Calciomercato Milan / News, sette giovani in partenza. Notizie 8 e 7 agosto 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, il club rossonero vuole innestare il centrocampo con un elemento di qualità e starebbe prendendo in considerazione una serie di idee alternative

soriano_sampdoria_gamperR400
Roberto Soriano (infophoto)

Il Milan continua a lavorare sul fronte uscite in questa sessione estiva del calciomercato e cerca di piazzare alcuni giovani che attendono di trovare una nuova sistemazione per il prossimo campionato. Tra i giocatori in partenza, diversi profili che sono usciti la scorsa stagione dalla Primavera. Tra i ragazzi in cerca di una nuova squadra figurano Stefano Gori, Stefan Simic, Zan Benedicic, Jherson Vergara, Andrea Petagna, Favour Aniekan e Michael Fabbro.

Il Milan continua a lavorare sul fronte uscite per sfoltire la rosa e consegnare a mister Mihajlovic un organico completo e non sovraffollato. Tra i diversi giocatori dati in partenza, figurano sicuramente i profili di Honda e Suso. Su entrambi i calciatori si era fatto avanti il Genoa di Enrico Preziosi; molto complicato però per i rossoblu, arrivare al giapponese, che secondo Tuttosport gradirebbe destinazioni di maggior prestigio. Qualche possibilità in più sembrava esserci per Suso ma stando quanto raccolto da Calciomercato.com lo spagnolo non lascerà la Lombardia e il grifone dovrà cambiare obiettivi.

Rinforzarsi e allo stesso tempo sfoltire la rosa, è questo l’obiettivo del Milan nel corso della sessione estiva del calciomercato. Diversi i giocatori a carico della società rossonera, soprattutto per quanto riguarda il reparto d’attacco dove sembra esserci una certa abbondanza. La presenza di Alessio Cerci, per esempio, poteva sembrare di troppo fino a poco tempo fa, viste le tante opzioni a disposizione di mister Mihjalovic ma l’infortunio subito da Mbaye Niang potrebbe cambiare il destino dell’ex granata. Secondo quanto rivelato da Sky Sport, infatti, il giocatore potrebbe ritagliarsi un suo spazio nella nuova stagione e quindi  non verrà ceduto.

Ore calde in casa Milan sul fronte del calciomercato, dove si lavora per portare Alessio Romagnoli alla corte di Sinisa Mihajlovic. Secondo quanto riferito dalla redazione di TuttoMercatoWeb, questo fine settimana potrebbe essere quello giusto per il trasferimento del difensore dalla Roma ai rossoneri. Nel caso in cui l’operazione andasse a buon finre, il Milan potrebbe rinunciare a Gabriel Paletta (29 anni, 14 presenze con il diavolo). L’ex difensore del Parma è seguito con interesse da Atalanta e Bologna e nelle prossime ore potrebbero esserci delle novità  in tal senso.

Cercherà di innestare il centrocampo con un elemento di qualità nei prossimi giorni. Nei piani di Galliani c’è sempre Witsel ma lo Zenit vuole 35 milioni di euro, e nonostante la volontà del belga di vestire il rossonero, l’operazione sembra davvero complicata. In via Aldo Rossi stanno quindi virando su obiettivi più facili da raggiungere, come ad esempio l’ex Boateng. Il ghanese è in cerca di una nuova sistemazione, e dopo aver sfiorato lo Sporting Lisbona potrebbe clamorosamente rientrare a Milanello. Altro nome caldo è quello di Adam Maher, calciatore del PSV Eindhoven classe 1993, che costa però una ventina di milioni di euro. Infine, non si perde di vista Roberto Soriano, pupillo di Mihajlovic alla Sampdoria, per cui dovrebbero bastare una decina di milioni.

Non sono moltissime le possibilità di rivedere Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan la prossima stagione. Lo svedese è uno dei sogni rossoneri in questa sessione estiva del calciomercato, con lui il tasso tecnico della squadra si innalzerebbe notevolmente ma la fattibilità dell’operazione è tutt’altro che scontata. Infatti secondo quanto rivelato dal giornalista di Sky Sport, Peppe Di Stefano, nelle scorse ore un tifoso avrebbe chiesto di Zlatan Ibrahimovic ad Adriano Galliani. Il dirigente rossonero ha così risposto: “E’ dura, dura, durissima ma vediamo”.

Si avvicina al Milan il difensore centrale della Roma, Alessio Romagnoli. L’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, si trova a Forte dei Marmi per le vacanze, e in attesa che sbarchi in Toscana il ds giallorosso Walter Sabatini, stamane ha incontrato Sergio Berti, procuratore del talento capitolino. Stando a quanto svelato dal collega di Sky Sport, Peppe Di Stefano, il vis-a-vis è servito per parlare concretamente del contratto, discutendone i dettagli. Uno step in più quindi verso la possibile chiusura della trattativa che potrebbe arrivare ad inizio della prossima settimana. Ricordiamo che il Milan ha messo sul piatto 25 milioni di euro bonus compresi, e con un rilancio di un paio di milioni si potrebbe chiudere l’operazione, anche se Galliani non sembrerebbe essere della stessa idea…

Nelle ultime ore si è allontanato sensibilmente dal Milan l’attaccante Zlatan Ibrahimovic. La stella del Paris Saint Germain avrebbe già stilato un programma triennale, con l’aiuto del patron dei parigini Al Khelaifi. Se tutto andrà secondo i piani riportati stamane da Tuttosport, Ibra dovrebbe rimanere al Parco dei Principi, onorando il proprio contratto fino al 30 giugno del 2016. A quel punto potrebbe vivere un’esperienza in Qatar, all’Al Sadd (dove si è da poco trasferito Xavi), per un anno a cifre vertiginose. Infine, nell’estate del 2017, il nuovo trasferimento, questa volta a Miami, nel club che sta allestendo David Beckham con l’aiuto della famiglia dello sceicco Al Thani. Aleggia quindi un certo pessimismo in casa Milan, anche se fino al 31 agosto il club rossonero proverà a convincere Ibra al grande ritorno: missione tutta in salita.

In attesa che il Milan si assicuri altri giocatori durante il calciomercato estivo 2015 che volge alla conclusione, in quel di via Aldo Rossi si continua a lavorare per la chiusura della trattativa con Mr. Bee. Come sottolinea stamane La Gazzetta dello Sport, il broker thailandese è smanioso di iniziare il suo nuovo ambizioso incarico con i rossoneri, diffondere in maniera importante il brand meneghino in oriente, e starebbe pensando di anticipare il closing di circa un mese: la firma per il trasferimento del 48% del Milan era prevista al 30 settembre, ma non è da escludere che già entro agosto si possa chiudere la trattativa. Obiettivo di via Aldo Rossi, aumentare il fatturato asiatico fino a 350 milioni di euro, divenendo così la squadra europea con il maggiore ritorno economico in Asia. Nel 2018 la stima del fatturato è pari a 574 milioni, il che renderebbe il Milan fra le squadre più ricche al mondo.

Parte lo sprint in casa Milan per chiudere la trattativa con la Roma riguardante Alessio Romagnoli. L’ad rossonero Adriano Galliani è a Forte dei Marmi e sta attendendo l’arrivo del ds giallorosso, Walter Sabatini. L’incontro potrebbe avvenire domani o ad inizio settimana prossima e in via Aldo Rossi contano di chiudere l’operazione, visto che i capitolini hanno bisogno di liquidità dopo aver speso circa 60 milioni fra Salah, Dzeko e Gerson. Il Milan non intende aumentare l’offerta di un euro, restando fermo sui 25 con bonus, mentre la Roma spinge affinché avvenga un rilancio, magari a 28, per poter chiudere. Le sensazioni circolanti in casa meneghina sono comunque positive, e Romagnoli potrebbe a breve imbarcarsi per un volo di sola andata destinazione Milano.

I rossoneri vogliono approfittare del momento di grandi spese in casa Roma per prendere Alessio Romagnoli. I giallorossi hanno infatti appena perfezionato l’arrivo di Edin Dzeko e Mohamed Salah per un esborso economico davvero importante. Ne ha parlato Angelo Mangiante a Sky Sport 24 sottolineando come la trattativa sia giunta al termine: “Alessio Romagnoli è davvero a un passo dal Milan. L’offerta la conosciamo e vediamo se saranno inseriti qualche bonus in più. Rimane forte la possibilità che il calciatore partirà presto, molto presto, per trasferirsi a Milano per diventare uno dei pilastri della difesa di Sinisa Mihajlovic. I mezzi del ragazzo sono quelli di un calciatore che è predestinato. Ormai questa è un’operazione ben delineata”. Se l’affare si concluderà il tecnico serbo avrà finalmente il tanto aspettato centrale difensivo mancino, un calciatore che proprio lui ha lanciato con la maglia della Sampdoria nella scorsa stagione. Dopo questo acquisto si profilerà la cessione di un altro centrale, Gabriel Paletta. Nella giornata di ieri proprio l’agente del difensore italo argentino ha confermato che nel caso dell’arrivo del calciatore della Roma il suo assistito lascerà la Lombardia.

Tra i calciatori in esubero c’è anche il portiere Michael Agazzi che era arrivato dal Chievo Verona a parametro zero appena un anno fa. Estremo difensore di sicura affidabilità è un calciatore che è molto ricercato in Liga. Tra i club che lo inseguono di più c’è il Malaga come sottolinea il portale dell’esperto di mercato di Sky Sport Gianluca Di Marzio. Ci sono stati oggi dei nuovi contatti tra le dirigenze dei due club per provare a chiudere questa trattativa. Il profilo piace e il calciatore sarebbe felice di andare a giocare da titolare in un nuovo campionato come quello spagnolo.  Gli ultimi sviluppi di calciomercato nella Capitale rilanciano l’interrogativo su Alessio Romagnoli, obiettivo del Milan per rinforzare la difesa: l’operazione con la Roma vivrà l’accelerata decisiva nel week-end? I giallorossi hanno appena accolto a Trigoria Mohamed Salah ed Edin Dzeko, prenotando nel frattempo il talento brasiliano Gerson (Fluminense). Il tutto per una spesa totale di oltre 50 milioni di euro: questo significa che la società di James Pallotta ha bisogno di incassare e in questo senso Romagnoli cade a fagiolo. Il difensore classe 1995 interessa fortemente al Milan, Sinisa Mihajlovic lo rivorrebbe allentare a tutti i costi dopo averlo valorizzato alla Sampdoria; alla Roma la cessione del ventenne frutterebbe circa 25 milioni di euro più eventuali bonus, una cifra con cui poter eventualmente finanziare un altro bel colpo in entrata. Adriano Galliani e Walter Sabatini si incontreranno nel week-end e a questo punto il faccia a faccia potrebbe portare agli sviluppi decisivi della trattativa.  è arrivato al Milan nello scorso mercato di riparazione, senza riuscire però a rimediare alle grandi difficoltà della difesa rossonera. Il calciatore sembra pronto a partire ancora se a Milano dovesse davvero arrivare dalla Roma il giovane Alessio Romagnoli. Lo conferma il suo agente, Martin Guastadisegno, ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com: “In questo momento è un calciatore del Milan e vuole rimanere tale. Dopo quello che è uscito sui giornali sono state sette le squadre a chiamarci. Non c’è un club che cerca un difensore che non è interessato a Gabriel. Se dovesse arrivare Alessio Romagnoli abbiamo chiesto di partire. Vuole giocare, perchè la Nazionale è il suo grande obiettivo. Credo che nelle ultime gare abbia giocato bene, ora c’è il Trofeo Tim e dovrebbe giocare, poi vedremo cosa fare. Non abbiamo fretta, le cose cambiano ora dopo ora“. C’è un piano da parte della proprietà del Paris Saint German e da Al Khelaifi per impedire che Zlatan Ibrahimovic’ torni a giocare nel campionato italiano. Come si sa il calciatore ha ancora un anno di contratto con il Paris Saint German e dovrebbe rimanere fino al giugno del 2016 in Francia per poi trasferirsi prima all’Al Saad in Qatar e divenire così spot dei Mondiali nel paese per giocare nella squadra di proprietà sempre di Al Khelaifi. Andrebbe poi a giocare in America per esaudire un suo desiderio e prendere parte al nuovo progetto del magnate proprietario del club francese. La notizia la riporta Mediaset. Fra i volti nuovi del Milan 2015-2016 vi è anche Andrea Bertolacci. Il club rossonero ha creduto molto nell’ex centrocampista del Genoa, investendo durante il calciomercato estivo in corso ben 20 milioni di euro con bonus. Una cifra importante, chiara testimonianza di quanto via Aldo Rossi creda nelle qualità del giovane nazionale azzurro. Peccato però che in queste prime uscite amichevoli, l’ex calciatore del Grifone non sia mai stato incisivo, alla luce anche della sua disposizione in campo che fino ad oggi non è ancora certa. Il prossimo banco di prova sarà il Trofeo Tim del 12 agosto, quando appunto il Milan tornerà in campo, ultimo appuntamento prima della Coppa Italia e dell’esordio in Serie A contro la Fiorentina il 23 agosto. I rossoneri credono molto nel ragazzo ma servono risposte.  – Torna fortemente d’attualità in casa Milan il nome di Axel Witsel. Il centrocampista dello Zenit di San Pietroburgo dovrebbe lasciare la Russia durante il calciomercato estivo in corso per sbarcare in un campionato più performante. Come svelato dai colleghi di Milannews.it poco fa, nella giornata di lunedì si dovrebbe tenere un nuovo contatto telefonico fra la società di via Aldo Rossi e l’entourage dell’ex Benfica. L’operazione non è comunque delle più semplici visto che i russi sparano alto, ben 35 milioni di euro, e tenendo conto del probabile arrivo di Romagnoli (25 milioni con bonus), il club rossonero avrebbe già investito 90 milioni sul mercato. Toccherà quindi a Berlusconi decidere se fare un ulteriore sforzo per migliorare il centrocampo, o magari trovare una mediazione, leggasi un pagamento dilazionato e ricavando liquidità  attraverso qualche cessione mirata (magari Menez e Honda). L’eventuale arrivo di Witsel potrebbe escludere quello di Zlatan Ibrahimovic.  non perde di vista Alessio Romagnoli, obiettivo prioritario per il calciomercato estivo, di modo da rinforzare una retroguardia apparsa decisamente ballerina in queste ultime amichevoli. Nel weekend che sta per arrivare potrebbe tenersi un incontro a Forte dei Marmi fra l’ad Galliani e il ds Sabatini, durante il quale l’argomento Romagnoli verrà decisamente approfondito. Se il Milan riuscirà ad assicurarsi il talento classe 1995, a quel punto da Milanello dovrebbe partire un difensore e il prescelto sembrerebbe essere Gabriel Paletta. Stando a quanto raccoglie stamane La Gazzetta dello Sport, sulle tracce dell’ex Parma vi è l’Atalanta, che avrebbe predisposto un assegno da due milioni di euro per acquistare appunto il centrale italo-argentino. Galliani ha già incontrato l’agente di Paletta negli scorsi giorni, e la sua partenza è altamente quotata. Il calciomercato di casa Milan si sposta a Forte dei Marmi. Come ogni estate, l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, passerà il ferragosto in Toscana ma sempre attaccato al telefonino e sempre pronto ad incontrare dirigenti e/o presidenti. E quest’oggi il manager del Milan dovrebbe avere un vis-a-vis con l’amico Enrico Preziosi, patron del Genoa. Secondo quanto svelato stamane dal Corriere della Sera, è molto probabile che il numero uno del Grifone chieda al Milan notizie sul futuro di Suso e di Keisuke Honda. Il primo, giovane centrocampista offensivo spagnolo, dovrebbe rimanere a Milanello per giocarsi le sue chance, mentre Honda sarebbe un po’ preoccupato per via del poco spazio che gli si prospetta per la prossima stagione. Sulle tracce del nazionale giapponese vi sono anche le inglesi Tottenham ed Everton. Il nome di Zlatan Ibrahimovic è senza dubbio il più ricorrente nel calciomercato estivo di casa Milan. Il club rossonero vorrebbe riportare a Milanello lo svedese, conscio che con il suo ritorno la squadra sarebbe quasi competitiva per lo scudetto. Stamane il Corriere della Sera ha pubblicato una breve battuta dell’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, proprio sul futuro del centravanti del Paris Saint Germain. «C’è una possibilità su un milione che arrivi», ha confessato il manager monzese. Dichiarazioni che lasciano comunque il tempo che trovano anche perché sono molto simili a quelle che lo stesso Galliani rilasciava di questi tempi esattamente cinque anni fa, quando Ibra giocava nel Barcellona: all’epoca sappiamo tutti come andò a finire, quest’estate chissà… Prosegue a piccoli passi il calciomercato di casa Milan. Il club rossonero è in stand-by e da lontano guarda ad Alessio Romagnoli, stellina della Roma desiderata da Sinisa Mihajlovic, e a Zlatan Ibrahimovic, star del Paris Saint Germain, il giocatore che permetterebbe il definitivo salto di qualità. Stando a quanto scrive stamane La Gazzetta dello Sport, non è da escludere però un terzo obiettivo, un Mister-X per il centrocampo. Le difficoltà nel reparto di mezzo sono evidenti, manca un regista che crei gioco, e di conseguenza nulla sarà da lasciare al caso anche perché fra poco inizieranno i “giorni del condor”, quelli in cui storicamente l’ad Galliani sfoggia tutte le sue qualità, chiudendo trattative in poche ore. Non ci resta quindi che attendere novità quando il mercato estivo vivrà la sua fase più calda.  Il Milan ha deciso di non temporeggiare più e di chiudere l’operazione di calciomercato per Alessio Romagnoli della Roma. Adriano Galliani ha chiamato il collega Walter Sabatini per invitarlo a Forte dei Marmi nel week end. Un pranzo di lavoro per limare sugli ultimi dettagli utili alla chiusura della trattativa. Un’operazione da 25 milioni che soddisfa tutti, la Roma in testa che li rinvestirà per i terzini. Intanto il Milan ha concluso un’altra operazione di calciomercato in uscita, dopo quella che ha coinvolto Andrej Modic, finito in prestito al Vicenza. E’ stato infatti ceduto a titolo definitivo il laterale sinistro Krisztian Tamas allo Spezia. La formula del trasferimento stupisce un po’ perché nel settore giovanile rossonero il ragazzo aveva messo in mostra ottime qualità, ma evidentemente non c’è più fiducia in lui in ottica futura. E’ stata la società ligure a dare l’annuncio dell’affare tramite un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale: “Lo Spezia Calcio comunica di aver acquisito a titolo definitivo dall’AC Milan le prestazioni sportive del giovane difensore ungherese, classe ’95, Krisztian Tamas“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori