Calciomercato Inter/ News, Zanetti: Vogliamo Perisic e Lavezzi. Notizie 25 e 24 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, analisi e commenti al 24 e 25 agosto 2015: Javier Zanetti senza mezze parole evidenzia che i nerazzurri vogliono sia Ivan Perisic che Ezequiel Lavezzi in attacco.

lavezzi_cielo
Ezequiel Lavezzi (infophoto)

, bandiera dell’Inter e attuale vicepresidente del club, parla del calciomercato nerazzurro da un evento organizzato dalla Polizia di Stato presso l’Expo. Interpellato da Gazzetta.it sui nomi di Ivan Perisic ed Ezequiel Lavezzi è stato molto chiaro: “Stiamo lavorando per rinforzare la squadra: l’idea è questa qui, vediamo di portarla a termine“. L’Inter vuole concretizzare un doppio colpo importante e Roberto Mancini attende di avere i giocatori a disposizione.

Il gol di Stevan Jovetic al debutto ha risolto la gara contro l’Atalanta all’ultimo minuto, regalando tre punti davvero molto importanti per il morale. Il calciatore è stato uno degli acquisti importanti del club nerazzurro in estate, ne ha parlato chi lo aveva lanciato alla Fiorentina Cesare Prandelli ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Stevan è davvero un grande top player. Sono veramente felice per lui. Sa essere un leader e del resto era il capitano del Partizan a diciannove anni. Può fare tutto anche il falso nove. Ricordo una chiacchierata con lui prima di una sfida contro il Liverpool in Champions quando gli dissi che l’avrei provato da finto attaccante. Era titubante, ma prevalse la personalità e fece anche due gol“.

È stato dato a lungo come giocatore pronto a partire sul mercato. Molti sono stati gli accostamenti in estate per vederlo lontano da Milano. Nell’ultimo periodo ne ha parlato ai microfoni di Calciomercato.it l’agente Marcelo Ferreyra: “Sono in Italia per Josè Adolfo Valencia e altri calciatori, ma a Milano sono arrivato solo per salutare Fredy“. Smentita quindi ogni possibilità di mercato con l’agente che ha chiuso su una sua possibile cessione.

I nerazzurri hanno messo tra gli altri a segno un bel colpo in prospettiva, anticipando la Juventus sul talentino della Cremonese Rey Manaj. Attaccante classe 1997 ha già debuttato in Serie A alla prima a San Siro contro l’Atalanta. Ne ha parlato chi lo conosce bene, il direttore del club di provenienza Stefano Giammarioli. Ecco le sue parole a TuttoMercatoWeb: “Siamo molto contenti per il ragazzo. Averlo venduto all’Inter è una soddisfazione enorme per la nostra società. Manaj è un grande calciatore, un 1997 da Serie A stabile“.

È un giocatore che piace molto all’Inter. E’ terminato il meeting tra l’agente del Pocho, Alejandro Mazzoni e Piero Ausilio, dirigente nerazzurro. Al termine dell’incontro il procuratore argentino ha dichiarato: “Piero (Ausilio, ndr) è un amico da tanto tempo, per Lavezzi c’è bisogno di un’offerta perché il Psg vuole i soldi per il cartellino del giocatore. Di certo sarebbe ora che tornasse in Italia. C’è il problema ingaggio ma sono cose che si possono superare“. Ora toccherà all’Inter cercare di riportare il Pocho in Italia.

Il direttore sportivo del Palermo Manuel Gerolin ha voluto fare chiarezza per quanto riguarda Ezequiel Schelotto, esterno dell’Inter. Queste le parole del dirigente a Fcinternews.it: “Schelotto è uno di quei profili che stiamo valutando per le corsie laterali, stiamo parlando con l’Inter e anche con l’agente del giocatore. Ma valutiamo solo il prestito per l’argentino“. Schelotto non rientra nel mirino dell’Inter in vista della prossima stagione, si tratta di un calciatore che ha bisogno di giocare con regolarità.

L’ex giocatore dell’Inter Carlo Muraro ha parlato della situazione dei nerazzurri a Tuttomercatoweb.com. Queste le parole dell’ex calciatore dell’Inter: “In pre-campionato si sono viste alcune cose negative, si vede che manca qualcosa, il centrocampo è privo di idee, gli attuali giocatori non sono in grado di lanciare le punte“. Parole importanti quelle di Muraro che analizza poi la gestione Mancini: “Il mister non si accontenta mai, vuole giocatori importanti per aiutare l’Inter a tornare grande“.

Il presidente Federale Carlo Tavecchio parla dell’attuale situazione del calcio italiano. Il numero uno della Federcalcio ha parlato dell’attuale situazione della Serie A: “Al calcio italiano servono diversi club, sia le grandi big come Inter, Milan, Juventus, Napoli, Roma, sia le piccole squadre come Carpi e Frosinone. Sono convinto che sarà un campionato molto livellato“. Il numero uno della Federcalcio spera di rivedere le grandi squadre protagonista e soprattutto di vedere una livellatura soprattutto in alto.

L’Inter è l’unica delle grandi che alla prima giornata della Serie A 2015/16 non ha steccato, anche se nel gioco qualcosa ancora ha latitato. Il gol di Stevan Jovetic ha speso i possibili allarmismi anche in relazione ai risultati di Milan, Juventus, Roma e Napoli. Certo è che gli ultimi giorni di mercato potrebbero portare qualcosa ancora di interessante. Ne ha parlato il noto giornalista Ivan Zazzaroni sul suo blog su Gq Italia: “L’Inter al momento è una squadra imperfetta, anzi imperfettissima. Ha peraltro giocato contro l’Atalanta senza la punta centrale. Nella fase calda della gara poi ha giocato con un uomo in più”.

Bruno Carpeggiani, agente FIFA che cura gli interessi di Ezequiel Schelotto, ai microfoni del Giornale di Sicilia ha parlato delle voci di calciomercato che accostano l’esterno italo-argentino al Palermo: “Quella rosanero è una piazza gradita. Gerolin mi ha contattato, ma prima di decidere però vogliamo vedere come si evolverà la situazione Morganella“. All’Inter il giocatore è praticamente ai margini della squadra di Roberto Mancini e non c’è altra soluzione che non sia la cessione per poter giocare ed essere protagonista quest’anno.

Specialmente dopo l’infortunio capitato ieri ad Icardi, l’Inter ha il bisogno di pescare nuovi attaccanti dal calciomercato estivo. Detto di Perisic, non sono chiuse le piste che porterebbero anche ad altri giocatori, come ad esempio Ezequiel Lavezzi. Di lui ha parlato il suo procuratore Alejandro Mazzoni in esclusiva al sito Fcinternews.it rivelando di essere in contatto coi Nerazzurri che, tuttavia, non hanno ancora avanzato un’offerta concreta per l’Argentino. I rumors di mercato rivelano l’intenzione di Thohir di aggiudicarselo in prestito con bonus relativi alle prestazioni dell’ex Napoli mentre il club parigino vorrebbe monetizzare immediatamente.

Il calciomercato dell’Inter rimane aperto specialmente dopo le nuove parole di Mancini che ha ricordato la necessità di aggiungere nuove pedine. I Nerazzurri sarebbero infatti a caccia di un terzino ma in quel ruolo la gente non manca e per uno che arriva qualcuno potrebbe uscire. A tal proposito, Davide Santon, rispondendo alle domande dei tifosi dal suo account di Facebook, ha fatto sapere le sue intenzioni riguardo al futuro: “La mia volontà è quella di rimanere. Poi si sa che con il calciomercato aperto girano spesso voci false. A destra o sinistra è uguale, spetta al mister decidere dove devo giocare. L’Inter ha già fatto degli ottimi acquisti poi se arriveranno altri giocatori ancora meglio. In squadra c’è molto entusiasmo e tutti noi siamo vogliosi di far bene. Vogliamo raggiungere grandi obiettivi”.

La prima vittoria in campionato dell’Inter ha messo in luce diversi nuovi acquisti del calciomercato estivo. Con Jovetic su tutti, anche la coppia Miranda-Murillo ha fatto bene e pure Geoffrey Kondogbia ha iniziato a colpire tifosi ed addetti ai lavori. Del Francese ha parlato Luigi Garlando a Offside, in onda su Gazzetta Tv, elogiando il valore del giocatore: “Kondogbia è un giocatore di sicura qualità ma è arrivato in un altro mondo. Gli sarebbe servito avere al fianco uno esperto come Yaya Toure ma riuscirà ad emergere anche da solo. Secondo me non è una scommessa, ma una certezza!”. Kondogbia ha vissuto una gara altalenante con l’Atalanta ma di fatto i suoi brevi lampi hanno fatto sussultare tutti.

Il grande colpo di calciomercato per l’attacco dell’Inter, Stevan Jovetic, si è già messo in mostra nella prima partita del campionato regalando una sudata vittoria ai Nerazzurri. Al termine della sfida, il Montenegrino ha rilasciato un’intervista al canale ufficiale societario Inter Channel dicendosi molto contento del suo ritorno nel nostro campionato: “Sono felice per me, per la squadra e per i tifosi. Mi è mancata la Serie A, sono stato in Italia cinque anni quindi sono tornato volentieri. Sarà durissima. Io posso fare più di così, non ho giocato molto al City e comunque tutti tornavamo dalle vacanze. Mi manca un po’ il ritmo partita, ma so di poter dare di più”.

La vittoria di ieri contro l’Atalanta ha già incoronato Stevan Jovetic come re del calciomercato dell’Inter. Tanti gli apprezzamenti degli addetti ai lavori e del Montenegrino ha parlato anche l’ex interista Fulvio Collovati nelle sue pagelle per Tuttomercatoweb.com. Il Campione del Mondo 1982 individua nel nuovo numero 10 l’unico top player a disposizione di Mancini: “lampi di classe purissima, gli unici ad illuminare un San Siro altrimenti piuttosto spento. E’ lui il vero top player di questa Inter e lo dimostra nel finale quando, presosi la squadra sulle spalle, con assoluta freddezza e precisione regala una vittoria pesantissima al Mancio e ai suoi nuovi tifosi. Per la serie ‘chi ben comincia’…”

Con la partita di ieri l’Inter ha dimostrato di essersi effettivamente rinforzata in questo calciomercato ma cosa manca ancora a questa squadra? Il tifoso Paolo Bonolis, intervistato da Radio Reporter, rimpiange la cessione di Kovacic e non ha dubbi sulla necessità di prendere un regista: “A questa squadra manca il metronomo, ma se i conti di Thohir tornano siamo tutti felici. Dai giornali so che il presidente guadagna 13 miliardi di dollari all’anno e dopo lo sforzo di comprare una squadra di calcio europea la gestisce come farebbe un presidente di provincia stando attento solo a far quadrare i conti…”. Lo showman sottolinea inoltre il mancato arrivo di due giocatori in particolari: “Occhio al Napoli, che ha preso Allan e Valdifiori, li avrei voluti all’Inter”.

Il campionato dell’Inter è iniziato nel miglior dei modi con la vittoria sull’Atalanta segnata da uno dei colpi del calciomercato. Il goal di Jovetic nel recupero ha esaltato i tifosi e di lui ha parlato lo chef Bruno Barbieri intervistato dalla Gazzetta dello Sport. La star di Masterchef Italia, supporter interista, era scettico sul Montenegrino fino all’azione decisiva ed elogia l’abbraccio di Mancini al gruppo in occasione dell’esultanza: “Ho visto un ottimo Brozovic e un Jovetic così così fino al goal, ma in grado di tirar fuori il guizzo del campione all’ultimo minuto. Ci vuole ancora un po’ di tempo per plasmare il gruppo, poi magari a Natale cominceremo a fare i primi conti”. Barbieri ha inoltre sottolineato la mancanza di alternative offensive dopo l’infortunio di Icardi. Perisic diventa sempre più necessario…

In questi ultimi giorni il calciomercato dell’Inter si concentrerà soprattutto sulla ricerca dell’attaccante esterno, con probabili ulteriori affondi per Perisic, attaccante croato oggetto del desiderio di Roberto Mancini. In questa sessione di calciomercato i nerazzurri hanno ceduto Xherdan Shaqiri, prelevato dal Bayern Monaco lo scorso gennaio e venduto allo Stoke City dopo pochi mesi e sul caso dell’ala svizzera è intervenuto il terzino destro della Juventus Stephan Lichtsteiner, compagno di nazionale del forte attaccante di origini albanesi. Lichtsteiner, intervistato da “Blick” ha parlato delle prospettive della Juventus nella stagione appena iniziata ma, a specifica domanda, ha risposto anche alle domande sul fallimento di Shaqiri, elemento cardine della nazionale svizzera. “L’allenatore lo voleva e le prime settimane sono andate bene. Poi non so quello che è successo”, ha detto Lichtsteiner, che ha definito “inspiegabile” il fallimento di Shaqiri all’Inter. Il calciatore della Juventus non ha confermato ne smentito le voci di eventuali dissidi tra il compagno di nazionale e il tecnico Mancini, limitandosi ad augurare a Shaqiri un futuro brillante allo Stoke City, “club in cui potrà ritrovare le sue qualità”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori