Calciomercato Inter/ News, Moratti: La cessione di Kovacic è un buon affare. (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, analisi e commenti in diretta: l’ex presidente Massimo Moratti ha commentato positivamente il trasferimento di Mateo Kovacic al Real Madrid per oltre 30 milioni.

longo_r400
Samuele Longo, attaccante dell'Inter (Infophoto)

Parla Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter, in merito al recente trasferimento di Mateo Kovacic per oltre 30 milioni di euro: “Io non c’entro più nulla e non guardo alla plusvalenza – ha dichiarato ai microfoni di SportMediaset -, ma mi sembra sia stata una buona operazione. Un buon affare. D’altronde il giocatore doveva far vedere ancora molto. Era stato il mio ultimo colpo, lo avevamo pagato circa 14 milioni. Non sono né felice né triste ma, ripeto, credo sia stata una buona operazione“. L’ex patron ritiene che l’affare sia stato positivo per l’Inter, visto che il croato è stato pagato 14 milioni ed ora viene venduto a più del doppio.

Parla per la prima volta da nuovo giocatore del Frosinone, è Samuele Longo arrivato direttamente dall’Inter che ha preferito parcheggiarlo in Ciociaria per evitare di fargli vedere la panchina quasi tutto l’anno. Si è presentato ala stampa oggi il giovane attaccante l’anno scorso al Cagliari, che rivela di avere accettato la proposta del Frosinone prima della trasferta in terra cinese dei neroazzurri. «Per me questa è la soluzione migliore, i gol arriveranno e spero siano di aiuto alla squadra per ottenere la salvezza». Per Longo l’obbiettivo dichiarato davanti alla stampa è proprio quello di mettersi in mostra con valanghe di gol per poter salvare con il suo contributo il Frosinone all’esordio assoluto in Serie A. L’acquisto ufficiale la formazione laziale lo effettuò poi dopo la trasferta dell’Inter contro il Galatasaray (sconfitta 1-0 con gol di Sneijder), con i neroazzurri che con quella cessione hanno iniziato il periodo di sfoltimento dei tanti esuberi prima dell’inizio della Serie A.

Messaggio su Twitter da parte di Stevan Jovetic nei confronti di Mateo Kovacic, centrocampista croato passato al Real Madrid. Ecco le parole del montenegrino: “Dispiace che non potremo giocare insieme, buona fortuna amico mio“. Parole importanti quelle di Jovetic che fanno capire bene il rapporto tra lui e il giovane croato passato al Real Madrid. Jovetic vorrebbe vincere qualcosa con l’Inter ma è chiaro che senza Kovacic l’Inter avrà pochi giocatori di qualità in grado di fare la differenza.

Il noto presentatore televisivo Paolo Bonolis ha parlato della cessione di Mateo Kovacic che è passato dall’Inter al Real Madrid. Queste le parole rilasciate alla Gazzetta dello Sport: “Dopo Pirlo ora tocca a Kovacic, un altro giocatore importante lasciato andare per un prezzo di poco superiore a quello di Romagnoli che è un difensore. E adesso nell’Inter chi sarà l’uomo di maggiore imprevedibilità? Povera Inter. E Thohir non capisco, si dice sia ricco e poi continua a fare il presidente tenendo d’occhio le risorse finanziarie spendendo poco“. 

È stato presentato dal Real Madrid, il centrocampista croato ha ringraziato il club madrileno e ha speso anche qualche parola per l’Inter: “E’ tutto ok, nel calcio così come nella vita ci sono momenti difficili che bisogna affrontare e superare. Sono convinto che l’Inter tornerà agli antichi fasti, riuscirà ad arrivare nuovamente in alto. Ho scelto il Real Madrid perché è il club migliore al Mondo, non c’è niente più del Real“. Kovacic dovrà cercare di convincere Benitez a dargli qualche possibilità nel centrocampo dei Blancos.

Ormai l’affare è concluso ed è uno dei veri botti del mercato dell’Inter in uscita, con ben 38 milioni di euro incassati per un giovane giocatore grande promessa come Mateo Kovacic ma che non era titolare fisso per Mancini. Di diverso parere invece Emilio Butragueño, un dei maggiori totem del Real Madrid nonché attuale direttore delle relazioni istituzionali dei blancos che alla tv ufficiale del club ha commentato così il nuovo arrivo del croata 21enne: «È un giocatore di grande talento, ha alle sue spalle tanti anni di esperienza ad alti livelli nonostante abbia solo 21 anni, ha già giocato in Europa e questo lo ha aiutato». Secondo l’ex-bomber madrileno, il giovane Mateo può giocare in tanti ruoli a centrocampo e hanno per lui molte aspettative: il “Butra” è convinto, Kovacic sarà un grande acquisto.

L’Inter ha deciso di mandare in prestito in Serie B George Puscas, attaccante romeno classe ’96 che piace tanto alla dirigenza nerazzurra. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Puscas ha parlato: “Seguo molto i consigli di Zanetti, per me è una leggenda. Un esempio di sportività e professionalità per tutti noi”. L’Inter spera che l’avventura a Bari del giovane talento romeno possa portare risultati per la maturità del ragazzo. Puscas è un giocatore in grado di poter fare bene nel prossimo campionato di Serie B che porterà sicuramente grandi talenti alla ribalta.

Il giovane esterno del Legia Varsavia Ondrej Duda ha parlato del suo possibile trasferimento all’Inter che per ora è sfumato. Al quotidiano Przegladzie Sportowym Duda ha rivelato: “E’ andata così, ero ad un passo dall’Inter, eravamo ai dettagli dell’operazione, poi tutto è sfumato. Avevo anche preso un appartamento. Ma credo che finché non arrivi la chiusura del calciomercato tutto sia ancora possibile, anche un mio trasferimento in nerazzurro. Sarebbe importante per me anche se in questo momento penso al Legia Varsavia”.

Il trasferimento lampo di Mateo Kovacic al Real Madrid ha lasciato tutti spiazzati, ma non l’Inter che ha deciso di cedere il calciatore anche per sistemare i conti del bilancio. Il centrocampista è stato pagato assai caro dai blancos che puntano su di lui per la prossima stagione. Il ragazzo ha salutato tutti tramite il canale tematico della squadra Inter Channel: “Devo ringraziare tutti i tifosi nerazzurri, la squadra, la dirigenza che mi hanno aiutato in questi anni a Milano. Da una parte mi dispiace andare via, da una parte sono felice perchè il Real Madrid è una grande occasione per me. Ringrazio per l’amore e l’affetto che mi hanno dato. Il momento più bello in nerazzurro? La firma, perchè una squadra così che mi dava fiducia così giovane era una cosa importante. Ci sono stati dei giorni difficili. Lascio Stankovic e questo mi dispiace. A Madrid ritroverò Luka Modric, spero di fare grandi cose con lui. Auguro all’Inter di fare un grande campionato”.

Il centrocampista croato Mateo Kovacic si è trasferimento ufficialmente dall’Inter al Real Madrid nell’ambito di un’operazione da oltre 30 milioni di euro. Il giocatore ai microfoni del canale tematico Inter Channel ha voluto salutare il suo ex club con delle belle parole molto apprezzate sicuramente dai tifosi oltre che dalla dirigenza: “Devo ringraziare tutti i tifosi, la società, la squadra, che mi ha aiutato tanto in questi anni. Ora non so cosa devo dire; da una parte mi dispiace, ma sono anche molto contento perché il Real Madrid è una grande opportunità. Ringrazio per l’amore e per l’affetto ricevuti in questi anni. Il momento più bello? Quando ho firmato per l’Inter, perché una squadra così che ti dà fiducia quando sei giovane, è una cosa importante. Ci sono stati giorni difficili, stagioni non troppo belle. Porto l’Inter nel cuore, ma sono contento di andare in un club come il Real Madrid“.

Il brasiliano Dodò ha parlato del calciomercato dell’Inter al Padiglione Indonesia dell’Expo 2015 di Milano. Il terzino sinistro brasiliano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale inter.it: “Ci vuole tempo per fare ambientare i nuovi e capire come andrà la stagione. Non c’è niente di ufficiale su Kovacic, ancora non sappiamo niente. Non vedo l’ora di rientrare, sto lavorando duro per questo ma ancora ci vuole tempo. Nel frattempo tifo per i miei compagni, sono sicuro che faremo grandi cose. Sto bene, manca poco al recupero. Squadra ancora da sistemare? C’è ancora tempo prima di inziare, fa piacere l’apprezzamento dell’allenatore, sono tranquillo. Quanto manca alla vera Inter? La preparazione è sempre difficile, i giocatore nuovi che non si conoscono devono ingranare. Noi siamo qui e lavoriamo“. Nel ruolo di Dodò attualmente il club interista cerca un giocatore. L’ex Roma non viene considerato all’altezza per fare il titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori