Calciomercato Milan / News, Ordine: Romagnoli e Ibrahimovic obiettivi primari dei rossoneri. 20 e 19 Luglio 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, analisi e commenti in diretta al 20 luglio: il noto giornalista Franco Ordine ha parlato degli obiettivi della campagna acquisti rossonera: Romagnoli e Ibrahimovic.

bacca_intervista
Carlos Bacca (INFOPHOTO)

Franco Ordine, noto giornalista di fede milanista, è intervenuto ai microfoni del canale tematico Milan Channel per commentare il calciomercato in entrata del club di via Aldo Rossi: “Al momento le priorità di mercato del Milan sono Romagnoli e Ibrahimovic, poi si vedrà, in base anche alle uscite, di intervenire per dare più qualità al centrocampo. Ibra ha la capacità di interpretare più ruoli, è in grado di fare gol, ma anche di far segnare i suoi compagni, basta pensare a Nocerino qualche anno fa. Il contributo più grande credo che lo dia in termini di personalità e di voglia di vincere sempre, è un vero leader“.

Le opzioni per il calciomercato del Milan restano sempre le stesse, col caso Romagnoli a tenere banco. Secondo le indiscrezioni di Paolo Bargiggia a Sport Mediaset nel corso del tg di pranzo, i rossoneri potrebbero aumentare la loro offerta fino a 28 milioni e il giocatore sta ottenendo il benestare di diversi addetti ai lavori. Su di lui si è infatti espresso Pierluigi Pardo spiegando a Radio 24 nel corso della trasmissione “Tutti Convocati” rivelando come il giovane giallorosso “sembra pronto per essere un punto di riferimento subito”. Il giornalista ha poi precisato rivelando come il ventenne è sicuramente un giovane di prospettiva e, nel caso non riuscisse a riconfermarsi nella prossima stagione, qualunque sia la sua destinazione per il 2015-2016, potrà comunque fare molto bene nell’immediato futuro.

Non solo Romagnoli e Ibra per il calciomercato del Milan. Oltre alle punte e a Bertolacci, in rossonero è arrivato anche José Mauri sul quale si è espresso l’ex compagno Felipe, svincolatosi al termine dell’esperienza con l’Inter. I due erano infatti in squadra insieme nel Parma appena lo scorso anno e il difensore Italo-brasiliano, in attesa di una sistemazione adeguata, ha rilasciato un’intervista in esclusiva a MilanNews.it spiegando le qualità del diciannovenne sia dal punto di vista tecnico sia per le qualità umane della persona. Altro elemento di grande personalità è il nuovo allenatore Sinisa Mihajlovic, reduce dal gran campionato alla Sampdoria, ritenendo “che possa essere la guida che il Milan stava cercando per tornare in alto” ma con il quale non si può sbagliare atteggiamento, pena pesanti conseguenze.

Il Milan ha già speso molto in questo calciomercato con gli arrivi di Bacca, 30 milioni e Andrea Bertolacci, 20 milioni. Proprio l’ex centrocampista del Genoa è stato intervistato da Sport Mediaset e ha parlato della sua nuova esperienza in rossonero, spiegando quanto qualche anno fa non avrebbe mai immaginato di poter arrivare così in alto e rivelando di essersi impegnato molto nel 2014-2015 per poter fare il salto di qualità e raggiungere una big. Nella prossima stagione, il classe ’91 punta a fare bene per battagliare nei primi posti giocando da mezz’ala come vuole il mister Sinisa Mihajlovic. Infine, sulla possibilità di poter condividere lo spogliatoio con un campione come Zlatan Ibrahimovic, Bertolacci è sembrato emozionato anche solo all’idea per ambire a grandi traguardi, ricordando come lo svedese abbia fatto la “storia ovunque ha giocato”.

Per il Milan si parla sempre di Alessio Romagnoli come rinforzo del calciomercato. Il reparto difensivo infatti sembra essere uno di quelli più carenti e Mario Giunta ha fatto il punto sulla situazione per Sky Sport 24. Il giornalista ha ricordato l’importante offerta portata per il difensore giallorosso, ben 25 milioni, e, se non li spenderà per lui, li investirà sicuramente per questo reparto. Due giocatori delle retrovie che non rientrano più nei piani della società di Berlusconi sono invece il portiere Michael Agazzi, sul quale ci sarebbero gli spagnoli del Malaga, e Michelangelo Albertazzi. Quest’ultimo, girato più volte in prestito negli scorsi anni, non sembra far comodo a Mihajlovic e, registrato il rifiuto per la proposta del Cesena, potrebbero farsi avanti sia l’Empoli che il neo promosso Carpi.

Per il Milan non si parla d’altro che di Alessio Romagnoli e di Zlatan Ibrahimovic per questo calciomercato. Sullo Svedese ha parlato nella serata di ieri Peppe Di Stefano, interpellato da Sky Sport 24, raccontando un nuovo possibile retroscena sulla trattativa col Psg. Il giornalista avrebbe infatti rivelato come i Parigini potrebbero addirittura lasciar partire il proprio numero 10 al termine della finestra di mercato, ovvero intorno al 31 di agosto, in caso di vittoria della Supercoppa di Francia contro il Lione all’inizio del mese prossimo. Per l’ex Juventus e Inter (tra le tante), sarebbe inoltre pronta una buona uscita per l’anno di contratto rimanente, la scadenza è infatti prevista per il 30 giugno 2016, e il procuratore Mino Raiola starebbe lavorando in questa direzione. La soluzione farebbe decisamente comodo a Galliani, pronto a dover sborsare in ogni caso un lauto ingaggio, vista anche la notizia riportata nelle ultime ore secondo cui il prezzo del giocatore si aggirerebbe intorno ai 6 milioni di euro.

Intervenuto a Sky Sport 24, il giornalista Riccardo Trevisani ha fatto un’ampia panoramica sul mercato del Milan e in particolare sui nomi circolati nelle ultime ora per la difesa, andando ad analizzare le caratteristiche che potrebbero far preferire un giocatore piuttosto che un altro, in caso di mancato arrivo di Alessio Romagnoli:”Savic e Nastasic sono due ottimi giocatori, se dovessi scegliere per il Milan sceglierei Nastasic, perché non ha un centrale difensivo sinistro da parecchio. Lo vedrei bene anche in coppia con Zapata, ma Savic ha una forza fisica e una capacità sulle palle aeree ed inattive, grande problema del Milan degli ultimi anni, che potrebbe essere determinante”. Trevisani ha poi sottolineato come le squadre italiane, e tra queste il Milan, abbiano perso l’occasione di acquistare un talento difensivo interessantissimo come Fabian Schär:”Con Schär penso che il calcio italiano abbia perso una grande occasione, si prendeva anche a meno di 8 milioni quando era in scadenza con il Basilea: penso sia molto forte, sapeva calciare anche i rigori”.

Il calciomercato del Milan rimane aperto per l’arrivo di un difensore importante. In merito al mercato rossonero si è espresso Riccardo Trevisani a Sky Sport 24, segnalando il nuovo nome di Aymeric Laporte. Il giornalista ha definito il giovane spagnolo come molto simile all’obiettivo Alessio Romagnoli, comunque in cima alle preferenze di tutti per tecnica e qualità fisiche. Il classe ’94 dell’Athletic Bilbao in ogni caso potrebbe rivelarsi una pedina da coltivare per costruire il futuro del reparto, settore nel quale Mihajlovic dovrebbe schierare Cristian Zapata da titolare a suo dire. Trevisani propone il ventunenne proprio per la giovane età (preferendolo quindi ad Alex) ma ritiene molto valido l’arrivo di Gabriel Paletta nel mercato di gennaio. Suggestione importante e tutta da sviluppare nelle prossime ore, verificando anche la reazione della Roma in attesa che le pretese giallorosse per l’ex Doriano si abbassino. – Colpo importante del calciomercato del Milan è sicuramente Carlos Bacca, finalmente arrivato a Malpensa. Il colombiano ha spiegato a MilanNews.it le ragioni della sua scelta milanese dichiarando come il Milan sia “la squadra più importante in Italia”. L’ex Siviglia, armato di sciarpa rossonera, ha detto di voler segnare molti, di riuscire a lottare per lo scudetto e qualificarsi in Champions League per l’anno successivo. Bacca si è espresso in modo favorevole riguardo alla possibilità di giocare con Zlatan Ibrahimovic data la sua grande vena realizzativa e promette di dare il 100% in campo per raggiungere i traguardi prefissati. In merito al numero di maglia, il settanta, ha poi svelato di averlo già vestito in passato, quando giocava nel suo Paese Natale e durante la sua esperienza in Belgio.  – La sconfitta di ieri sera del Milan ha aperto diversi nuovi scenari per il calciomercato. Tra i titolari c’era anche M’Baye Niang al quale il giornalista di Sky Marco Nosotti ha posto alcune domande nel post-partita. Il ventenne francese, reduce dal prestito col Genoa nell’ultima parte della stagione in cui ha segnato cinque reti in quattordici presenze, non ha messo in dubbio la fiducia della società di Berlusconi nei suoi confronti sottolineando di voler onorare al meglio il suo contratto con i rossoneri. Il Milan quindi potrà contare anche sulle sue prestazioni oltre agli ultimi Bacca e Luiz Adriano e dovrà necessariamente sfoltire la rosa nel reparto offensivo vista la presenza di elementi in rosa come Alessandro Matri, Jeremy Menez, Keisuke Honda, Alessio Cerci, Suso e Simone Verdi, quest’ultimo proposto proprio ai rossoblu senza grande successo, senza dimenticare il super obiettivo Zlatan Ibrahimovic. – Il Milan è reduce dalla sconfitta subita contro il Lione di ieri sera, partita che ha mostrato come la società di Berlusconi debba ancora operare sul calciomercato. A tale proposito è intervenuto Antonio Di Gennaro nell’edizione delle 13 del telegiornale di Sport Mediaset esprimendosi sulla prestazione della squadra e degli elementi scesi in campo. L’ex centrocampista del Verona ed opinionista della stessa emittente, ritiene che Mihajlovic debba lavorare ancora parecchio sul centrocampo e i meccanismi della manovra e lasciando partire giocatori come Suso “non adatti” a vestire la maglia del Milan per quanto fatto vedere. Di Gennaro è fiducioso ed ansioso invece di vedere le future punte titolari Carlos Bacca e Luiz Adriano, giunti a Milano solo nelle ultime ore. – Il calciomercato è apertissimo con gli obiettivi Ibrahimovic e Romagnoli per il Milan che ieri sera ha affrontato i francesi del Lione in amichevole. Dopo la sconfitta per 2 a 1, ha parlato il tecnico Sinisa Mihajlovic ha definito la sua squadra “un cantiere aperto” e ha spiegando come gli avversari fossero invece una formazione già collaudata. Spronando i suoi a dedicarsi pienamente al lavoro, il serbo ha lasciato intendere che la preparazione sta entrando ora nel vivo e le cose cambieranno ancora. Non si sono visti di fatto nè Bacca nè Luiz Adriano e probabilmente con la sua dichiarazione l’ex Sampdoria e Lazio si auspica l’innesto di nuovi elementi, con anche diversi giocatori in uscita e non facenti parte del progetto per la nuova stagione, oltre ai meccanismi da oliare per gente come Bertolacci e J.Mauri, appena arrivati in una big come il Milan.  – L’obiettivo del Milan per completare l’attacco in questo calciomercato è Zlatana Ibrahimovic. Sul giocatore e sulla trattativa che lo riporterebbe in rossonero, ha parlato Alfredo Pedullà sul suo sito internet. Secondo il giornalista, lo svedese è molto vicino a tornare nell’ex squadra ed è solo una questione di tempo. Ibra si sarebbe accordato con lo sceicco proprietario del Paris Saint Germain per rimanere a Parigi almeno fino alla Supercoppa di Francia del primo agosto che verrà disputata proprio contro il Lione, vittorioso per 2 a 1 ieri sera in amichevole sugli uomini di Mihajlovic. Quella che sembrava solo una voce di mercato appare dunque un ipotesi molto concreta e l’affare verrà ripreso quindi nella prima settimana del prossimo mese e l’ex Ajax dovrebbe accasari a Milano firmando un triennale da 7 milioni circa. Sinisa Mihajlovic ha già dato un impostazione al suo Milan, ma sta valutando i calciatori presenti in rosa per capire chi è congeniale o meno al suo modo di vedere calcio. Di questo ha parlato il giornalista di Sky Sport Riccardo Trevisani: “Il Milan ha cambiato praticamente tutto, ora la rosa è ampia e qualcuno di certo partirà. Le certezze sono Diego Lopez e Andrea Bertolacci. Menez non sembra sia favorito per partire tra i titolari all’inizio, l’anno scorso molte volte passeggiava in campo. Con Mihajlovic il francese farà molta fatica. Penso però che Sinisa possa ripescare uno come Alessio Cerci“. . Mario Giunta di Sky ha rivelato gli ultimi movimenti di calciomercato del Milan: “C’è stato un incontro tra Galliani e Preziosi a Forte dei Marmi, si è parlato anche di calciomercato. Ci sono sempre state sinergie di mercato tra le due dirigenze, Niang potrebbe essere una possibilità, così come Simone Verdi, perché il Milan vorrebbe mandare l’ex Empoli in prestito. Queste potrebbero essere le classiche operazioni di fine calciomercato”. Oltre per la trattativa in se di calciomercato questo dialogo tra galliani e Preziosi segna la fine di un gelo tra due vecchi amici causato dall’affare Bertolacci-Roma che ha costretto il Milan a pagare il centrocampista giallorosso ben 20 milioni. Ma oggi è il giorno di Carlos Bacca. Il colombiano, che è stato uno dei primi colpi del calciomercato del Milan di questa estate, sbarcherà a Milano in giornata per iniziare la nuova avventura in rossonero. L’ex attaccante del Siviglia, squadra con la quale ha vinto ben due Europa League consecutive risultando decisivo con i suoi gol, prima di partire dalla Colombia ha rilasciato alcune dichiarazioni che faranno grande piacere ai tifosi milanisti: “Ho molta voglia di iniziare a lavorare. Inizio questa nuova avventura con grande entusiasmo e con grande fede che tutto andrà bene. Spero di portare tanti gol e lavoro, che è quello che mi caratterizza”. Al Milan non chiedono di meglio: vogliono proprio questo da lui e da Luiz Adriano. Bacca in questi giorni si è allenato a Barranquilla, la sua città. Si è allenato insieme alla squadra del Junior, il club in cui da ragazzino si è formato come giocatore professionista. Un tuffo nel passato per affrontare al meglio il futuro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori