Calciomercato Milan/ News, Tassotti: Carlos Bacca mi piace tantissimo Notizie 10 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, Mauro Tassotti ha anticipato quelli che potrebbero essere i temi portanti del derby tra i rossoneri e l’Inter di domenica sera. Ne parla anche in merito ai nuovi.

santon_belfodil
(INFOPHOTO)

I rossoneri hanno rinforzato la squadra in estate, anche se sembra ancora mancare qualcosa in mezzo al campo. Davanti però la rosa a disposizione di Sinisa Mihajlovic offre davvero moltissime alternative. Ne ha parlato Mauro Tassotti ai microfoni di Sky Sport 24 modo anche per parlare dell’imminente derby contro l’Inter di Roberto Mancini: “L’Inter lavora con Roberto Mancini ormai da sei mesi anche se è vero che ha cambiato molti giocatori. Il Milan però ha cambiato anche l’allenatore. Alcuni giocatori sono pronti, altri un pochino indietro. Carlos Bacca mi piace tantissimo, devo dire che non lo conoscevo benissimo ma ho visto che è nato solo per il gol. Anche la squadra nerazzurra ha però tantissimi giocatori validi là davanti“.

La prossima settimana potrebbe essere molto importante per il club rossonero. Pare infatti, secondo quanto raccontato da Alessandro Alciato a Sky Sport 24, che sia in arrivo in Italia il broker thailandese Mr. Bee Taechaubol. Domenica parteciperà alla serata di beneficenza organizzata da Andrea Bocelli, il Celebrity Fight Night. Gli uomini di Mr.Bee poi lunedì incontreranno la Fininvest con l’obiettivo di limare alcuni dettagli per la chiusura definitiva della trattativa. Il closing si dovrebbe vedere nell’ultima settimana di questo mese. Non sembrano esserci delle possibilità però che questa situazione possa saltare, ormai infatti tutto sembra fatto.

L’ex attaccante del Milan, Fernando Torres, potrebbe trovare a breve una nuova sistemazione. Il giocatore si trova attualmente in Spagna, presso l’Atletico Madrid, in prestito dal club rossonero. L’accordo fra il club meneghino e i Colchoneros scadrà al 30 giugno dell’anno venturo, fra meno di un anno, ma durante il mercato di riparazione del prossimo gennaio il Nino potrebbe cambiare nuovamente casacca. Dopo la Liga, la Premier League e infine la Serie A, per l’attaccante iberico potrebbero aprirsi le porte di un nuovo campionato, quello turco. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti sul Bosforo pare infatti che il noto Galatasaray, società con sede a Istanbul, avrebbe messo nel mirino per Torres come primo rinforzo per il 2016 ,e il presidente Ozbek avrebbe dato mandato ai suoi uomini di iniziare i contatti. Scaduto il contratto col Milan, l’ex Chelsea sarà libero da qualsiasi vincolo.

Il Milan ha deciso di riportare alla base, decisamente a sorpresa, Mario Balotelli. L’attaccante rossonero è tornato a Milanello approfittando del calciomercato estivo, con la formula del prestito secco annuale con ingaggio pagato a metà fra gli stessi rossoneri e il Liverpool. Un’operazione che è stata commentata stamattina da Davide Santon, terzino destro dell’Inter nonché grande amico proprio di Balotelli visto il loro passato nelle giovanili nerazzurre. «Il Milan gli ha dato una grande opportunità – dice il calciatore ex Newcastle, tornato ad Appiano Gentile durante lo scorso mercato di riparazione, ai microfoni di Tuttosport e Mario ha tutte le qualità per sfruttarla. È un’ottima persona, un collega al quale sono legato. Domenica lo saluterò volentieri: il nostro rapporto, nato nelle giovanili nerazzurro, è forte e sincero». Balotelli non ha ancora esordito in campionato ma è sceso in campo durante la recente amichevole contro il Mantova, risultando essere uno dei migliori in assoluto.

Fra i vari colpi sfumati di casa Milan durante il calciomercato estivo conclusosi 10 giorni fa, anche Zlatan Ibrahimovic. Il club rossonero ha tentato di riportate a Milanello l’attaccante della nazionale svedese ma alla fine lo stesso è rimasto a Parigi, fra le fila del Paris Saint Germain, con il contratto in scadenza al 30 giugno del 2016. Un mancano arrivo che ha lasciato un po’ di amaro in bocca ai molteplici tifosi del Milan, così come a Luiz Adriano, neo-attaccante dei rossoneri. Intervistato stamane dai microfoni de La Gazzetta dello Sport, l’ex Shakhtar di Donetsk ha ammesso: «Zlatan Ibrahimovic è un grande giocatore che ha fatto la storia del calcio. Sarebbe stato un grande piacere giocarci insieme».

Fra i tanti volti nuovi sbarcati nel Milan in occasione del calciomercato estivo del 2015 vi è anche Luiz Adriano. Il club rossonero, con un autentico blitz, si è assicurato il calciatore brasiliano nel giro della Selecao, versando nelle casse dello Shakhtar Donetsk 8 milioni di euro. Questa mattina il calciatore rossonero, già in gol due weekend fa contro l’Empoli, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, in cui ha spiegato: «So di aver fatto bene a venire al Milan. Ho scelto in base alla storia di questo club e del campionato italiano. Ho capito che in questo momento per me era la scelta migliore, e me l’hanno confermato sia il mio amico Pato, sia Lucescu». Poi Luiz Adriano ha proseguito: «Il mio obiettivo è essere importante e scrivere la storia di questo club come ho fatto a Donetsk. I brasiliani che mi hanno preceduto sono un grande stimolo. I miei modelli sono Cafu, Ronaldo e Emerson». Durante le battute conclusive del mercato estivo è tornato a Milanello Mario Balotelli, colpo un po’ a sorpresa. Un arrivo commentato così dall’ex Shakhtar di Donetsk: «Balotelli? Per noi è molto importante, Mario è un grande giocatore venuto a darci una mano importante. La squadra ha bisogno di tutti e lui ci aiuterà molto. Tridente io, Mario e Bacca? Sarebbe un ottimo tridente, perché Balotelli ha qualità che ci possono servire tantissimo. Non ci sarebbe alcun problema a giocare tutti e tre insieme».

Fra le squadre che hanno operato meglio durante il calciomercato estivo 2015, terminato ufficialmente lo scorso 31 agosto, vi è anche il Milan. Il club rossonero ha rivoluzionato il reparto d’attacco e innestato anche difesa e centrocampo. Una serie di mosse che sono state commentate così dal noto Luca Marchetti, giornalista di Sky Sport, che attraverso le colonne di Tuttomercatoweb scrive: «Il Milan ha scelto di puntare su 4 acquisti importanti (Bacca, Luiz Adriano, Bertolacci e Romagnoli) per rifare la spina dorsale della squadra. Poi ha cercato di rifinire con Kucka, di scommettere con Balotelli, di guardare al futuro con Jose Mauri. Le cessioni non sono state roboanti, El Shaarawy a parte (che formalmente è presito). Insomma il saldo è decisamente negativo e la scelta precisa: essere subito competitivi grazie ai soldi di Berlusconi in attesa di Bee».

Sale altissima l’attesa per il derby di Milano, affascinante sfida fra Inter e Milan che si giocherà domenica sera alle ore 20.45 in quel di San Siro. Sarà un primo importante esame stagionale per capire lo stato di forma delle due meneghine e soprattutto a quali obiettivi possono ambire entrambe. Fra le possibile sorprese negli schieramenti dovrebbe esservi anche Kucka, centrocampista che il Milan si è assicurato durante il recente calciomercato estivo direttamente dal Genoa. Un’operazione nata e chiusasi nel giro di poche ore, visto che, come sottolinea Di Marzio di Sky Sport «E’ bastata una chiamata tra Preziosi e Galliani, il sì di Mihajlovic (ha caratteristiche diverse da tutti gli altri centrocampisti della rosa) ed ecco materializzarsi il rossonero sul cammino di Kucka». Il calciatore ex rossoblu dovrà sostituire Andrea Bertolacci, altro volto nuovo del Milan 2015-2016, pagato però 20 milioni di euro: l’opposto di Kucka.

Il derby di Milano si avvicina a Sinisa Mihajlovic sta valutando quale può essere il migliore undici titolare. Dopo l’infortunio di Luca Antonelli sono salite le quotazioni di Ignazio Abate, rimasto in panchina nelle prime due giornate di campionato contro Fiorentina ed Empoli. Il terzino cresciuto nel vivaio rossonero ha recentemente rinnovato il suo contratto fino al 2019, eppure secondo alcuni spifferi di calciomercato il suo futuro al Milan è ancora in bilico. Il sito calciomercato.com ha riportato che Abate potrebbe chiedere la cessione a gennaio in caso di relegamento in panchina dopo il recupero di Antonelli. Il giocatore punta agli Europei 2016 con la nazionale di Antonio Conte e per raggiungere l’obiettivo avrà bisogno di giocare con una certa continuità. Cosa che al Milan potrebbe non essere assicurata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori