Calciomercato Juventus / News, rifiutati 80 milioni per Pogba. Notizie 8 e 7 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, il club bianconero è alla ricerca di un centrocampista di qualità e starebbe pensando a Ilkay Gundogan, nazionale tedesco del Borussia Dortmund

paulo_dybala_r400
Dybala, attaccante ex-Palermo (Infophoto)

E’ delle ultime ore la notiza secondo la quale la Juventus avrebbe rifiutato 80 milioni di euro per il proprio gioiello Paul Pogba. Lo ha svelato l’amministratore delegato dei bianconeri Giuseppe Marotta in una intervista concessa ai microfoni della Gazzetta dello Sport: “Il mercato non è la ragione principale dei successi, ma siamo contenti dei nostri movimenti. Non siamo tra quelli che si permettono acquisti da 70 milioni, ma dico con orgoglio che abbiamo rifiutato offerte da 80 mln per Pogba. Vendiamo solo chi vuole andare”.

Nei pensieri della Juventus. La società bianconera spera di poterlo portare a Torino già nel corso di questa sessione estiva del calciomercato. Secondo quanto rivelato dall’emittente satellitare Sky Sport, la vecchia signora adesso potrebbe farsi nuovamente avanti per affondare il colpo vincente. Mister Allegri necessita di un trequartista di qualità e il giocatore classe 93, rappresenta il profilo ideale. Lo Shalke vuole 30 milioni di euro, mentre la Juve  è disposta a offrirne 15 milioni più bonus. Attesi sviluppi nei prossimi giorni.

Potrebbe approdare molto presto alla Juventus. Secondo quanto rivelato da Sportmediaset il club bianconero avrebbe aumentato l’offerta portandola a 15 milioni di euro più 9 di bonus, ben 6 milioni in più della proposta precedente presentato allo Schalke04. Il club tedesco, che  inizialmente aveva chiesto trenta milioni di euro, ma filtrano buone  sensazioni con le parti che potrebbero incontrarsi a metà per sbloccare l’affare.

Caccia al centrocampista di qualità in casa Juventus, meglio se versatile e schierabile in più ruoli. Ecco perché la Vecchia Signora starebbe pensando a Ilkay Gundogan, nazionale tedesco di proprietà del Borussia Dortmund, ormai da anni accostato alle big italiane. L’ex Norimberga può occupare la casella del centrale ma anche quella del trequartista, e di conseguenza potrebbe sostituire l’infortunato Khedira o essere schierato a ridosso delle due punte. I tedeschi non sembrano intenzionati a fare le barricate anche perché la scorsa stagione di Gundogan non è stata delle più idilliache, ma per chiudere l’operazione bisognerà presentare un’offerta da almeno 20 milioni di euro. Sulle tracce del classe 1990 c’è anche il Milan, altro top club italiano che cerca rinforzi in mezzo.

Primo importante esame per la Juventus formato 2015-2016. Questo pomeriggio alle ore 14.00, il club bianconero scenderà in campo a Shanghai per sfidare la Lazio nella Supercoppa Italia. Sarà un test importante per molti dei volti nuovi juventini, a cominciare dalla stellina Paulo Dybala, acquisto di punta della Signora, pagato ben 32 milioni di euro dopo averlo strappato a mezza Europa. L’ex rosanero è stato provato da trequartista senza convincere, ma questa sera tornerà nel suo ruolo di seconda punta al fianco di Mandzukic, altro volto nuovo di Madama, ed altro calciatore che dovrà far dimenticare Carlitos Tevez, impresa tutt’altro che semplice. Non si dovrebbe vedere invece Daniele Rugani dal primo minuto, così come Simone Zaza. Ovviamente non ci sarà Sami Khedira, out per infortunio fino ad ottobre.

La Juventus scenderà in campo questo pomeriggio alle ore 14.00 per sfidare la Lazio a Shanghai, match valevole per la Supercoppa Italia. Sarà una gara molto importante per i bianconeri, profondamente rinnovati grazie agli arrivi, alle cessioni e agli infortuni degli scorsi giorni. Fra i calciatori maggiormente attesi questa sera vi è senza dubbio Mario Mandzukic, nazionale croato arrivato dall’Atletico Madrid. L’ex Bayern Monaco avrà il compito di sostituire sua maestà Carlitos Tevez, tornato in Argentina, e intervistato a riguardo da La Gazzetta dello Sport ha ammesso: «Pressione addosso perché devo sostituire uno come Tevez? Per niente. Sono abituato, al Bayern c’era grandissima concorrenza tra gli attaccanti. Ma io sono Mandzukic e credo in me stesso: fatemi giocare, sono sicuro di disputare una grande stagione».

Torna nuovamente allo scoperto l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta. Dopo le parole di ieri sera, il numero due dei bianconeri ha parlato stamane con La Gazzetta dello Sport, affrontando alcuni temi caldi del calciomercato estivo 2015. Si comincia con l’obiettivo per i restanti 20 giorni circa che ci separano dal gong: «Io e Allegri pensiamo che la Juve sia forte: manca solo il centrocampista – ammette Marotta – Gündogan? Ha spessore internazionale, mentre Vazquez dimostri qualcosa: finora ha giocato solo in provincia». Marotta fa comunque capire che non verranno fatte follie per innestare il centrocampo: «Non siamo tra quelli che si permettono acquisti da 70 milioni, ma dico con orgoglio che abbiamo rifiutato offerte da 80 per Pogba. Vendiamo solo chi vuole andare». Infine un commento su Dzeko e Salah, giocatori spesso e volentieri accostati ai bianconeri: «Il mercato non è la ragione principali dei successi, ma siamo contenti dei nostri movimenti. A Dzeko abbiamo pensato anni fa, Salah non è mai stato un obiettivo».

Si potrebbe sbloccare il futuro di Axel Witsel, centrocampista belga di qualità dello Zenit Sanpietroburgo. Secondo quanto riporta il quotidiano A Bola pare che i russi siano forti sul mediano messicano del Porto Hector Moreno. Questo eventuale acquisto sarebbe fatto proprio per tamponare la successiva cessione di Witsel che continua a piacere sia alla Juventus che al Milan. Il problema rimane sempre il prezzo perchè secondo quanto riportato dai media russi si aggirerebbe intorno ai trentacinque milioni di euro. TuttoJuve.com parla di un incontro dei bianconeri e dei rossoneri per la prossima settimana anche se al momento nessuno dei due club sarebbe in grado di un investimento così importante visto che sia la squadra di Mihajlovic che quella di Allegri sarebbero per ora concentrati su altri ruoli. I bianconeri cercano con attenzione un terzino sinistro, Siqueira in pole, e un trequartista da schierare nel 4-3-1-2 del tecnico livornese. I rossoneri invece cercano con insistenza un difensore centrale, piace Alessio Romagnoli, e un attaccante per sopperire al guaio fisico di M’baye Niang.

La Juventus non molla quello che pare essere l’obiettivo dell’estate, il centrocampista dello Schalke 04 Julian Draxler. Secondo quanto riporta il quotidiano svizzero Blick pare che nel caso Gokhan Inler dovesse approdare nel club tedesco allora si potrebbero decidere a lasciar partire il giovane talento. E’ ancora difficile capire come la Juventus arriverà al calciatore, perchè dovrà trovare un accordo con il club tedesco che non accetta l’inserimento di bonus all’interno della trattativa. L’unica remore della Juventus arriva dai tanti problemi fisici che nelle ultime stagioni hanno condizionato la sua consacrazione. Sarebbe per la Juventus un giocatore molto importante in grado di giocare sia da trequartista che come interno di centrocampo.  è il nome attualmente più caldo per il calciomercato della Juventus, anche perché le trattative per un nuovo trequartista, che sia Julian Draxler o chi per lui, devono ancora decollare. Nelle ultime ore si è parlato di accordo raggiunto con l’Atletico Madrid per il trasferimento del terzino brasiliano, che dovrebbe diventare un giocatore bianconero in cambio di 9,5 milioni di euro. Manca il ‘sì’ definitivo del giocatore che possa chiudere l’affare: attenzione perché secondo quanto riportato da Gazzetta Tv il Paris Saint-Germain potrebbe approfittarne per inserirsi e soffiare Siqueira alla Juventus. I parigini stanno valutando la cessione di Lucas Digne (alla Roma?) e nel caso avrebbero bisogno di un nuovo terzino a sinistra: oltre a Ghoulam del Napoli piace anche Siqueira, pareggiare l’offerta juventina non sarebbe un problema per i parigini. I dirigenti della Juventus rimangono comunque ottimisti sul buon esito dell’operazione.  La Juventus è alla ricerca di un centrocampista dopo l’infortunio di Sami Khedira, calciatore arrivato a parametro zero dal Real Madrid e infortunatosi alla coscia nell’amichevole contro il Marsiglia. Secondo quanto riporta Tuttosport nelle idee c’è ancora il nome di Fredy Guarin che al momento l’Inter non sembra voler cedere, ma sul quale la dirigenza meneghina potrebbe essere anche pronta a cambiare idea. Le alternative rimangono Axel Witsel dello Zenit SanPietroburgo, Adrien Rabiot del Paris Saint German e Luiz Gustavo del Wolfsburg. Tutti giocatori di fascia alta però che hanno quindi anche un cartellino molto costoso. Non sarà facile arrivare a nessuno di questi, ma i bianconeri continueranno a provarci. Tra gli obiettivi della Juventus che tornano a farsi sentire costantemente c’è sicuramente il fantasioso Mario Goetze del Bayern Monaco, match winner dell’ultimo Mondiale vinto in Brasile nel 2014 dalla Germania ai danni dell’Argentina. Ne ha parlato oggi in conferenza stampa il direttore sportivo dei bavaresi Matthias Sammer: “Per ora Mario non ha dato l’impatto al Bayern che speravamo, ma è tutto ok. Ha ancora due anni di contratto ed è una questione che deve affrontare. Penso che alla fine rimarrà con noi, proprio per questo legame. Dovrà avere la prontessa e la voglia di restare. Tutto quello che ho sentito fino a oggi è che ha voglia di fare bene. Non dobbiamo dimenticare che è un ragazzo ancora molto giovane. Gli manca effettivamente un po’ di fiducia in questo momento, ma se lavora riuscira a fare bene”. Il nome di Julian Draxler non scompare dalle cronache di calciomercato di casa Juventus. Nonostante la Signora abbia assegnato la maglia numero 10 a Pogba, i piani di mercato del club bianconero non cambiano, e la ricerca di un trequartista è sempre prioritaria. Il classe 1993 di proprietà dello Schalke 04 è in cima alla lista dei desideri nonostante le posizioni della Juventus e dei tedeschi non siano proprio compatibili. Stando a quanto sottolinea stamane il quotidiano Tuttosport, i campioni d’Italia in carica hanno offerto 15 milioni di euro più 9 di bonus per convincere la squadra di Gelsenkirchen, e nel contempo vorrebbero inserire nel contratto delle clausole e degli incentivi più sicuri, per ottenere una forma di pagamento più agevole. – Potrebbe chiudersi a giorni la trattativa di calciomercato fra la Juventus e il Cagliari riguardante Alberto Cerri. Il club partenopeo si è assicurato il talento classe 1996 dal Parma nelle scorse settimane, ma l’idea della società di corso Galileo Ferraris è quella di girare l’ex Lanciano in prestito altrove, di modo che lo stesso possa trovare spazio e crescere in un ambiente meno pressante rispetto a quello bianconero. La squadra più vicina all’acquista del talento d’attacco è il Cagliari, che come racconta L’Unione Sarda, ha incontrato nella giornata di ieri la Juventus per fare il punto della situazione. I rossoblu sperano di acquistare Avenatti dal River Plate ma l’operazione non si sblocca e di conseguenza alla fine vireranno proprio su Cerri. Martedì prossimo ci sarà un nuovo incontro fra le due società e dovrebbe finalmente arrivare la fumata bianca, anche perché vi è da tempo l’accordo fra le varie parti in gioco. – Fra i giocatori accostati alla Juventus in questa fase del calciomercato estivo vi è anche Franco Vazquez. Il versatile attaccante del Palermo, nel giro della nazionale italiana, potrebbe rappresentare un’ottima soluzione per i campioni d’Italia, alla ricerca di un calciatore da inserire sulla trequarti, a ridosso delle due punte. Peccato però che la società rosanero non sia affatto interessata a cedere l’oriundo, e lo ha fatto chiaramente capire poco fa il tecnico Beppe Iachini, come riportato da Sky Sport: «Il futuro di Vazquez? Sono decisioni che spettano alla società, nel programma dell’immediato futuro è un giocatore importante per la squadra e che rientra nei piani tecnici e societari. Andremo avanti con il nostro percorso. Non penso siano voci che possano turbare, tutti sono concentrati sul campo, si deve pensare solo a fare bene, dare disponibilità alla squadra». Già negli scorsi giorni il Palermo aveva diffuso un comunicato ufficiale per sottolineare l’incedibilità di Vazquez: strada tutta in salita per i bianconeri.  Fra i giocatori che dovrebbero lasciare la Juventus da qui alla fine del calciomercato estivo, c’è Fernando Llorente. L’attaccante spagnolo viene da una stagione ai margini dei titolari, complice l’esplosione di Morata. Il Re Leone vuole giocare e di conseguenza si sta guardando attorno in cerca di una nuova sistemazione. Non mancano le proposte, a cominciare dal Siviglia squadre che ha perso Bacca, che ha acquistato Immobile e che giocherà in Champions. Come sottolinea stamane Goal.com, vi sono però divergenze fra offerta e richiesta. I campioni d’Italia in carica vorrebbero almeno 12/13 milioni, mentre gli andalusi si spingerebbero fino a 6/7, o tutt’al più punterebbero sul prestito con diritto di riscatto.  Torna a circolare in casa Juventus il nome di Ezequiel Lavezzi. Il club bianconero sfrutterà i restanti 25 giorni circa che ci separano dalla chiusura del calciomercato estivo per assicurarsi un rinforzo per l’attacco, un giocatore versatile in grado di spaziare dal ruolo di trequartista a quello di esterno e di seconda punta. Tanti i nomi accostati in queste ultime settimane ai campioni d’Italia in carica, e il quotidiano Tuttosport rilancia stamane l’idea Ezequiel Lavezzi. L’esterno d’attacco della nazionale argentina è chiuso al Paris Saint Germain dal recente sbarco di Angel Di Maria. Il Pocho ha inoltre un solo anno di contratto (scadenza 30 giugno 2016), e di conseguenza sarebbe acquistabile ad una cifra in saldo, inferiore ai 10 milioni di euro: l’operazione è decisamente fattibile. è sempre in prima fila nel calciomercato di casa Juventus. La Vecchia Signora vuole assicurarsi un innesto per la trequarti di moda da rinforzare l’attacco dopo gli arrivi di Dybala e Mandzukic. Oggi ha parlato ai microfoni di Tuttosport Volker Struth, l’agente della stella del Bayern Monaco, non escludendo una partenza del proprio assistito nelle prossime settimane: «Mario ha fatto capire che la sua situazione al Bayern nelle ultime due stagioni non è stata idilliaca. Ma è anche vero che sino ad ora nessun club si è fatto avanti con una proposta economica. Il Bayern non ha preclusioni a una sua eventuale cessione, come noi non vogliamo precluderci nessuna possibilità, che sia quella di restare o andare all’estero. Manca ancora tanto alla chiusura del mercato e quindi tutto potrà ancora accadere». La Juventus è ormai vicinissima a finalizzare un’importante operazione di calciomercato. L’arrivo di Guilherme Siqueira è infatti ad un passo. Con l’Atletico Madrid è stato trovato l’accordo per un prestito onoroso con obbligo di riscatto nell’ambito di un affare circa 9,5 milioni di euro complessivi. Con il brasiliano si stanno invece limando i dettagli riguardanti il contratto. Si ragiona sulla base di un triennale con opzione per il quarto anno a 2,2-2,3 milioni netti a stagione. I segnali che arrivano sono positivi. Lo riporta Gianlucadimarzio.com. Il laterale sinistro dei Colchoneros rappresenta un importante rinforzo per Massimiliano Allegri, che su quella fascia aveva bisogno di un giocatore da alternare all’esperto Patrice Evra, senza dimenticare l’assenza di Giorgio Chiellini che spesso viene impiegato in quella posizione di terzino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori