Calciomercato Juventus/ News, Sannino: le squadre si sono avvicinate. Notizie 9 e 8 agosto 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, Mutti è convinto del ruolo da protagonista che si potra ritagliare la Juventus. Le milanesi le rivali più temute per la lotta al titolo

AllegriJuve_campo
Foto Infophoto

Dopo la Supercoppa vinta contro la Lazio, la Juventus non sembrerebbe essersi indebolita in questo calciomercato, anzi. Tuttavia, si sa che una sola partita non può fare testo per un’intero campionato e sull’argomento ha detto la sua opinione il mister Beppe Sannino in un’intervista per Palermo24.net. L’allenatore ritiene che il gap tra i campioni d’Italia e le altre si sia accorciato: “Penso che i giallorossi abbiano colmato ancora di più il gap con la Juve, possono giocarsi lo scudetto. Credo che quest’anno sarà una Serie A diversa dallo scorso anno. Le squadre di testa si sono avvicinate ai bianconeri e potremmo assistere ad un campionato più combattuto” e, sul miglior colpo di mercato aggiunge: “È sempre il campo il giudice del mercato. Se ragioniamo in un’ottica futura però, credo che la Juventus abbia investito tanto e bene su un giocatore straordinario che è Dybala.”

La vittoria in Supercoppa sancisce un nuovo inizio per la Juventus a partire dai nuovi acquisti del calciomercato. Decisivi sono stati infatti Dario Mandzukic e Paulo Dybala con i loro goal e di loro ha parlato Alfredo Pedullà analizzando la nuova squadra dei Bianconeri, elogiando inoltre le scelte di Massimiliano Allegri: “è sempre difficile ripetersi dopo quattro scudetti consecutivi. Ma anche perché sono andati via pezzi da novanta: gente come Vidal, Pirlo e Tevez faceva la differenza non soltanto in campo. Tuttavia la sentenza, una bella sentenza, di Shanghai ha detto altre cose importanti: non solo che Allegri ha sempre fame, ma anche che la Juve del mercato va. Mandzukic ha subito colpito dimostrando di avere le doti di un attaccante di razza, Dybala ha giocato uno spezzone, ma in quello spezzone ha offerto una sintesi di fantastica qualità. Paulo è nelle condizioni di dimostrare con i fatti che quei soldi sono stati investiti nel migliore dei modi”.

La Juventus sembrava dover essere alla ricerca di un trequartista per completare il suo calciomercato ma le dichiarazioni di Marotta riguardanti un centrocampista da schierare in più ruoli sembrano allontanare questa ipotesi. Inoltre, la prestazione di ieri in Supercoppa da parte di Paul Pogba potrebbe far rivedere le idee tattiche di Allegri. Sull’argomento è intervenuto Riccardo Gentile negli studi di Sky Sport 24 sottolineando quanto le responsabilità per il Francese siano aumentate con la decisione di prendere la numero 10 ma “non credo cambierà le sue caratteristiche, ieri ha giocato da mezzala sinistra dimostrando le sue capacità di accentrarsi con un tipo di gioco diverso”.

Stando alla vittoria di ieri, il calciomercato ha fatto solo che bene alla Juventus. Molti i pareri positivi vista la prestazione della squadra soprattutto alle reti decisive dei nuovi arrivati Mandzukic e Dybala. Il giornalista Roberto Renga in particolare, non ha perso occasione per dire la sua attraverso il suo profilo ufficiale su Twitter durante e dopo la sfida; ecco i suoi Tweet in cui suggerisce pure Pogba come trequartista: “Ripartire è sempre difficile, ma che abbiano segnato i nuovi è un segnale preciso: acquisti non casuali. Tanto per non farmi gli affari miei: la #Juve il trequartista lo ha e bravisssimo. È alto. Ha tiro. Regala assist. S’inserisce. Niente nomi … Pogba le cose migliori le fa quando diventa attaccante”.

La Supercoppa vinta ieri dalla Juventus è la testimonianza, secondo molti addetti ai lavori, del fatto che il calciomercato estivo non abbia assolutamente indebolito i campioni d’Italia. La pensa così anche il giornalista Massimiliano Nerozzi che, dal sito del quotidiano La Stampa, ha analizzato il successo in terra Cinese sottolineando la grande prestazione pure del reparto difensivo, composto da campioni bianconeri di lunga esperienza: “Cambiano i giocatori, non il risultato: vince sempre la Juve che a Shanghai, dopo un primo tempo di equilibrio, schiaccia la Lazio, di forza. Se ha cambiato i fucilieri, la Juve ha invece sempre lo stesso formidabile fortino dietro. Prestissimo per dire come filerà poi la stagione, siamo pur sempre ad agosto, ma certo i bianconeri spediscono alla concorrenza un messaggio: se ne sono andati Pirlo, Vidal e Tevez, non la Juve”.

La Juventus ha superato brillantemente la Lazio in Supercoppa al termine di una partita complicata sotto molti punti di vista ma che, allo stesso tempo, ha valorizzato nuovi elementi portati dal calciomercato come Mandzukic e Dybala su tutti. Nel post partita, il capitano Gianluigi Buffon ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito Juventus.com, e riportate da Tuttojuve, precisando le opinioni espresse in conferenza stampa: “Quello che ho detto in conferenza può verificarsi nel medio periodo. Cambiando tre cardini come Andrea, Arturo e Carlos, anche solo per conoscenza un piccolo dazio devi pagarlo. Cambiando tre cardini come Andrea, Arturo e Carlos, anche solo per conoscenza un piccolo dazio devi pagarlo”. Il portiere avvalora inoltre l’idea di voler puntare sui giovani: “Ma se c’era un momento in cui la squadra andava ringiovanita e bisognava osare, era proprio questo. Abbiamo messo le basi per rivincere tante volte negli anni. Se dovesse venir meno la voglia di vincere, sarà un grande errore da parte nostra, ed il primo che non ci farà più primeggiare”.

Tanti movimenti in questa sessione estiva del calciomercato per la Juventus di Massimiliano Allegri. Tante uscite importanti ma altrettanti innesti di valore, che proiettano la vecchia signora in cima alla classifica delle grandi favorite per il prossimo campionato. Tuttavia, l’ex allenatore di calcio Bortolo Mutti, intervistato in esclusiva dalla redazione di TuttoMercatoWeb, ha voluto lanciare un avvertimento alla società bianconera: “Secondo me la Juventus, insieme alla Roma, è una delle principali candidate al titolo ma attenzione alle milanesi che si sono avvicinate nettamente al podio e non escluderei nemmeno la Fiorentina di Paulo Sousa”.

Con la vittoria in Supercoppa, la Juventus può sicuramente dirsi soddisfata del proprio calciomercato, almeno per il momento. Della vittoria se ne sta parlando al talk di Rdf “La tana del pirata” e, come riporta Tuttomercatoweb.com, tra i vari ospiti c’è anche Giovanni Galli, pronto a dire la sua al riguardo. L’ex portiere è rimasto colpito dal giovane proveniente dal Palermo: “Mi ha impressionato particolarmente Dybala, la Juventus è una società che guarda al futuro. Da parte delle altre servirà un grande lavoro anche perché la Juve ha quasi tutti i migliori giovani d’Italia anche se credo sia meno forte dell’anno scorso”. Il Toscano, inoltre, ha voluto sottolineare la prestazione pure di Andrea Barzagli, al rientro da uno stop: “E’ un fenomeno, ha giocato una grandissima partita perché non ha mai e dico mai permesso a Felipe Anderson di essere pericoloso”.

La Juventus, fresca vincitrice della Supercoppa contro la Lazio, ha appena ottenuto grandi segnali positivi dai nuovi arrivati del calciomercato estivo grazie proprio alle reti di Mandzukic e Dybala. Proprio quest’ultimo ha rilasciato alcune dichiarazioni alla RAI nel post partita, come riporta tuttojuve.com: “La società ha fatto un investimento molto grande per me, io con tutta la fiducia che mi danno il mister e i miei compagni, cercherò di dare indietro tutto quello che mi hanno dato loro. L’obiettivo di questa società è sempre vincere, me lo hanno detto tutti i compagni, me lo ha detto tutto lo staff. Qui si gioca per vincere tutte le partite, oggi abbiamo vinto e già pensiamo alla prossima”.

“Sono molto contento” inizia così l’intervista per la RAI post vittoria in Supercoppa di mister Massimiliano Allegri che ha avuto la possibilità di testare i nuovi arrivati col calciomercato. A segno sono infatti andati Mandzukic e Dybala: “Mario è un lottatore, ogni palla che arriva in area spesso la trasforma in gol. Abbiamo fatto dei buoni acquisti, è normale che mancano ancora molti giorni alla fine del mercato e poi la società vedrà cosa ci sarà da fare”. E ancora: “Dipende dai giocatori che sono da Juventus e che la società troverà. E poi valuteremo le qualità e le caratteristiche che hanno. Per poter affrontare una stagione importante come questa soprattutto, per costruire una Juve che possa avere un futuro per i prossimi 4-5 anni. Altrimenti rimanevano con quelli dell’anno scorso, però il futuro della Juventus sarebbe stato diverso”.

La Juventus sta ricevendo buone risposte dal proprio calciomercato visto il due a zero che sta maturando in Supercoppa contro la Lazio. Riguardo alle mosse della società bianconera e la scelta di porre sulle spalle di Pogba il numero dieci ha parlato Massimo Orlando nel pre partita sulla Rai. L’ex centrocampista ha grande fiducia nel Francese ma ritiene la squadra indebolitasi per le partenze illustri, riferendosi appunto a Vidal, Pirlo e Vidal: “La maglia numero dieci a Pogba, pesa lui può scrivere la storia della Juventus, si pensava che potesse fare il numero dieci ma non è così. Per me i giocatori andati via sono insostituibili, la Juve ha pensato al futuro ma ha perso giocatori formidabili”.

E’ sempre caccia aperta al trequartista da aggiungere al calciomercato della Juventus. Sui Bianconeri ha detto la sua opinione Aldo Serena, intervistato in esclusiva dal sito TuttoJuve.com, parlando dei possibili acquisti. Riguardo al centrocampo, l’ex centravanti ritiene Calhanoglu del Leverkusen una valida alternativa se non una scelta addirittura migliore: “Mario Goetze alla Juve sarebbe un gran colpo. Mi piace moltissimo, ha tecnica,dribbling ed è molto rapido.L’elemento giusto sulla trequarti che aspetta Allegri … Hakan Calhanoglu è un altro giocatore molto interessante. Costa meno di Goetze, ma ha qualità simili. In Champions League quest’anno mi ha fatto un ottima impressione”.

L’attacco è sicuramente il reparto rivoluzionato dal calciomercato della Juventus. Acquisto di prestigio è sicuramente Dario Mandzukic che è stato intervistato dalla Gazzetto dello Sport sulla sua nuova esperienza italiana. Il croato ha detto di non sentire assolutamente il peso dell’eredità di Tevez visto che è stato sempre abituato alla grande pressione delle grandi piazze. Mandzukic poi ha spiegato l’indifferenza verso il possibile compagno di reparto tra Morata, Dybala e Zaza: “Sono tutti e 3 fortissimi e non importa con chi gioco: con i campioni ti intendi al primo colpo. E poi qui sto bene, dentro e fuori dal campo: la Juve è una famiglia”. Una battuta pure sull’allenatore: “Mi piace, parla tanto con i giocatori, si capisce che è un ottimo allenatore. Mi toglierò tante soddisfazioni”.

La Juventus, se proprio non arriverà un trequartista in questo calciomercato, è alla ricerca di un centrocampista in grado di ricoprire praticamente tutte le posizioni della zona centrale. A sottolinearlo per l’ennesima volta è Beppe Marotta alla Gazzetta dello Sport di questa mattina, spiegando come il 10 a Pogba non indichi per forza una virata nel mercato, visto che “un top player può avere maglie diverse, il calcio ha aggiornato il concetto di 10” ed inoltre è forte della capacità di Allegri di poter cambiare modulo essendo “duttile e moderno”. Il ds bianconero nello specifico ha parlato così dell’obiettivo: “Ci manca un centrocampista che copra più ruoli: scelta non ampia, pochi sono da Juve. Abbiamo tre settimane e la Supercoppa ci darà le prime risposte”.

Il calciomercato estivo sta rivoluzionando gran parte della Juventus tra partenze eccellenti e arrivi di qualità. Tutti sanno che i Bianconeri vorrebbero aggiungere pure un trequartista, ed un terzino, e sull’argomento è intervenuto anche Mario Suma nel suo editoriale per Tuttomercatoweb.com. Il direttore di Milan Channel ritiene che il trequartista arriverà dopo la Supercoppa di oggi, con la società concentrata sulla partita per non sviare la concentrazione sulle trattative: “I tifosi bianconeri temono che la maglia numero 10 a Pogba escluda l’arrivo del trequartista. Non sarà così. La Juventus tiene molto, sul piano sportivo e sul terreno della rivalità politico-federale-televisiva con Lotito, alla Supercoppa di Lega contro la Lazio. Ecco perché solo palleggi e nessun assalto: nell’ultima settimana nessuna trattativa per il regista offensivo è stata affrontata con la concentrazione giusta. Per via della sfida di Pechino. Dopo Juventus-Lazio, il trequartista arriverà. E sarà anche la stessa partita di oggi a dettarne l’agenda, le caratteristiche e forse anche l’urgenza”.

La Juventus dopo questa estate di calciomercato vive un periodo di transizione nonostante oggi sia chiamata ad affrontare il primo scontro ufficiale della stagione nella Supercoppa contro la Lazio. I tanti infortuni di questo inizio più alcune cessioni importanti hanno creato qualche problema di troppo a Massimiliano Allegri. Ne ha parlato l’ex attaccante di Cagliari e Palermo Antonio Criniti a SportItalia durante la trasmissione Aspettando Calciomercato: “Sono legato a Massimiliano Allegri da un’amicizia. Era un grande calciatore e abbiamo giocato molto insieme. Era un grandissimo campione oltre a un grande allenatore. Mi meraviglio dei tanti infortuni che hanno condizionato la preparazione estiva della sua Juventus. La perdita di questi calciatori oltre a quelli pesi sul mercato potrebbero davvero pesare sull’economia della squadra bianconera“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori