Calciomercato Inter / News, Hamzaoglu: Melo farebbe una bella coppia con Selcuk Notizie 7 e 6 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, analisi e commenti in diretta: della situazione legata al futuro del centrocampista brasiliano Felipe Melo ha parlato il tecnico della squadra turca Hamza Hamzaoglu

thohir_saluto
Erick Thohir (infophoto)

Negli ultimi giorni si è molto parlato del futuro di Felipe Melo tra il rinnovo di contratto e il passaggio all’Inter. Ne ha parlato il tecnico Hamza Hamzaoglu come riportato da Fanatik dopo la decisione di escludere il centrocampista dalla Supercoppa turca: “Felipe Melo e Seicuk potrebbero formare un bel duo in mezzo al campo. Melo è un giocatore molto importante per la nostra squadra, ma anche chi giocherà al suo posto saprà come rimpiazzarlo. Il nostro obiettivo è quello di giocare dea squadra. L’assenzo di Melo non costituirà per noi un problema sul piano dell’esperienza in mezzo al campo“. Vedremo alla fine del mercato cosa deciderà di fare il centrocampista brasiliano che lungo questa calda estate sta facendo molto parlare di sè.

E’ uno dei nuovi arrivi in casa Inter. Dopo le prime apparizioni in amichevole, Jeison Murillo si è presentato ai suoi nuovi tifosi attraverso la tv ufficiale dei nerazzurri, Inter Channel: “Sono contento di essere qui – ha dichiarato – come avevo detto il giorno del mio arrivo a Milano. Voglio approfittare di questa opportunità che mi ha dato Dio e che mi ha dato l’Inter”. Sulle sue caratteristiche tecnico tattiche: “Credo che il gioco dell’Inter si adatti bene alle mie qualità. Sono un giocatore rapido nello stretto, con buon tempismo e carattere. Fuori dal terreno di gioco sono un ragazzo molto tranquillo e allegro, ma dentro il campo mi trasformo. Essere qui è un’opportunità per dimostrare il mio valore e per dare il mio contributo alla squadra”

Il dirigente dello Schalke 04 Heldt ha parlato della situazione di Kehrer, giovane talento cresciuto nelle giovanili del club tedesco e passato ormai all’Inter: “Non c’è nulla di nuovo, lui non è qui” ha dichiarato il dirigente tedesco. La situazione verrà sbloccata dalla Uefa, i due club infatti non hanno trovato un accordo sul giovane calciatore e l’organo europeo dovrà stabilire chi ha ragione tra le due società. Per ora ferri corti tra i due club.

Il Divino è in cerca di squadra. Jonathan, ex esterno brasiliano dell’Inter, ha parlato a tuttomercatoweb.com della sua attuale situazione: “Mi sto allenando con una squadra per trovare la migliore condizione per farmi trovare pronto in casa di chiamata. Il mio procuratore sta lavorando tanto per trovarmi una destinazione giusta per me. Spero di poter giocare subito. A gennaio ho capito che non avrei giocato più nell’Inter, la società non si è fatta sentire con il mio procuratore per il rinnovo. Mancini? Ha fatto le sue scelte, non credo volesse puntare su di me. Devo tanto a Mazzarri, mi ha rilanciato, peccato per il suo esonero“.

Un pre-campionato davvero poco brillante quello dell’Inter con tanti tifosi decisamente preoccupati dalla poca brillantezza della squadra. Ma il responsabile dei preparatori atletici dell’Inter, Ivan Carminati, alla Gazzetta dello Sport, ha voluto fare chiarezza: “E’ normale avere poca brillantezza abbiamo caricato molto il lavoro, solo dopo il Trofeo Tim si potrà vedere qulacosa di interessante. Oggi abbiamo deciso di cambiare qualcosa, meno quantità di lavoro più intensità. Jovetic? Non ha giocato molto in questi due anni, è normale che non abbia intensità nel lavoro di gruppo durante gli allenamenti”. 

Dejan Savicevic per anni è stata la stella del Milan di Capello che vinse tutto in Italia e in Europa. Oggi è presidente della Federcalcio montenegrina e al Corriere dello Sport ha parlato di Jovetic: “L’Inter si è assicurata un grande talento, un bravo ragazzo, sono convinto che farà bene. La Serie A è il campionato ideale per Jo-Jo e l’Inter ha fatto un grande affare. Peccato, lo avrei visto volentieri nel mio Milan. Vidic? Strano che non abbia fatto bene all’Inter, si vede che non stava bene fisicamente. Spero possa tornare a stare bene fisicamente”.

Xherdan Shaqiri è arrivato a Milano a gennaio con una trattativa importante e con l’Inter che lo ha inseguito a lungo. Dopo appena sei mesi la società nerazzurra ha deciso per la cessione, con il calciatore che non rientra nei piani di Roberto Mancini. Accostato a lungo allo Schalke 04 adesso sembra vicino al Borussia Dortmund. Ne ha parlato il Ceo del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenigge che lo ha avuto a disposizione con la maglia della sua squadra. Ecco le sue parole riportate da La Gazzetta dello Sport: “Perchè l’Inter vuole disfarsi subito di Xherdan Shaqiri? Me lo hanno detto, ma non posso riferirlo. No comment”. Queste poche parole fanno salire la curiosità dei tifosi nerazzurri che probabilmente hanno così capito che potrebbero esserci delle motivazioni che vanno ben al di là di quelle puramente tecniche.

, team manager dell’Inter, è stato interpellato da Sky Sport per parlare dei nuovi acquisti nerazzurri e nello specifico gli è stato domandato chi lo avesse stupito di più: “Quello che si è inserito più in fretta è stato Miranda, anche per le richieste di Mancini, con ciò non critico gli altri, ma faccio solo i complimenti a lui“. Successivamente è stato fatto un paragone tra lui e Geoffrey Kondogbia e gli è stato chiesto se il talento francese può diventare il nuovo Stankovic: “Deve lavorare ancora, però ci credo tantissimo. Ho parlato stamattina con lui, è pronto ed è un grandissimo acquisto, ci teniamo che lui si metta in pista il più presto possibile, sono sicuro che farà un grande campionato. Dobbiamo dargli tempo, cambiare il modo di allenarsi e di stare in campo per un giovane che ha giocato in un campionato dove si lavora meno che in Italia non è facile“.  Presente a Riscone di Brunico in qualità di ex giocatore dell’Inter e attualmente centrocampista dell’Al-Ahli, Kharja ha parlato della situazione nerazzurra: “Le amichevoli di oggi non contano molto, l’Inter si troverà pronta per le partite che conteranno di più. La società ha puntato su grandi giocatori tra cui Jovetic che conosco e farà bene quando sarà al 100% dal punto di vista fisico. Felipe Melo? Lo conosco è un amico, potrebbe fare bene, così come Perisic che ha fatto un ottimo Mondiale“.  Il collaboratore tecnico di Roberto Mancini, Fausto Salsano, ex giocatore della Sampdoria, ha parlato dell’allenatore nerazzurro in esclusiva per il Corriere dello Sport: “Abbiamo tanto da lavorare, bisogna riportare la mentalità vincente in casa Inter e non è facile ma abbiamo voglia di fare bene. Mancini? E’ un allenatore di esperienza internazionale che ha vinto in ogni squadra, è cambiato molto da quando era giocatore. L’esperienza nel calcio inglese lo ha migliorato soprattutto nei confronti degli arbitri. Da giovane era già un leader, a 20 anni voleva la palla veloce e in verticale”. Sono in tanti ad aspettarsi tanto da Mateo Kovacic, regista dell’Inter che è rimasto in nerazzurro nonostante le tante offerte arrivate al club milanese. Anche l’ex fuoriclasse nerazzurro Evaristo Beccalossi ha parlato del giovane Kovacic in esclusiva su Tuttosport: “Ha tutto per fare bene nel ruolo di regista, ha qualità, talento, è veloce, rapido, dotato di un ottimo dribbling. Ora tocca a lui, deve tirare fuori il carattere, anche perché ha trovato un grande allenatore come Roberto Mancini che gli può indicare la strada. Melo? Dovesse arrivare potrebbe diventare una pedina importante a centrocampo, in certe partite Mancini potrebbe puntare sul duo Medel-Melo come coppia di centrocampo”.  ex centrocampista di Napoli, Udinese e Fiorentina, ha parlato dell’Inter di Mancini a Sky Sport: “E’ una squadra che può fare bene, certo ci vuole tempo affinché diventi una squadra vincente ma Mancini è un grande allenatore e sono convinto che riuscirà nel suo intento. Melo? Dovesse arrivare credo che porterebbe equilibrio nel ruolo di regista davanti alla difesa. Non credo che Kovacic rimarrebbe in quel ruolo qualora arrivasse il brasiliano”. , dirigentee responsabile del calciomercato del Barcellona, è stato interpellato dai microfoni di Tuttomercatoweb.com per commentare le parole dell’agente Gustavo Mascardi, il quale che dichiarato che Javier Mascherano avrebbe voluto lasciare la Spagna per l’Italia: “In Italia si parla molto di Javier come possibile partente, ma sono assolute stupidaggini. Tutto questo non è vero e non esiste. L’Inter? Posso tranquillamente dire che resterà al Barcellona al 100%. Anzi, al 1000%“. Il club catalano, avendo anche il calciomercato in entrata bloccato fino a gennaio 2016, non può permettersi di cedere giocatori importanti perché rischierebbe di rimanere scoperto in caso di infortuni. L’Inter dovrà puntare altri obiettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori