Calciomercato Roma/ News: Pazza idea Boateng Notizie 16 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Roma news, notizie al 16 settembre: tutte le trattative, gli affari, le ultime novità sulle operazioni in entrata e in uscita della società giallorossa in questi giorni.

16.09.2015 - La Redazione
MorataManolas
Konstantinos Manolas, 24 anni (INFOPHOTO)

I giallorossi potrebbero a sorpresa mettere a segno un colpo a breve nonostante la chiusura del mercato. Secondo le notizie che arrivano dalla Germania pare che Kevin Prince Boateng sia pronto a rescindere il suo contratto con lo Schalke 04, praticamente ai margini della rosa dalla fine della scorsa stagione. Secondo quanto riportato dalla Bild pare che ci siano forti interessamenti dal Qatar e dagli Emirati Arabi per il calciatore, dove ci sono club pronti a investire molto denaro per lui. C’è comunque la possibilità che il ghanese abbia ancora voglia di giocare nel calcio che conta, su di lui potrebbero tornare Milan, Lazio e Roma.

Il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini è sempre molto attento al mercato dei giovani, pronto a prendere calciatori di grande prospettiva per alzare il tasso qualitativo della squadra a disposizione di Rudi Garcia e per pensare a un futuro ad altissimi livelli. Secondo quanto riportato da Calciomercato.com i giallorossi starebbero duellando con il Chelsea per assicurarsi il talento classe 1996 della Stella Rossa Marko Grujic. Il calciatore vale due milioni di euro, ma la sensazione è che il club serbo abbia fiutato la possibilità di lanciare un’asta visto che piace anche alla Sampdoria e all’Udinese oltre che ai capitolini e ai blues.

Nell’ultimo giorno di calciomercato estivo il Chelsea ha tentato davvero di strappare il difensore greco Manolas alla Roma con un’offerta importante. Manolas però è rimasto nella Capitale visto che è importante per la squadra di Garcia. Un giocatore molto dotato tecnicamente e bravo in marcatura che piace molto a Mourinho. Se lo Special One dovesse restare sulla panchina del Chelsea punterebbe nuovamente su Manolas come possibile rinforzo per la difesa del Chelsea. Difficile però che la Roma possa cedere il proprio calciatore durante il calciomercato di gennaio.

Contro il Frosinone mancava Miralem Pjanic e in tanti hanno pensato ad un possibile inserimento del giovane Uçan dal primo minuto e invece il calciatore turco non è stato mandato in campo da Garcia e questo non è piaciuto al ragazzo che non vuole assolutamente restare a Roma senza non poter scendere in campo. Una situazione decisamente non facile per il giovane talento della Roma che pensa davvero ad un possibile addio a gennaio. Su di lui infatti ci sono diversi club interessati soprattutto all’estero e pronti a puntare sulle qualità dell’ex Fenerbahce.

È il presidente della Roma e dagli Usa ha parlato del calciomercato giallorosso e in particolare della situazione di Edin Dzeko: “E’ un calciatore importante, un vero cannoniere, un giocatore così manca da circa 10 anni a Roma. Totti è un grandissimo giocatore ma non è un cannoniere, anzi spero che possa restare a Roma a vita. Il Barcellona? Secondo me è battibile“. Parole importanti quelle del presidente giallorosso che vuole caricare la squadra.

Tre giornate di campionato e la Roma è già una squadra pronta a vincere lo Scudetto. Ne è convinto l’ex allenatore di Milan e Inter Leonardo, che al Corriere dello Sport ha dichiarato: “Oggi la Roma mi sembra la migliore formazione del campionato, ovviamente dovrà continuare a giocare in questo modo e a fare risultati perché è importante avere continuità a livello di prestazioni per poter vincere lo Scudetto“. Parole importanti quelle del brasiliano che vorrebbe vedere una Roma ancora più forte in questa stagione rispetto a quella passata tra alti e bassi. Ma Leonardo non dimentica la Juventus: “Sono convinto che si riprenderà“.

Notte di Champions League per la Roma, notte di conferma per Antonio Rudiger, difensore tedesco ex Stoccarda che ha giocato per la prima volta titolare contro il Frosinone. Garcia lo manderà in campo contro Messi e soci anche perché l’assenza di Pjanic a centrocampo porterà De Rossi a giocare come centrocampista nel suo ruolo quindi in difesa spazio al nuovo centrale. Rudiger-Manolas sarà la coppia di difensori che dovrà contrastare Messi e soci.

La Roma quest’oggi affronterà il Barcellona in vista della prima partita di Champions League. I giallorossi sono pronti a puntare sui nuovi acquisti per vincere contro la formazione dell’ex Luis Enrique, che ieri in conferenza stampa è tornato a parlare della sua avventura a Roma di qualche anno fa: “Le mie dimissioni? Non fu colpa di nessuno, io ho solo ricordi positivi dell’avventura a Roma. Inutile pensare a cosa sarebbe diventata la Roma con me in panchina, oggi ci sono solo quattro giocatori che allenavo in quella stagione“.

Era arrivato alla Roma nel calciomercato del 2010 con la fama di essere un predestinato a diventare un campione, ma non è riuscito ad esprimersi al meglio. Neppure con il successivo trasferimento al Milan ha trovato maggiore fortuna. Stessa sorte pure all’Ajax e infine allo Stoke City, dove tuttora milita. Il centravanti spagnolo ai microfoni di El Mundo Deportivo ha ricordato così la sua esperienza nella Capitale: “La Roma è stato il primo club che mi ha aperto le porte dopo 12 anni a Barcellona. La considero casa mia, una parte della famiglia dove sono stato educato calcisticamente e umanamente. Fu un anno intenso, anche se le cose non andarono bene. Ma le persone e la società mi hanno lasciato un bel ricordo. La Roma ha speso molti soldi e c’è un grande progetto. Sono certo che diventerà una delle più forti in Italia e in Europa”. Bojan ha dunque ottimi ricordi dell’avventura in giallorosso, nonostante le poche gioie avute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori