Calciomercato Juventus/ News, Quistelli: Alex Sandro, gran colpo. Mkhitaryan per il botto finale (esclusiva)

- int. Umberto Quistelli

Calciomercato Juventus news, esclusiva Quistelli: l’agente ha parlato del calciomercato bianconero e in particolare del possibile arrivo di Mkhitaryan, giocatore del Borussia Dortmund.

rafinha_mkhitaryan
Foto Infophoto

La Juventus ha messo nel mirino diversi giocatori per chiudere al meglio il calciomercato estivo, e tra i nomi sondati da Beppe Marotta e Fabio Paratici c’è anche quello di Henrik Mkhitaryan, trequartista del Borussia Dortmund che piace molto ai bianconeri (da tempo, sin da quando giocava nello Shakhtar Donetsk). Juventus che per la fascia sinistra ha praticamente chiuso l’affare di calciomercato con il Porto per il classe ’91 Alex Sandro, esterno del Porto che ha superato Siqueira nei sondaggi e dovrebbe arrivare a rinforzare le corsie laterali bianconere. Umberto Quistelli, direttore sportivo italiano, ha parlato del calciomercato Juventus in esclusiva per IlSussidiario.net.

La Juventus ha puntato su Alex Sandro per la fascia sinistra. Che pensa del brasiliano? Alex Sandro è un giocatore importante e sarebbe il rinforzo ideale per la fascia sinistra della Juventus.

Ai bianconeri serviva un esterno sinistro? Assolutamente sì, infatti l’acquisto di Alex Sandro completa la rosa dei bianconeri a cui mancava evidentemente un calciatore di grande livello.

Un centrocampista per la Juventus: su chi dovrebbe puntare il club? Ci sono vari giocatori importanti, Draxler è uno di questi, ma non mi sorprenderebbe un altro nome.

Ovvero? Mkhitaryan, centrocampista armeno del Borussia Dortmund che piace al tecnico Massimiliano Allegri. E’ un calciatore di grande livello.

In attacco ci sarà spazio per Zaza? Secondo me è un giocatore che potrà essere importante per la Juventus visto che può giocare in vari ruoli del campo.

Llorente andrà via entro la fine del calciomercato? E’ considerato un calciatore in esubero per l’attacco bianconero, credo che andrà via anche lui.

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori