Calciomercato Juventus / News, Recalcati: Eriksen non è da Juve, serve altro. Notizie 17 e 16 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, parla il giornalista Christian Recalcati in merito alle ultime indiscrezioni sulla campagna acquisti bianconera. Bocciato il danese Christian Eriksen.

ramires_matic
Nemanja Matic (in rosso), 25 anni, centrocampista serbo del Benfica (INFOPHOTO)

, giornalista sportivo di fede interista, è stato interpellato dai microfoni di Sportitalia per commentare le ultime indiscrezioni di calciomercato che riguardano la Juventus: “Se dovesse comprare Siqueira giocherebbe titolare Evra. Quindi, comprare a 9 milioni un panchinaro non mi sembra una cosa giusta. Sento ancora che la Juve vuole Draxler, Eriksen, ma si sono ricordati che hanno perso Khedira, Vidal, Pirlo… Devono comprare due centrocampisti centrali, non uno. Perchè Khedira non si sa e poi devono sostituire Vidal. Davanti vogliono il trequartista a tutti i costi, ma se dietro hai Pogba che è molto offensivo, hai Marchisio molto bravo, hai Sturaro che è un ragazzo eccezionale ma non è Vidal e non è nemmeno Pirlo. Eriksen non è da Juventus“.

La Juventus lavora per trovare un centrocampista di spessore fisico e tecnico che possa giocare tra le linee dietro alle due punte che di volta in volta saranno schierate. Tra i nomi c’è quello di Julian Draxler dello Schalke 04 che da diverso tempo circola negli ambienti vicino ai bianconeri. Ne ha parlato il procuratore Beppe Accardi a Tuttosport: “Draxler è l’uomo giusto per la Juventus. Se arriva il calciatore tedesco dello Schalke 04 la squadra è al livello dell’anno passato, anzi forse ci ha guadagnato pure. Si è mossa bene davanti e ingaggiando Sami Khedira ha rinforzato l’assetto tattico. Lungi da me discutere Andrea Pirlo, ma con Claudio Marchisio al centro ci sono più brilantezza e anche ritmo. Migliore acquisto? Dybala e Mandzukic, anche trattenere Paul Pogba è stato un bell’acquisto“.

Tuttosport per sapere un giudizio sul mercato della Juventus ha raggiunto poche ore fa uno dei procuratori più importanti d’Europa, Silvano Martina, tra l’altro agente anche di Buffon. Oltre a parlare benissimo di Paulo Dybala, giudicata come uno dei top su piazza con grande talento e che può ancora crescere molto, ha espresso il suo commento anche sul possibile acquisto di Draxler. «Draxler è uno dei più grandi di Europa, sulla carta sarebbe un acquisto indovinato». Oltre al fantasista per Martina mancherebbe però anche qualcosina per fare il salto decisivo di qualità anche in Champions, dopo gli addii molto pesanti di Vidal, Pirlo e Tevez. Per il campionato è ancora il top la Juve, ma per l’Europa ci vuole uno sforzo maggiore, e chissà se l’arrivo di Draxler possa andare in questa precisa direzione.

Anche il procuratore Andrea Cattoli parla della campagna acquisti della Juventus consigliando l’arrivo di un centrocampista che possa prendere il posto di Vidal: “Secondo me Ramires è un top player, uno di quei giocatori che potrebbero prendere il posto del cileno. Sarebbe il top per il centrocampo bianconero. Draxler? Secondo me è un grande talento, è l’ideale per il ruolo di trequartista, ha spessore internazionale e con un grande futuro“. Anche Cattoli vota per Ramires del Chelsea che non sembra essere intoccabile per Mourinho.

Il grande procuratore Claudio Pasqualin, intervistato da Tuttosport, ha sconsigliato ai bianconeri l’acquisto di Draxler: “Non mi sembra uno all’altezza della Juventus, sono convinto che ai bianconeri servirebbe altro. Mi piacerebbe molto Oscar che però credo sia difficile da acquistare. Senza Khedira non prenderei nessuno, ora però solo un centrocampista. Dybala? Potenzialmente un craque”. Il centrocampista per la Juventus potrebbe essere Gundogan, giocatore del Borussia Dortmund che piace a molti club europei.

, noto procuratore italiano, ha parlato a Tuttosport del calciomercato della Juventus: “Mi piace il mercato fatto dai bianconeri perché hanno dato vita ad un ricambio generazionale importante. Cosa manca ai bianconeri? Secondo me un giocatore alla Gundogan, centrocampista del Borussia Dortmund, che sarebbe ideale per la mediana bianconera. Draxler? E’ il trequartista giusto. Che colpo Dybala, ha grande talento“. Su Gundogan ci sono diversi club interessati tra cui l’Inter che vorrebbe puntare su un centrocampista importante per la prossima stagione.

Il noto procuratore Federico Pastorello, interpellato da Tuttosport, ha parlato del calciomercato della Juventus. In particolare riguardo la storia del trequartista: “Io credo che Draxler sia il giocatore ideale, è un grande calciatore anche se dovrà dimostrare di avere la personalità per giocare in un grande club. Ai bianconeri servirebbe anche un centrocampista in grado di garantire 6-7 gol, secondo me Ramires del Chelsea sarebbe l’ideale per sostituire Vidal. Dybala? Grande colpo ma quest’anno puntato su Coman che mostrerà tutto il proprio potenziale”.

Alla Juventus manca ancora il colpo a centrocampo e i giorni verso la chiusura del mercato passano. Al momento non è stato trovato il calciatore in grado di far salire lo spessore tecnico della squadra, che con il 4-3-1-2 di Massimiliano Allegri ha dimostrato di poter giocare bene ma ha anche la necessità di trovare un calciatore in grado di collegare centrocampo e attacco. Ne ha parlato Manuele Baiocchini a Sky Sport: “Si stanno valutando le alternative a Julian Draxler, ma al momento i calciatori non convinco per un motivo o per un altro. Eriksen del Tottenham piace, ma non convince la sua valutazione intorno ai quaranta milioni di euro. Erik Lamela non convince soprattutto tatticamente perchè più di un trequartista è un esterno d’attacco, lo ricorderete bene quando giocava nella Roma nel 4-3-3 largo nel tridente. La Juventus non è interessata a Roberto Soriano della Sampdoria, almeno non come lo è il Milan. Ci dobbiamo aspettare una sorpresa alla fine del mercato, oppure a una ripresa improvvisa della trattativa per prendere dallo Schalke 04 proprio Draxler”.

La Juventus crede fortemente su Kingsley Coman, anche se nelle partite disputate fino a oggi il ragazzo ha fatto vedere le sue qualità ma non è riuscito a esplodere. Ne ha parlato Paolo Rossi ai microfoni di Jtv: “Kingsley Coman ricorda Thierry Henry? Coman quando era arrivato non era al livello di Herny quando sbarcò a Torino, il secondo era già un nazionale mentre il primo auguriamo lo diventi. La Juventus vede in questo ragazzo la serietà e l’impegno, la continuità e la grande crescita in allenamento più che nelle partite. Quindi è un giocatore su cui la Juventus punta per quello che vede tra le mura di casa. L’augurio è che faccia la carriera di Henry, ma da noi. La Juventus da questa lezione può prendere esempio“. Henry arrivò alla Juventus nel gennaio del 1999 per sostituire l’infortunato Alessandro Del Piero e non uno qualsiasi. Dopo appena sei mesi fu ceduto all’Arsenal con la sensazione di aver fatto un affare rifilando ai gunners un pacco. Henry con la maglia della squadra londinese fece 174 reti in appena otto anni. Un ricordo che a Torino non hanno archiviato.

Il giornalista di Sky Sport Giovanni Guardalà, intervistato da “Tuttojuve.com”, ha parlato del calciomercato della Juventus, soffermandosi in particolare sui nuovi acquisti Mario Mandzukic e Paulo Dybala. “Mandzukic ha confermato di avere grande personalità”, ha sottolineato Guardalà, che ha ricordato il gol dell’attaccante croato nella finale di Supercoppa, nonostante avesse sbagliato un gol clamoroso pochi minuti prima, e l’importanza del croato nella seconda rete bianconera. Guardalà si è soffermato anche su Dybala, evidenziando che l’ex attaccante del Palermo è un giocatore “fortissimo fisicamente, nonostante il fisico non imponente” e a suo parere un predestinato. 

L’estate 2015 è stata davvero molto importante per la Juventus che si è rinnovata con cessioni eccellenti e altri acquisti davvero interessanti. Sono andati via giocatori come Andrea Pirlo, Carlitos Tevez e Arturo Vidal, ma sono arrivati calciatori di grande qualità come Sami Khedira, Mario Mandzukic e Paulo Dybala. Maurizio Pistocchi, noto giornalista di Mediaset, ha però l’idea che la dirigenza non abbia fatto le mosse giuste come ha riportato sul suo Twitter: “Beppe Marotta e Fabio Paratici sapevano bene dell’addio di Pirlo, Vidal e Tevez da diversi mesi e ancora non hanno trovato i loro sostituti“. Certo viene da pensare cosa ne penseranno Sami Khedira in mezzo al campo e i due attaccanti su citati per l’attacco.

Il colpo di calciomercato più costoso della Juventus dell’era Marotta-Paratici-Agnelli è stato Paulo Dybala, arrivato questa estate dal Palermo. Giocatore rapido e di grande qualità al suo debutto ha siglato il gol del due a zero nella Supercoppa Italiana contro la Lazio di Stefano Pioli. Il ragazzo ha grandi qualità e in questa stagione con la Juventus avrà l’occasione di mettersi in mostra. Ne ha parlato chi lo conosce bene, l’ex direttore sportivo del Palermo Giorgio Perinetti che ha parlato a Palermo24.net: “Sapevo che Paulo Dybala sarebbe esploso. Non immaginavo però che l’avrebbe fatto fino a questi livelli. Il calciatore ha caratteristiche davvero unic e per il Palermo non sarà facile trovare un calcaitore come lui. Oggi il calcio è anche questo, cioè comprare, far sbocciare e poi vendere i talenti. Maurizio Zamparini ha ricavato il massimo da questa cessione e credo che non avrebbe potuto fare in maniera diversa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori