Calciomercato Roma / News, Dzeko in giallorosso: le cifre ufficiali dell’operazione. Notizie 12 e 11 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news, i giallorossi hanno ufficializzato l’acquisto di Edin Dzeko dal Manchester City rendendo note le cifre dell’operazione. Formula del prestito oneroso e riscatto.

iturbe_wiener
Juan Manuel Iturbe (Foto Infophoto)

La Roma tramite un comunicato ufficiale ha annunciato l’arrivo di Edin Dzeko dal Manchester City specificando le cifre dell’operazione. Si tratta di un “acquisto a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2016 a fronte di un corrispettivo di 4 milioni di euro. L’accordo prevede inoltre il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2016/2017, e condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, per un valore di 11 milioni di euro”. In pratica un prestito oneroso con diritto di riscatto, nel gergo normalmente utilizzato. Un ottimo affare per la Roma, che ha così il bomber che voleva. Il bosniaco può garantire molti gol.

La Roma è a un passo dall’acquisto del terzino sinistro che sarà, ormai quasi senza dubbio, Lucas Digne del Paris Saint German. Il club francese vorrebbe però trovare prima il sostituto di Digne per dare il via libera all’affare. Il nome forte è quello di Raphael Guerreiro. Digne è un terzino di fascia molto giovane, classe 1993, che è stato lanciato proprio da Rudi Garcia nel Lilla. Giocatore rapido e molto interessante è bravo a muoversi sulla fascia con intelligenza anche nella diagonale difensiva. Un calciatore che potrebbe dare finalmente solidità in un ruolo che negli ultimi anni ha visto i giallorossi in grande difficoltà. Nell’ultima stagione si era puntato su Josè Holebas e Ashley Cole. Il primo è stato già ceduto, mentre il secondo vive ai margini della rosa giallorossa.

È sempre più vicino al Bologna, pronto ad abbandonare una Roma non pronta per dargli una seconda possibilità. Secondo quanto riportato dal portale di Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di Sky Sport, pare che sia terminato non da molto un altro incontro tra gli agenti del calciatore e il direttore sportivo dei felsinei Pantaleo Corvino. Al momento si lavora per definire i dettagli dell’ingaggio e soprattutto i bonus. La pista sembra definita anche se manca ancora un po’ di tempo per definire l’affare. 

Mancava solo l’ufficialità per Edin Dzeko alla Roma, ma l’affare era definito da diversi giorni tanto che l’attaccante bosniaco ex Manchester City si allenava già da ieri a Trigoria. E’ arrivata da pochissimo come riportato da Angelo Mangiante a Sky Sport in diretta e tramite il proprio profilo di Twitter. Il calciatore sarà presentato domani alla stampa per la gioia di tutti i tifosi giallorossi che già sognano di vedere il tridente che formerà insieme all’altro nuovo Mohamed Salah e a uno tra Gervinho e Juan Manuel Iturbe. E’ un rinforzo che restitutisce alla Roma un vero attaccante da oltre 20 gol a stagione, dopo che per anni si giocava con il finto centravanti. Edin Dzeko potrebbe rappresentare un elemento fondamentale nella rincorsa dei giallorossi allo Scudetto della prossima stagione.

Dopo Doumbia, Romagnoli e in attesa di Destro, potrebbero non essere ancora concluse le partenze da casa Roma. Il club giallorosso dovrà infatti decidere se trattenere Juan Iturbe o cederlo in prestito altrove per rivalorizzarsi dopo una stagione non proprio idilliaca. Negli scorsi giorni c’è stato un tentativo concreto del Genoa, rimandato però al mittente, mentre ora sarebbe la Fiorentina la squadra più interessata all’ex calciatore dell’Hellas Verona. La Roma ci starebbe riflettendo anche perché cedendo Iturbe alla Viola potrebbe di fatto riallacciare i rapporti proprio con la società toscana, un po’ logori dopo il recente sbarco di Mohamed Salah a Trigoria. La cosa certa è che il club giallorosso non sembra intenzionato a perdere Iturbe a titolo definitivo a meno che non venga presentata una proposta concreta dai 25 milioni di euro in su.

L’obiettivo della Roma per i prossimi 20 giorni che ci separano dalla chiusura del calciomercato estivo 2015, è quello di innestare la difesa con un nuovo elemento di qualità. Tanti i sondaggi effettuati in queste ultime settimane dai vertici giallorossi, ed oltre a Zouma del Chelsea e Garay dello Zenit di San Pietroburgo, attenzione alle idee alternative. Stando a quanto svelato dalla redazione di Calciomercato.it, il club giallorosso potrebbe volgere lo sguardo in Francia e precisamente a Samuel Umtiti di proprietà del Lione. Il difensore classe 1993 ha un contratto in scadenza nel 2019 ma potrebbe rientrare in uno scambio con Yanga Mbiwa. Altro centrale francese, ma che gioca in Inghilterra, è Mamadou Sakho, centrale del Liverpool che non rientra però nei titolari di Rodgers: operazione tutt’altro che impossibile. Intanto arrivano aggiornamenti circa lo sbarco nella capitale di Digne: il terzino del PSG avrebbe dovuto mettere piede nel Bel Paese nella giornata di domani, ma come svelato da Di Marzio, i parigini avrebbero fatto muro, nonostante l’operazione sia praticamente chiusa. Niente arrivo quindi, e il ds Sabatini starebbe ripensando a Masuaku (Olympiakos) e Adriano (Barcellona).

Si è ufficialmente chiusa la carriera calcistica di Federico Balzaretti. Il terzino sinistro, il cui contratto con la Roma era scaduto lo scorso 30 giugno, ha deciso di appendere le scarpe al chiodo per via della pubalgia che lo attanaglia ormai da due anni. Tramite conferenza stampa indetta appositamente, l’ex Palermo ha quindi ufficializzato il suo addio e il contemporaneo ingresso nella direzione sportiva dei giallorossi. Intanto la Roma prosegue nelle sue operazioni in ingresso; è ormai vicinissimo il difensore Gyomber, classe 1992 di proprietà del Catania. Come sottolineato poco fa dalla redazione di Sky Sport, la prossima settimana si terrà un incontro per chiudere la trattativa con l’agente dello stesso calciatore. Fra i rossoazzurri e la Roma c’è un accordo di massima per due milioni di euro più bonus in base alle presenze del giocatore e agli obiettivi raggiunti dalla squadra.

Dopo aver ceduto ufficialmente Alessio Romagnoli al Milan e Seydou Doumbia al CSKA Mosca, la Roma è vicina ad un’altra partenza: quella di Mattia Destro. Il centravanti ex Milan è dato molto vicino al Bologna, con l’operazione che sembrerebbe tutta in discesa. Le ultime indiscrezioni parlano di un accordo da 12 milioni di euro con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Attenzione però a quanto riportato stamane dal quotidiano Tuttosport, secondo cui la trattativa fra la società capitolina e quella felsinea potrebbe allargarsi ad un altro giocatore, e precisamente Oikonomou. Pare infatti che il difensore della nazionale greca sia finito nel mirino del direttore sportivo Walter Sabatini, alla ricerca proprio di un innesto di qualità per la retroguardia. Sul giocatore ellenico vi è da tempo anche il Napoli.

Si è avvicinata moltissimo a Bruno Peres, terzino destro del Torino di origini brasiliane. Il calciatore viene da una grande stagione 2014-2015, la prima in assoluto in Serie A, e il direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, se ne è letteralmente innamorato. Stando alle ultime indiscrezioni raccolte dal quotidiano Il Messaggero, i capitolini si sarebbero avvicinati molto al calciatore granata nelle ultime ore. La Roma ha infatti presentato un’offerta per il prestito con obbligo di riscatto da 12 milioni di euro, bonus compresi. Il patron del Torino, Urbano Cairo, ne vorrebbe 12 senza bonus, ma le parti sono vicine e vista la volontà dello stesso Peres la trattativa potrebbe chiudersi con esito positivo.

Completato l’attacco con il doppio arrivo di Salah e Dzeko, il calciomercato di casa Roma si dedica ora alla ricerca di un difensore di qualità. Da Trigoria è partito Alessio Romagnoli, destinazione Milan, e a breve saluterà anche Yanga Mbiwa, che farà ritorno in Francia, sponda Lione. Viste le incertezze legate alle condizioni fisiche di Castan, è scontato pensare all’arrivo di un nuovo componente della retroguardia. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi Garay, che però costa parecchio ed è dato molto vicino al Valencia in queste ore. Attenzione alle novità sottolineate da La Gazzetta dello Sport, ovvero, l’interista Juan Jesus (per cui però non si può parlare di trattativa), e Milosevic, classe 1992 del Besiktas che sarebbe stato offerto nei giallorossi: ad eccezione di Garay, Sabatini non vuole andare oltre i 15 milioni di euro.

La Roma è senza dubbio una delle assolute protagoniste di questa fase del calciomercato estivo 2015. Fra arrivi e partenze i giallorossi hanno dato vita a diverse operazioni, e i movimenti non sono affatto finiti. Dopo la cessione ufficiale di Alessio Romagnoli al Milan, a breve il club capitolino potrebbe cedere un altro difensore, e precisamente Mapou Yanga Mbiwa. Il calciatore ex Newcastle è dato molto vicino al Lione, e ieri il presidente Jean-Michel Aulas, è uscito nuovamente allo scoperto, confermando il tutto: «Stiamo continuando a parlare con la Roma per Mapou Yanga-Mbiwa, si tratta di un giocatore importante che è nel giro della Nazionale». L’operazione è incanalata sui giusti binari e se tutto dovesse chiudersi con esito positivo, la società giallorossa potrebbe incassare una decina di milioni di euro, a fronte dei 7 spesi.

Ormai sembra chiusa la strada per arrivare a Ismail H’Maidat, lo riporta TuttoMercatoWeb.com. Il calciatore marocchino classe 1995 piace molto a Walter Sabatini che di giovani si interessa sempre molto per il futuro delle sue squadre. Il ragazzo ha grande qualità, regista di centrocampo ha giocato anche come trequartista e mediano davanti alla difesa nella sua carriera. Ha qualità e grande ritmo, inoltre ha di sicuro i tempi di gioco per diventare un calciatore molto importante in futuro. I giallorossi hanno provato l’affondo per prenderlo e magari lasciarlo a Brescia in prestito anche per un paio di stagioni. Al momento però le rondinelle non vogliono cedere, convinte che un’altra stagione in Serie B potrebbe far aumentare il suo valore per poi magari cederlo tra dodici mesi. Dal canto suo H’Maidat è consapevole dei suoi mezzi e sicuramente sa che un’altra stagione nel campionato cadetto potrebbe dargli la possibilità di crescere ancora molto.

E’ arrivata l’ufficialità del trasferimento di Antonio Sanabria in prestito dalla Roma allo Sporting Gijon. Questo il comunicato ufficiale apparso sul sito del club giallorosso: “L’AS Roma rende noto di aver sottoscritto con lo Sporting Gijon il contratto per la cessione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2016, dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Arnaldo Antonio Sanabria Ayala. L’attaccante classe 1996, cresciuto nella “cantera” del Barcellona, ha collezionato due presenze nel corso della stagione 2014-15, entrambe da subentrante“. La cessione di Sanabria permette alla Roma di tesserare Edin Dzeko. La società capitolina doveva infatti liberarsi di un extracomunitario in organico per poter ingaggiare il bosniaco.

Il calciomercato della Roma ha visto mettere la parola fine ad uno dei tormentoni più in voga di questa sessione estiva. La società giallorossa ha infatti da poco comunicato di aver ceduto Alessio Romagnoli al Milan. Ecco le parole pubblicate sul sito ufficiale: L’A.S. Roma S.p.A. rende noto di aver sottoscritto con l’ A.C. Milan il contratto per la cessione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Alessio Romagnoli, a fronte di un corrispettivo fisso di 25 milioni di euro. Inoltre, in caso di futuro trasferimento a titolo definitivo del Calciatore, l’A.C. Milan riconoscerà all’A.S. Roma un importo pari al 30% del valore eccedente i 25 milioni di euro.

Il calciomercato della Roma ha visto arrivare in giallorosso due campioni come Salah e Dzeko ma per la difesa? Ceduto Romagnoli, in rotta con la società, e con Yanga Mbiwa voluto fortemente dall’Olympique Lione, mister Garcia avrà bisogno di nuovi centrali vista la presenza in rosa dei soli Manolas e Castan. Per questo motivo, il direttore sportivo Walter Sabatini, come riportato da Il Mattino, starebbe lavorando in questa direzione ed il nome caldo è quello di Kurt Zouma del Chelsea. Classe ’94, capace di giocare sia nel mezzo che da terzino destro, il Francese farebbe dunque gola alla Roma ma bisognerà vedere se Mourinho è d’accordo, visto l’impiego del giovane anche sabato nel pareggio in inferiorità numerica con lo Swansea.

La Roma, col limite delle rose a 25 giocatori, deve assolutamente risolvere la situazione esuberi in attacco prima della fine del calciomercato. Per questo motivo e per il fatto che non rientri più nei piani della società, Mattia Destro sembra destinato a passare al Bologna. Fabrizio Romano in diretta per Sky Sport 24 ha rivelato poco fa che proprio in questi minuti le due dirigenze rappresentate dai direttori sportivi Sabatini e Corvino si starebbero accordando per il trasferimento del giocatore. La formula dell’operazione dovrebbe riguardare un prestito con obbligo di riscatto per una cifra complessiva che si aggira intorno agli 11-12 milioni di euro.

E’ tutto fatto per il trasferimento di Antonio Sanabria dalla Roma allo Sporting Gijon. Approfittando del calciomercato estivo in corso, il club giallorosso ha deciso di cedere il giocatore in prestito di modo che lo stesso potesse trovare la continuità ricercata. Come svelato poco fa dalla redazione di Sky Sport, le due società hanno sottoscritto i vari documenti, ed ora si attende solo l’ufficialità circa il ritorno in Spagna dell’attaccante del Paraguay classe 1996. Grazie alla cessione dell’ex blaugrana, la Roma libera una casella da extracomunitario che verrà così occupata da Edin Dzeko, il grande colpo per l’attacco 2015-2016: a questo punto si attende solo la doppia ufficialità.

Fra l’arrivo di Salah e Dzeko, il calciomercato di casa Roma si dedica anche ai talenti sconosciuti. Il direttore sportivo Walter Sabatini è un maestro nello scovare i giovani inesplosi, e l’ultimo opzionato gioca in Spagna. Stando alle indiscrezioni circolanti nelle ultime ore, sottolineate da La Gazzetta dello Sport, i capitolini avrebbero acquistato tale Gabriel Rares. Si tratta di un giovanissimo attaccante classe di origini rumene che gioca fra le fila dell’Almeria, squadra iberica. L’operazione sarebbe vicina alla chiusura e Rares verrà aggregato inizialmente alla Primavera per poi eventualmente essere girato in prestito altrove. Con un talento che ne va, leggasi Sanabria (ceduto in prestito allo Sporting Gijon), un altro giovane in arrivo a Trigoria.

Il calciomercato estivo di casa Roma sta regalando dei colpi decisamente interessanti. Oltre agli arrivi di qualità, leggasi Dzeko, Salah, Gerson, Iago Falque, Szczesny e il riscatto di Nainggolan, il club capitolino ha saputo piazzare gli esuberi in maniera egregia. Come sottolineato stamane da La Gazzetta dello Sport, il direttore sportivo Walter Sabatini ha ceduto quatto giocatori considerati delle riserve da Rudi Garcia, in cambio di 65 milioni di euro. Stiamo parlando precisamente di Alessio Romagnoli e Andrea Bertolacci, venduti al Milan per 45 milioni, con l’aggiunta di Mattia Destro, ormai ad un passo dal Bologna, e Yanga Mbiwa, pronto a sbarcare a Lione. A questo poker va poi aggiunto Seydou Doumbia, tornato ufficialmente a Mosca in prestito. Un mercato senza dubbio sin qui positivo per la squadra romana.

È senza dubbio la protagonista di questa fase del calciomercato estivo. Il club giallorosso si è destato dal torpore e in circa una settimana ha chiuso le operazioni Salah, Dzeko e Gerson, e ceduto Romagnoli e Doumbia. Ma non finisce qui perché nei prossimi giorni sbarcheranno a Trigoria altri volti nuovi, come ad esempio Norbert Gyomber. Il difensore slovacco classe è la sorpresa delle ultime ore dei capitolini, con la Roma che ha praticamente chiuso la trattativa con il Catania con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato ai 2 milioni di euro. L’operazione è in dirittura d’arrivo e bisognerà capire se il talento dell’est Europa rimarrà nella capitale, oppure, verrà girato in qualche altra squadra: non è da escludere ad esempio il Torino, con cui la Roma sta trattando Bruno Peres.

Inizierà nella giornata di domani l’avventura nella Roma di Gerson, talentuoso centrocampista offensivo brasiliano di proprietà della Fluminese. Il gioiello verdeoro sarà nella capitale per sostenere le rituali visite mediche e firmare il contratto, e resterà a Roma fino al weekend, dopo che ci sarà l’Open Day del prossimo 14 agosto. Gerson non verrà subito inserito nel gruppo giallorosso ma rimarrà in patria fino al prossimo gennaio, poi nel 2016 verrà parcheggiato fino alla fine della prossima stagione altrove. Intanto la redazione di Calciomercato.com ha svelato un interessante dettaglio circa la trattativa Gerson. Sul giocatore vi è da tempo il Barcellona che ha un’opzione già prepagata al Flu. I blaugrana hanno deciso di non interferire con la Roma, inserendo però nell’accordo un’opzione di riacquisto: saranno 35 i milioni che i catalani dovranno versare nelle casse giallorosse se vorranno assicurarsi il talento in questione dal 2018 in avanti. Domani, insieme a Gerson, sbarcherà anche Digne, terzino del PSG, che sosterrà anch’egli le visite e firmerà il contratto.

Decisamente in fermento in questi giorni. Il club giallorosso ha chiuso tre colpi, leggasi Salah, Dzeko e Gerson, ed è ad un passo da un altro importante arrivo. Se tutto andrà come previsto il prescelto sarà Lucas Digne, terzino sinistro di proprietà del Paris Saint Germain. Il classe 1993 ha chiesto la cessione e la Roma ne ha approfittato chiedendolo ai parigini. Se tutto andrà come previsto l’intesa si troverà con la formula del prestito oneroso da 1,5 milioni con diritto di riscatto del valore totale di circa 18 milioni di euro. La trattativa è data in chiusura anche perché lo stesso Digne ha già l’accordo di massima con la Roma e stando a quanto scrive stamane La Gazzetta dello Sport, il giocatore dovrebbe sbarcare nella capitale a metà di questa settimana, di modo da prendere parte all’Open Day che si terrà il prossimo 14 agosto. Insieme a lui ci sarà anche Gerson.

E’ partita la caccia al difensore centrale in casa Roma. Ormai ceduti Alessio Romagnoli e Yanga Mbiwa, il club giallorosso si sta dedicando alla ricerca di un nuovo innesto di qualità per la retroguardia. Come sottolineato stamane da La Gazzetta dello Sport, la prima scelta è Ezequiel Garay, nazionale argentino che gioca in Russia, fra le fila dello Zenit di San Pietroburgo. L’operazione non è però semplice visto che l’ex Real Madrid è stato pagato 20 milioni di euro soltanto 12 mesi fa, ma il direttore sportivo Walter Sabatini vuole provarci fino in fondo. Le alternative sono Andrea Ranocchia, capitano dell’Inter, ma anche Kurt Zouma, talento francese di casa Chelsea, e il nazionale belga Thomas Vermaelen, di proprietà del Barcellona.

Secondo indiscrezioni di calciomercato sulla Roma rivelate da Sky Sport 24 Seydou Doumbia si trasferisce solamente temporaneamente in Russia per giocare con il nell’ambito di un’operazione di calciomercato che prevede il prestito oneroso fissato a 1 milione di euro. Ma la Roma poi potrà riprendersi l’attaccante ivoriano avendo un’opzione per poterlo vendere in Cina, dove il Beijing è molto interessato ed è disposto ad investire per acquistarlo. Se però dovesse saltare il trasferimento a Pechino, il giocatore resterà a Mosca fino al termine della stagione. La società russa ha già comunicato ufficialmente la buona riuscita dell’affare specificando che il prestito intanto è previsto fino al termine del 2015, poi c’è un’opzione per il prolungamento, ma a questo punto dipenderà dall’eventuale trattativa con il Beijing. La Roma punta ricavare quasi interamente i 14 milioni spesi per acquistarlo nella sessione invernale di calciomercato del 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori