Calciomercato Milan/ News, Maksimovic è l’alternativa a Romagnoli. Notizie al 27 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, i rossoneri da diverso tempo cercano Alessio Romagnoli della Roma per rinforzare la difesa e come alternativa principale hanno Nikola Maksimovic del Torino.

okaka_romagnoli
Okaka e Romagnoli, due ex della partita (Infophoto)

E’ risaputo da settimane che il Milan ha in Alessio Romagnoli della Roma l’obiettivo primario per rinforzare la difesa. Tuttavia la trattativa con i giallorossi non si sblocca. Adriano Galliani ha fatto sapere di non voler offrire più dei 25 milioni di euro già messi sul piatto e pertanto si guarda attorno alla ricerca di alternative. Secondo quanto spiegato da Sky Sport 24, l’opzione considerata dal club di via Aldo Rossi è Nikola Maksimovic del Torino. Urbano Cairo, però, non sembra voler fare sconti e spara alto chiedendo ben 20 milioni. Sul centrale serbo c’è anche il Napoli.

A lungo il Milan ha inseguito il centrocampista belga dello Zenit Sanpietroburgo Axel Witsel, che all’inizio del mercato era stato anche nel mirino della Juventus. Il direttore generale della squadra russa, Maxim Mitrofanov, ha però spaventato tutte le concorrenti con le dichiarazioni rilasciate a ITAR-TASS un’agenzia di stampa del suo paese. Ecco le sue parole: “In questo momento sono da escludere tutte le voci su una possibile partenza di Axel Witsel. Se un club si presenta da noi con cento milioni di euro lo lasceremo partire“.

Il Milan è alla ricerca di un difensore di spessore per mettere apposto la difesa. Il nome in cima alla lista dei desideri rimane quello di Alessio Romangoli, difensore tornato alla Roma dal prestito alla Sampdoria dove è stato allenato dallo stesso Sinisa Mihajlovic. I giallorossi continuano a fare resistenza sul centrale di difesa alzando la richiesta, ma il Milan è disposto a parlare per cercare una soluzione. Secondo quanto riportato da SportMediaset pare che ci potrebbe essere un altro contatto oggi nel pomeriggio quando ci sarà alle ore 19.00 la stesura dei calendari della prossima Serie A Tim. I rossoneri aspettano fiduciosi che questo affare si possa fare con la Roma che sembra disposta a lasciar partire il giovane calciatore se sul piatto sarà messa una cifra importante.

Sta per iniziare il mese di agosto, l’ultimo del calciomercato estivo, e mese decisamente rovente in casa Milan. Il club rossonero, dopo i vari acquisti di Bacca, Bertolacci, Luiz Adriano e Mauri, è intenzionato ad assicurarsi altri innesti di qualità e sembrerebbero essere tre i prescelti. Si comincia con Zlatan Ibrahimovic, star del Paris Saint Germain, che fino all’1 del mese prossimo sarà per forza di cose a Parigi, vista la Supercoppa di Francia che si giocherà proprio quel giorno. Dal 2 in avanti ogni data sarà buona per tentare un assalto concreto. Si passerà quindi a Romagnoli, la cui partenza dalla Roma potrebbe divenire prioritaria qualora i giallorossi spendessero svariati milioni per Salah e Dzeko. Infine, alla fine di agosto, non sono da escludere novità per quanto riguarda il centrocampista di livello, elemento richiesto a gran voce da molti tifosi milanisti.

Il Milan continua a seguire Alessio Romagnoli, difensore centrale della Roma e della nazionale under-21 italiana. Il club rossonero ha bisogno di innesti per sistemare la difesa, senza dubbio fra i reparti peggiori durante la scorsa stagione, e il tecnico Sinisa Mihajlovic ha chiesto espressamente l’ex pupillo della Sampdoria per raggiungere l’obiettivo. Il club di via Aldo Rossi ha offerto 25 milioni di euro bonus compresi, ma la Roma continua a chiedere ben 30 milioni. Stando a quanto sostiene stamane Tuttosport, non è da escludere che nei prossimi giorni possano arrivare aggiornamenti circa il futuro del giovane calciatore classe 1995, anche perché la società capitolina si assicurerà Mohamed Salah a breve in cambio di 23 milioni di euro, più o meno la cifra che i rossoneri sarebbero disposti a cedere pur di mettere le mani sul talentuoso difensore romano.

È il principale obiettivo del Milan per il calciomercato estivo. Il club rossonero sta lavorando ormai da giorni sottotraccia per riportare a Milanello la stella del Paris Saint Germain. Stamane il quotidiano Tuttosport si è soffermato sul futuro dell’attaccante svedese, sottolineando come Ibra sembrerebbe essere di fronte ad un bivio: o rinnovare il proprio contratto con il PSG fino al 2018, molto probabilmente a cifre più contenute rispetto ai 12 milioni attuali, oppure, dire addio e di conseguenza tornare nel Milan. L’amministratore delegato Adriano Galliani è alla finestra, ed avrebbe già una bozza di accordo con l’agente Mino Raiola, per un contratto triennale da 6 milioni all’anno. C’è da sottolineare inoltre il recente sbarco a Parigi di Di Maria, che probabilmente toglierà spazio vitale allo stesso svedese.

E’ caccia al centrocampista di qualità in casa Milan. Il club rossonero, dopo aver rinforzato in maniera importante l’attacco, e in attesa che sbarchi Romagnoli dalla Roma, prosegue i sondaggi per individuare il centrocampista di qualità. Stando a quanto scrive stamane il Corriere dello Sport, in cima alla lista dei desideri dell’amministratore delegato Adriano Galliani, continua ad esservi il nome di Axel Witsel, stella della nazionale belga di proprietà dello Zenit di San Pietroburgo. Il ragazzo è però alquanto caro, attorno ai 30 milioni di euro, una cifra che ha spaventato via Aldo Rossi e che avrebbe indotto la stessa società meneghina a guardarsi attorno in cerca di valide alternative (per un approfondimento, leggete qui le parole dell’agente di Witsel, in esclusiva ai nostri microfoni). Ecco che quindi non si perde di vista Roberto Soriano, talento della nazionale italiana di proprietà della Sampdoria, che Mihajlovic conosce ovviamente molto bene: il centrocampista dovrebbe a breve rinnovare il proprio contratto, ma ciò non dovrebbe precludere un suo addio ai blucerchiati.

Buona la prima per i due neo-attaccanti del Milan, Carlos Bacca e Luiz Adriano. Entrambi sono scesi in campo per la prima volta durante il derby di sabato pomeriggio contro l’Inter, amichevole tenutasi in Cina, e nell’occasione i sudamericani di cui sopra hanno regalato una risposta senza dubbio positiva. Diverse le azioni del colombiano che hanno aperto la retroguardia dell’Inter, fra cui una grande cavalcata personale che si è purtroppo conclusa solo con il gol sfiorato. Bene anche l’ex Shakhtar Donetsk, senza dubbio meno brillante rispetto a Bacca, ma che ha chiuso la prima stracittadina della stagione con all’attivo 23 pallini giocati e cinque falli subiti in circa 30 minuti di match. Un attacco che potrebbe ulteriormente arricchirsi nelle prossime settimane, visto che il Milan continua a sognare il ritorno di Zlatan Ibrahimovic a Milanello, acquisto che farebbe fare il definitivo salto di qualità alla squadra.

Nuova sistemazione per l’ex calciatore del Milan, Sulley Muntari. Il centrocampista della nazionale ghanese giocherà in Medio Oriente, e precisamente fra le fila dell’Al-Ittihad. La trattativa, come svelato dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, è ormai in via di definizione, con lo stesso calciatore che sottoscriverà un contratto biennale davvero faraonico, ben 7 milioni di euro netti annui. Oggi Muntari si sottoporrà alle rituali visite mediche e poi firmerà il proprio accordo. Particolare la storia del centrocampista rossonero, che si è autoescluso dal Milan sul finale della scorsa stagione, dopo una serie di incomprensioni con mister Inzaghi. Sbarcato Sinisa Mihajlovic, si era ventilata la possibilità che l’ex Inter rimanesse a Milanello, o per lo meno, venisse testato dal tecnico serbo, poi è arrivata la risoluzione del contratto e l’addio.

Il nome di Alessandro Matri continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Milan. Il bomber di Sant’Angelo Lodigiano è rientrato a Milanello lo scorso primo di luglio, dopo aver girovagato per un anno mezzo fra Fiorentina, Genoa e Juventus. Matri ha rimesso piede nella Milano rossonera con un carico di entusiasmo (“Voglio dimostrare di valere il Milan”, disse in un’intervista di poche settimane fa), ma per lui non sembra esservi molto spazio nell’11 titolare allestito da Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo punta sul 4-3-1-2 e i posti “davanti” sono occupati da Luiz Adriano, Bacca e Bonaventura, con Menez, Cerci e Honda a supporto. Se a questi sei ci aggiungiamo anche il probabile arrivo di Zlatan Ibrahimovic, è facile intuire che Matri avrà vita dura. Stando a quanto sottolinea Calciomercato.com, fino ad ora non sono però arrivate offerte concrete per l’ex bianconero, ed è per questo che regna l’incertezza.

E’ tutto pronto in casa Milan per la chiusura della trattativa con Bee Taechaubol. Se tutto andrà come previsto, nei prossimi giorni, forse ore, è atteso a Milano il broker thailandese per mettere la propria firma sull’intesa con il club di via Aldo Rossi, che ricordiamo, prevederà la cessione del 48% delle quote meneghine, in cambio di un assegno da 500 milioni di euro. Stando a quanto scrive stamane il Corriere della Sera, non vi sarà alcuna proroga per la chiusura della trattativa, come invece ventilato negli scorsi giorni, e la fumata bianca arriverà come da programma nella giornata di venerdì 31 luglio, senza alcun ritardo sulla tabella di marcia. Negli scorsi giorni Bee Taechaubol ha incontrato alcuni esponenti della China Citic Bank, con cui sono stati definiti i dettagli dell’operazione. Non ci resta quindi che iniziare il conto alla rovescia per questa data storica nella storia del Milan e di tutto il calcio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori