momento si tratta solo di rumors».  In casa Milan potrebbe tornare di moda il nome di Aymen Abdennour. Il centrale di difesa della nazionale tunisina gioca in Francia, fra le fila del Monaco, e da circa un mese a questa parte è accostato ai top club italiani. Stando a quanto scrive France Football, il trasferimento di El Shaarawy nel Principato potrebbe aver aperto un canale privilegiato in casa Milan, che tra l’altro deve fare i conti con i continui rifiuti della Roma alle offerte rossonere per Romagnoli: il Diavolo ha messo sul piatto 25 milioni di euro ma i capitolini hanno rimandato al mittente la proposta. Per avere Abdennour bisognerà mettere in preventivo una ventina di milioni. La permanenza di Jeremy Menez non è scontata, e durante il calciomercato estivo il calciatore francese potrebbe fare le valigie. L’ex Paris Saint Germain viene da un’ottima stagione ma potrebbe non adattarsi al meglio al 4-3-1-2 che ha in mente Mihajlovic e soprattutto è ritenuto un po’ troppo anarchico, caratteristica che non giova affatto agli altri componenti del reparto avanzato rossonero. Sulle tracce di Menez vi sono diverse società, a cominciare dal Liverpool, che sta seguendo il giocatore ormai dalla scorsa primavera. Attenzione anche allo Zenit, con cui il Diavolo sta trattando Witsel e che potrebbe appunto allargare il raggio d’azione all’ex PSG. La sensazione circolante è che in caso di offerta ad hoc il calciatore verrebbe ceduto. Nuova offerta rimandata al mittente in casa Milan. Il club rossonero ha messo sul piatto ben 25 milioni di euro per acquistare il giovane centrale della Roma, Alessio Romagnoli, ma come riferito poco fa dalla redazione di Milan Channel, i giallorossi hanno detto “no”. I capitolino hanno quindi rifiutato la terza offerta del club rossonero per assicurarsi l’ex talento della Sampdoria, giocatore classe 1996 fortemente desiderato da mister Sinisa Mihajlovic. Per ora l’operazione non sembra sbloccarsi e a questo punto resta da capire se il Milan farà un altro tentativo o se abbandonerà definitivamente il campo per virare su altri difensori.  Il nome di Zlatan Ibrahimovic è in cima alla lista dei desideri di casa Milan per il calciomercato estivo, ma la trattativa è lunga e complessa. Il club rossonero attende infatti una mossa del Paris Saint Germain, alla ricerca di un super-attaccante: qualora i francesi raggiungessero il proprio obiettivo, a quel punto lo svedese sarebbe in esubero, e libero di lasciare il Parco dei Principi per rientrare a Milanello. Galliani rimane ovviamente alla finestra, ha già un mezzo accordo con Raiola per un triennale da 6 milioni netti, ma finché il PSG non darà il via libera…  E’ ormai giunta agli sgoccioli l’esperienza al Milan di Gabriel. Approfittando del calciomercato estivo, il giovane estremo difensore sbarcherà a Napoli per svolgere il ruolo di vice-Pepe Reina. L’accordo fra le due società è ormai stato raggiunto e come svelato dalla redazione di Sky Sport, il portiere si aggregherà ai suoi nuovi compagni a partire da questa sera, già a Dimaro per il ritiro estivo. Il Milan cederà Gabriel ai partenopei solo a titolo temporaneo visto che non ha alcuna intenzione di perdere il talentuoso sudamericano a titolo definitivo. A partire dalla prossima estate è infatti molto probabile che l’ex Carpi prenda il posto di Diego Lopez divenendo il titolare dei rossoneri.  Il Milan non perde di vista Axel Witsel, centrocampista della nazionale belga di proprietà dello Zenit di San Pietroburgo. Obiettivo dei rossoneri, cercare l’accordo economico con i russi dopo che lo stesso calciatore avrebbe già espresso il proprio gradimento al trasferimento a Milanello. La richiesta dello Zenit è di 30 milioni di euro circa, a fronte invece di un’offerta meneghina che si assesta sui 20. Stando a quanto scrive il quotidiano La Repubblica, non è da escludere che nell’operazione possa rientrare il cartellino di Jeremy Menez, di modo che l’esborso monetario possa abbassarsi. non perde di vista Alessio Romagnoli, obiettivo principale di questa fase del calciomercato estivo. La Roma potrebbe cedere il giovane difensore ma a fronte di un’offerta adeguata, e stando a quanto svelato dai colleghi di Sky Sport, la società rossonera avrebbe messo sul piatto 22 milioni di euro più bonus. La richiesta rimane vicina ai 30 ma non è da escludere che i capitolini possano cedere di fronte a tale proposta concreta. Nelle prossime ore potrebbe tenersi un incontro o comunque un contatto fra le due società per fare il punto della situazione. – Slitta l’arrivo di Luiz Adriano in casa Milan. L’operazione con lo Shakhtar Donetsk e con il giocatore è chiusa da tempo, ma non è ancora il momento per lo sbarco del brasiliano a Milanello. Stando alle indiscrezioni delle ultime ore, il giocatore si vedrà dalle parti di Milanello solamente nella giornata di venerdì 17 luglio. Tale ritardo (lo sbarco era previsto nella giornata odierna), si deve a questioni burocratiche riguardanti il permesso di lavoro e il visto dalla Cina, ultimi dettagli da risolvere prima dell’arrivo ufficiale. Luiz Adriano potrà comunque aggregarsi al resto della ciurma per la tournee asiatica che partirà il prossimo 21 luglio. – Dopo quattro stagioni si è ufficialmente conclusa l’avventura di Stephan El Shaarawy fra le fila del Milan. Come da programmi, nelle scorse ore è giunta l’ufficialità circa il trasferimento del Piccolo Faraone dal club rossonero al Monaco. Questo il comunicato dei monegaschi: «L’As Monaco è lieto di annunciare l’arrivo di Stephan El Shaarawy #WelcomeToMonaco», a cui ha fatto seguito quello di via Aldo Rossi: «A.C. Milan comunica di avere ceduto in prestito con obbligo di riscatto a A.S. Monaco, il calciatore Stephan El Shaarawy». Il Milan ha ceduto il nazionale italiano a fronte di 3 milioni di euro come oneri più altri 13/14 come riscatto obbligatorio a giugno. Per El Shaarawy la firma su un contratto da cinque anni a 3 milioni di euro netti all’anno.  – Il Milan in questi ultimi giorni di calciomercato sta inseguendo in modo forsennato il difensore centrale della Roma Alessio Romagnoli su precisa richiesta di Sinisa Mihajlovic che l’ha allenato l’anno passato alla Sampdoria. Ne ha parlato a Sky Sport Angelo Mangiante, esperto di calciomercato e di situazioni legate alla Roma,  che ha così sottolineato: “Alessio Romagnoli non era con il resto dei compagni in campo a Trigoria. Ci sarà nel prossimo allenamento prima di partire per la tournèe australiana. Il difensore teoricamente partirà con la Roma per Melbourne, ma bisognerà vedere se nelle prossime ventiquattro ore il Milan accelererà per acquistare il centrale“. Ballano tra domanda e offerta ancora parecchi milioni. La Roma per privarsi del suo gioiellino vuole almeno 30 milioni. Una cessione in stile Marquinhos.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori