Calciomercato Roma/ News, UFFICIALE: Doumbia torna al Cska Mosca. Notizie 10 e 9 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news, il CSKA Mosca ha ufficializzato il ritorno di Seydou Doumbia in Russia. Il club giallorosso è riuscito a mettere a segno questa cessione con la formula del prestito.

sabatini_lanzini
Walter Sabatini, ds della Roma (Foto Infophoto)

Il Cska Mosca tramite il proprio sito ufficiale ha annunciato il ritorno di Seydou Doumbia: “Il CSKA e l’As Roma hanno raggiunto l’accordo per l’arrivo in prestito di Seydou Doumbia fino alla fine del 2015 con possibilità di prolungamento fino alla fine della stagione 2015/2016. L’attaccante ivoriano vestirà la maglia numero 88, quella che aveva prima di lasciare il CSKA. Seydou è stato incluso nella lista per l’iscrizione al campionato e nella lista UEFA per i preliminari di Champions League. Bentornato Seydou!“. Nel comunicato non si parla di diritto di riscatto, ma è probabile che tale opzione sia stata inserita nell’accordo. Si attende la nota ufficiale della Roma per avere ulteriori dettagli sull’affare.

La Roma deve ancora ufficializzare l’arrivo di un terzino di sinistro di spessore. In rosa al momento c’è solo Ashley Cole, terzino inglese che l’anno scorso ha deluso le aspettative di società e tifosi. Tra gli obiettivi c’era anche Abdul Rahman Baba dell’Augsburg, con una trattativa che non è mai decollata per le richieste troppo eccessive provenienti dalla Germania. Nelle ultime ore pare che il calciatore sia a un passo dal passaggio al Chelsea di Josè Mourinho. Si parla di un’affare chiuso per circa venti milioni di euro. Una cifra che le italiane difficilmente avrebbero potuto proporre.

L’attaccante ivoriano Seydou Doumbia è prossimo alla cessione dopo appena sette mesi dall’arrivo in giallorosso. Il calciatore è ai margini della rosa e dovrà decidere quale offerta accettare per il suo futuro. Ne è tornato a parlare il vice allenatore del Cska, squadra da dove è arrivato e dove potrebbe tornare, Viktor Onopko ai microfoni di Ntv: “Continua la ricerca di un nuovo attaccante e oltre a Doumbia ci interessa un altro attaccante nigeriano che gioca in Cina. La stampa italiana parla di affare saltato per Doumbia, io però non ho queste informazioni. So che voleva tornare da noi e ci sono state delle trattative. Mi piacerebbe rivederlo nella nostra rosa“. Seydou Doumbia era arrivato in Russia al Cska Mosca dopo la sua buona esperienza in Svizzera con lo Young Boys. In Russia ha collezionato 61 reti in 95 presenze. In giallorosso appena 2 reti in 13 partite.

È vicino dal lasciare la Roma. Il calciatore è tornato in giallorosso dopo sei mesi in prestito al Milan che non sono andati come dovuto. L’attaccante di Ascoli Piceno è ora molto vicino  al Bologna, come riporta Gazzetta.it pare che ci sia stato un incontro a Milano tra il direttore sportivo dei felsinei Pantaleo Corvino e l’agente Claudio Vigorelli. Le parti stanno trattando sui dettagli e stanno assotigliando la differenza che occorre tra domanda e offerta. Il calciatore è vicino davvero pronto a vestire la maglia di un club che possa dargli continuità.

I giallorossi stanno rifondando totalmente la difesa. Al centro sono pronti a partire Alessio Romagnoli, direzione Milano, e Mapou Yanga-Mbiwa, verso Lione, dopo che hanno lasciato il giallorosso anche Davide Astori e Nicolas Spolli. Ora è il momento di andare a prendere dei calciatori per completare quel reparto ora formato da Leandro Castan e Kostas Manolas. Secondo quanto riportato da Alfredo Pedullà pare che i giallorossi stiano puntando sul calciatore clase 1994 del Chelsea Kurt Zouma. Difficilmente Josè Mourinho lo lascerà partire a titolo definitivo, probabile che questo invece avvenga a titolo temporaneo. Il calciatore è arrivato dal Saint Etienne nel gennaio del 2014 per una cifra molto vicina ai quindici milioni di euro. L’anno passato ha giocato appena 15 volte e sabato scorso nella gara di esordio dei blues in Premier League contro lo Swansea è entrato in campo al minuto 76 al posto di Cesc Fabregas.

È vicinissima alla chiusura di una trattativa in uscita. Il giovane talento Antonio Sanabria è ad un passo dal ritorno in Spagna e precisamente fra le fila dello Sporting Gijon. Il talentuoso calciatore della nazionale paraguaina non aveva spazio in casa Roma e di conseguenza i capitolini hanno preferito cederli in prestito nella Liga per fargli proseguire il processo di maturazione. Come sottolineato dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, l’operazione è praticamente chiusa con le due società che si stanno scambiando i documenti, e mancherebbe quindi solo l’ufficialità. Una volta ceduto Sanabria la Roma libererà la casella extracomunitari per Edin Dzeko e a quel punto anche l’arrivo del bosniaco dal Manchester City sarà ufficiale a tutti gli effetti.

L’arrivo di Mohamed Salah in casa Roma potrebbe coincidere con l’addio di Juan Iturbe. L’attaccante argentino è stato l’acquisto di punta dello scorso calciomercato estivo, ma nella stagione 2014-2015 ha decisamente deluso le attese, non riuscendo a replicare quanto di buono fatto l’annata precedente a Verona. Non è da escludere quindi che lo stesso sudamericano possa fare le valigie e stando a quanto sottolineato in queste ore da La Gazzetta dello Sport, fra le società più interessate al giocatore vi sarebbe in particolare il Genoa. Pare infatti che il Grifone abbia ufficialmente chiesto Iturbe ai capitolini nella giornata di ieri, dopo un incontro a tre a Forte dei Marmi fra Galliani, Preziosi e Sabatini. L’idea dei rossoblu è quella di prenderlo in prestito per rilanciarlo, e la Roma ci starebbe pensando, magari cedendolo con un prestito oneroso senza diritto né obbligo di riscatto.

Non si placano le mosse in entrata di casa Roma di questo calciomercato estivo 2015. Il club giallorosso starebbe pensando di innestare la corsia destra con un elemento di qualità e il prescelto sembrerebbe essere sempre lo stesso, Bruno Peres. Il ds Sabatini è letteralmente innamorato del calciatore brasiliano, reduce da un’ottima stagione a Torino, la prima in assoluto in Serie A. Il manager capitolino ha incontrato Cairo nelle scorse ore a Forte dei Marmi, e i due avrebbero discusso del possibile trasferimento del sudamericano. Il numero uno dei Granata non ha chiuso alla cessione del proprio giocatore ma avrebbe chiesto in cambio Adem Ljajic, esterno d’attacco in esubero in quel di Roma. Le valutazioni dei due si equivalgono, fra i 12 e i 15 milioni di euro, e di conseguenza l’operazione si potrebbe chiudere con esito positivo.

Chiuse le trattative per Dzeko e Salah, in casa Roma è partita la caccia al difensore. Vicini alla cessione vi sono Yanga Mbiwa e Romagnoli, e di conseguenza il direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, si sta dando da fare per individuare un nuovo rinforzo difensivo. Fra i tanti nomi accostati in queste ultime ore ai capitolini, attenzione alla novità firmata Gyomber. Il centrale classe 1992 del Catania, stando a quanto scrive stamane il quotidiano Il Tempo, sarebbe ad un passo dallo sbarco nella capitale. Se l’indiscrezione del quotidiano romano venisse confermata, si tratterebbe della seconda operazione in pochi mesi fra i giallorossi e gli etnei dopo lo sbarco a gennaio di Spolli, trattativa che si è conclusa con esito negativo. Per quanto riguarda Gyomber, sono attese a breve conferme o smentite.

E’ caccia al difensore centrale in casa Roma, anzi, a due difensori centrali. Il club giallorosso è molto vicino alla doppia cessione di Alessio Romagnoli (Milan) e Yanga Mbiwa (Lione), e viste le incertezze circa le condizioni fisiche di Leandro Castan, la dirigenza capitolina sta pensando ad un doppio innesto. Uno dei due dovrebbe essere italiano, ed oltre a Ranocchia dell’Inter piace molto Tonelli dell’Empoli. L’altro, invece, dovrebbe essere straniero, e nelle ultime ore starebbe prendendo piede l’idea Thomas Vermaelen, nazionale belga che viene da una stagione negativa a Barcellona. Il giocatore può essere schierato anche nel ruolo di terzino sinistro, elemento da non sottovalutare, e le due società ne hanno già parlato in occasione del recente Trofeo Gamper: l’offerta della Roma è pari al prestito oneroso con diritto di riscatto. Altro nome caldo è quello di Rolando del Porto, ex Inter e Napoli, mentre sullo sfondo vi sono Dejan Lovren, nazionale croato del Liverpool, e l’ex Mehdi Benatia, operazione quest’ultima molto complicata.

Fra gli obiettivi futuri della Roma vi è anche Simone Scuffet. Stando alle indiscrezioni circolanti negli ultimi giorni l’ex portiere dell’Udinese, da poco trasferitosi al Como, in Serie B, con la formula del prestito, dovrebbe tornare nella massima categoria giocando fra le fila della Roma. Il direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, da sempre grande estimatore dal guardiano friulano, lo avrebbe prenotato per l’estate del , quando cioè Szczesny, farà ritorno a Londra, sponda Arsenal. Un’indiscrezione che è stata commentata ai microfoni del Corriere dello Sport dallo stesso Scuffet, che però ha ammesso: «Roma? Non so niente di questo. Ma è presto per parlarne. Devo prima fare una grande stagione nella mia nuova squadra. Diciamo che se la Roma fosse interessata a me, avrebbe un canale privilegiato per prendermi. Immagino che un grande club come la Roma abbia una strategia, troveranno la soluzione migliore per loro. Ora penso solo al Como. A fine stagione vedremo cosa fare. Ne dovremo parlare con l’Udinese, che è proprietaria del mio cartellino».

Nuova idea in casa Roma per i restanti 21 giorni che ci separano dalla chiusura del calciomercato estivo. Il club giallorosso starebbe pensando al capitano dell’Inter, Andrea Ranocchia, per rafforzare la retroguardia. L’idea è maturata nelle ultime ore, visto che i capitolini sono ad un passo dalla doppia cessione di Yanga Mbiwa e Alessio Romagnoli: il primo dovrebbe sbarcare a Lione mentre per il secondo si apriranno le porte del Milan. Ranocchia sarebbe attratto dall’idea di giocare la Champions League con i giallorossi, ma nel contempo vorrebbe rimanere ad Appiano Gentile, ora che sta iniziando ad intravedersi il progetto Mancini. Non va però dimenticato il fatto che il club di corso Vittorio Emanuele abbia bisogno di liquidità e in caso di una proposta vicina ai 12/15 milioni di euro se ne potrebbe riparlare. La Roma sarebbe però maggiormente propensa ad un prestito con diritto di riscatto.

La Roma ha deciso di rifondare il reparto arretrato anche per le offerte che sono arrivate per i suoi calciatori. Sono stati praticamente ceduti sia Mapou Yanga Mbiwa che Alessio Romagnoli. Per il centrale francese sono arrivate le conferme da parte di Aulas, Presidente del Lione, a lequipe.fr: “Le trattative con la Roma per Mapou sono a buon punto. Siamo in attesa di continuare a parlare perchè il ragazzo ci interessa davvero. Ha qualità ed è una rarità in questo reparto. Non diremo nulla fino a che sarà concluso l’affare, ma speriamo di farlo tra lunedì e martedì. Costerà anche qualcosa di più di nove milioni”. Per Romagnoli invece sono state sufficienti le parole di Adriano Galliani e Walter Sabatini che hanno praticamente definito l’affare. Ceduti i due calciatori la Roma si troverà ad avere carenza anche al centro oltre che sulle corsie esterne, visto che i centrali di ruolo in rosa rimangono Kostas Manolas e Leandro Castan. E’ quindi certo che arriveranno degli altri giocatori. In cima alla lista c’è il francese Thomas Heurtaux dell’Udinese, centrale classe 1988 dal fisico importante e le caratteristiche interessanti. Si vocifera poi di un possibile ritorno di Mehdi Benatia che ha dimostrato di avere grande nostalgia dell’Italia. Certo convincere il Bayern Monaco non sarà facile. Per il reparto arretrato c’è poi anche il nome di Gabriel Paletta che lascerà il Milan, come confermato dall’agente, dopo l’arrivo in rossonero proprio di Romagnoli. Tra i nomi che stanno scalando posizioni c’è anche quello del mancino brasiliano dell’Inter Juan Jesus come ricorda Sky Sport.

Accolto da migliaia di tifosi già in aeroporto, Edin Dzeko sarà il nuovo attaccante che la Roma si è aggiudicata in questo calciomercato. Il giocatore tuttavia non è ancora a tutti gli effetti un Giallorosso ma non c’è pericolo che l’affare salti. Secondo quanto riportato da Fabrizio Romano per Sky Sport 24 è stata infatti trovata la formula più congeniale per il passaggio della punta dal Manchester City alla corte di Rudi Garcia. Il connazionale di Pjanic arriverà dunque attraverso un prestito con diritto di riscatto e, nelle prossime ore, saranno resi noti i dettagli dell’operazione. Certamente un grande colpo che, se dovesse ambientarsi immediatamente in Serie A, potrà sconvolgere gli equilibri e rilanciare i Capitolini nella corsa alla Juventus.

Presi Dzeko e Salah in questo calciomercato, la Roma dovrà allo stesso tempo privarsi di alcuni elementi per arrivare al tetto dei 25 giocatori. I giocatori in esubero riguardano proprio il reparto offensivo, dove sono in undici per al massimo tre posti, e, andando per esclusione dopo le parole post Valencia di Garcia, è facile individuare Seydou Doumbia, Mattia Destro ed Antonio Sanabria. Quest’ultimo in particolare dovrà partire prima degli altri per far spazio al posto da extracomunitario per il Bosniaco con lo Sporting Gijon vicino ad aggiudicarselo. Se per Doumbia si parla ancora di prestito col Cska, sarà Destro a vestire il Rossoblu? A detta di Tuttomercatoweb.com Preziosi e Sabatini si incontreranno nelle prossime ore e questa settimana ne sapremo di più.

La Roma avrebbe trovato il suo terzino sinistro, sembra infatti che Lucas Digne sia davvero a un passo. Secondo quanto riportato da LeParisien.fr il calciatore avrebbe già salutato i suoi compagni di squadra al termine della sfida di venerdì sera contro il Lille che ha aperto la stagione di Ligue 1. Il calciatore era stato escluso da Laurent Blanc nella sfida, mandandolo in tribuna. Dopo la partita si sarebbe recato negli spogliatoi per parlare con i suoi compagni e comunicargli del suo passaggio in un’altra squadra. Digne è un terzino giovane e di grande spessore tecnico che potrebbe fare davvero al caso della squadra di Rudi Garcia.

Pare che il centrale francese Mapou Yanga-Mbiwa possa davvero partire per andare a giocare in Ligue 1 con la maglia del Lione, il club francese è infatti pronti a presentarte un’offerta davvero molto vicina a dieci milioni di euro. Sono diversi i nomi che circolano per l’eventuale sostituzione con il Corriere della Sera che parla di Heurtaux dell’Udinese come idea principale, ma anche di Juan Jesus come alternativa al calciatore dei friulani. La Gazzetta dello Sport tiene però in considerazione anche il nome di Tonelli che tanto bene ha fatto l’anno passato con la maglia dell’Empoli. Il Messaggero invece fa il nome di Gabriel Paletta che è dato in uscita al Milan. Proprio in rossonero potrebbe finire anche Alessio Romagnoli, nel caso fossero ceduti sia il centrale di Anzio che il francese è possibile che ne possano arrivare anche due di calciatori nella capitale.

I giallorossi continuano a cercare un difensore sinistro per rinforzare la linea difensiva. In quel ruolo al momento c’è solo Ashley Cole che l’anno scorso ha lasciato davvero molto a desiderare per condizione fisica e perprestazioni. Tra i nomi fatti in questi giorni per la corsia c’è il protoghese Fabio Coentrao. Secondo quanto riporta Marca nella sua edizione online pare che il calciatore voglia rimanere in Liga al Real Madrid pronto a giocarsi la possibilità di partire titolare con il nuovo tecnico Rafà Benitez. Secondo TuttoMercatoWeb.com pare che Coentrao invece abbia voglia di ritornare al Benfica da dove arrivà per la cifra di trenta milioni di euro nell’estate del 2011.

Il calciomercato della Roma è partito e non accenna a fermarsi. Sappiamo che Walter Sabatini è un uomo inquietoe questa sua inquietudine la riversa nel magico modno del mercato. Cessioni, esuberi, acquisti da chiudere. la Roma di Garcia che pure ha già accolto Dzeko e Salah è in cerca di un terzino destro e sinistro. Digne del Psg pareva a un passo ma come vi abbiamo raccontato ieri la trattativa di calciomercato sfumata tra i francesi e il terzino Ansaldi ha bloccato tutto. Chiude le piste Adriano e Moreno, rimane quella per Masuaku (pallino di Sabatini) che però costa troppo, 15 milioni la richiesta dell’Olympiakos. La Roma spera di convincere i greci a lasciarlo partire per 9-10 milioni. In tal senso l’operazione di calciomercato è presidiata da Mino Raiola che questa estate ancora non ha messo a segno grandi colpi di mercato.

C’è poi il fronte Sanabria che non è secondario: il paraguayano infatti deve liberare un posto da extracomunitario per Edin Dzeko. E deve farlo al più presto. Ecco perchè a ore dovrebbe chiudersi il prestityo secco di Sanabria agli spagnoli del Gijon. Ma Sabatini, oltre ai rompicapo Destro Doumbia ecc, si dedica alla Roma del futuro, alla ricerca dei migliori talenti: dopo il colpo clamoroso di Gerson la Roma avrebbe prenotato Simone Scuffet per il 2016.  I giallorossi punteranno sul portiere dell’Udinese a partire dalla prossima stagione, con il ragazzo che, in questa annata, giocherà in serie b con il Como allenato dal fratello del ds Sabatini. Il portiere di fede romansita potrà così coronare il suo sogno di vestire la maglia della Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori