Calciomercato Juventus / News, Marotta: Per Draxler e Gotze solo dei sondaggi Notizie 7 e 6 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, analisi e commenti in diretta: i bianconeri continuano a cercare Julian Draxler e Mario Gotze. Ne ha parlato Beppe Marotta che ha sottolineato le ultime novità.

gotze_georgia
Foto Infophoto

La Juventus continua a cercare il trequartista nonostante il numero dieci sia finito sulle spalle di Paul Pogba. I nomi sono sempre quelli di Julian Draxler dello Schalke 04 e di Mario Gotze del Bayern Monaco. Ne ha parlato oggi Beppe Marotta ai microfoni di Rai Sport: “Il profilo che cerchiamo è quello di un centrocampista e non deve essere necessariamente un calciatore particolare ma deve rappresentare un profilo che abbia la caratura giusta per giocare nella Juventus. Gotze e Draxler? Sono stati fatti dei sondaggi che alla fine non sono sfociati in delle vere e proprie trattative“. Marotta ha commentato anche il mercato delle altre: “Sono sorprese da quanto fatto dall’Inter. In relazione agli investimenti che ha fatto deve considerarsi un’autorevole pretendente per la vittoria finale“.

Rinforzata o indebolita rispetta agli anni passati? E’ questa la domande ricorrente di questa sessione estiva del calciomercato bianconero. Carlo Nesti ha provato a rispondere a questo quesito nel suo editoriale per Radio Sportiva: “E’ un quesito, tanto per cominciare, prematuro, ma le apparenze dicono 2 cose. La prima è che la perdita di qualità e personalità è abbastanza pericolosa. La seconda è che la fortuna sta girando, con incidenti come quelli di Barzagli, Chiellini, Khedira e Morata. Non è facile capire se serve più un centrocampista di copertura, essendo pessimisti su Khedira, oppure un trequartista, essendo ottimisti sul tedesco. 

Il dirigente della Juventus Beppe Marotta starebbe pensando ad un doppio colpo dal Bayern Monaco per la prossima stagione. Non solo Mario Gotze ma anche Mehdi Benatia, difensore ex Roma: “Le intenzioni di Marotta sono quelle di puntare a Gotze ma anche a Benatia per rinforzare la difesa. Per Gotze la strategia è quella di prendere il giocatore per un anno magari sfruttando gli ottimi rapporti con il Bayern e anche la non perfetta sintonia tra Gotze e Guardiola”. Queste le parole del giornalista Bucchioni nell’editoriale per tuttomercatoweb.com.

L’ex giocatore della Juventus Marino Magrin ha parlato della maglia numero 10 bianconera che è stata assegnata a Paul Pogba: “Sono contro il ritiro delle maglie, giusto che sia stata data a Pogba che è un talento giovane che ha ancora tanto da mostrare e può diventare uno dei tre migliori giocatori al Mondo. Con questa maglia è stato anche tolto dal mercato”. Magrin parla della sua esperienza alla Juventus: “Arrivai nell’87 dopo Platini, potevo prendere la maglia numero 10 ma nel primo anno in bianconero, quando ero capocannoniere, mi feci male. L’anno dopo fu data a De Agostini prima e Zavarov poi“.

Dovrebbe esserci contro la Lazio nella Supercoppa italiana di domani alle ore 14. Il difensore bianconero ha parlato al canale Youtube ufficiale della società: “Dobbiamo cercare di arrivare pronti all’evento di domani, ormai ci alleniamo da tre settimane, credo che stiamo bene fisicamente. Io mi sento meglio, fortunatamente non era niente di grave, spero di essere a disposizione. Non sarà facile battere la Lazio, ci vorrà il massimo impegno e soprattutto la miglior Juventus“.

L’attaccante della Lazio Filip Djordjevic ha parlato della Juventus in vista della gara di domani in Supercoppa. Queste le parole del bomber serbo: “Contro la Juventus abbiamo perso tre partite consecutive, non sarà facile batterli ma credo che i bianconeri abbiano perso tanto dopo l’addio di tre grandi campioni come Pirlo, Tevez e Vidal. Si sono indeboliti e noi dovremo approfittare di questa situazione“. Secondo il serbo la Juventus ha perso tanto con l’addio dei tre giocatori sopracitati, domani il campo darà le giuste risposte ai bianconeri.

La notizia di ieri è stata quella della decisione di mettere il numero dieci sulle spalle di Paul Pogba. Il centrocampista francese è diventato il faro della Juventus dopo la partenza di Arturo Vidal e con l’investitura pesante del numero di Tevez e Del Piero sulle spalle crescono le possibilità di vederlo ancora a lungo in bianconero. Ne ha parlato a TuttoMercatoWeb.com chi per tanti anni della Juventus ha indossato la maglia numero 12, Michelangelo Rampulla: “Credo che visto il valore anche monetario del ragazzo possa essere giusto anche così. Certo è un tipo diverso di giocatore rispetto agli ultimi dieci della Juventus. Il suo valore come calciatore è assolutamente indiscutibile. Resterà ancora in bianconero nel 2016? Non so se lo farà, in questo caso entreranno in gioco valutazioni differenti. Se arriverà un’offerta di grande spessore per una squadra significa andare avanti per molto tempo. Ricordatevi la cessione di Zidane”.

, allenatore del Siviglia, è stato interrogato dai media spagnoli in merito al possibile arrivo in Andalusia di Fernando Llorente dalla Juventus: In fase di mercato posso dire poco, se ne occupa Monchi. Io sono soddisfatto con la squadra che ho ma è inevitabile che in questa fase possa partire qualcuno o arrivare qualche altro giocatore per migliorare la rosa. Abbiamo bisogno di tre attaccanti effettvi e stiamo visionando il mercato per riuscire a sfruttare qualche occasione importante. Devo dire che ad oggi la rosa può già ben figurare in tutte le competizioni alle quali parteciperemo“. Più volte Llorente è stato accostato al Siviglia negli ultimi tempi e la Juventus aspetta l’offerta giusta per realizzare un’importante plusvalenza. La numero 10 della Juventus è stata affidata a Paul Pogba, centrocampista francese che prenderà la maglia di Carlos Tevez, ex giocatore bianconero passato al Boca. Gianfranco Zigoni, ex giocatore della Juventus, ha parlato della maglia numero 10: “La maglia numero 10 è stata indossata da tanti giocatori importanti come Sivori, Platini, Del Piero e Tevez. Anzi, avrei ritirato la maglia in onore di Sivori. Con tutto il rispetto per Platini e Baggio, Sivori era avanti a tutti dieci anni. Non ho mai visto nessuno come lui”.L’agente del 31enne difensore tedesco ex Amburgo, Heiko Westermann, ha parlato ai microfoni di Hamburger Abendblatt e ha dichiarato: “Visti gli infortuni di Chiellini e Barzagli la Juventus ha avuto diversi contatti con noi per parlare di Westermann. Ma dobbiamo guardare alla realtà dei fatti oltre a questo non c’è stato davvero nulla di concreto“. I bianconeri potrebbero puntare sul 31enne tedesco come rinforzo temporaneo per la difesa. Intervistato dal Corriere dello Sport, il laterale della Juventus Stephan Lichtsteiner ha parlato della situazione dei bianconeri nella prossima stagione: “Quest’anno sarà difficile ripetersi visto che abbiamo vinto tre trofei e soprattutto non ci saranno diversi giocatori come Pirlo, Tevez e Vidal. Siamo fortissimi ma dobbiamo continuare a lavorare visto che la Roma è molto vicina. La Lazio? Ho passato tre anni stupendi, in Supercoppa non sarà facile”. Lichtsteiner ha poi parlato degli infortuni di questo inizio di stagione: “Fanno parte del gioco, non è colpa di nessuno”.   nel suo consueto editoriale per Tuttomercatoweb.com, ha parlato della situazione della Juventus: “E’ quasi fatta per Siqueira dell’Atletico Madrid con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto a quota 9 milioni di euro. La Juventus cerca anche un centrocampista al posto di Khedira e un trequartista. Nel mirino c’è sempre Draxler, si punterà nuovamente su di lui dopo la Supercoppa“. La Juventus ha intenzione di puntare con decisione su un calciatore importante per la prossima stagione, a centrocampo manca un vero big.  per settimane è stato accostato alla Juventus, ma una trattativa di calciomercato vera e propria non c’è stata ancora. Solo dei sondaggi che non sono sfociati in nulla di più dato che il Wolfsburg chiede oltre 50 milioni di euro per cederlo. Dalla Germania il talento belga ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti proprio il suo futuro: “Non sono a conoscenza di alcuna offerta di calciomercato, poi sono i club a decidere cosa succede. Bisogna vedere cosa fara’ il Wolfsburg. Non posso dire cosa succedera’ e non sono il tipo da dire che resto per poi andare via due settimane dopo“. La società tedesca non sembra comunque intenzionata a venderlo, salvo offerta shock che solo il Manchester City potrebbe effettuare in questa sessione di calciomercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori