CALCIOMERCATO INTER / News, ag. Medel: “Nessuna possibilità che vada in Turchia” 4 Luglio 2015 (analisi e commenti in diretta)

Calciomercato Inter, il noto giornalista sportivo Ivan Zazzaroni, ha pubblicato un breve tweet ironico attraverso la propria pagina ufficiale, ironizzando sugli italiani dei meneghini

04.07.2015 - La Redazione
thohir_saluto
Erick Thohir (infophoto)

Niente Turchia per Gary Medel, il suo futuro sarà ancora in Italia in nerazzurro. Lo ha spiegato Fernando Felicevich, agente del centrocampista cileno della beneamata accostato nelle ultime ore al Galatasaray, ai microfoni di FcInterNews.it: “Il Galatasaray su Gary? No, no, no. Non c’è assolutamente niente di concreto con loro. Le possibilità che possa andare in Turchia sono dello 0%. Il suo presente e futuro si chiama Inter: resterà in nerazzurro al 100%”

Uno dei nomi più chiacchierati del calciomercato estivo nerazzurro è quello di  Mohamend Salah. La Roma vorrebbe insidiare l’Inter nella corsa all’esterno egiziano, sempre più lontano dalla Fiorentina. Intervenuto ai microfoni di Radio Radio, l’ex assistente di Roberto Mancini, Fernando Orsi, ha espresso perplessità sul giocatore di proprietà del Chelsea: “Io ho dubbi anche sul suo ruolo – ha affermato – E non è il fenomeno che dipingono”.

Il direttore sportivo del Wolfsburg, Klaus Allofs, ha detto la sua sull’interesse dell’Inter per Perisic parlando ai microfoni di Kicker: “So che l’Inter ha buttato gli occhi sul giocatore – spiega – e non è l’unica squadra a seguirlo. Ma noi non abbiamo alcuna intenzione di cederlo, e poi non penso che per il club nerazzurro il suo acquisto sia economicamente conveniente”. Secondo fonti media l’intenzione del Wolfsburg è proprio quella di rinnovare il contratto del nazionale croato, in scadenza nel 2017.

Il numero uno della FIGC Carlo Tavecchio ha parlato ai microfoni di Gazzetta Tv degli investimenti effettuati dalle milanesi in questa sessione estiva del calciomercato. “Sono un po’ preoccupato da questi investimenti di Inter e Milan – ha spiegato – perché, a meno che ci siano situazioni che non conosco, i bilanci delle società non avrebbero potuto permetterlo. Evidentemente chi li ha fatti ha in mente di rientrare con fondi propri. E visto che sono uomini d’onore, manterranno i patti”. Dunque spetterà a Thohir per l’Inter e Mr Bee e Berlusconi per il Milan, provvedere di tasca propria a riequilibrare l’economia del club.

Tanti volti nuovi in casa Inter grazie al calciomercato estivo, ma il club di corso Vittorio Emanuele rischia di divenire sempre meno italiano. Per alcuni è un problema, soprattutto per coloro che puntano ad una rinascita del calcio tricolore proprio grazie ai giovani nostrani, per altri invece, non si tratta affatto di un aspetto negativo, tenendo conto della multiculturalità che pervade il globo in ogni suo aspetto. A riguardo ha pubblicato un tweet ironico il noto giornalista sportivo Ivan Zazzaroni, scrivendo: «La nuova formazione dell’Inter: Handanovic; Montoya Miranda Murillo Zukanovic; Medel (Melo) Kondogbia; Salah Hernanes Perisic (Palacio); Icardi. Non male. Italiani i tifosi».

È senza dubbio una delle protagoniste del calciomercato estivo. In corso Vittorio Emanuele hanno già ufficializzato gli arrivi di Kondogbia, Miranda e Martin Montoya, e a breve arriveranno altri giocatori. Una strategia approvata in pieno da Giuseppe Bergomi, storico capitano nerazzurro, nonché opinionista di Sky Sport, che intervistato dai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha ammesso: «L’Inter può tornare grande, si sta costruendo una bella squadra. Con cinque acquisti giusti può cambiare il vento, anche io vinsi uno scudetto dopo essere arrivato quinto l’anno precedente. Anche la difesa si è rinforzata molto con l’arrivo di Montoya, Miranda, Murillo e Zukanovic hanno acquisito esperienza e qualità. Condivido la scelta di Roberto Mancini di puntare su una squadra fisicamente prestante. Lo stesso Kondogbia ha buona tecnica e prestanza fisica per diventare un calciatore importante. Adesso Manca l’alternativa ad Icardi, so che stanno lavorando su Jovetic o su un esterno come Perisic. Sento che possiamo fare grandi cose». L’Inter è ora alla ricerca di un esterno d’attacco, molto probabilmente uno fra Jovetic, Perisic e Salah, e non sono da escludere altri arrivi.

E’ caccia all’esterno in casa Inter. Dopo aver sfruttato questa fase del calciomercato estivo per assicurarsi Kondogbia, Miranda e Montoya, rispettivamente centrocampista, difensore centrale e terzino destro, il club nerazzurro va ora alla ricerca di un esterno d’attacco. Tre i nomi sul taccuino di Ausilio, a cominciare da Jovetic: «L’Inter resta sempre su Jovetic – spiega Pedullà attraverso il proprio sito web – uno dei candidati a indossare la maglia nerazzurra. Ma non ci risultano blitz di Thohir a Londra per trattare con il Manchester City». Attenzione anche a Perisic e Salah, due calciatore che in corso Vittorio Emanuele non perdono di vista: «Perisic resta un obiettivo forse prioritario. Salah? l’Inter non si espone, aspetta, ancora un po’ di pazienza. Ma l’egiziano piace molto. Prima, però, bisogna capire le mosse di Chelsea e Fiorentina. Senza dimenticare che Jovetic e Salah sono entrambi extracomunitari, il posto libero oggi è uno. Mentre Perisic è croato…».

, presidente del Palermo, è stato interpellato dai microfoni de La Gazzetta dello Sport per esprimere la sua opinione in merito agli attuali rapporti di forza del campionato di Serie A: “La Juventus mi sembra ancora una spanna davanti a tutti. Ma vedo che anche le milanesi stanno rumoreggiando parecchio: soprattutto l’Inter che si è molto rafforzata, mentre il Milan sta facendo un gran casino ma alla fine farà una buona squadra“. Il patron rosanero nutre molta fiducia nelle possibilità dell’Inter di fare una grande stagione. Saranno i nerazzurri gli antagonisti principali della Juventus? Lo scopriremo tra poco tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori