Calciomercato Milan/ News, Galliani: Se Ibra parte noi ci siamo. Notizie 12 e 11 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, Adriano Galliani ha parlato prima del Trofeo Tim della campagna acquisti rossonera rispondendo sia su Zlatan Ibrahimovic che su altri tempi importanti.

Witsel_Belgio
Infophoto

Prima dell’inizio del Trofeo Tim 2015 ha rilasciato alcune dichiarazioni sul calciomercato del Milan. Per quanto riguarda Zlatan Ibrahimovic ha affermato che il Paris Saint Germain difficilmente lo lascerà partire, ma che nel caso i rossoneri ci sono e che da qui alla fine della campagna acquisti manca ancora tempo. Interpellato sull’eventuale ingaggio di un nuovo centrocampista ha detto che attualmente la squadra è coperta ma che da qui a fine agosto non è detto che non possa crearsi qualche opportunità interessante. Insomma, il Milan potrebbe ancora mettere a segno qualche colpo importante per diventare competitivo ancora di più.

Le voci che arrivano dalla Colombia sono contrastatanti rispetto a quello che si dice in Italia. La situazione di Cristian Zapata diventa complicata, quasi un rebus. Nel nostro paese si parla del colombiano come possibile centrale insieme ad Alessio Romagnoli nella linea a quattro di Sinisa Mihajlovic, mentre quello pronto a partire è Gabriel Paletta. Secondo El Espectador pare che sul calciatore ci siano l’Everton e il Lione. Soprattutto il club inglese sarebbe interessato visto che partirà John Stones che è vicino al trasferimento al Chelsea. Il calciatore era arrivato in rossonero nell’estate del 2012 dopo che per sei anni aveva vestito la maglia dell’Udinese e per uno quella del Villarreal. Furono proprio i friulani a pescarlo in Colombia dal Deportivo Cali nell’estate del 2005. Difensore molto tecnico negli ultimi anni ha sofferto un po’ la pressione di un Milan che ha fatto molta fatica.

Il Milan pensa sempre a Zlatan Ibrahimovic’ attaccante svedese in rotta con il Paris Saint German. Il calciatore ha ancora un anno di contratto e sta valutando cosa fare quest’estate. Sembra ormai che la punta stia aspettando proprio il club rossonero dove ha già giocato ad alti livelli per due stagioni. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport Ibra avrebbe rifiutato il possibile passaggio al Galatasaray proprio in attesa di un possibile ritorno in Italia. Nel nostro paese oltre a quella del Milan ha indossato anche le maglie di Inter e Juventus vincendo sempre il titolo se non nella sua ultima stagione a Milano.

L’arrivo di Alessio Romagnoli al Milan sposta molti equilibri in casa rossonera. Questo perchè, come aveva anticipato già prima di questa ufficialità il suo agente, il centrale difensivo Gabriel Paletta è pronto a lasciare Milano. Il calciatore vuole giocare e non ha quindi l’intenzione di rimanere là dove non avrà spazio. Secondo quanto riporta il Corriere di Bergamo pare che l’Atalanta di Edoardo Reja abbia pensato proprio al centrale rossonero per rinforzare la sua retroguardia. I bergamascfhi inseguono anche Marco Andreolli dell’Inter perchè a breve potrebbero lasciar partire Guglielmo Stendardo. Staremo a vedere se la pista bergamasca diventerà concreta nei prossimi giorni.

Il Milan cercherà di sfoltire la rosa da qui al 31 agosto, giorno di chiusura del calciomercato estivo 2015. Il club rossonero sta pensando di cedere gli esuberi, ed in particolare il trio formato da Verdi, Agazzi e Zaccardo. Sull’ex Empoli vi è la società spagnola dell’Eibar, mentre Agazzi piace in Inghilterra, sponda Middlesbrough, e l’ex centrale di difesa del Parma ha ammiratori in Cina e Australia. Peccato però che si tratti per ora di semplici rumors, e fino ad oggi nulla di concreto si è verificato. È molto probabile che si possa muovere qualcosa a fine mese, quando saremo vicini al “gong”. Attenzione anche al futuro di Suso, richiesto dal Malaga, mentre Jeremy Menez potrebbe fare le valigie in caso di proposta superiore ai 10 milioni di euro: il calciomercato estivo dei rossonero è tutt’altro che finito.

Il calciomercato estivo di casa Milan, per quanto riguarda gli arrivi, è quasi concluso. Al di là del sogno Zlatan Ibrahimovic il club rossonero potrebbe assicurarsi un ultimo giocatore, un centrocampista di qualità da schierare davanti alla difesa. Nelle ultime ore è tornato di moda a riguardo il nome di Axel Witsel, nazionale belga di proprietà dello Zenit di San Pietroburgo. Un ritorno di fiamma dovuto al fatto che i russi starebbero pensando di venire incontro alle esigenze di via Aldo Rossi. Il Milan starebbe pensando ad una formula “alla Romagnoli”, acquistando Witsel per 25 milioni di euro ma con un pagamento fortemente dilazionato, magari cinque milioni all’anno proprio come l’operazione per il difensore della Roma. L’alternativa sarebbe il prestito con obbligo di riscatto fra un anno. Nella trattativa conterà molto la volontà dello stesso Witsel, che pare voglia fortemente il rossonero.

Il Milan potrebbe cedere Suso nei restanti 20 giorni circa che ci separano dalla chiusura ufficiale del calciomercato estivo 2015. Il club rossonero starebbe infatti pensando di piazzare il talentuoso centrocampista offensivo, di modo da permettere allo stesso di trovare la continuità ricercata. Del resto, in quel di Milanello, non sembra esservi spazio per l’ex Liverpool, soprattutto se alla fine dovesse sbarcare Ibrahimovic. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, pare che Suso possa fare ritorno in patria, e dopo l’esperienza di due anni fa nell’Almeria per lui potrebbero aprirsi le porte del Malaga. Il giocatore piace molto anche al Genoa, con Preziosi che lo avrebbe chiesto più volte a Galliani, ma a tutt’oggi il club iberico pare sia in vantaggio netto sulla concorrenza.

Non sembra esservi il sereno fra il tecnico del Milan, Sinisa Mihajlovic, e l’esterno d’attacco francese Jeremy Menez. Stando a quanto sottolinea stamane il quotidiano Tuttosport, pare che il tecnico serbo non sia proprio felice di quanto accaduto nelle ultime settimane. Menez non era stato convocato per la tournée cinese per via di un problema alla schiena, ma lo stesso ex calciatore del Paris Saint Germain ha voluto aggregarsi lo stesso al gruppo. Nel secondo allenamento con i compagni, Menez ha quindi subito un problema muscolare, un affaticamento, con annesso arrabbiatura di Sinisa. Ma i problemi non sembrano essersi esauriti visto che lo stesso Jeremy è volato a Montecarlo lunedì per un nuovo consulto alla schiena operata e c’è il rischio che lo stesso sia costretto ad iniziare la nuova stagione fermo ai box: visto il sovraffollamento in attacco non è da escludere che alla fine Menez possa fare le valigie.

Non è ancora chiuso il calciomercato in entrata di casa Milan. Il club rossonero ha ufficializzato ieri l’arrivo dalla Roma di Alessio Romagnoli, e nel contempo non perde di vista Zlatan Ibrahimovic. La Gazzetta dello Sport in edicola stamattina, sottolinea però il fatto che a breve potrebbe sbarcare a Milanello un nuovo centrocampista. Il tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic avrebbe infatti chiesto alla dirigenza un calciatore da inserire in mezzo, vertice basso del rombo di centrocampo, e i vertici di via Aldo Rossi starebbero pensando di accontentare la richiesta dell’ex Sampdoria. Fra i nomi accostati al Milan continua ad esservi quello di Alex Witsel, nazionale belga di proprietà dello Zenit di San Pietroburgo. Attenzione però anche a Soriano della Samp e a Javier Mascherano del Barcellona.

Zlatan Ibrahimovic potrebbe essere il prossimo grande acquisto del Milan per il calciomercato estivo 2015. Il club rossonero, sistemata la pratica Alessio Romagnoli, dedicherà i restanti 20 giorni circa che ci separano dal gong per l’arrivo dello svedese. Stamane il Corriere della Sera ha dedicato un articolo ottimistico al probabile ritorno di Ibra a Milanello. Sembra infatti che lo svedese abbia moltissima voglia di tornare a Milano, contagiato dall’entusiasmo che i tifosi stanno dimostrando in queste settimane, convinti che solo con il bomber del PSG si potrebbe realmente fare il salto di qualità. L’idea di Ibrahimovic, stando a quanto scrive il quotidiano, è quella di rompere con i campioni di Francia per poi appunto rimettere piede in Italia: inizia il conto alla rovescia.

Tornerà in campo questa sera, alle ore 20.45, nel Trofeo Tim. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, i padroni di casa del Sassuolo ospiteranno l’Inter e i rossoneri per il classico torneo italiano di metà agosto. Sarà un’occasione per vedere all’opera i progressi della compagine allenata da Sinisa Mihajlovic, che dopo un buon inizio di pre-campionato, ha subito una doppia battuta d’arresto contro Bayern Monaco e Tottenham, squadre che però sono più avanti nella preparazione. Il tecnico serbo vuole risposte dai suoi e fra i giocatori sotto i riflettori vi sarà senza dubbio Andrea Bertolacci. Il centrocampista offensivo viene da delle prestazioni poco convincenti ma il Milan si attende molto da lui, alla luce anche dei 20 milioni di euro spesi dalla società nelle scorse settimane. L’ex Genoa deve essere l’anima del centrocampo, e dovrà iniziare a farlo a partire da questa sera.

Il Milan ha ufficializzato nella serata di ieri l’acquisto di Alessio Romagnoli. Come da programmi, il giovane difensore centrale classe 1995 è sbarcato a Linate alle 11.30, poi ha sostenuto le visite mediche, ha firmato il contratto e si è subito aggregato con i nuovi compagni per la seduta delle ore 17.00. Romagnoli dovrebbe debuttare già questa sera, alle ore 20.45, quando al Mapei Stadium di Reggio Emilia si terrà il Trofeo Tim, classico appuntamento di metà agosto, a cui prenderanno parte anche i padroni di casa del Sassuolo e l’Inter. Mihajlovic dovrebbe schierare il classe 1995 dal primo minuto al fianco di Philippe Mexes, un primo test interessante per vedere le condizioni atletiche e fisiche dello stesso giovane calciatore, nonché dell’intera squadra meneghina.

Il Milan ha colmato la lacuna difensiva che Sinisa Mihajlovic ha voluto appianare con l’arrivo di Alessio Romagnoli. Serviva un calciatore che potesse impostare l’azione, con i piedi buoni e magari anche di prospettiva, è arrivato anche se per una cifra davvero importante. Secondo quanto riportato da Calciomercato.com la società avrebbe stanziato trentacinque milioni di euro per andare a prendere un centrocampista intelligente e che sappia giocare la palla. L’obiettivo numero uno è Axel Witsel dello Zenit Sanpietroburgo, centrocampista belga di grandissima qualità. Si potrebbe a breve offrire venticinque milioni di euro più bonus legati alle presenze. Sarebbe il giocatore perfetto per colmare un gap tecnico che manca in mezzo al campo. Servono calciatori giovani e di qualità perchè l’intenzione è quella di rilanciare il Milan per puntare a tornare una squadra di importante prestigio sia in Italia che in Europa.

Nella giornata odierna sono state diffuse da parte dei media turchi alcune dichiarazioni di Mino Raiola riguardanti un’importante offerta che il Galatasaray avrebbe pronta per il suo assistito Zlatan Ibrahimovic. L’agente, però, ha contattato La Gazzetta dello Sport per smentire di aver parlato con qualche media della Turchia. Il noto procuratore italo-olandese non avrebbe detto nulla di quanto invece diffuso. Ad ogni modo è difficile che la destinazione Istanbul sia gradita al centravanti svedese. Il Milan continua a sperare, ma è probabile che il giocatore rimanga al PSG.

Il calciomercato del Milan aggiunge finalmente Romagnoli alla propria campagna acquisti ma per uno che entra c’è uno che esce. Col nuovo difensore che all’uscita da Casa Milan conferma di prendere la maglia numero 13, Gabriel Paletta sembra sempre più sul piede di partenza. Come spiegato da Milan News, Mihajlovic non ha più intenzione di puntare sull’italo-argentino preferendo trattenere il brasiliano Alex anche solo come riserva di lusso. Galliani potrebbe cercare di cederlo in prestito così da accontentare il giocatore per avere chances di disputare l’Europeo in Francia e non sprecare il lungo contratto firmato solamente a gennaio.

Il Milan, nonostante i tanti colpi di calciomercato, avrebbe forse bisogno di aggiungere una pedina al reparto centrale. Per questo motivo, chiuso il tormentone Romagnoli sembra tornare di moda il nome di Axel Witsel dello Zenit San Pietroburgo. Secondo le fonti di MilanNews.it, la società rossonera avrebbe contattato gli intermediari del belga ma bisogna fare i conti con la richiesta dei Russi: 35 milioni di euro. Il Milan parrebbe disposto a sborsarne fino a 25, a cui si aggiungerebbero dei bonus, ma, vista la trattativa con la Roma, ci si chiede quale sarà la modalità di pagamento che Galliani metterà sul tavolo.

L’ultimo colpo del calciomercato del Milan è ufficialmente Alessio Romagnoli. Come si legge nel pubblicato sul sito ufficiale della società, il ventenne ha firmato un contratto di cinque anni fino al 30 giugno 2020. L’ex Roma, approdato questa mattina a Linate, ha sostenuto le visite mediche, ha messo la firma nero su bianco presso la sede di Via Aldo Rossi e sta ora raggiungendo Milanello per il primo allenamento coi nuovi compagni. Nel comunicato si legge un augurio di Galliani affinchè Romagnoli diventi una bandiera rossonera: “Benvenuto Alessio, hai firmato con noi un contratto fino al 30 Giugno 2020 e di questo siamo davvero molto felici. Sei un ragazzo, hai 20 anni, e proprio per questo noi pensiamo tu abbia tutto il tempo per diventare una nostra bandiera, una di quelle che avvolgono bene il pallone come nella tradizione dei grandi difensori di scuola rossonera, una di quelle che svettano alte a San Siro. Un forte abbraccio da tutti noi del Milan e forza Alessio”.

Zlatan Ibrahimovic potrebbe essere la punta di diamante del calciomercato estivo di casa Milan. Lo svedese potrebbe lasciare il PSG e tornare a Milanello per provare a riportare i rossoneri sul gradino più alto d’Italia. L’operazione non è però semplice e lo si è capito anche dagli aggiornamenti che arrivano dalla Francia, dopo che il numero uno dei parigini ha smentito la partenza dello svedese. Il Milan naturalmente ci proverà ma se l’assalto fallisse i rossoneri si ritroverebbero in cassa circa 40 milioni di euro, soldi derivanti dai 36 milioni di euro lordi per lo stipendio (spalmati sue due o tre anni), più un’altra manciata per il cartellino del giocatore. Circa 40 milioni che il club meneghino potrebbe investire per un centrocampista di qualità, e di conseguenza tornerebbe di moda il nome di Witsel. La domanda sorge spontanea: meglio prendere Ibra o il centrocampista belga?

Ormai ultimate le pratiche relative all’arrivo di Alessio Romagnoli dalla Roma, il Milan cercherà di sfruttare gli ultimi 20 giorni di questo calciomercato estivo per innestare il centrocampo con un elemento di qualità. Il nome tornato di moda recentemente è quello di Roberto Soriano, centrocampista della nazionale italiana di proprietà della Sampdoria. Si tratta di un vero e proprio pupillo di Sinisa Mihajlovic, giocatore che ha fatto il salto di qualità dopo l’arrivo del tecnico serbo a Bogliasco. L’idea del club di via Aldo Rossi, come sottolinea stamane il Corriere della Sera, è quella di tentare l’acquisto del centrocampista senza però svenarsi, meglio se con la formula del prestito con obbligo di riscatto, magari fissato attorno ai 10 milioni di euro. L’alternativa principale rimane Axel Witsel, nazionale belga dello Zenit di San Pietroburgo, che costa però 30 milioni.

Inizierà quest’oggi l’avventura nel Milan di Alessio Romagnoli. Il difensore centrale ormai ex-Roma, si sta sottoponendo in questi minuti alle rituali visite mediche poi le firme e l’inizio del lavoro con il suo ‘nuovo’ allenatore, Sinisa Mihajlovic. Interessante il numero di maglia di Romagnoli, che ha deciso di accantonare il 13 di Nesta (attenzione però alle indiscrezioni che vi sveliamo dopo), troppo ingombrante, puntando invece sul numerazione del suo idolo, il campione italiano del motociclismo Valentino Rossi, come svelato stamane da La Gazzetta dello Sport. La versione di Sky Sport, come anticipato, è però differente, visto che la redazione della tv satellitare sembrerebbe invece convinta che il neo-rossonero sceglierà il numero 13: staremo a vedere quale delle due redazioni avrà ragione. La cosa certa è che l’operazione fra la Roma e i rossoneri si è chiusa nella giornata di domenica, con Galliani che verserà 25 milioni di euro senza bonus nelle casse giallorosse, con un pagamento che sarà quinquennale, fino al 2020, da 5 milioni ogni 12 mesi. Al giocatore andranno 1,5/2 milioni di euro netti annui per i prossimi quattro anni.

E’ atterrato pochi istanti fa a Milano il giovane difensore centrale Alessio Romagnoli. Il calciatore ormai ex Roma è sbarcato all’aeroporto di Linate con un volo in ritardo di circa un quarto d’ora, in arrivo alle ore Ad attenderlo il direttore sportivo del Milan Rocco Maiorino e il dirigente Giuseppe Pazienza, ed il solito nutrito gruppo di giornalisti sportivi. Ora il calciatore si sottoporrà alle rituali visite mediche presso la clinica La Madonnina (dove si trova già il medico rossonero Tavana), poi la firma del contratto in via Aldo Rossi e nel tardo pomeriggio l’arrivo a Milanello, dove lo stesso classe 1995 ritroverà il tecnico Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo avrebbe espressamente chiesto alla dirigenza di poter lavorare fin da subito con il nuovo-arrivato, in vista anche degli impegni ormai impellenti: il Trofeo Tim, ma soprattutto la Coppa Italia e l’esordio nel campionato di Serie A 2015-2016 contro la Fiorentina. Sono attesi nuovi aggiornamenti sulla vicenda Romagnoli nelle prossime ore.

Non perde di vista Zlatan Ibrahimovic, principale obiettivo del Milan per il calciomercato estivo 2015. A darne notizia è il procuratore dell’attaccante svedese, il noto Mino Raiola, che parlando nelle scorse ore ai microfoni dei turchi di Fotomac ha ammesso: «Sì è vero, il Galatasaray vorrebbe acquistare Ibrahimovic, ma come sapete non sono io che mi occupo di queste cose. Ho ricevuto una proposta informale dal Galatasaray per conto di Ibrahimovic, ma non devo occuparmi io della sua vendita, piuttosto il PSG. Ho avuto un colloquio con i turchi, per conoscerli meglio, ma per ora posso dire solo questo». In attesa di capire se tali dichiarazioni siano state rilasciate realmente dall’agente italo-olandese, è chiaro che il Galatasaray non ha ancora mollato la presa per avere l’asse dei campioni di Francia, anche se il Milan rimane in pole position, visto che qualora lo stesso giocatore decidesse di lasciare Parigi lo farebbe solo per rimettere piede a Milanello.

Il nome di Zlatan Ibrahimovic è sempre al centro delle cronache di calciomercato di casa Milan. L’attaccante della nazionale svedese, di proprietà del Paris Saint Germain, dovrà decidere nei prossimi 20 giorni il da farsi: rinnovare il contratto in scadenza nel 2016, oppure dire addio e tornare a Milanello. L’ad rossonero Adriano Galliani attende fiducioso alla finestra, conscio che se si verificherà una rottura fra Ibra e il PSG, a quel punto sarà fatta. Nel contempo proseguono i contatti con Raiola, che ha già accolto la proposta milanista da 6 milioni di euro netti annui per tre stagioni, o eventualmente un biennale da 18 milioni netti totali. Da qui al 31 agosto tutto potrebbe succedere e il Milan spera ovviamente che alla fine lo svedese torni a casa…

Nella giornata odierna il Milan ufficializzerà l’ultimo colpo di questo calciomercato estivo 2015, Alessio Romagnoli. Il difensore centrale della Roma sbarcherà a Milano per sostenere le rituali visite mediche e poi firmare il contratto. L’ormai ex centrale dei capitolini sottoscriverà un quinquennale che dovrebbe aggirarsi fra gli 1,5 e i 2 milioni di euro. Alla dirigenza romana andranno invece 25 milioni di euro senza alcun bonus, con l’aggiunta di un 15%/30% in favore dei capitolini in caso di futura rivendita di almeno 25 milioni. Il pagamento sarà dilazionato, in cinque diverse annualità, per una tranche precisa di 5 milioni ogni 12 mesi. Un’operazione positiva anche dal punto di vista economico visto che, come promesso, Galliani non ha rilanciato di nemmeno un euro, non superando mai la fatidica quota dei 25. Mihajlovic avrà così il suo difensore richiesto, che con grande probabilità farà coppia con Mexes per tutta la prossima stagione.

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic potrebbe non essere al Milan. Secondo le ultime news di calciomercato rivelate da Telelombardia l’attaccante svedese non sarebbe del tutto convinto di tornare a vestire la maglia del Milan e potrebbe pertanto rimanere per un altro anno al Paris Saint Germain. Il suo contratto è in scadenza e sono in corso trattative con i vertici del club francese per trovare un’intesa. Per la stagione 2016/2017 si potrebbero aprire le porte della Major League Soccer o del Qatar per il giocatore 33enne. In particolare gli Stati Uniti rappresentano una destinazione molto gradita a Ibrahimovic, che poco tempo fa ha esplicitamente dichiarato di sognare un’esperienza nella MLS dopo aver visto il clima che si respira negli stati americani nel corso della recente tournée con il PSG. Il Milan potrebbe dover rinunciare al sogno di riportalo in Italia. La clamorosa operazione di calciomercato rischia di non andare in porto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori