Calciomercato Juventus/ News, Marotta sta per mollare Draxler. Notizie 12 e 11 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, il direttore generale bianconero Beppe Marotta potrebbe tirarsi indietro dalla trattativa per Julian Draxler dello Schalke 04 a causa del prezzo elevato.

bernardini_llorente
(INFOPHOTO)

La Juventus da diverse settimane ha in Julian Draxler l’obiettivo primario per rinforzare la trequarti, ma la trattativa con lo Schalke 04 non decolla a causa dell’eccessiva distanza tra domanda e offerta. Le parti sono troppo distanti e secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, il club bianconero potrebbe presto tirarsi indietro. I tedeschi chiedono 30 milioni di euro per il proprio talento. Beppe Marotta arriva ad offrirne massimo 25, bonus compresi. Probabile che la Juventus faccia un altro tentativo e poi dirotti le sue attenzioni su un altro obiettivo. Per esempio quel Juan Cuadrado in uscita dal Chelsea che costa proprio 25 milioni.

Dopo la fine dell’entusiasmo per la Supercoppa Europea, persa a testa alta, il Siviglia torna a pensare al calciomercato. Nei prossimi giorni potrebbe davvero definirsi il ritorno in Spagna di Fernando Llorente. Secondo quanto riporta Cadena Cope la Juventus avrebbe trovato l’accordo con il Siviglia per la cessione dell’attaccante basco per dodici milioni di euro. Questo rappresenterebbe per la società bianconera un enorme plusvalenza, visto che il calciatore arrivò a Torino nell’estate del 2013 a parametro zero. Il calciatore fece una grande prima stagione in bianconero segnando sedici reti in campionato e due in Champions League, diventando protagonista dell’ultimo scudetto dell’era Conte. Quest’anno non è riuscito a replicare quanto fatto l’anno prima con Massimiliano Allegri alla guida. L’esplosione di Alvaro Morata l’ha spesso relegato in panchina, alla fine ha collezionato sette gol in A, uno in Coppa Italia e uno in Champions League. Il calciatore non rientra più nei piani della società che ha deciso di puntare sul croato ex Atletico Madrid Mario Mandzukic.

La situazione legata al brasiliano Guilherme Siqueira, terzino dell’Atletico Madrid, al momento non si sblocca e la Juventus sta valutando tutte le piste alternative. Per questo torna a circolare il nome di Layvin Kurawa, terzino del Monaco che piace molto. Secondo quanto riporta TuttoJuve.com pare che il club francese lo lascerà partire solamente per una cifra intorno ai venticinque milioni di euro. Al momento però questa è una cifra che costringe i bianconeri a considerare il calciatore come irraggiungibile. Kurzawa è un classe 1992 cresciuto nella Primavera del Monaco. Il ragazzo ha già esordito, raccogliendo due presenze, con la nazionale francese.

Continua il pressing del Bayern Monaco sul giovanissimo attaccante della Juventus Kingsley Coman. Le ultime portano alle parole di Arturo Vidal a SportBild, l’ex centrocampista bianconero consiglia ai bavaresi l’acquisto del talento francese. Ecco le sue parole: “Anche se Kingsley è molto giovane ha grandissime qualità ed è veloce. Può fare una grande carriera e crescere ancora molto. Mi piacerebbe se mi raggiungesse a Monaco, sarebbe davvero utile al Bayern“. Al momento però i bianconeri continuano a rifiutare il pressing della squadra tedesca. Il calciatore ha la grande stima di Massimiliano Allegri che l’ha schierato titolare nella prima sfida ufficiale della stagione quando i bianconeri in Supercoppa Italiana affrontavano la Lazio.

La Juventus cercherà di sfruttare i prossimi 20 giorni di questo calciomercato estivo 2015 per innestare il centrocampo con un elemento di qualità. Vista la richiesta di Allegri, che vuole un trequartista, e visti gli infortuni di Khedira e Asamoah, il club di corso Galileo Ferraris starebbe pensando ad un centrocampista versatile, in grado quindi di essere schierato sia da interno quanto a ridosso delle due punte. A riguardo va sottolineato come la Juventus non perda di vista Hakan Calhanoglu, trequartista del Bayer Leverkusen, in grado di essere schierato anche in posizione più arretrata. Sono molti quelli convinti che il nazionale turco in questione sia una sorta di via di mezzo fra Fabregas e Ozil, e per averlo serviranno almeno una ventina di milioni di euro. Viste le sue qualità e la sua età (classe 1994), sarebbero soldi spesi più che bene.

La Juventus potrebbe cedere altri giocatori da qui alla fine del calciomercato estivo. Dopo le partenze di Pirlo, Vidal, Tevez e Ogbonna, attenzione a Fernando Llorente. L’attaccante spagnolo ha perso il posto da titolare dopo l’arrivo di Morata, e la situazione si è ulteriormente complicata negli scorsi giorni con il doppio sbarco Mandzukic-Dybala. Tante le squadre interessate al Re Leone, e stando a quanto svelato dai colleghi di Tuttomercatoweb, vi sarebbe anche l’Athletic Bilbao fra i club che seguono da vicino lo spagnolo. Llorente è esploso proprio fra le fila della società basca e di conseguenza potrebbe farsi attrarre dal ritorno al San Mames. Fra le squadre a lui interessate anche il Siviglia e l’Arsenal.

Sembra sempre più vicino alla Juventus il terzino sinistro brasiliano, Guilherme Siqueira. Il calciatore di proprietà dell’Atletico Madrid si è ormai convinto a dire sì alla Vecchia Signora, e stando a quanto sottolineato pochi minuti fa dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, la trattativa è ormai in dirittura d’arrivo. Fra la Vecchia Signora e i Colchoneros c’è un accordo da tempo da 9 milioni di euro con la formula del prestito oneroso con obbigo di riscatto, mentre al giocatore è stato offerto un triennale da 2,3 milioni annui. Manca solo l’ultimo sì, quello dell’ex calciatore di Udinese, Ancona, Lazio e Inter, che starebbe per arrivare, e non è da escludere che già nelle prossime ore il diretto interessato possa imbarcarsi su un volo di sola andata destinazione Torino: sono attesi altri aggiornamenti a breve.

È alla ricerca di un centrocampista di qualità ed esperienza da inserire nello scacchiere visto l’infortunio di Khedira e gli acciacchi di Asamoah. Fra i tanti nomi accostati ai bianconeri in queste ore, attenzione a Ramires, nazionale brasiliano che gioca in Inghilterra, fra le fila del Chelsea. Tuttosport parla di operazione fattibile, anche se economicamente non sembrerebbe così semplice. L’ex Benfica percepisce infatti un ingaggio da 5 milioni di euro netti annui (contratto con i Blues in scadenza al 30 giugno del 2017), ed inoltre la società londinese valuta il cartellino del giocatore attorno ai 25 milioni di euro. L’operazione potrebbe essere favorita dalla volontà dello stesso giocatore, che non rientra nei piani prioritari di Mourinho, che gli preferisce Fabregas e Matic.

In attesa che si sblocchino gli ultimi grandi colpi in ingresso, la Juventus sta cercando di sfruttare questa fase del calciomercato estivo per piazzare qualche giovane talento. E’ il caso di Alessio Cerri, attaccante classe 1996 recentemente preso dal Parma dopo il fallimento. L’ex Lanciano, se tutto andrà come previsto, giocherà in Sardegna, fra le fila del Cagliari: come sottolineato da Di Marzio di Sky, nella giornata di ieri è stata raggiunta l’intesa fra le due società per un prestito con diritto di riscatto e controriscatto, ed oggi dovrebbe arrivare la fumata bianca. In uscita c’è anche Hordur Magnusson, rientrato a Vinovo dopo l’esperienza al Cesena. Il club romagnolo lo rivorrebbe ma attenzione alla novità dell’ultima ora firmata Ternana, che avrebbe manifestato un interesse concreto per avere il centrale della nazionale islandese.

Il nome di Ezequiel Lavezzi è tornato a circolare negli ambienti Juventus da un paio di giorni a questa parte. Il club di corso Galileo Ferraris ha bisogno di un trequartista e il Pocho potrebbe svolgere tale ruolo, schierandosi dietro a Mandzukic e Dybala nel 4-3-1-2 di Allegri. Oggi ha parlato ai microfoni di Tuttosport, Alejandro Mazzoni, il procuratore dell’attaccante della nazionale argentina, che ha aperto ad uno sbarco del suo assistito allo Juventus Stadium: «Se la Juventus o un altro top club ci chiamerà – racconta – Lavezzi sarà felice di trasferirsi. Altrimenti resterà un altro anno a Parigi e poi andrà via a parametro zero». L’ex Napoli ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2016, fra meno di un anno, e il PSG sarebbe disposto a cederlo a fronte di un assegno da circa 5/6 milioni di euro.

Sembra allontanarsi dalla Juventus l’esterno d’attacco tedesco, Julian Draxler. Il nazionale teutonico di proprietà dello Schalke 04 non è in vendita, a meno che non arrivi un’offerta mostruosa, come ha fatto chiaramente capire nella giornata di ieri il gm Heldt alla Bild. Come scrive stamane La Gazzetta dello Sport, in corso Galileo Ferraris non hanno preso bene le parole del dirigente della squadra di Gelsenkirchen, e di conseguenza starebbero pensando di abbandonare il campo, magari dopo un ultimo tentativo nel giro di 48 ore pari a 17 milioni di euro di fisso con l’aggiunta di 9 milioni di bonus. Oltre a queste cifre non si andrà, anche perché Draxler viene da una stagione in cui è sceso in campo solo in 19 occasioni fra campionato e coppe varie: peccato che lo Schalke continui a chiedere 30 milioni di euro.

La Juventus ha praticamente in pugno Guilherme Siqueira, terzino sinistro brasiliano di proprietà dell’Atletico Madrid. L’accordo con i Colchoneros è stato raggiunto sulla base di un milione di euro subito più altri 8 da versare fra il 2016 e il 2017. Anche con il giocatore c’è già l’intesa di massima per un contratto triennale da 2,3 milioni di euro netti annui più bonus. Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, l’ad Beppe Marotta si è dato 24/48 ore di tempo per chiudere definitivamente l’operazione, visto che nelle ultime ore sarebbe tornato di moda il nome di Kurzawa, gioiello della nazionale francese di casa Monaco, decisamente più alettante rispetto al brasiliano. Se i bianconeri capissero quindi che l’operazione con i monegaschi fosse fattibile, a quel punto Siqueira verrebbe abbandonato. Sullo sfondo rimane anche Masuaku, giovane talento dell’Olympiakos, mentre Alex Sandro e Coentrao sembrano operazioni troppo complesse.

La Juventus oggi potrebbe chiudere per Guilherme Siqueira terzino sinistro dell’Atletico Madrid chiuso in Spagna dal ritorno in biancorosso di Filipe Luis dal Chelsea. Secondo quanto raccontato da Gianluca Di Marzio sul suo portale pare che la trattativa abbia fatto dei passi in avanti davvero sensibili. Il club starebbe lavorando per ottenere il sì dal calciatore con quello dei colchoneros già in cassaforte. Il calciatore brasiliano arriverebbe per dare un cambio a Patrice Evra visto che le condizioni fisiche di Kwadwo Asamoah continuano a preoccupare. Anche quando recupererà il ghanese verrà comunque spostato nel suo ruolo in mezzo al campo e questo aprirà la questione terzino sinistro dove al momento di ruolo c’è appunto solo l’esperto francese ex Manchester United. Per Siqueira sarebbe un ritorno in Italia, il calciatore era stato pescato nel 2004 quando era ancora molto giovane, non riuscì a trovare spazio così come non giocò nemmeno un minuto prestato alla Lazio. Tra il 2006 e il 2008 giocò con la maglia dell’Udinese collezionando venti presenze e poi giocando la stagione seguente a titolo temporaneo all’Ancona. L’esplosione definitiva l’ha avuta tra Benfica e Atletico Madrid nelle ultime due stagioni.

In difesa la Juventus ha fatto i conti con gli acciacchi fisici di Andrea Barzagli e di Giorgio Chiellini, più volte si è parlato di un rinforzo che potrebbe arrivare in questa sessione di calciomercato ma sono sempre arrivate smentite. Tra i giocatori accostati ai bianconeri c’è Aymen Abdennour del Monaco. Kader Jilani, agente del centrale tunisino, ha rivelato che il suo assistito intende lasciare il Principato e che il suo sogno sarebbe approdare in Italia. Ci sono stati contatti con Milan, Inter e Roma. Mentre, interpellato sulla Juventus, ha smentito invece di confermare le voci emerse. Il giocatore dunque non è stato nel mirino della Vecchia Signora.

La Juventus sembrava in procinto di concludere l’affare Siqueira per aggiungere un terzino sinistro dal calciomercato estivo. Dalle indiscrezioni di Gianluca Di Marzio di questa mattina infatti, Marotta aveva l’intenzione di sentire almeno telefonicamente il giocatore dell’Atletico Madrid che tuttavia, secondo Tuttojuve.com, avrebbe chiesto di prendere un po’ di tempo prima di decidere. Sulla trattativa c’è l’ombra del Paris Saint Germain e della Roma: se Digne dovesse infatti arrivare in giallorosso, i Parigini potrebbero puntare in maniera decisa sull’esterno con un passato nell’Inter e nell’Udinese. Staremo a vedere quale sarà l’effettiva volontà del giocatore ma tutti sanno che la Juventus è stata la prima a mostrare un interessamento concreto.

Sempre viva la pista di calciomercato che collega la Juventus a Julian Draxler per il quale i Bianconeri sarebbero intenzionati a trattare nuovamente dopo l’iniziale proposta rifiutata. Tuttavia, dalla Germania arriva una nuova frenata proprio dalla dirigenza tedesca con le parole del general manager Heldt, come riportato da Tuttojuve.com, che sottolinea la necessità di un’offerta astronomica per aggiudicarsi il giocatore, sebbene la società non lo voglia cedere. Mai dire mai nel calcio ma è probabile che la Juve abbia nel mirino anche altre valide alternative.

La Juventus è alla caccia di un centrocampista versatile da aggiungere al proprio organico prima della fine del calciomercato estivo. E dopo l’interessamento per Oscar, Marotta potrebbe puntare a un altro degli uomini di Mourinho. Secondo quanto riportato dai Portoghesi di A Bola infatti, il Brasiliano Ramires avrebbe chiesto più spazio allo Special One, evidentemente non soddisfatto del suo impiego. Sabato contro lo Swansea gli sono stati preferiti Fabregas e Matic, con Zouma poi dalla panchina, ed il centrocampista potrebbe non averla presa bene. Staremo quindi a vedere se questa pista, supportata anche dall’Evening Standard, sarà battuta dalla dirigenza di Vinovo.

Le big inglesi avrebbero messo gli occhi su un giovanissimo talento di casa Juventus. Si tratta precisamente di Moise Bioty Kean, talento delle giovanili classe 2000. Stando a quanto svelato stamane dal quotidiano Tuttosport sembra che alcune delle principali società britanniche, leggasi in particolare Manchester United e City, nonché Arsenal, starebbero pensando di assicurarsi questo centravanti originato della Costa d’Avorio ma nato in Italia, precisamente a Vercelli. La società di corso Galileo Ferraris non intende affatto perdere il diretto interessato e sempre in base a quanto scrive il quotidiano torinese, avrebbe già una sorta di accordo verbale con il ragazzo per firmare il suo primo contratto da professionista quando compirà i 16 anni (come da regolamento), il prossimo anno.

La Juventus dovrebbe sfruttare gli ultimi 20 giorni che ci separano dalla chiusura del calciomercato estivo per assicurarsi un nuovo rinforzo a centrocampo. L’infortunio di Sami Khedira, out per quasi due mesi, unito ai continui acciacchi di Asamoah, starebbero inducendo la dirigenza ad intervenire per rafforzare il reparto di mezzo. Fra i nomi sempre d’attualità fra le fila dei campioni d’Italia in carica, vi è Fredy Guarin, calciatore della nazionale colombiana di proprietà dell’Inter. Dopo averlo sfiorato nel gennaio del 2014, la società di corso Galileo Ferraris è pronta a tornare alla carica, e a fine mese potrebbe sferrare l’assalto decisivo, soprattutto se in casa Inter avessero bisogno di liquidità. Come riportato dalla redazione di Sky Sport, per avere Guarin dovrebbero bastare circa 12 milioni di euro, una cifra tutto sommato non esagerata.

Continua ad essere nei pensieri dei dirigenti della Juventus l’esterno d’attacco Cuadrado. Il nazionale colombiano di proprietà del Chelsea non rientra nei piani di José Mourinho e dopo soli sei mesi i Blues vorrebbero venderlo. La società di corso Galileo Ferraris rimane alla finestra, visto che un centrocampista delle qualità dell’ex Fiorentina potrebbe fare solo comodo. A tutt’oggi le richieste della squadra campione della Premier League sono un po’ altine, circa 25 milioni di euro per una cessione a titolo definitivo, ma la Juventus starebbe pensando di aspettare la fine di questo mese, con la speranza di strappare delle condizioni più agevoli, magari il prestito con diritto/obbligo di riscatto a non oltre i 20 milioni di euro: Beppe Marotta attende alla finestra fiducioso.

Si deciderà nei prossimi giorni il futuro di Hordur Magnusson. Il giovane difensore islandese è tornato nella Juventus durante il calciomercato estivo in corso, dopo che il Cesena ha deciso di non riscattarlo. Stando a quanto sottolineato stamattina dal quotidiano Il Corriere dello Sport, attualmente il 22enne calciatore della nazionale islandese si starebbe allenando da solo, chiaro indizio di come lo stesso non rientri nei pensieri futuri della società di corso Galileo Ferraris. Non è da escludere che il ragazzo possa rientrare proprio al Dino Manuzzi di Cesena, viste le qualità mostrate dal giocatore, abile sia nel ruolo di terzino sinistro, quanto in quello di centrale di difesa, e volendo di centrocampista mediano davanti alla retroguardia: sono attesi aggiornamenti nei prossimi giorni.

La strategia della Juventus per i restanti 20 giorni del calciomercato estivo 2015, potrebbe cambiare. Il club di corso Galileo Ferraris starebbe infatti meditando se sia il caso o meno di inserire in rosa due centrocampisti, alla luce dell’infortunio di Sami Khedira (out per circa due mesi), e delle condizioni fisiche di Asamoah, il cui ginocchio continua a fare le bizze. Allegri starebbe quindi pensando ad un trequarti e nel contempo un interno. Servirà quindi un giocatore di qualità e in cima alla lista dei desideri continua ad esservi Draxler, ma la trattativa con lo Schalke è ferma: richiesta da 30 milioni dei tedeschi, offerta da 15 + 9 della Juventus. Nei prossimi giorni si capirà se ci saranno i margini per riaprire l’operazione, nel frattempo non si perdono di vista i vari Witsel, Goetze, Cuadrado, Guarin e Vazquez. Difficile infine arrivare a Gundogan e a Luiz Gustavo, troppo cari e non in vendita.

Aumenta il pressing della Juventus nei confronti di Donsah, talentuoso centrocampista di qualità di proprietà del Cagliari. Il giocatore viene da un’ottima stagione in Sardegna, nonostante la stessa si sia conclusa con la retrocessione in Serie B, e la Vecchia Signora vorrebbe averlo fra le proprie fila. Il pressing dei campioni d’Italia è aumentato negli ultimi giorni, dopo l’infortunio di Khedira e gli acciacchi continui di Asamoah. L’idea di Madama è quella di assicurarsi due nuovi centrocampisti, e uno di questi potrebbe essere proprio il rossoblu. Le due società si dovrebbero vedere nei prossimi giorni, forse addirittura nelle prossime ore, per discutere del passaggio del giovane attaccante Alessio Cerri, classe 1996, dai bianconeri ai sardi, e non è da escludere che l’occasione non sia propizia proprio per approfondire i discorsi relativi al futuro di Donsah.

La Juventus è molto vicina alla chiusura di una nuova operazione di questo calciomercato estivo. Il club bianconero è infatti ad un passo da Guilherme Siqueira, terzino sinistro brasiliano di proprietà dell’Atletico Madrid. Con i Colchoneros c’è già un accordo di massima per un milione di euro subito più altri 8 da pagare a partire dal 2016 con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Al giocatore, che ha militato anche in Italia con Inter, Udinese, Ancona e Lazio, offerto un contratto da 2,5 milioni di euro netti annui per i prossimi quattro anni. L’ad Beppe Marotta è convinto che alla fine l’operazione si farà, ma toccherà a Siqueira sbloccarla definitivamente, e nella giornata odierna è attesa la sua risposta definitiva, con il Paris Saint Germain sempre alla finestra.

La Juventus in questo ultimo spezzone di calciomercato vuole sfoltire un po’ l’organico anche per avere a disposizione qualche milione di euro da investire oltre che per liberarsi di giocatori che non rientrano nel progetto tecnico di mister Massimiliano Allegri. Tra questi c’è Mauricio Isla sul quale sembrava forte il pressing da parte del Siviglia. Ma secondo quanto rivelato da Tuttomercatowe.com, gli andalusi avrebbero fatto un dietrofront sul cileno dopo che per settimane ci sono stati contatti tra le parti. L’operazione di calciomercato è dunque congelata e non si sa se la trattativa potrà riprendere prossimamanete. La sensazione è che alla fine l’esterno sudamericano possa rimanere a Torino fino a gennaio. Trattandosi di un elemento abbasta duttile, magari Allegri riuscirà a rigenerarlo rendendolo prezioso per la causa bianconera. Isla alla Juventus ha fallito fin dal suo arrivo dall’Udinese, ma non è mai troppo tardi per riscattarsi. Chissà se potrà essere lui una delle sorprese della squadra juventina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori