Calciomercato Juventus/ News, ag. Neto: ha scelto i bianconeri per il progetto. Notizie 31 e 30 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, l’agente di Neto è tornato a parlare della decisione del portiere brasiliano di approdare in bianconero in questa stagione, per fare la riserva di Buffon

vazquez
Infophoto - immagine di repertorio

Acquistato come secondo portiere per la stagione in corso, Neto è arrivato alla Juventus a parametro zero in questa sessione di calciomercato. Il portiere brasiliano ha scelto i bianconeri a discapito di altre società che avrebbero potuto regalargli una possibilità da titolare; ai microfoni di Mediaset il suo agente Stefano Castagna ha spiegato i motivi della scelta di Neto, rivelando che “tante squadre erano interessate al ragazzo ma lui ha scelto la Juventus per il progetto, era quello che gli piaceva di più”. Castagna ha anche rivelato che il rinnovo con la Fiorentina era ad un passo, ma non si è concretizzato perchè il portiere ha preferito cercare nuovi stimoli piuttosto che rimanere a Firenze.

La Juventus ha messo le mani su Mario Lemina, centrocampista francese classe ’93. Sulla scia di un possibile nuovo Pogba: Lemina è connazionale del Polpo e ha giocato nella stessa Nazionale Under 20 che ha vinto il Mondiale Under 20. Colpo di calciomercato per il futuro; così la pensa l’agente internazionale Ferrari che parlando a Calciomercato.it ha evidenziato il fatto che Lemina sia un centrocampista “dotato di fisico e buona tecnica. Ha meno talento di Pirlo ovviamente, ma fisicamente ha qualcosa in più”. Tuttavia per l’agente Lemina deve ancora crescere; “è ancora acerbo per essere buttatonella mischia immediatamente, ma la Juventus ha deciso di ringiovanire la sua rosa e questa operazione è in linea con  il progetto”

I bianconeri nell’ultimo giorno di mercato hanno messo a segno due colpi interessanti in mezzo al campo. Dal Marsiglia è arrivato la giovane speranza Mario Lemina, calciatore intelligente e di grande qualità. Dall’Inter invece arriva Hernanes, anche se manca ancora l’ufficialità. L’intermediario Francesco Garagozzo ha parlato a TuttoJuve.com: “Hernanes è un buon acquisto per la Juventus. I bianconeri avevano bisogno di un colpo così per rinforzare la trequarti. Il brasiliano arriva dopo il no per Draxler, ma è un calciatore importante. Sicuramente non è il primo nome cercato da Allegri, ma conosce bene la Serie A. Lemina? Dal look mi sembra chiaro a chi si ispira. E’ un calciatore giovane, con un carattere particolare. Potrà dare il suo contributo. E’ l’acquisto per certi versi per sostituire eventualmente Pogba. Farà un anno di ambientamento davanti al suo maestro“.

La Juventus alla fine non è riuscito a prendere Julian Draxler, centrocampista di qualità che è stato a lungo inseguito per essere poi schierato sulla trequarti. Il calciatore è andato al Wolfsburg per una cifra davvero importante. Ne ha parlato il vicedirettore di TuttoJuve.com Massimo Pavan: “La Juventus aveva avuto delle rassicurazioni del ragazzo che voleva il club bianconero. Il giocatore poi ha cambiato idea di fronte all’offerta del Wolfsburg di cinque milioni di euro all’anno. Credo che sia uno sproposito rispetto all’attuale valore del calciatore. Ha fatto molto bene la squadra bianconera a non offrire quelle cifre. Novanta milioni se li ho li spendo per uno come Marco Reus non per Draxler. Questo poteva essere un buon colpo alle condizioni della Juventus“.

Sono molti quelli convinti che la Juventus si sia decisamente indebolita dopo il calciomercato estivo che chiude oggi. Fra questi vi è anche il giornalista sportivo Massimo Cecchini, che ha espresso il proprio parere parlando ai microfoni dell’emittente radiofonica capitolina, Rete Sport: «Una Juve presa a pallate dalla Roma – spiega – i giallorossi sono i favoriti per lo scudetto è la più forte del campionato. La Juve non è più la stessa dell’anno scorso ed è una squadra ancora condizionata dal mercato nel quale cerca una sua identità». Gli addetti ai lavori si attendono molto dalla Juventus nelle prossime ore, e bisognerà capire se Marotta riuscirà a piazzare un altro paio di colpacci, magari un nuovo difensore e un centrocampista di qualità, o meno. La cosa certa è che Draxler non sbarcherà a Vinovo, già ufficializzato dal Wolfsburg.

La Juventus vuole sfruttare questo ultimo giorno disponibile del calciomercato estivo 2015 per rinforzare lo scacchiere attuale. Tanti sono i giocatori accostati ai campioni d’Italia in queste ultime ore, e fra questi attenzione anche a Franco Vazquez. L’attaccante del Palermo, nel giro della nazionale italiana, è tornato in orbita bianconera ma il patron dei siciliani, Maurizio Zamparini, ha chiuso subito la porta. Intervistato dai microfoni di Palermo Today, il presidente della squadra siciliana ha ammesso: «Ci sono zero possibilità che il Mudo vada alla Juventus. Ve lo sognate voi. Marotta è un mio amico e mi avrebbe avvisato. No, i dirigenti della Juventus sono a Milano per altri motivi». La Juventus dovrà quindi virare su altri obiettivi, magari quel Lamela che vuole lasciare il Tottenham e che ormai da mesi viene accostato con continuità alle big italiane.

Ha iniziato la stagione 2015-2016 in maniera impensabile. Dopo la sconfitta iniziale contro l’Udinese, il club bianconero è capitolato anche sotto i colpi della Roma, chiudendo all’Olimpico con il risultato di due a uno. Una crisi che è stata commentata così dal noto giornalista sportivo della Rai, Mario Mattioli, interpellato stamane dai microfoni di Radio Radio: «Sono convinto che tra 20 giorni vedremo una Juve completamente diversa. Lo spogliatoio deve ancora metabolizzare le partenze di Pirlo, Tevez e Vidal. In questo mercato della Juve c’è stata poco dignità». Secondo Mattioli, quindi, i campioni d’Italia in carica hanno solo bisogno di tempo per adattarsi ai nuovi giocatori che sono sbarcati, e ai big che hanno lasciato Vinovo nelle scorse settimane, ma molti tifosi sembrano aver già perso la pazienza…

E’ iniziato circa 13 ore fa l’ultimo giorno di questo caldissimo calciomercato estivo 2015. Le squadre cercheranno di ultimare i colpi in bacheca e fra le società da cui i critici si attendono di più vi è senza dubbio la Juventus. La Vecchia Signora ha vinto la Supercoppa ma ha perso le prime due uscite ufficiali di questa Serie A 2015-2016, e di conseguenza dovrà sfruttare la giornata odierna per innestare con nuovi elementi di qualità lo scacchiere. A riguardo ha detto la sua il noto Alessandro Sugoni, giornalista di Sky Sport, che parlando alla tv satellitare, come scrive Tuttojuve.com, ha ammesso: «Protagonista di questo ultimo giorno dovrebbe e dovrà essere la Juventus. Se lo aspettano i tifosi, ce lo aspettiamo noi operatori, perchè i bianconeri sono alla ricerca del trequartista da dare ad Allegri». Fra i calciatori nel mirino dei campioni d’Italia in carica vi è Hernanes dell’Inter, operazione complessa ma non impossibile: «Ieri sera abbia sentito le parole di Roberto Mancini – prosegue Sugoni parlando proprio del Profeta – che comunque ha chiuso alla possibile partenza del brasiliano, ritenendolo il titolare nel ruolo di trequartista. Però la Juventus ci prova lo stesso, sono partiti i primi sondaggi e l’Inter non ha chiuso la porta, non ha detto no. E’ disposta a parlarne per una cessione a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto. Al momento, però, i sondaggi della Juventus punterebbero a strappare un prestito a circa tre milioni con diritto di riscatto».

La Juventus vuole provare a chiudere il calciomercato estivo 2015 con il botto, assicurandosi un nuovo innesto di qualità a centrocampo. Il nome caldo, stando alle indiscrezioni delle ultime ore, è quello di Hernanes, calciatore di casa Inter che non sta trovando molto spazio in questi primi sprazzi di nuova stagione. Una voce che è stata confermata da Ciro Venerato, noto giornalista sportivo della Rai, che parlando ai microfoni della Domenica Sportiva ha ammesso: «La Juventus ha chiesto ufficialmente all’Inter. Lemina che arriverà domani, i bianconeri hanno parlato con i colleghi nerazzurri per il brasiliano ex Inter. Probabile che la trattativa vada avanti nella notte con le due dirigenze al lavoro per trovare l’accordo». Vedremo se l’Inter cederà agli storici rivali il Profeta o se deciderà di trattenerlo ancora ad Appiano Gentile.

E’ un inizio di stagione shock quello della Juventus. Il club bianconero ha perso le prime due gare, prima contro l’Udinese in casa, e poi all’Olimpico contro la Roma, e dopo 180 minuti è ancora ferma a zero punti. Una situazione già preoccupante alla luce del fatto che nelle scorse settimane sono stati ceduti giocatori molto importanti come Pirlo, Tevez e Vidal, con l’aggiunta di Fernando Llorente. Il giornalista Fabrizio Bocca, ha detto la sua attraverso il proprio blog su Repubblica.it, scrivendo: «Agnelli e Marotta si sono mossi bene nel sostituire e rimpiazzare Pirlo, Tevez e Vidal, che avevano tutti un motivo più o meno valido per andare via. Ma alle intenzioni non corrisponde il risultato, non stanno riuscendo cioè a ricostruire una squadra che almeno assomigli, avvicini quella dello scorso anno. C’è una Juve sulla carta che non corrisponde alla Juve reale. La perdita di Draxler – o comunque di un grande giocatore di centrocampo – è un segno che il mercato si aperto benissimo, ma poi chiuso con mosse e scelte di rincalzo, direi quasi secondarie, non proprio convintissime». Un pensiero condiviso anche da molti tifosi juventini, già preoccupati nonostante manchino ancora 36 partite alla fine del campionato.

Si assicurerà qualche nuovo giocatore in queste battute conclusive del calciomercato estivo 2015. Il club bianconero, del resto, ha iniziato la stagione 2015-2016 in maniera negativa, con ben due sconfitte contro Udinese e Roma nelle prime due gare. Serviranno innesti soprattutto davanti anche perché la squadra di Allegri è passata da club solido sia in difesa quanto in attacco, a squadra che fatica a trovare la via del gol. Fra i giocatori accostati ai campioni d’Italia in carica in queste ultime ore vi è Franco Vazquez, obiettivo di vecchia data della Juventus, il cui arrivo non sembra però semplice. Lo ha spiegato l’esperto Pedullà, attraverso il proprio sito web: «La Juve ci ha provato. Sondaggio per Vazquez, no del Palermo. Troppo importante per Iachini, a maggior ragione dopo le cessioni di Dybala e Belotti. Può anche darsi che Marotta ci riprovi stamattina ma la strada sembra davvero sbarrata. Resta l’opzione Hernanes, se l’Inter aprisse al prestito, trattativa da sviluppare…».

Nuova sconfitta per la Juventus formato 2015-2016. Dopo il clamoroso insuccesso contro l’Udinese all’esordio, i campioni d’Italia in carica perdono anche all’Olimpico di Roma, venendo sconfitti dai giallorossi di Rudi Garcia con il risultato di 2 a 1. Un campanello d’allarme assordante per la Vecchia Signora, che avrà ancora circa 15 ore per chiudere il mercato estivo 2015 con nuovi arrivi di qualità. Una situazione che è stata commentata così da Massimiliano Allegri, l’allenatore juventino, intervistato dai microfoni di Sky Sport al termine proprio della gara contro la Roma: «Normale che cambi tanto e quando poi ti mancano giocatori come Khedira e Marchisio, c’è d’aspettare. Sul calcio d’angolo siamo migliorati e oggi stavamo per segnare. Ci sono cose negative che vanno migliorate, ma dobbiamo considerare anche le cose positive. Chi arriva domani? Vedremo, domani il mercato si conclude alle 23 e sapremo».

La Juventus perde all’Olimpico di Roma e raccoglie la seconda sconfitta in due giornate di campionato, davvero una cosa incredibile dopo che i bianconeri negli ultimi quattro anni avevano fatto pancia piena di Scudetti lasciando agli altri solo le briciole. In estate pare che i bianconeri avrebbero provato a prendere un calciatore della banda di Rudi Garcia per rinforzare un centrocampo che ha perso diversi dei punti importanti. Spunta una clamorosa indiscrezione che racconta il giornalista Tancredi Palmeri tramite il suo profilo di Twitter: “La Juventus ha cercato di prendere il centrocampista belga della Roma Radja Nainggolan. Aveva pensato a lui nel caso di una cessione di Paul Pogba. La Roma non ha rifiutato l’offerta, ma il prezzo che ha chiesto ha fatto scappare i bianconeri”.

– La Juventus deve registrare il fallimento nella trattativa per aggiudicarsi Julian Draxler in questo calciomercato estivo. Sull’argomento è intervenuto pure il ds Beppe Marotta che a Premium Sport ha voluto mettere luce sui fatti. Ecco le parole del dirigente riportate da TuttoJuve.com: “Noi su Draxler sapevamo che era un’operazione che poteva difficilmente chiudersi, non ci coglie impreparati, da tempo sapevamo che era una trattativa avviata, ma non ci siano mai incontrati, non c’erano margini, e’ stata infatti data a livello mediatico non so con quali basi: non abbiamo parlato con nessuno della società tedesca. Non c’era nessuna dichiarazione in cui si dava la trattativa vicina, questa è’ l’unica verità. Noi non cerchiamo sostituti, abbiamo registrato partenze di giocatori e li abbiamo sostituiti, non ci deve essere il clone, ma giocatori da Juventus che abbiamo fatto anzi tempo, operazioni importanti”.

– Il mancato arrivo di Draxler per il mercato della Juventus sta già suscitando qualche malumore tra i tifosi. A tal proposito è intervenuto appunto Marcello Chirico attraverso il suo profilo ufficiale su Facebook, sottolineando l’incertezza interna dei Bianconeri: “L’atteggiamento dei dirigenti dello Schalke ha indisposto non poco tutto l’ambiente bianconero, anche se- va detto – pure i nostri sono stati dei polli: si sono fatti menare per il naso per mesi, arrivando a 1 giorno e mezzo dalla chiusura del mercato senza il 3/4ista chiesto dall’allenatore ma che,da quanto mi risulta, qualcuno alla Juve riteneva superfluo. Il mancato arrivo di Draxler è pure frutto di divisioni interne sulle scelte tecniche. Ora mi aspetto accada comunque qualcosa: Isco, Witsel o…. Vediamo che succede.”

La Juventus ha completato nelle ultime ore un’importante operazione di calciomercato in uscita. Parliamo ovviamente di Kingsley Coman, passato al Bayern Monaco in un affare complessivo di 28 milioni di euro, secondo la formula del prestito biennale con eventuale diritto di riscatto. Il giovane Francese è stato presentato oggi dalla società bavarese ed il giocatore stesso ha espresso tutta la sua soddisfazione per questo trasferimento, come riportato dal sito ufficiale del club tedesco: “Non vedo l’ora di giocare per il Bayern a Monaco. Qui voglio compiere il prossimo passo nella mia carriera e fare la mia parte in due anni di successi per l’Fc Bayern”.

Il calciomercato estivo ha portato alla Juventus Juan Cuadrado, già accostato ai Bianconeri nella scorsa sessione in cui era passato al Chelsea. Il Colombiano è arrivato in prestito dall’Inghilterra e con lui ora Allegri potrebbe rivedere le sue idee tattiche. A tal proposito si è espresso Gabriele Borzilli di Radio MilanInter ospite da Deborah Schirru a Calcio Mercato su Gazzetta Tv: “Non è ancora la Juventus di Allegri, la squadra sta prendendo ancora forma. Col 4-3-3 Cuadrado perde il suo potenziale al 50%, con 3 in difesa e Alex Sandro esterno dall’altra parte invece può esprimersi al meglio perchè garantiscono corsa per 90 minuti”.

La Juventus potrebbe veder sfumare le chances di ultimare il colpo del suo calciomercato estivo. Secondo Alessandro Sugoni infatti, ospite di Sky Sport 24, per Julian Draxler “non ci sono buone notizie, la sensazione è negativa”. Il giornalista della tv satellitare ha inoltre spiegato la volontà dello Schalker 04, proprietario del giocatore, di voler cedere il suo gioiello ad una squadra tedesca piuttosto che a una estera. In questa direzione, il Wolfsburg appare il club più intenzionato ad aggiudicarsi il Campione del Mondo classe ’93, date le cessioni di Ivan Perisic all’Inter e quella plurimilionaria di De Bruyne al Manchester City.

Il calciomercato della Juventus sta monopolizzando le ultime ore della sessione estiva con la trattativa riguardante Draxler. Tuttavia, oggi c’è comunque da disputare il big match contro la Roma, anch’essa molto attiva sul mercato d’agosto, e della sfida ha parlato a Sky Sport uno degli elementi chiave dei recenti successi bianconeri, Andrea Pirlo. Salutato il club di Agnelli per l’America, il Campione del Mondo 2006 vede ancora la sua ex squadra come la favorita: “La Juve credo sia favorita perchè è campione d’Italia, però la Roma si è rinforzata molto e sta cercando di poter raggiungere la Juventus. Sarà una partita equilibrata, sarà bello vederla… il campionato italiano è così, è difficile, tutte le partite sono importanti, però la Juve penso sia ancora la squadra più forte”.

La Juventus, in queste ultime ore di calciomercato, sembra davvero ad un passo dall’acquistare finalmente Julian Draxler dallo Schalke 04. Del Tedesco ha parlato, in un’intervista su TuttoSport, il suo connazionale Felix Magath, lo stesso allenatore che aveva lanciato il classe ’93 nella prima squadra del club di Gelsenkirchen: “Julian da subito ha dimostrato di avere grandi numeri e di poter diventare uno dei giocatori più forti in Europa. Gli direi di restare. Non vorrei privarmi di un elemento di valore. Però, al tempo stesso, dico che chi acquistasse farebbe un grande colpo. Il ragazzo ha margini di miglioramento enormi ed è giovane…Ecco il motivo per cui è giusto che provi a vivere un’esperienza in un torneo diverso dalla Bundesliga. Non so se sarebbe la scelta migliore (la Juve ndr), anche se il club italiano sta tornando al top in Europa. Giocherebbe in una squadra con grandi ambizioni e organizzazione: così crescerebbe ancora”.

La Juventus in queste ultime ore di calciomercato ha ceduto il giovanissimo Kingsley Coman appena un anno dopo il suo arrivo dal Paris Saint German. Un’operazione importante che ha generato una fantastica plusvalenza anche se qualcuno ha storto il naso ricordando quanto era accaduto con Thierry Henry, ceduto dopo sei mesi di bianconero e poi esploso all’Arsenal. Ha svelato alcuni particolari di calciomercato interessanti il vicedirettore di TuttoJuve.com Massimo Pavan: “E’ stata una cessione inaspettata nei tempi che coglie impreparato chi non conosce il calciatore francese. Aveva dimostrato di avere un carattere particolare quando ha lasciato la Francia. Qualche mese fa ha spiegato a L’Equipe che non voleva andare via in prestito e sarebbe andato via solo a titolo definitivo, qualcosa già bolliva in pentola. La Juventus ha provato a fargli cambiare idea facendolo giocare titolare, dandogli due occasioni importanti. La società fa una plusvalenza importante e se esploderà lo sapremo col tempo“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori