Calciomercato Inter / News, Felipe Melo in stand-by. Notizie 8 e 7 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, secondo le ultime indiscrezioni circolanti, Mino Raiola avrebbe offerto Mario Balotelli a diverse squadre, fra cui anche quella nerazzurra: Mancini ha detto no

BalotelliReds
(INFOPHOTO)

Dopo aver ingaggiato Stevan Jovetic, l’Inter di Eric Thohir punta a cedere i giocatori in esubero per sfoltire la rosa e per fare cassa. Le trattative in entrata sono così in uno stato di fermo; l’esempio lampante è la pista che coinvolge Felipe Melo. Il centrocampista del Galatasaray piace molto a mister Roberto Mancini ma il club turco continua ad esigere un indennizzo di 2-3 milioni di euro per far partire il calciatore brasiliano. Secondo quanto raccolto da Tmw non è da escludere che, in caso di mancato accordo tra le parti, il giocatore possa rinnovare con la società turca.

, detto anche ‘Kuba’, è un nuovo obiettivo di calciomercato per l’Inter. Il giocatore, classe 1985 di nazionalità polacca, appartiene al Borussia Dortmund ma secondo la stampa tedesca ben presto potrebbe lasciare la Germania. Tante le società pronte a darsi battaglia per accaparrarsi il centrocampista ma rumors insistenti accostano il giocatore alla squadra allenata da Roberto Mancini, anche in virtù del fatto che la società milanese potrebbe mettere sul piatto un giocatore molto gradito al tecnico Thomas Tuchel, ovvero Xherdan Shaqiri, elemento che la dirigenza nerazzurra vorrebbe cedere al più presto. 

Al lavoro per la cessione di Shaqiri. Dopo le brusche frenate con lo Schalke e il Borussia Dortmund non sono stati fatti passi in avanti. Sono però diversi i club interessati al calciatore nerazzurro, tra cui Stoke City, Everton, Newcastle e Tottenham. Dall’Inghilterra è rimbalzata la voce di un’offerta di prestito da parte dell’Everton ma l’Inter vuole capitalizzare e chiede 15 milioni di euro. Secondo quanto rivelato dal Corriere dello Sport, Ausilio avrebbe in mano una super offerta da 19 milioni di euro. Sarà fondamentale la volontà del giocatore che dovrà prendere una decisione entro la prossima settimana.  

Una delle priorità dell’Inter in sede di calciomercato è sfoltire la rosa. Sono diversi i giocatori che non rientrano più nei piani della società, e tanti altri che hanno un buon mercato nonostante l’ultima stagione della beneamata non sia stata una delle più esaltanti dal punto di vista del piazzamento finale in classifica. Secondo quanto rivelato da Sky Sport, lo Schalke 04 avrebbe offerto 6 milioni per Danilo D’Ambrosio. L’Inter ne chiede 8 ma le distanze potrebbero assottigliarsi nelle prossime ore. Nessuna novità, invece, sul fronte relativo a Taider e Schelotto: entrambi i giocatori sono sul mercato ma al momento non sono arrivate offerte congrue. 

Operazione sforbiciata in casa Inter. La società nerazzurra vuole sfoltire l’organico in questa sessione estiva del calciomercato e sono diversi i giocatori da sistemare. Tra gli esuberi nerazzurri figura sicuramente l’esterno Yuto Nagatomo, sul quale si è fatto avanti il Galatasaray. La destinazione turca perchè non sembra convincere del tutto il giocatore giapponese che nelle ultime ore starebbe valutando l’offerta del Tokyo Fc, club che ripoterebbe volentieri Nagatomo in patria. A rivelarlo è La Gazzetta Dello Sport.

Interessante retroscena di calciomercato riportato stamattina dal quotidiano Corriere dello Sport. Secondo quanto raccolto dai colleghi della carta stampata, all’Inter è stato offerto Mario Balotelli. Mino Raiola, il procuratore di Super Mario, sta provando a portare via da Liverpool il proprio assistito, offrendolo a diverse squadre fra cui quella nerazzurra. Peccato però che Roberto Mancini abbia rimandato al mittente tale proposta; il tecnico jesino conosce molto bene l’attaccante italiano, avendolo allenato a Manchester, ed è conscio che lo stesso alterna momenti di altissimo calcio ad altri di smarrimento. Una scelta condivisa anche dalla società di corso Vittorio Emanuele, che intende orientarsi su un calciatore offensivo con altre caratteristiche. L’Inter è alla ricerca di un vice-Icardi e se per assurdo Balotelli dovesse tornare ad Appiano Gentile, farebbe solamente tanta panchina.

È uno di quei giocatori che lasceranno l’Inter nelle prossime tre settimane che ci separano dalla chiusura del calciomercato estivo 2015. Il nazionale giapponese non rientra nei piani di Roberto Mancini, viene da una stagione un po’ travagliata per via di continui infortuni, ed inoltre ha il contratto in scadenza al 30 giugno del . Motivazioni che hanno indotto corso Vittorio Emanuele a cercare di piazzare l’ex Cesena. Fra le squadre maggiormente accostate al nazionale giapponese c’è il Galatasaray, ma nonostante i continui rumors nulla di concreto si è fino ad ora verificato. La Gazzetta dello Sport di stamane riporta invece la novità FC Tokyo, club che gioca nel massimo campionato giapponese e che riaccoglierebbe ben volentieri a casa il terzino nerazzurro.

Il nome di Xherdan Shaqiri continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Inter. L’esterno d’attacco della nazionale svizzera è stato messo sul mercato dalla dirigenza meneghina, e a breve il tutto si dovrebbe sbloccare. Come scrive stamane Il Corriere dello Sport, sulle tracce dell’ex Bayern Monaco vi sono cinque club, di cui due tedeschi, Borussia Dortmund e Schalke 04, e tre inglesi, leggasi Everton, Newcastle e Stoke City. A questo gruppo va poi aggiunto il Tottenham, che fino ad oggi ha effettuato solo dei sondaggi. Una delle cinque squadre di cui sopra ha presentato una proposta da 19 milioni di euro che ovviamente è stata accettata dalla dirigenza dell’Inter, ma toccherà allo stesso Shaqiri indicare la via. Nel frattempo si è tenuto un incontro fra Ausilio e l’entourage del ragazzo, e la prossima settimana il quadro potrebbe essere più delineato.

I nerazzurri continuano a cercare un esterno d’attacco dopo aver preso dal Manchester City Stevan Jovetic. Il nome caldo era sempre quello di Ivan Perisic del Wolfsburg che sembra essersi raffreddato per due motivi. Il primo è rappresentato dalla difficoltà mostrata dal club tedesco a trattare, mentre il secondo arriva dalle sue non ottime condizioni fisiche. E’ così che il club meneghino ha deciso di cambiare obiettivo, pronto a puntare l’esterno alto del Genoa Diego Perotti. Secondo quanto riporta il Genova Post pare che il prezzo si aggira intorno ai dodici milioni di euro. Una cifra che il Grifone considera come una base d’asta. C’è anche da considerare il fatto che il club rossoblu non vuole cedere il calciatore negli ultimi giorni di mercato con la preoccupazione poi di dover sostituire il calciatore dopo che è partito anche Iago Falque. Il nuovo acquisto da parte della squadra di Roberto Mancini è comunque legato da un affare in uscita. Si parla infatti di continuo della cessione dello svizzero Xherdan Shaqiri, che piace a molti club in Germania.

Tra i calciatori che Roberto Mancini avrebbe voluto all’Inter c’è l’esperto centrocampista del Manchester United Michael Carrick. Il club inglese ha però deciso di rifiutare l’offerta per il calciatore. I motivi sono arrivati dal Sunday People che si è soffermato sull’analisi di questo. Il Ceo del club inglese Ed Woodward avrebbe detto di no dopo aver parlato con l’allenatore olandese Louis van Gaal. Nonostante abbia trentatre anni il centrocampista viene considerato ancora oggi un giocatore fondamentale per il reparto centrale del campo. Carrick è arrivato ai Red Evils nell’estate del 2006 dal Tottenham collezioanndo 263 presenze e mettendo a segno 17 reti. Il ragazzo era cresciuto nel West Ham dove gli Spurs lo pescarono nel 2004 dopo due stagioni in prestito tra Swindon Town e Birmingham City.  L’Inter continua a studiare modifiche nel settore terzini. Domenico Criscito dello Zenit San Pietroburgo è un obiettivo di calciomercato concreto ma prima di trattare in entrata i nerazzurri devono liberare almeno una casella, se non due. Danilo D’Ambrosio non rientra tra i giocatori convocati da Roberto Mancini per la prossima amichevole contro l’Athletic Bilbao; secondo il giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio l’Inter continua a chiedere 8 milioni di euro per l’ex Torino, ma nessuna delle squadre pretendenti si è ancora avvicinata a tale cifra. Per il momento quindi la cessione di D’Ambrosio non è prevista in tempi brevi; a fare spazio per primo potrebbe essere Yuto Nagatomo che interessa ai turchi del Galatasaray, coi quali è ancora in piedi l’affare Felipe Melo (anche il brasiliano non è stato convocato per la prossima partita della sua squadra, la Supercoppa di Turchia contro il Bursaspor in programma domani alle ore 19:45). L’Inter è alla ricerca di un terzino sinistro dopo che la società ha già rinforzato la difesa con due centrali di spessore, Murillo e Miranda, oltre a un terzino destro, Montoya. Il nome più accreditato rimane quello di Domenico Criscito per lo Zenit Sanpietroburgo. Secondo quanto riportato dal portale del noto giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio pare che il terzino stia aspettando proprio il club nerazzurro. Il calciatore vuole tornare subito in Italia per riconquistare la nazionale in vista degli Europei della prossima estate. Al momento serve una mossa ufficiale da parte dell’inter che potrebbe concretizzare l’affare. C’è un nuovo capovolgimento di fronte nella situazione legata a Felipe Melo. Il centrocampista brasiliano sembrava a un passo dal rinnovo con i turchi del Galatasaray, ma la mancata convocazione per la Supercoppa turca contro il Bursaspor cambia i piani in tavola. L’ipotesi Inter allroa diventa nuovamente fattibile con il centrocampista che è un pallino di Roberto Mancini, il tecnico lo conosce bene visto che l’ha allenato quando era in Turchia e lo tiene in grande considerazione. Per il calciatore sarebbe un ritorno in Italia dopo aver vissuto una stagione alla Fiorentina e due alla Juventus al di sotto delle aspettative tra il 2008 e il 2011. Al Galatasaray ha giocato quattro stagioni ad alto livello collezionando oltre 150 presenze e mettendo a segno anche 18 gol. Il nome di Ivan Perisic continua ad aleggiare sulle cronache di calciomercato di casa Inter. In corso Vittorio Emanuele sono alla ricerca di un innesto per l’esterno e Roberto Mancini ha messo il nazionale croato di proprietà del Wolfsburg in cima alle proprie priorità. Nelle scorse ore, come sottolineato stamane dal quotidiano Il Corriere dello Sport, c’è stato un contatto fra l’agente dell’esterno croato e il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio, con il procuratore che ha voluto rassicurare circa le condizioni fisiche del proprio giocatore (i fastidi muscolari sarebbero di lieve entità). L’operazione fra le due società però non si sblocca visto che il Wolfsburg chevuole 18 milioni di euro subito, mentre l’Inter preferirebbe pagarli con varie dilazioni o utilizzando la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto. sta cercando di piazzare Xherdan Shaqiri approfittando del calciomercato estivo, ma passano i giorni e la situazione non si sblocca. Sulle tracce del nazionale svizzero vi sono diverse società, a cominciare dal solito Schalke 04, per arrivare al Borussia Dortmund passando da Stoke City ed Everton. Stando a quanto sottolinea stamane il quotidiano Il Corriere dello Sport, attenzione alla novità Tottenham, altro club della Premier League inglese che si sta interessando al futuro dell’ex calciatore del Bayern Monaco. Quest’ultima opzione potrebbe risultare molto interessante per il calciatore elvetico, a differenza invece di tutte le altre proposte che fino ad oggi non hanno pienamente convinto l’ex Basilea. Molto dipenderà però dall’offerta economica visto che l’Inter non intende scendere rispetto ai 15/16 milioni di euro.  Sono tanti i calciatori già con le valigie in mano in casa Inter, che dovrebbero salutare durante la sessione di calciomercato in corso. Fra questi vi è senza dubbio Yuto Nagatomo, terzino/esterno della nazionale giapponese, non più rientrante nei progetti di Roberto Mancini. L’ex Cesena ha il contratto in scadenza fra meno di un anno, al 30 giugno del 2016, e la dirigenza vuole cederlo per fare un po’ di cassa, abbassare il monte ingaggi e liberare uno spazio sulla corsia. Fra le squadre maggiormente interessate al ragazzo vi è il Galatasaray, che da giorni ormai sta seguendo da vicino il calciatore nerazzurro. Un’operazione che potrebbe allargarsi anche a Felipe Melo, mediano prossimo allo sbarco ad Appiano Gentile, e attenzione anche ad Alex Telles e Gary Medel, altri due giocatori discussi dalle due società.  Calciomercato in entrata bloccato quello di casa Inter. Il club di corso Vittorio Emanuele ha diversi giocatori nel mirino ma prima deve vendere per ottenere la liquidità necessaria e abbattere il monte ingaggi. Sono molti i calciatori in partenza, a cominciare da Andreolli, che piace molto al Bologna ma che vorrebbe restare ad Appiano Gentile. In difesa, niente da fare per Vidic, out per 3/5 mesi dopo l’operazione alla schiena, mentre per Dodò si potrebbe muovere qualcosa a fine mese. D’Ambrosio piace molto allo Schalke mentre Nagatomo è accostato da giorni al Galatasaray. A centrocampo si proverà a piazzare Taider, che piace alla Samp, mentre per Schelotto attenzione anche in questo caso al Bologna. Infine, non è da escludere la partenza dei vari big, leggasi Guarin, Kovacic ed Hernanes, per cui tutto potrebbe capitare in caso di offerta ad hoc. continua ad essere al centro delle vicende di calciomercato di casa Inter di questa estate. Il club di corso Vittorio Emanuele ha messo ufficialmente in vendita il nazionale svizzero, ma fino ad oggi tutto tace. E’ vero, lo vogliono lo Schalke 04, il Borussia Dortmund, l’Everton e lo Stoke City, ma nessuna delle società elencate ha fino ad oggi presentato una proposta alettante per il club nerazzurro quanto per lo stesso calciatore. Nel frattempo, come scrive La Gazzetta dello Sport, Shaqiri rimane sereno e tranquillo ad Appiano Gentile, si sta impegnando come al solito e sgomitare per guadagnare spazio. Non sarà semplice rimanere nella Milano nerazzurra ma nulla sarà da lasciare al caso anche perché il suo sostituto, Ivan Perisic, continua a rimanere a Wolfsburg, bloccato da una mancata intesa fra gli stessi tedeschi e l’Inter.  Non si sblocca il calciomercato in entrata di casa Inter e precisamente la trattativa riguardante Ivan Perisic. Con il nazionale croato di proprietà del Wolfsburg c’è da giorni l’accordo ma manca l’intesa fra società con i tedeschi che vorrebbero 18 milioni di euro subito, in cambio di una cessione a titolo definitivo, mentre in corso Vittorio Emanuele puntano a dilazionare il pagamento, meglio se con il prestito oneroso con obbligo di riscatto. C’è il rischio che l’operazione vada per le lunghe anche perché prima i nerazzurri dovrebbero cedere, e di conseguenza non è da escludere che Mancini viri su un altro obiettivo. Il prescelto è Diego Perotti del Genoa, attaccante che conosce già il campionato italiano e il cui sbarco ad Appiano Gentile si potrebbe sbloccare in una settimana: tocca allo jesino decidere.  Il Corriere di Bologna rivela che c’è stato un incontro tra Piero Ausilio e Pantaleo Corvino per discutere del trasferimento di Marco Andreolli e Saphir Taider dall’Inter al Bologna. Da settimane il club nerazzurro sta cercando una destinazione per questi due giocatori che non rientrano nei piani tecnici di Roberto Mancini. Entrambi sembrano diretti in Emilia adesso. Per Andreolli mancano da limare alcuni dettagli inerenti allo stipendio, mentre per Taider serve l’ok dell’allenatore Delio Rossi. Una buona operazione di calciomercato in uscita per l’Inter e in entrata per il Bologna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori