Calciomercato Milan / News, José Mauri in arrivo: lunedì le visite. Notizie 4 e 3 luglio 2015 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan, il club rossonero è ad un passo dalla chiusura del quarto colpo di questo mercato estivo: il prescelto è il talento José Mauri, ormai ex Parma

04.07.2015 - La Redazione
mauri_brunoperes
José Mauri, talento Parma (Infophoto)

Il Milan è ad un passo dal quarto colpo del calciomercato estivo 2015 tutt’ora in corso. Dopo Bertolacci, Bacca e Luiz Adriano, in via Aldo Rossi sono vicinissimi a José Mauri. Il giovane talento del Parma si vedrà a Milano fra 48 ore circa, nella giornata di lunedì, per sottoporsi alle rituali visite mediche e poi apporre la firma sul contratto, molto probabilmente, un quinquennale a cifre moderate vista anche la giovane età (classe 1996). Il ragazzo sbarcherà a costo zero dopo essersi svincolato dal Parma in seguito alla retrocessione in Serie D per fallimento.

Il nome che sta animando le cronache di calciomercato Milan in questo periodo è sempre lo stesso, ed è quello di Zlatan Ibrahimovic. Il centravanti della nazionale svedese potrebbe lasciare il Parco dei Principi, ma il Paris Saint Germain si dice pronto a cedere il giocatore solamente nel caso in cui arrivasse un super big, cosa resa possibile dopo che la Uefa ha allentato la morsa sul fair play. Il Milan ha già fatto la sua mossa, presentando un triennale da 6 milioni netti, e nella giornata di ieri il presidente Berlusconi si è espresso più volte circa il ritorno proprio di Ibra: “Se sarà possibile ci proveremo”.

Chissà che in casa Milan non torni di moda il tormentone di calciomercato dell’estate 2011, quando Adriano Galliani fece scervellare giornalisti ed addetti ai lavori alla ricerca di un fantomatico mister X ‘dall’occhio ceruleo’. Allora si trattava di un centrocampista, oggi non ci sono ancora indizi da ‘Indovina Chi’, il presidente Berlusconi si è limitato ad accennare ad un trentunesimo giocatore per la rosa del Milan. Già oggi però le speranze rossonere convergono su un obiettivo ben definito: è Zlatan Ibrahimovic che in linea teorica non sarebbe più una necessità estrema, dopo gli arrivi di Carlos Bacca e Luiz Adriano. Eppure come si fa a rinunciare a Ibra quando si presenta l’occasione? In tal senso il PSG non ha ufficialmente scaricato lo svedese, ma sono in tanti a pensare che l’esperienza dell’attaccante sotto la Tour Eiffel sia finita. Nella conferenza stampa congiunta con Sinisa Mihajlovic, Silvio Berlusconi ha lasciato intendere che per il ritorno di Ibrahimovic c’è una speranza, che è anzitutto la sua, ma serve un investimento da valutare e programmare alla perfezione. Per capirci un altro capolavoro della premiata ditta Galliani-Raiola; il Milan spera di limitare al massimo l’esborso per il cartellino di Ibra, consapevole che già l’ingaggio appesantirebbe le casse di via Aldo Rossi. Ci sono ancora due terzi d’estate e di calciomercato davanti, il tempo per trattare non manca… Altrimenti l’amministratore delegato potrebbe estrarre dal cilindro un nome a sensazione. Ma chi fa più sensazione di Ibrahimovic?!

È il colpo di calciomercato più oneroso del Milan in questa sessione estiva. Il club di via Aldo Rossi ha speso 30 milioni di euro per acquistarlo dal Siviglia. Il centravanti colombiano, che vestirà la maglia numero 70, ha parlato ai microfoni di El Tiempo della sua nuova avventura a Milano: “Sono molto felice di andare in una grande squadra. Sappiamo che di recente le cose non sono andate molto bene, però ha un progetto e grandi motivazioni. Non vedo l’ora di indossare quella maglia e dare il mio meglio. Ho lasciato Siviglia facendo la storia. E’ stata una decisione che mi è costata molto, però c’è un progetto e una sensazione molto buona che il Milan possa tornare nei posti dove merita di stare e voglio contribuire. E’ un’altra sfida della mia vita“Il 20 sarò a Milano e il 21 partirò per la Cina con la squadra. A firmare mi ha spinto il grande progetto che mi ha illustrato Adriano Galliani“. Bacca è convinto della scelta effettuata accettando di trasferirsi al Milan rinunciando a giocare la Champions League con il Siviglia o con altri club che lo cercavano. I rossoneri quest’anno stanno effettuando un mercato di primissimo livello con acquisti di fascia alta. Si lavora ancora sull’attacco e dopo gli acquisti di Bacca e Luiz Adriano resta sembra Ibrahimovic il vero obiettivo del reparto offensivo. Dopo il primo assalto fallito qualche settimana fa, ora molto è cambiato e quello che sembrava un’acquisto impossibile è più che mai concreto. I tempi saranno sicuramente lunghi ma tutto è diventato possibile specialmente quando è lo stesso Berlusconi che alla presentazione del nuovo allenatore fermato dalla stampa annuncia:”I tifosi vogliono Ibra? Se arriva, lo voglio anch’io.” E’ arrivata una notizia a dir poco inaspettata oggi a Milano. Lo storico vice-allenatore del Milan, Mauro Tassotti, rimarrà ancora in rossonero. Sembrava la sua avventura nella squadra meneghina dopo la decisione di Sinisa Mihajlovic di portarsi dietro tutto il suo team. Secondo quanto riportato però da Premium Sport pare che Tassotti abbia firmato un biennale con i rossoneri, anche se il suo ruolo sarà diverso. Tassotti infatti diventerà osservatore e scoverà talenti per la società dove ha passato la maggior parte della sua vita prima da calciatore e poi da vice-allenatore. , avvenuta nella serata di ieri, cambia in parte il calciomercato estivo dei rossoneri. L’ex attaccante dello Shakhtar Donetks è andato infatti ad occupare la seconda ed ultima casella per gli extracomunitari disponibile. Il Milan potrà ancora acquistare giocatori, ma solamente facenti parte dell’Unione Europea. Depennati quindi in automatico alcuni vecchi obiettivi per la difesa, a cominciare dal nazionale tunisino Abdennour, interessante centrale del Monaco, spesso e volentieri accostato alle big italiane negli scorsi giorni. Niente da fare anche per Hector Moreno, difensore dell’Espanyol e della nazionale messicana, in scadenza nel 2016.  In casa Milan non si perderà di vista Zlatan Ibrahimovic fino alla fine della sessione di calciomercato di questa estate. Il club rossonero si è assicurato Carlos Bacca e Luiz Adriano in via ufficiale ma lo svedese potrebbe rappresentare la ciliegina sulla torta, quel giocatore che oltre a far vendere magliette e abbonamenti, restituirebbe un po’ di fiducia ad un ambiente amareggiato. L’operazione non è delle più semplici, ma è anche vero che quando la stella svedese si punta, non c’è nessuno che può fargli cambiare idea. Un’operazione, quella del ritorno di Ibra, a cui ha anche aperto quest’oggi il patron Berlusconi: “E’ un regalo che farei anche a me”. – Caccia al difensore in casa Milan. Ultimate le pratiche relative a Carlos Bacca e Luiz Adriano, il club rossonero sfrutterà questa fase del calciomercato estivo per assicurarsi un nuovo elemento in difesa. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi Alessio Romagnoli, centrale di proprietà della Roma che è tornato a Trigoria dopo l’ottima stagione alla Sampdoria. I giallorossi chiedono 25/30 milioni, ma è vero anche che i capitolini hanno bisogno di soldi e di conseguenza le richieste potrebbe scendere fino a 15/20. Altro nome caldo è quello del gioiello francese dell’Athletic di Bilbao, Laporte, che ha però una clausola rescissoria da ben 50 milioni di euro: Galliani un tentativo comunque lo farà. Altro colpo di calciomercato in casa Milan e sempre in attacco: Ufficializzati Bacca, ex Siviglia, che ha superato le visite mediche e Luiz Adriano dello Shakhtar Donetsk. Ecco i dettagli sull’operazione Luiz Adriano. L’ex attaccante (agli ucraini andranno 8 milioni di euro) ha firmato un contratto di cinque anni a 4 milioni netti a stagione. Intanto per la difesa in attesa di Romagnoli che la Roma non vuole cedere, c’è in ballo anche Davide Astori, centrale del Cagliari. Si sta ragionando in quieste ore col Cagliari per un prestito con diritto di riscatto.  Il Milan si sta segnalando soprattutto per le operazioni di calciomercato in entrata, ma è attivo anche per quanto concerne il capitolo delle cessioni. E’ ufficiale l’addio di Valter Birsa, che si trasferisce al Chievo Verona dove ha già giocato in prestito nel corso dell’ultima stagione. Questo il comunicato emesso dal club veneto: “L’A.C. ChievoVerona comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore Valter Birsa dall’A.C. Milan. Il centrocampista sloveno, classe 1986, ha firmato con il club di via Galvani un contratto triennale che scadrà il 30/06/2018. Birsa ha giocato in gialloblù il campionato 2014/2015 collezionando 35 presenze“. Non sono note le cifre dell’operazione, ma non dovrebbe superare i 2 milioni di euro per quanto riguarda il cartellino del calciatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori