Calciomercato Milan/ News, Parisi: Ai rossoneri serve un centrocampista come Albertini Notizie 25 e 24 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, analisi e commenti al 24 e 25 agosto: Fabio Parisi, agente FIFA, ha parlato del centrocampo rossonero e anche del ritorno di Mario Balotelli a Milanello.

BalotelliReds
(INFOPHOTO)

L’agente FIFA Fabio Parisi è intervenuto ai microfoni di Milan Channel ed ha così commentato la situazione del centrocampo rossonero: “Servirebbe un centrocampista. Se dovesse esserci un altro sforzo economico da parte della proprietà, lo penserei proprio in questo senso. Servirebbe un Demetrio Albertini, una mezz’ala che possa giocare al fianco di de Jong e che abbia sia quantità ma soprattutto qualità“.  Mentre sul ritorno di Mario Balotelli ha espresso il seguente pensiero: “Per la prima volta non arriva come il salvatore della patria. Dovrà mettersi a totale disposizione del gruppo, giovando anche solo 10 minuti. La fiducia dell’allenatore verrà conquistata di conseguenza. Se Mario tornerà a divertirsi, ad avere la gioia di fare questo sport meraviglioso, tutto verrà di conseguenza“.

Il Milan sta lavorando per ricostruire la squadra, nonostante alla prima uscita sia arrivato il ko contro la Fiorentina di Paulo Sousa. Ecco le parole di commento al mercato di Furio Fedele a Radio 24 durante la trasmissione Tutti Convocati: “Il ritorno di Mario Balotelli al Milan mi lascia davvero indifferente se poi farà tanti gol andrà bene. Il Milan non è un campeggio dove uno viene e mette la tenda e poi se ne va, quest’anno poi devono arrivare i risultati. Mario Balotelli non può essere la soluzione a tutti i problemi dei rossoneri. Speriamo che non ne crei dei nuovi però. Con Ibrahimovic’ sarebbe stato un attacco devastante insieme a Bacca e Adriano, con Balotelli non lo so. Serve con urgenza un centrocampista“.

Il Milan è pronto a ri-accogliere Mario Balotelli e sembra veramente essere sfumata la possibilità di un altro importante ritorno, quello di Zlatan Ibrahimovic’. Ne ha parlato Sylvie De Macedo tramite le righe de Le Parisien, testata transalpina. La giornalista ha sottolineato che non è possibile che Ibra rinnovi il contratto in scadenza nel giugno del 2016. Ha definito questa ipotesi impossibile. Ha poi sottolineato che questa sarà l’ultima stagione di Ibrahimovic’ in Francia. 

Il giornalista Giovanni Capuano è intervenuto su Premium Sport riguardo la situazione di Mario Balotelli. Ecco le parole del giornalista: “E’ un’operazione molto interessante, arriva quasi gratis. Certo, il fatto che il Milan lo prenda in prestito secco fa capire che in caso di una buona stagione i rossoneri potrebbero valorizzarlo per il Liverpool“. Toccherà a SuperMario dare risposte in campo per smentire ogni critica nei suoi confronti. L’ex giocatore del Liverpool cercherà di fare bene anche perché in estate ci sarà l’Europeo e vorrà essere preso in considerazione dal c.t. Conte.

Il ritorno di Mario Balotelli al Milan ha fatto clamore. Soprattutto tra i tifosi del Milan che vogliono sperare nel cambiamento dell’attaccante. Queste le parole di Dj Ringo, tifosissimo del Milan, alla Gazzetta dello Sport: “L’ho sempre criticato, è all’ultima spiaggia. Ma mi fido di un allenatore capace di appenderlo al muro come Mihajlovic”. Balotelli dovrà giustificare il suo ingaggio da parte del Milan. I rossoneri hanno preso responsabilità importanti nei confronti del giocatore.

, giornalista di Sky Sport 24, ha parlato della situazione di Mario Balotelli direttamente a Speciale Calciomercato. Queste le parole del giornalista: “Il ritorno di Balotelli è sicuramente eccezionale dal punto di vista economico, meno da quello tecnico perché il Milan dovrebbe concentrarsi su un centrocampista e poi bisognerà capire l’impatto di SuperMario nello spogliatoio rossonero“.

, direttore del Guerin Sportivo, ha parlato a Sky Sport di Mario Balotelli e del suo ritorno in rossonero: “I ritorni al Milan non hanno mai funzionato ma Mihajlovic crede molto in Mario e potrebbe tutelarlo. Bisognerà capire con quale testa il giocatore italiano tornerà in Italia, c’è bisogno di applicazione, testa, fame“. Parole importanti quelle del direttore del Guerin che riguardano il ritorno di SuperMario in rossonero.

Mario Balotelli è pronto a vestire di nuovo la maglia del Milan dopo essere partito l’estate scorso per venti milioni di euro direzione Liverpool. L’acquisto ha fatto molto parlare anche gli addetti ai lavori. Sono arrivate anche le parole del Presidente della FIGC Carlo Tavecchio come riportato da TuttoMercatoWeb.com: “Il problema di Mario Balotelli trova il suo spazio nelle situazioni particolari. Un personaggio del suo calibro se recupera la sua pace potrebbe essere molto importante per l’Italia. Antonio Conte, il commissario tecnico, ha una concezione del sacrificio e della morale, se Mario Balotelli si adeguerà avrà le sue chances in nazionale”.

Alessandro Costacurta, ex giocatore del Milan e attuale opinionista, è intevenuto ai microfoni di Sky Sport per fare alcune considerazioni dopo la sconfitta dei rossoneri di Sinisa Mihajlovic contro la Fiorentina al Franchi: “Il Milan ha giocato contro una squadra che ha dell’organizzazione il suo punto di forza. Il Milan ha dei lavori in corso sui centrali e sulle punte e hanno fallito tutti e quattro. I due centrali sono bravi tutti e due, gli errori sono ingenuità”.

Nell’intervista concessa in esclusiva a Tuttomercatoweb.com, l’ex rossonero Stefano Eranio ha parlato anche della difesa del Milan, rivoluzionata dal calciomercato estivo. Nonostante gli errori di ieri sera contro la Fiorentina, il Genovese predica calma e non se la sente di condannare Rodrigo Ely ed Alessio Romagnoli, su cui invece punta moltissimo: Mihajlovic ha scelto in base alle indicazioni degli allenamenti e credo che la coppia formata da Romagnoli ed Ely sia molto forte. L’espulsione ha condizionato molto la gara e la prova di Ely ne ha risentito. L’arbitro è stato fiscale nella seconda ammonizione. I due giovani non mi dispiacciono però, servirà tempo per l’affiatamento”.

Se il calciomercato estivo potrebbe riportare al Milan Mario Balotelli, bisogna anche però ricordare che nella sessione sono già arrivati due nuovi attaccanti: il Brasiliano Luiz Adriano ed il Colombiano Carlos Bacca. I due non hanno emozionato particolarmente contro la Fiorentina ma c’è chi, come Stefano Eranio, è convinto del valore della coppia d’attacco. L’ex rossonero è stato intervistato in esclusiva da Tuttomercatoweb.com toccando vari argomenti ed ecco le dichiarazioni a proposito del reparto offensivo: “Si vede che sono due giocatori che hanno un grande potenziale. Il Milan però quest’anno ha cambiato tanto e servirà tempo per tutti. I due attaccanti dovranno imparare a giocare in Serie A, non è facile arrivare nel campionato italiano. Sono convinto che già da domenica prossima le cose cambieranno”.

Il Milan è sicuramente rimasto scottato dal 2 a 0 subito a Firenze ed è molto probabile che la società torni ad agire in questo calciomercato. Della situazione rossonera ha parlato Luigi Garlando ad “Offside” in onda su Gazzetta Tv. Il giornalista della Rosea pensa che Galliani debba sistemare ancora difesa e centrocampo: “Secondo me il problema non è in attacco ma dietro, dove pesa l’inesperienza dei due dietro. A centrocampo non basta Soriano, serve uno strutturato, un giocatore pronto”. Chissà se Mihajlovic e la dirigenza saranno dello stesso parere ma è certo che in questa direzione il Milan potrebbe ancora, negli ultimi giorni, battere la strada che porta ad Axel Witsel dello Zenit.

Il nuovo tormentone del calciomercato del Milan ha il nome di Mario Balotelli. La trattativa, già ben avviata, sembrerebbe potersi chiudere nelle prossime ore ma i tifosi non sembrano essere molto d’accordo sul ritorno dell’ex interista. Di questa opinione è ad esempio il comico Diego Abatantuono che ha detto il suo pensiero alla Gazzetta dello Sport: “Se non lo vuole nessuno al mondo… Al Milan serviva qualcuno di più utile questo è un ritorno senza logica”. L’attore preferirebbe dunque vedere qualche volto nuovo nel Milan, probabilmente in difesa o a centrocampo, cioè i reparti che hanno evidenziato le lacune maggiori.

L’estate del Milan è stata a lungo monopolizzato dalla trattativa di calciomercato riguardante Alessio Romagnoli ma, per quanto visto ieri sera, il ragazzo al momento ha tradito le aspettative. Di lui e di un altro neoarrivato, Andrea Bertolacci, ha parlato l’ex centrocampista Alessio Tacchinardi a Premium Sport: “Non mi piace Bertolacci interno a destra, non ha il passo per fare quel ruolo. La retroguardia era spesso scoperta e Romagnoli non è ancora il nuovo Nesta. È un ragazzo importante, ma deve crescere. Se il centrocampo non fa filtro, la difesa soffre”. Dalle parole dell’allenatore della Pergolettese emerge quindi la necessità di tornare sul mercato almeno nel mezzo, chissà che l’operazione Soriano possa dunque rinforzare i rossoneri nell’immediato futuro.

Il calciomercato del Milan ha portato in rossonero non solo Romagnoli per la difesa ma anche Rodrigo Ely dall’Avellino, protagonista in negativo col compagno nella partita persa contro la Fiorentina. Di lui e delle scelte di Mihajlovic, a cui assegna un 4 categorico, ha parlato Fulvio Collovati, ex milanista tra le altre, nelle sue pagelle per Tuttomercatoweb.com: qualcuno gli spieghi che se appena tre mesi fa Rodrigo Ely giocava nell’Avellino, un motivo doveva pur esserci. Meglio avrebbe fatto ad affiancare a Romagnoli un altro centrale più esperto e affidabile…è proprio con Ely che il tecnico si gioca la prima vittoria in rossonero, sperando che serva da lezione…”

La sconfitta del Milan con la Fiorentina non ha certo consentito di promuovere il calciomercato rossonero che sta comunque vivendo una fase importante col possibile ritorno di Mario Balotelli. Tanti i pareri discordanti tra gli addetti ai lavori e sul numero 45 ha detto la sua anche un grande ex attaccante come José Altafini, ospite a Calcio Mercato Night su Gazzetta Tv. L’esperto Brasiliano ha espresso grande incertezza nei confronti del classe ’91, sottolineando come potrebbe essere davvero la sua ultima chance: “Io sono molto perplesso su Balotelli perchè molti allenatori hanno cercato di raddrizzarlo ma se non sfrutta quest’occasione è finita (la sua carriera ad alti livelli ndr)”.

L’ex calciatore rossonero Enzo Gambaro ha parlato del calciomercato del Milan, soffermandosi in particolare sul nuovo acquisto Alessio Romagnoli, prelevato dalla Roma in questa sessione di mercato per una cifra importante. Gambaro, intervistato da Telenova, ha definito non eccessivo il prezzo di acquisto del difensore centrale, sottolineando come il Milan, in realtà, abbia pagato anche poco la giovane promessa, considerandone “l’utilità attuale e il potenziale”. Gambaro non ha risparmiato una frecciata ai cugini dell’Inter e ha paragonato i due acquisti più importanti delle due squadre milanesi, Romagnoli e Kondogbia, a lungo obiettivo estivo dei rossoneri, esprimendo un giudizio sul loro valore effettivo. “Kondogbia vale 20 milioni, Romagnoli 40”, ha glissato Gambaro, che quindi ritiene eccessivamente elevata la cifra versata dai nerazzurri per assicurarsi il giovane centrocampista del Monaco e al tempo stesso ha dato la sua benedizione alla lunga trattativa ingaggiata tra il suo ex club e la Roma.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori