Calciomercato Milan/ News, Marchioro: Montolivo non sa giocare in verticale Notizie 15 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news, notizie 15 settembre: tutte le trattative, gli affari, le ultime novità sulle operazioni in entrata e in uscita della società rossonera in questi giorni.

moretti_witsel
Axel Witsel, 26 anni (Infophoto)

Il derby perso contro l’Inter ha regalato due prestazioni positive in casa Milan per due giocatori protagonisti nel calciomercato chiusosi da 15 giorni, ovvero Mario Balotelli e Riccardo Montolivo. Della partita e del capitano rossonero ha parlato in esclusiva per Tuttomercatoweb.com l’ex allenatore Pippo Marchioro in maniera molto critica: “Ho visto una grande mediocrità anche da parte dell’Inter. Non ho visto calciatori di rilievo. Montolivo regista? Mi è sembrato il solito giocatore senza acuti, che non trova la capacità di giocare in verticale. Insomma, gli stessi limiti”.

Il Milan, grazie alla sessione di calciomercato, ha cambiato parecchio il suo volto dal punto di vista offensivo. Sono infatti arrivati il colombiano Carlos Bacca ed il brasiliano Luiz Adriano, senza dimenticare il rientrante Mario Balotelli. Sulla possibilità di vedere i 3 attaccanti insieme ha parlato Riccardo Trevisani per Sky Sport 24: “Secondo me sarebbe un brutto tridente, molto pesante con quasi nessuno che seguirebbe l’avversario. Secondo me l’ultimo problema del Milan è l’attacco, credo che il problema vero sia mettere insieme il centrocampo e far lavorare la squadra di gruppo. Domenica non avrei tolto Bacca, io ho visto peggio Honda e Luiz Adriano di Bacca, è l’ultimo che avrei tolto”.

La prestazione nel derby di Mario Balotelli, rientrato al Milan nel calciomercato estivo, sta facendo discutere parecchio tifosi e addetti ai lavori. Di lui ha parlato per esempio Riccardo Trevisani a Sky Sport 24: “Ha evitato qualche scontro e l’atteggiamento che ha tenuto in campo è un bel segnale, sempre propositivo verso la porta. In carriera spesso lo abbiamo visto spesso passeggiare in campo, ieri era clamorosamente verticale. Resto convinto che Balotelli sia un potenziale fenomeno dal punto di vista tecnico, ma la sua testa non ha aiutato il talento a venire fuori. Mi piacerebbe vedere un Balotelli così perché sarebbe probabilmente migliore anche di quello della rincorsa al terzo posto del 2013.”

Contattato in esclusiva da Tuttomercatoweb per TMW Magazine, Giovanni Trapattoni ha dato il suo giudizio sul colpo di calciomercato più fragoroso dell’estate del Milan ovvero Mario Balotelli. Ecco un estratto dell’intervista: “Cassano l’ho fatto esordire io in Nazionale nel 2003 e lo conosco bene, così come anche Balotelli che ho seguito. Entrambi rappresentano dei punti interrogativi. Ovviamente, però, non parlo dell’aspetto qualitativo o tecnico, visto che tutti conoscono bene cosa sono in grado di fare, ma di quello della maturità. Da entrambi servirà un salto in avanti: solo in quel caso saranno in grado di riprendere le redini delle rispettive carriere e tornare ad essere decisivi per le squadre in cui giocano”.

A detta di molti il miglior acquisto del calciomercato del Milan è l’allenatore Sinisa Mihajlovic. Purtroppo però, il carisma del serbo non ha ancora portato i risultati sperati con 2 sconfitte e una vittoria in tre partite. Sulle mosse che il tecnico dovrà mettere in atto per raddrizzare i rossoneri ha parlato la giornalista Monica Colombo, intervistata in esclusiva da Tuttomercatoweb.com: “Diciamo che il precampionato brillante ci aveva un po’ illusi, ma poi le due sconfitte su tre partite hanno riportato squadra e tecnico sulla terra. Sono stati due ko molto diversi quelli di Firenze e nel derby, ma credo che a breve il tecnico debba risolvere almeno due grosse incognite: il centrocampo in particolare, dove è tornato Montolivo ma bisognerà gestire la panchina di De Jong, che ha un contratto appena rinnovato ed è un pupillo del presidente. In secondo luogo c’è l’assenza di conclusioni della squadra, che in queste tre partite iniziali ha tirato poco e segnato in una sola partita su tre”.

Nel corso del calciomercato estivo sembrava che al Milan dovesse arrivare un centrocampista carismatico, di qualità e che potesse portare il pallone. Per questo si era parlato a lungo anche di Roberto Soriano ma alla fine i rossoneri si sono accontentati di Bertolacci prima e Kucka poi. Il giornalista Furio Fedele, intervistato in esclusiva da Tuttomercatoweb, ha parlato dei problemi tattici del Milan dopo il derby: “Se il Milan batteva l’Inter andava allo stesso posto in classifica, perdendolo l’Inter è avanti di sei punti. E’ una questione aritmetica, questa gara non valeva tre punti ma sei. Poi giochi bene e perdi, hai perso senza soffrire, ed è la cosa peggiore. Sarebbe stato meglio soffrire e non perdere. Poi ci sono degli equivoci che vanno risolti. Prima di tutto il ruolo del trequartista: no Honda, vedo Bonaventura, c’è qualcuno che vede Bertolacci. E’ un derby che ha messo ancora più in evidenza le lacune di questo Milan…di palle giocabili agli attaccanti ne arrivano poche. Sono stati sfortunati, in altre occasioni bravo Handanovic, ma non si può perdere un derby in questo modo”.

Il ritorno al Milan di Mario Balotelli durante il calciomercato estivo ha fatto molto discutere sia tifosi che addetti ai lavori. Tuttavia, pare che l’ex Liverpool voglia dare il meglio di sè nell’avventura-bis in rossonero, come ha già dimostrato entrando nel derby dalla panchina. Dell’attaccante ha parlato il giornalista Pierluigi Pardo a Radio 24, dopo aver già espresso nei giorni scorsi il suo “tifo” nei confronti del calciatore: “Mi è piaciuto come è entrato in campo, buon contributo e comportamento da leader, ora deve dare continuità”. Chissà se ora Mihajlovic deciderà di anteporlo a uno tra Bacca e Luiz Adriano o se sarà possibile vedere tutti e tre insieme in un tridente.

Tra i migliori nel Milan visto nel derby di domenica sera c’è sicuramente Riccardo Montolivo, di cui si ipotizzava un addio nella finestra di calciomercato. L’ex Viola è piaciuto molto in cabina di regia davanti alla difesa e di lui ha parlato il suo agente Giovanni Branchini a Milan Channel. Ecco le sue parole riportate da MilanNews: “Parlar bene della gara di Riccardo non significa criticare de Jong. Ognuno ha le proprie caratteristiche e le scelte di un allenatore spesso dipendono anche dalla condizione fisica. Riccardo ha superato l’esame alla grande. Poi è chiaro che ci siano simpatie e antipatie di alcuni. A me sinceramente dispiace se i tifosi del Milan non capiscono che fanno i giocatori, però Riccardo ha vissuto una stagione molto difficile per un brutto infortunio”.

Il ritorno al Milan di Mario Balotelli durante il calciomercato estivo aveva stupito un po’ tutti così come l’ex Liverpool ha stupito con una prestazione maiuscola da subentrato nel derby. Soddisfatto di lui si è detto anche il patron Silvio Berlusconi, come riportato dalla Gazzetta dello Sport: “Ho apprezzato tutti i giocatori, anche Balotelli. Rafforza la nostra rosa. E’ stato Mihajlovic a parlargli, definendo regole di comportamento molto precise. L’allenatore ha garantito per lui. Per quanto mi riguarda ci ho parlato, gli abbiamo dato la possibilità di tornare ad essere ciò che non è più. E’ l’ultima occasione per diventare un campione”.

Il Milan nella sessione estiva del calciomercato non è riuscito a completare il centrocampo con il colpo che tanti si aspettavano, ma a gennaio potrebbe rimediare. Secondo quanto rivelato da Rai Sport, infatti, i rossoneri daranno nuovamente l’assalto ad Axel Witsel, centrocampista belga dello Zenit San Pietroburgo per il quale Adriano Galliani ha fatto un tentativo a fine agosto senza però avere successo. L’ex stella di Standard Liegi e Benfica ha una valutazione di circa 30 milioni di euro ed un contratto in scadenza a giugno 2017. Tra qualche mese potrebbe partire e la destinazione Milan è a lui gradita. Witsel piace a diverse società, sia italiane che estere, e sarà un uomo mercato sicuramente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori