CALCIOMERCATO JUVENTUS / News, Rugani: “Curioso di sapere se sono all’altezza” 4 Luglio 2015 (analisi e commenti in diretta)

Calciomercato Juventus news, il ds dell”Atalanta, Giovanni Sartori, ha confermato i rumors di mercato che vogliono la Juventus interessata a Zappacosta. A breve sviluppi nella trattativa

04.07.2015 - La Redazione
roberto_mancini_city_r400
Roberto Mancini, allenatore Inter (Infophoto)

Il difensore dell’Empoli, Daniele Rugani, ha parlato ai microfoni di Sport Week del suo imminente approdo in bianconero alla Juventus:  “Io mi sento pronto – ha dichiarato – ma decideranno loro. Lo spogliatoio sarà certamente diverso da quello dell’Empoli ma non sono spaventato”. Voglia di misurare i propri limiti e provare una nuova esperienza: “Sono curioso e voglioso di vedere se sono all’altezza di quei campioni anche da questo punto di vista”.

Beppe Marotta si è detto e ridetto soddisfatto di questo calciomercato, che ad oggi possiamo definire quasi chiuso. Però per bocca dello stesso dirigente bianconero, la Juventus è pronta a cogliere qualsiasi occasione. Uno spunto di calciomercato interessante è quello che riguarda Zappacosta, il tersino dell’Atalanta giudicato da molti tra i migliori in circolazione ed entrato nel giro della Nazionale di Antonio Conte. A confermare il rumors di calciomercato sull’interesse della Juventus per zappacosta ci ha pensato il ds dell’Atalanta, Giovanni Sartori: “Per Zappacosta abbiamo ricevuto anche proposte dall’estero, è vero. Ma ancora non le riteniamo soddisfacenti. Posso dire in ogni caso che si tratta di un giocatore molto richiesto. E’ davvero difficile prevedere in questo momento dove possa essere il suo futuro. Alla Juve è un profilo che piace, viene seguito date le qualità di cui dispone, ma tengo a precisare che non ci sono trattative in corso attualmente

, preparatore dei portieri della Juventus, ha parlato dei suoi ragazzi durante il Football Fest, il primo festival dedicato al calcio in corso di svolgimento a Perugia. “Buffon ha fatto una stagione straordinaria così come quella della squadra  – ha dichiarato – Però una parte importante l’ha fatta anche Storari, perchè ha giocato dieci partite, ha giocato tutta la Coppa Italia, ha vinto la finale da titolare, ha fatto partite molto importanti come quella contro l’Inter.  E’ stato fondamentale quest’anno”. Per quanto riguardo il nuovo acquisto Neto: “E’ un giovane bravo, che ha tante qualità, adesso si metterà al servizio della Juventus, che ha un gruppo molto forte, lui è un ragazzo molto intelligente e penso che si inserirà velocemente nel gruppo. Poi sarà a disposizione di mister Allegri”.

I, noto operatore del calciomercato, ha commentato le operazioni della Juventus ai microfoni di Tmw: “I bianconeri si sono mossi in anticipo, non hanno da fare chissà quale tipo di mercato. Al massimo qualche ritocco per completare la rosa”. Sulla possibile cessione di Paul Pogba“La Juve ha fatto il suo mercato. Andasse via, probabilmente prenderebbe un sostituto. Si parla di Witsel, ma ha caratteristiche completamente diverse da Pogba”. Una cessione dolorosa per la squadra: “Se gli dovessero dare i soldi che dicono – conclude Accardi – io non vedrei nessun dolore”.

La Juventus ha acquistato molto durante il calciomercato estivo in corso, leggasi Dybala, Mandzukic, Khedira e Zaza, ma nel contempo ha perso due giocatori di assoluta qualità ed esperienza come Carlitos Tevez e Andrea Pirlo, quest’ultimo, ormai prossimo allo sbarco a New York. Della situazione juventina ne ha parlato anche Roberto Mancini, tecnico dell’Inter, che nella conferenza stampa delle scorse ore ha ammesso: «Senza Pirlo e Tevez perdano tanta esperienza. Però, loro hanno messo dentro tanti giocatori più giovani. Magari servirà più tempo, ma hanno qualità. Speriamo perdano qualcosa di importante».

Torna allo scoperto l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi. L’uomo-mercato ha parlato nelle scorse ore ai microfoni di Canale 5, svelando un interessante retroscena riguardante l’ex stella juventina Alessandro Del Piero. Il Pinturicchio è divenuto una bandiera della Vecchia Signora ma la storia sarebbe potuta finire in maniera differente visto che l’attaccante di Padova era stato praticamente ceduto dalla Juventus al Parma. Il retroscena risale all’estate del 1994 e Moggi ricorda così quei giorni: «Quando sono arrivato alla Juventus, Alex era già stato praticamente ceduto. Sono dovuto andare fino a New York per annullare tutto e riportarlo da noi».

Fra gli obiettivi della Juventus per il calciomercato estivo in corso, vi è Juan Cuadrado. Il club bianconero vuole un esterno/trequartista da inserire in rosa e lo avrebbe individuato nell’ex attaccante della Fiorentina, dallo scorso mese di gennaio al Chelsea. Un interesse che viene commentato così dal noto Alfredo Pedullà attraverso le pagine del proprio sito web: «Cuadrado è un obiettivo ormai non più segreto della Juve. Anche Marotta nelle ultime ore ha confermato il gradimento, pur non esponendosi. La strategia della Juve è molto chiara: mantenere i contatti sotterranei con l’entourage del colombiano per uscire allo scoperto con il Chelsea nei prossimi giorni. Il club inglese è comunque al corrente del gradimento della Juve, dopo i sondaggi fatti dall’Inter e non approfonditi, la novità sostanziale è la totale apertura alla cessione rispetto alle perplessità di qualche settimana fa. La Juve, con calma, è pronta a uscire allo scoperto: Cuadrado sarebbe la famosa opportunità in grado di far lievitare il tasso qualitativo dell’organico a disposizione di Allegri».

E’ risaputo che il Barcellona in questi giorni di calciomercato vuole fortemente acquistare Paul Pogba, ma la Juventus non molla il prioprio gioiello per ora e sta respingendo gli assalti blaugrana. Nella squadra di Luis Enrique c’è un grande fuoriclasse che lo vorrebbe volentieri come compagno. Si tratta di Andres Iniesta, che ai microfoni del Mundo Deportivo ha elogiato il talentuoso francese: “Pogba è un giocatore che tutte le grande squadre vorrebbero avere con sé, è ancora molto giovane, con talento e forza per giocare al massimo livello“. Il Barcellona fino a gennaio 2016 non può tesserare ufficialmente nuovi calciatori, ma nella prossima stagione i due potrebbero ritrovarsi a giocare insieme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori