CALCIOMERCATO NAPOLI / News, Venerato: Vrsaljko vuole gli azzurri, ecco le cifre dell’affare. 20 e 19 luglio 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli news, analisi e commenti in diretta al 20 luglio: secondo il noto giornalista Ciro Venerato il terzino croato Sime Vrsaljko del Sassuolo vuole approdare in azzurro.

jorginho_armero
Foto Infophoto

Il noto giornalista Ciro Venerato è intervenuto ai microfoni di Radio Crc per parlare del calciomercato in entrata del Napoli facendo tutti i nomi che stanno circolando in questi giorni: “Stasera si dovrebbero definire i dettagli per l’arrivo di Allan, il calciatore domani è atteso a Dimaro. Il Sassuolo ha riaperto ad El Kaddouri, l’allenatore lo vorrebbe utilizzare a centrocampo come interno destro. Non escludo un incontro tra Napoli e Sassuolo a Milano tra domani e mercoledì per Vrsaljko. Si parla di 12, 13 milioni più il prestito con diritto di riscatto per El Kaddouri. C’è la volontà di Vrsaljko di venire a giocare a Napoli ma bisogna discutere dell’ingaggio. Per Romagnoli il Milan è in vantaggio e credo che alla fine avrà la meglio”.

Il Napoli ha cambiato molto in vista della nuova stagione e si è aggiudicato alcuni nuovi elementi in questo calciomercato. Sull’argomento è intervenuto Claudio Alvino per il programma Radio Goal in onda su Radio Kiss Kiss. Il giornalista ha tenuto a sottolineare quanto la rosa azzurra sia sottovalutata rispetto alle altre squadra anche da parte degli esperti delle cose partenopee e ha spiegato come Pepe Reina in porta, Valdifiori e Allan a centrocampo oltre ad Astori in difesa sarebbero benissimo essere in grado di rilanciare gli azzurri per l’anno prossimo. Alvino poi ritiene che la vera chiave per il gioco di Sarri potrebbe essere lo slovacco Hamsik: il capitano del Napoli dopo il brutto periodo con Benitez sarà forse capace di cambiare completamente gli equilibri della squadra, rendendola anche Marekiaro-dipendente.

Il Napoli non sta attuando grandi colpi in questo calciomercato. L’acquisto più importante è però l’allenatore Maurizio Sarri sul quale sono intervenuti favorevolmente tantissimi addetti ai lavori compreso Jorginho. Scherzando, l’italo-brasiliano ha parlato della positiva maniacalità e della grande preparazione del nuovo tecnico, contando di rilanciarsi nella nuova stagione dopo il brutto rapporto con Benitez dello scorso anno con cui non si era trovato bene, specialmente nel ruolo assegnatogli. Oggi il centrocampista vede grande entusiasmo nel ritiro di Dimaro e potrebbe essere una pedina importante sia da mezzala che da regista, nonostante molti lo vogliono in panchina visto l’arrivo di Valdifiori dall’Empoli. Un possibile impiego di Jorginho nell’undici titolare potrebbe oltretutto piazzare Marek Hamsik alle spalle delle punte, colmando il posto vacante per il trequartista.

Il calciomercato del Napoli ha sicuramente trovato il suo più grande acquisto nel tecnico Maurizio Sarri. Su di lui e sul cantiere partenopeo è stato intervistato il suo collega Roberto Breda dal sito TuttoNapoli.net. L’ex tecnico del Latino, da cui è stato esonerato a gennaio, si è detto affascinato dalle stategie del nuovo mister azzurro anche se nutre qualche dubbio sulla situazione trequartista, spiegando le qualità di Insigne ma anche la sua indisciplina tattica e come in quella posizione potrebbero far meglio Hamsik o El Kaddouri. Breda ha inoltre fiducia nel valore di acquisti del calibro di Allan e Astori, sempre più vicini a raggiungere il ritiro di Dimaro. Tuttavia, il vero colpo del Napoli dovrebbe essere Gonzalo Higuain con l’argentino che avrà tanto da dimostrare per rilanciarsi al termine della brutta stagione terminata con la mancata qualificazione in Champions e culminata col rigore calciato alle stelle e ha segnato in negativo la finale della Coppa America.

Il Napoli si sta aggiudicando uno dei migliori centrocampisti dello scorso campionato per rafforzarsi in questo calciomercato. Parliamo ovviamente di Allan sul quale si è espresso il mister Claudio Onofri nel programma “Si gonfia la rete” in onda su Radio Crc. L’ex difensore del Genoa ritiene il brasiliano un giocatore di grande valore, capace di qualsiasi giocata in partita, ed ha specificato: “si comporrebbe con la qualità di Hamsik”. L’ormai ex Udinese, aggiuntosi a Valdifiori prelevato dall’Empoli, non avrà quindi problemi ad integrarsi nel metodo di lavoro di Sarri, ritenendolo in grado di attuare appunto quei meccanismi tattici che il tecnico richiede. Onofri ha speso infine alcune parole su Lorenzo Insigne, confidando in un suo impiego continuo nella prossima stagione con risultati più che positivi.

Il calciomercato del Napoli è improntato sull’accontentare le richieste di Sarri per attuare il suo 4-3-1-2. Se si cercano infatti un trequartista e un difensore, magari un esterno che sappia fare anche il centrale o viceversa, bisogna tuttavia considerare le posizioni dei presenti in rosa, abituati al 4-2-3-1 fisso di Benitez. A tal proposito ha parlato Carmine Tascone rispondendo alle domande della trasmissione “Si gonfia la rete” su Radio Crc valutando i probabili ruoli del belga Mertens, non per forza destinato a partire in quanto potrebbe agire da mezzapunta, e dello spagnolo Callejon. Su quest’ultimo, l’esperto di mercato ha molti dubbi per una futura permanenza in azzurro dato che “quest’anno farà di nuovo fatica, penso che andrà via da Napoli anche perché è la sua volontà.” Il valore dell’ex Madridista, più ala che altro, è certamente indiscutibile e vedremo se la società di De Laurentis sceglierà di cederlo, magari monetizzando e reinvestendo in un giocatore di livello internazionale.

Il direttore di Gazzetta Tv Claudio Arrigoni, ha parlato di Napoli alla nota trasmissione radiofonica “Si gonfia la rete” di Radio Crc, analizzando il mercato dei partenopei e in particolare le piste più credibili per quanto concerne il reparto arretrato. Queste le sue parole:”Il Napoli sta cercando calciatori pronti, Maksimovic è un’ottima alternativa ma la pista Astori è quella più importante per riuscire ad inquadrare meglio la difesa”. Arrigoni ha poi detto la sua su un giocatore spesso contestato in città come Insigne, talento attualmente dichiarato incedibile, e pronto a diventare un perno insostituibile dell’undici di Maurizio Sarri:”Insigne ha le potenzialità per fare bene: deve acquisire gli automatismi di gioco, e non è semplice”.

Il calciomercato del Napoli continua il suo percorso a fari spenti ed è inevitabile discutere dei giocatori già agli ordini del nuovo tecnico. Il giornalista di Radio 24 Carlo Genta ha espresso alcune considerazioni sui partenopei in occasione della trasmissione “Si gonfia la rete” in onda su Radio Crc parlando nello specifico di Hamsik. Secondo lui infatti, lo Slovacco dovrebbe potersi rilanciare con Sarri in panchina dopo il brutto periodo vissuto con Rafa Benitez a causa del modulo fisso e poco congeniale. Genta inoltre si è interrogato riguardo alla posizione del belga Dries Mertens, ala offensiva che non troverebbe spazio nel 4-3-1-2 salvo adattamenti. Resta quindi in dubbio la permanenza del ventottenne in maglia azzurra, aprendo un nuovo possibile scenario di mercato dato il valore del giocatore. Chissà che la sua cessione non possa arricchire le casse napoletane da investire in acquisti importanti.  – Il Napoli, per trovare la quadratura del 4-3-1-2 di Sarri, ha necessariamente bisogno di un trequartista da aggiungere a questo calciomercato. Oltre alle soluzioni interne proposte nelle ultime ore con Marek Hamsik o Lorenzo Insigne dietro le punte, si è fatto un gran parlare di Diego Perotti del Genoa. Sul giocatore si è espresso ieri il tecnico rossoblu Gian Piero Gasperini al microfono di Sport Mediaset ai margini della goleada realizzata contro la Rappresentativa Val Stubai. Il mister dei genovesi ha definito l’argentino “un giocatore importante”, apprezzato sicuramente per la bella prestazione e il goal che ha aperto le marcature. Gasperini ha auspicato di poter contare sulle reti di Perotti anche per la prossima stagione con il Napoli che a questo punto dovrà proporre un’offerta di un certo rilievo se vorrà aggiudicarselo. – La punta di diamante del calciomercato del Napoli è universalmente riconosciuta nella figura del tecnico Maurizio Sarri. Tantissimi i commenti favorevoli degli addetti ai lavori tra cui il Campione del Mondo Ciccio Graziani che, nel corso della trasmissione “Dimaro con noi” sull’emittente Tele A/Julie, ha speso belle parole per il nuovo mister e si è detto molto contento della possibilità affidata a questo di allenare una big. Tuttavia, l’ex Roma e Torino non reputa adeguate le mosse di mercato degli azzurri, individuando nel solo Pepe Reina un rinforzo di rilievo per un reparto in difficoltà. “Non credo che nessuno degli acquisti fatti sposti gli equilibri. Sono arrivati giocatori utili, è vero ma questi non sono gli innesti che cambiano faccia alla squadra.” Dichiarazioni di un certo peso ma sicuramente volte a spronare la società di De Laurentis ad aggiudicarsi le prestazioni di altri giocatori internazionali, come è successo nel recente passato con Higuain e Albiol. – Il Napoli vuole rilanciarsi nella prossima stagione e sta cercando di sfruttare il calciomercato estivo nel migliore dei modi. Una delle trattative in dirittura d’arrivo, se non è già cosa fatta, è quella per Allan dall’Udinese ma non tutti sono convinti della sua effettiva utilità. La pensa così Vincenzo D’Amico, grande ex attaccante della Lazio, che in un’intervista alla trasmissione “Dimaro con noi” del canale Tele A/Julie, ha espresso i propri dubbi riguardo al brasiliano, interrogandosi sul passaggio del centrocampista in una piazza importante come quella partenopea. L’opinionista Rai ha spiegato: “se dobbiamo parlare di uno che farà la differenza e che equivale a un top player allora no.” Ricordando anche la mancata convocazione in Coppa America dello stesso, D’Amico ha rilanciato le quotazioni di Jorginho e David Lopez, ritenuti non inferiori ad Allan, e ha voluto sottolienare quanto Sarri possa essere in grado di cambiare il Napoli in meglio.  – Il Napoli ricerca un trequartista in questo calciomercato per completare il 4-3-1-2 del tecnico Sarri. Gli Azzurri si starebbero dedicando alle difficili trattative per raggiungere uno tra Saponara e Correa ma Vincenzo D’Angelo, in un articolo sulla Gazzetta dello Sport di questa mattina, ha rivelato come la soluzione potrebbe essere trovata direttamente in casa. Il giornalista infatti racconta come Lorenzo Insigne si sarebbe proposto al nuovo allenatore nel ruolo alle spalle degli attaccanti, così da poter innescare Higuain e Gabbiadini, al lavoro da mezza punta. Alla candidatura del napoletano si erano aggiunte anche le parole d’elogio nei giorni scorsi del nuovo compagno Mirko Valdifiori dichiarando “tra le linee può essere devastante. Il mister in quel ruolo vuole gente che sappia attaccare la profondità”. Iniziato il ritiro sono incoraggianti le parole dei calciatori azzurri, Marek Hamsik in primis, sul tecnico Maurizio Sarri. Ha commentato questo il giornalista di fede azzurra Raffaele Auriemma ai microfoni di TuttoMercatoWeb: “Il miglior viatico per il Napoli arriva dalle parole di chi ha bandito il passato. Le parole di Hamsik sarebbe stato meglio fossero state espresse a chi lo ha emarginato in due stagioni e sono il segnale di un risorgimento dello spogliatoio azzurro. Il coagulo delle nuove intenzioni della squadra partono da Maurizio Sarri un tecnico apparentemente minimal eppure capace di proporre in campo un calcio moderno e offensivo“. era stato considerato un ottimo colpo di calciomercato al momento del suo arrivo a Napoli, ma finora la sua esperienza partenopea non è stata così esaltante. Dunque il centrocampista italo-brasiliano spera che sia arrivato per lui il momento del riscatto e si è raccontato in una intervista concessa a TuttoNapoli.net.”Con Sarri è un lavoro molto intenso, un carico abbastanza alto, ma credo che coglieremo i frutti più avanti, stiamo lavorando tanto, siamo sulla strada giusta”. Di certo Sarri sta lavorando molto con lui e con Valdifiori, il nuovo arrivo nel suo ruolo: “La cosa più importante è l’obiettivo di squadra, non personale, anche se fa piacere sentirsi importanti, come fa piacere a tutti i compagni. Tutte le esercitazioni sono fatte per il modulo ed il sistema di gioco che vuole applicare il mister”. Jorginho infine racconta come vivrà questa stagione per lui molto importante: “Personalmente sono tranquillo, sempre a testa alta perchè ho dato il massimo di me stesso con grande orgoglio. E’ chiaro che vogliamo fare sempre di più, avrei voluto farlo, ma sono successe cose positive e si impara da tutto. Sono tranquillo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori