Calciomercato Milan / News, Bertolacci: “Dovremo essere bravi a partire forte subito”. Notizie 29 e 28 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

Calciomercato Milan news, analisi e commenti in diretta: il direttore di Milan Channel ha parlato del mancato arrivo di Witsel in rossonero per rinforzare il centrocampo.

29.08.2015 - La Redazione
Witsel_Belgio
Infophoto

Le parole rilasciate dal centrocampista rossonero Andrea Bertolacci a Milan Channel a pochi minuti dall’inizio della sfida contro l’Empoli di Giampaolo: “Giochiamo in casa e dobbiamo subito dimostrare le nostre qualità. Dovremo essere bravi a partire forte subito, sapendo che l’Empoli è una squadra ben messa in campo. Sta a noi coinvolgere i tifosi e dimostrare che giochiamo e che facciamo una grande partita”.

Il giornalista di Sky Sport, Manuele Baiocchini, ha parlato della trattativa che porterebbe l’attaccante rossonero Alesssandro Matri a trasferirsi in Premier League al West Ham: “Ci sono dei problemi, l’affare non lè ancora concluso. Matri in Italia non ha tantissime offerte, bisogna capire se si riuscirà a chiudere la trattativa con il West Ham con le attuali tempistiche, altrimenti l’attaccante potrebbe anche restare al Milan”.

, uno dei principali botti del mercato estivo del Torino, ha parlato dell’interessamento del Milan nei suoi confronti in una lunga intervista rilasciata a ‘La Gazzetta dello Sport’. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: “Arrivare in un club come il Toro, con una storia leggendaria alle spalle, è incredibile. Ti rendi conto ancora di più di quanto pesa questa maglia. Il Milan? Mi ha fatto piacere il loro interesse ma se mi avessero voluto veramente mi avrebbero preso. Il Torino mi voleva a tutti i costi, non ho esitato ad accettare”.

Il giornalista di Sky Sport, Manuele Baiocchini, ha fatto il punto della situazione in casa Milan per quanto riguarda la trattativa che porterebbe il centrocampista della Sampdoria, Soriano, in rossonero: “I blucerchiati tra Eder e Soriano preferirebbe cedere il primo, arrivato alla soglia dei trent’anni. In ogni caso Ferrero chiede 10 milioni più 2 di bonus senza contropartite per Soriano: qualora il Milan accettasse si potrebbe chiudere positivamente la trattativa”.

Nel consueto editoriale per Tuttomercatoweb.com, Mauro Suma ha parlato della situazione di Axel Witsel, centrocampista dello Zenit: “Perché il Milan non ha investito su Witsel? Perché i rossoneri hanno deciso di fare l’investimento forte nei confronti di Alessio Romagnoli, difensore che ha appena iniziato la propria carriera da calciatore. Ed inoltre è italiano. Witsel a giugno e luglio costava il doppio di Bertolacci, ora è tutto molto tardi“. Il Milan al massimo potrebbe tornare a puntare forte su Roberto Soriano, centrocampista della Sampdoria.

L’agente Beppe Accardi, intervistato in esclusiva da tuttomercatoweb.com, ha parlato del Milan: “I rossoneri hanno messo a segno il miglior colpo del mercato ovvero il ritorno di Balotelli. Il ragazzo però dovrà prendere coscienza del fatto che questa può davvero essere l’ultima possibilità per lui. Sarà sicuramente l’arma in più per il Milan in vista della prossima stagione”. Per Accardi dunque il ritorno di Balotelli è davvero positivo per le speranze dei rossoneri.

Il direttore di Milan Channel Mauro Suma ha parlato della situazione di Bertolacci che oggi viene indicato come un acquisto non proprio fortunato da parte del Milan che lo ha pagato 20 milioni di euro. Queste le parole di Suma nel consueto editoriale per tuttomercatoweb.com: “Bertolacci per 20 milioni di euro? La colpa è stata di quel derby di mercato perso il 20 giugno con Kondogbia, non potevi tornare a casa a mani vuote. Oggi Andrea sarebbe arrivato per la metà, ma è un bravo giocatore e dimostrerà il suo valore“. Anche Suma è convinto che la valutazione di Bertolacci è stata sicuramente gonfiata dal calciomercato decisamente fuori dal normale in quanto a valutazioni.

, presidente del Settore tecnico di Coverciano, ha parlato del ritorno di Mario Balotelli al Milan. Queste le parole di Rivera: “Ho un consiglio per Mario Balotelli: deve togliersi quel complesso di superiorità che si porta dietro. Se tornerà ad essere Balotelli che conosciamo allora verrà immediatamente convocato in azzurro, se invece è quel giocatore che a Liverpool non giocava allora sarà dura per lui“. SuperMario dovrà fare bene e lavorare sodo per tornare a vestire la maglia della Nazionale italiana.

, giornalista di Sky Sport 24, ha parlato dell’arrivo di Kucka al Milan: “Potrà dare qualcosa in più dal punto di vista fisico, bisognerà capire quanto ci impiegherà ad adattarsi al gruppo“. Kucka è un centrocampista che ama giocare da interno e soprattutto è bravo nel gioco aereo e negli inserimenti. Potrebbe essere un elemento prezioso per il Milan che a centrocampo continua ad avere diversi problemi dal punto di vista tecnico. Kucka non è certo quel tipo di giocatore in grado di fare la differenza tecnicamente parlando, ma potrebbe diventare una pedina importante per Sinisa Mihajlovic.

Il ‘vero’ Mario Balotelli è ancora tutto da scoprire e da ammirare. Parola dello psicologo Michele Cucchi, intervenuto a “Calciomercato – L’originale” in onda su Sky Sport: “Mario ha una sorta di adolescenza tardiva, una persona che ha sofferto molto, ha avuto una storia che segna il cervello emotivo e blocca la funzione naturale di alcune emozioni, ha sempre la sensazione che qualcuno lo voglia fregare – ha spiegato l’esperto – Credo Balotelli ami il calcio, fa fatica forse a stare in un gruppo: è una persona ad ansia zero. Lo definirei testosteronico, deve tornare a giocare senza pensare, fuori dal campo va aiutato”. Un profilo sensibile e allo stesso tempo fragile. Cucchi spiega che Balotelli non è ancora in grado di gestire le situazioni più complesse:”E’ un ragazzo vittima del suo entusiasmo, dando un’immagine diversa da quella che è. Ha bisogno di evolvere, dobbiamo ancora vedere il vero Balotelli, non quello adolescenziale”.

Sinisa Mihajlovic ha parlato anche di mercato durante la conferenza stampa di oggi alla vigilia della seconda giornata di campionato. Ecco le sue parole: “Ci siamo rinforzati molto durante la campagna acquisti. La squadra è molto diversa dall’anno passato. Ci vorrà del tempo per mettere a posto le cose. Sono contento di quello che abbiamo fatto sul mercato e penso che abbiamo dei margini di miglioramento e tra qualche settimane si vedranno i nostri miglioramenti. Mexes? Questo dovete chiederlo a chi si occupa di mercato“.

, allenatore del Milan, ha parlato a Milan Channel prima della conferenza stampa. Il tecnico serbo ha parlato del calciomercato rossonero e in particolare di Kucka: “E’ un buon giocatore, abbina qualità e quantità, conosce bene il nostro campionato e quindi sarà sicuramente utile alla nostra squadra. E poi è un centrocampista con caratteristiche fisiche e tecniche diverse da quelli che c’erano già“. Mihajlovic elogia Kucka che ora dovrà dimostrare il suo valore nel Milan.

Il noto giornalista Alfredo Pedullà parla della situazione di José Mauri, centrocampista prelevato dal Parma che però non ha trovato spazio con Mihajlovic. Mauri, classe ’96, piace a molti club di Serie A, come rivelato da Pedullà: “C’è la fila per José Mauri, su di lui tanti club di Serie A come Genoa, Chievo, Atalanta e sullo sfondo con minori possibilità anche il Carpi. Una situazione da monitorare e la decisione verrà presa tra 24 ore“. Parole importanti quelle di Pedullà, il Milan dovrà sciogliere le riserve riguardo il calciatore che ha molta tecnica.

Si è trasferito in prestito con diritto di riscatto dal Milan al Middlesbrough. Il portiere non aveva spazio in rossonero e la cessione è diventata obbligatoria ad un certo punto. La proposta di un club ambizioso come quello inglese, seppur militante nella Championship, lo ha attratto e così è arrivato l’accordo. Aitor Karanka, allenatore del Boro, ha parlato proprio di lui in conferenza stampa: “Spero Agazzi sia pronto il prima possibile, sta cercando di sistemare tutto iin fretta. Giocare qui non è semplice, la squadra sta facendo bene e Michael sa che dovrà lottare per avere un posto da titolare tra i pali”. L’ex Cagliari nel Middlesbrough avrà più possibilità di scendere in campo rispetto a quando era al Milan, ma dovrà lottare per un posto nella formazione titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori