Calciomercato Napoli/ News, Di Marzio: Saponara? Calciatore molto forte, ma… Notizie 10 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli news, Riccardo Saponara in estate è stato a lungo corteggiato dagli azzurri, ma alla fine è rimasto all’Empoli. Ne ha parlato Gianni Di Marzio a Marte Sport Live.

delaurentiis_mani
De Laurentiis (infophoto)

In estate a lungo si è provato a portare in azzurro Riccardo Saponara. Il trequartista è però rimasto a Empoli e non ha raggiunto Maurizio Sarri che a lungo l’ha richiesto alla società. Ne ha parlato Gianni Di Marzio a Marte Sport Live: “Mio padre diceva sempre che è meglio essere generale in Corsica che maresciallo in Francia. Mi riferisco a Saponara, a Milano ha fatto fatica mentre all’Empoli ha fatto davvero cose importanti. Se fosse venuto al Napoli non so come avrebbe reagito. Sapoanra resta un calciatore davvero molto forte, non è detto che se dovesse tornasse in una big fallirà ancora come è accaduto al Milan”. Il calciatore affronterà con il suo Empoli proprio il Napoli di Sarri nella prossima giornata di campionato.

Ieri pomeriggio si era parlato della possibilità di vedere Francesco Lodi subito al Napoli, visto che il centrocampista ex Catania è al momento nella lista degli svincolati. Ne ha parlato l’esperto di mercato di Sky Sport Gianluca Di Marzio a Radio Marte: “Lodi? Non mi risulta nulla. Mi sembra che al momento la squadra che lo cerca con interesse è la Salernitana. Gabbiadini? Vuole giocare, ricord oche l’ultimo giorno di mercato l’Inter ha presentato un’offerta da ventotto milioni di euro per lui e il terzino sinistro Ghoulam. Staremo a vedere“.

In casa Napoli si sta vivendo un inizio di stagione senza dubbio non positivo. Il club partenopeo ha ottenuto fino ad ora un solo punto in due match, complice il pareggio contro la Sampdoria e la sconfitta iniziale in favore del Sassuolo. Già nell’occhio del ciclone Maurizio Sarri, tecnico ex Empoli che è sbarcato a Castelvolturno in occasione del mercato estivo, per sostituire Rafa Benitez. Ciccio Baiano, ex calciatore di Napoli e Empoli, ha parlato al Corriere Fiorentino, soffermandosi proprio sulla questione riguardante Sarri: «Mi viene da ridere quando sento parlare di Sarri in bilico – confessa – a Benitez hanno dato due anni di tempo per portare a casa una Coppa Italia e una Supercoppa. Per due stagioni il Napoli ha avuto ambizioni scudetto, ma una volta è arrivato terzo e un’altra volta quinto, sempre a 24 punti dalla vetta, quindi molto lontano. C’è andato molto più vicino Mazzarri, secondo a 9 punti dalla Juventus di Conte. Sarebbe pura follia mandare via Sarri dopo tre partite. Un po’ come esonerare Allegri in caso di mancata vittoria col Chievo».

Il calciomercato estivo di casa Napoli è stato decisamente in chiaro/scuro. Il club partenopeo si è mosso bene ad esempio nelle operazioni Reina, Valdifiori, Allan e Hysaj e nel trattenere i big, ma ha peccato non assicurandosi altre pedine importanti per completare lo scacchiere. Un pensiero fortemente condiviso dal noto Ciro Venerato, giornalista di Rai Sport, che ai microfoni di Tuttomercatoweb ha ammesso: «La difesa è un problema sul quale lavorare. ma il mercato non ha aiutato. E’ stato un mercato zoppo perché non si è risposto alle esigenze di Sarri. Manca un difensore centrale importante, soprattutto veloce. E poi un terzino destro, con tutto il rispetto per Maggio. Due lacune che la società non ha colmato». Secondo Venerato il patron Aurelio De Laurentiis non ha voluto osare in estate, anche per via di un bilancio che necessitava dei soldi derivanti da un’eventuale qualificazione in Champions: «De Laurentiis dopo l’eliminazione dalla Champions e con il primo passivo di bilancio, ha stretto un po’ i cordoni della borsa e ha limitato gli investimenti, fermo restando che Giuntoli ha operato bene sia in entrata che in uscita. Il ds aveva praticamente preso Maksimovic raggiungendo l’accordo con Petrachi, il presidente però ha aspettato prima le cessioni e quando è arrivato l’ok per fare l’offerta al Torino, Petrachi ha detto no per i tempi troppo corti, era stata fatta a 5 giorni dalla fine del mercato. I tempi sono stati sbagliati anche con Soriano. Non c’è stato il coraggio di investire da parte del presidente, di provare a rischiare. Il Napoli aveva iniziato bene il mercato poi dopo bisognava completare la rosa e dare a Sarri gli elementi giusti».

Il Napoli è intenzionato a blindare l’esterno d’attacco Dries Mertens. Il calciatore della nazionale belga è stato uno dei protagonisti del calciomercato estivo, e ad un certo punto si è sfiorato il suo trasferimento all’Inter in cambio di Juan Jesus. Alla fine l’ex PSV Eindhoven è rimasto a Castelvolturno e a breve arriverà il rinnovo del contratto. La dirigenza campana considera l’esterno d’attacco un giocatore importante per il presente e il futuro, e di conseguenza vuole rinnovare il suo contratto. Stando a quanto scrive stamane La Gazzetta dello Sport, già oggi potrebbe tenersi un incontro nel centro sportivo del Napoli fra il direttore sportivo Cristiano Giuntoli e Soren Lerby, l’agente del calciatore in questione. Il rinnovo dovrebbe essere di altre due/tre stagioni e nel contempo lo stesso Mertens potrebbe ottenere anche una gratificazione di tipo economico, con l’ingaggio in aumento.

Sono tanti i calciatori che sono sbarcati a Napoli in occasione del calciomercato estivo, e fra questi anche il giovane centrocampista Nathaniel Chalobah. Il club partenopeo si è assicurato il talentuoso classe 1994 dal Chelsea, con la formula del prestito semplice con scadenza 30 giugno del 2016. Un’operazione di contorno quella riguardante il gioiello dei Blues, e che fa capirele difficoltà del mercato estivo dei partenopei. Il giocatore rappresenta infatti la prima alternativa a centrocampo ai vari Allan, Valdifiori ed Hamsik, chiaro indizio che qualcosa manca al reparto di mezzo. In realtà il primo sostituto, o comunque un titolare, sarebbe dovuto essere Roberto Soriano, nazionale italiano della Sampdoria, ma l’operazione si è chiusa in un nulla di fatto. C’è poi la questione De Guzman, rimasto a Castelvolturno ma messo fuori rosa: quante complicazioni durante il mercato estivo…

Il Napoli ha iniziato la stagione 2015-2016 in maniera non proprio positiva. Il club partenopeo ha infatti perso l’esordio contro il Sassuolo per poi pareggiare in casa contro la Sampdoria. Un punto in 180 minuti e la trasferta di questo weekend contro l’Empoli appare già come una sorta di spartiacque: vincere diventa fondamentale, ma perdere rischierebbe di creare una situazione decisamente pericolosa, con Sarri già sul banco degli imputati. La pensa diversamente il noto Enzo Bucchioni, direttore del QS, che attraverso Radio Crc ha spiegato: «Sarri conosce relativamente i suoi calciatori, deve vederli in campo perché ci potrebbero essere reazioni diverse rispetto a quelle mostrate in allenamento. Mi fido dell’allenatore che conosce il calcio e troverà la chiave per utilizzare tutti i giocatori al meglio. I moduli devono essere fluidi, Callejon e Mertens rendono di più quando giocano sugli esterni, Sarri deve armonizzare le situazioni tecniche». Bucchioni ha parlato anche di Vlad Chiriches, nazionale rumeno sbarcato a Napoli in occasione del calciomercato estivo: «Ci vuole tempo per capire il modulo giusto e ci deve essere la capacità di variare in corso d’opera, sicuramente la fase difensiva è quella che soffre di più. Albiol e Chiriches credo siano destinati a diventare titolari, ma il problema della difesa è ampio. Nelle prime due partite il Napoli ha dimostrato di impegnare tante energie per seguire il metodo di Sarri e si è verificato un calo di concentrazione e di energia».

Sono dichiarazioni un po’ controcorrente quelle rilasciate dal dirigente sportivo, Gigi Pavarese, ai microfoni di Radio Marte. Intervenuto nel corso della trasmissione Marte Sport Live, l’operatore di mercato ha parlato così del neo-allenatore del Napoli, Maurizio Sarri: «Sarri? Con l’Empoli deve assolutamente vincere. De Laurentiis ha fatto bene a concedergli un solo anno di contratto». Secondo Pavarese, quindi, puntare sull’ex tecnico del club toscano è stato un rischio, e di conseguenza De Laurentiis ha fatto bene a tutelarsi con un ingaggio di soli 12 mesi. Sarri avrà a disposizione tutta questa stagione per dimostrare di valere il rinnovo o meno. Pavarese ha parlato anche della lite fra De Guzman e Giuntoli avvenuta nelle scorse ore a Castelvolturno: «Giuntoli e De Guzman hanno rischiato di venire alle mani e questa è una cosa gravissima. La società deve prendere dei provvedimenti, specie nei confronti dell’olandese».

Le ultime notizie di calciomercato hanno accostato al Napoli Francesco Lodi, centrocampista nato proprio nel capoluogo campano ed attualmente svincolato dopo il ritorno a Catania nel 2014 e l’esperienza a Parma nella passata stagione. Lodi potrebbe rappresentare l’ideale alter ego di Mirko Valdifiori ed un rinforzo rodato nel campionato italiano, inoltre potrebbe rappresentare un affare essendo disponibile a parametro zero. Secondo quanto riportato dal sito calciomercato.com però non sarebbe stato il Napoli a cercare Lodi ma bensì l’entourage del giocatore a contattare la società partenopea. In più sembra che Aurelio De Laurentiis non voglia rinforzare la squadra pescando dagli svincolati, vedremo se il prossimo futuro smentirà questa tesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori