Calciomercato Inter/ News: conferme per Carrillo. Notizie 17 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Inter news, notizie al 17 settembre: tutte le trattative, gli affari, le ultime novità sulle operazioni in entrata e in uscita della società nerazzurra in questi giorni.

17.09.2015 - La Redazione
mancini_mano
Roberto Mancini (Infophoto)

L’Inter ha intenzione di osservare da vicino la situazione di André Carrillo, attaccante esterno dello Sporting Lisbona che piace a molti club europei tra cui l’Inter. I nerazzurri vogliono assolutamente puntare sul calciatore ma dovranno superare la concorrenza di altri club di livello come Valencia, Monaco. Il quotidiano Mundo Deportivo ha rivelato che l’Inter sembra essere in vantaggio anche se deciderà il calciatore che nel 2016 si svincolerà del contratto con lo Sporting Lisbona.

L’Inter ha prelevato dalla Roma Adem Ljajic nell’ultimo giorno di calciomercato ma senza nessuno scambio con Juan Jesus. Non solo, il club nerazzurro avrebbe detto no alla proposta dei giallorossi di inserire Paredes nel possibile scambio visto che l’argentino non rientrava nei piani dei nerazzurri. Secondo fcinternews.it, il tecnico Mancini non ha voluto puntare sul calciatore che è poi passato all’Empoli per poter giocare in maniera più frequente. Il tecnico di Jesi ha preferito puntare su un giocatore di esperienza come Felipe Melo.

Il difensore centrale dell’Inter Miranda tornerà al centro della difesa nel match contro il Chievo dopo il problema muscolare che lo ha bloccato contro il Milan. Miranda è diventato ormai un perno insostituibile per Roberto Mancini che non rinuncia mai al giocatore a meno di problemi fisici. Miranda ha già dimostrato in queste partite di essere un calciatore molto forte e di personalità, dotato tecnicamente e bravo ad impostare l’azione. Un calciatore che l’Inter cercava da tempo. Ora per Miranda è tempo di tornare al centro della difesa con Murillo, il giovane colombiano che sta mostrando ottime qualità.

Adem Ljajic è un calciatore molto tecnico che piace particolarmente a Roberto Mancini. L’esterno serbo infatti potrebbe debuttare contro il Chievo facendo rifiatare Stevan Jovetic, capocannoniere dell’Inter che non ha saltato neanche un match. Ljajic vuole convincere i dirigenti nerazzurri per trovare il riscatto a fine stagione. Domenica quindi Ljajic potrebbe giocare assieme a Perisic dietro alla punta Mauro Icardi che dovrà ritrovare il feeling con il gol perduto in queste prime giornate anche se nelle due giornate iniziali l’argentino non è sceso in campo per un problema muscolare.

Il nome di Mauro Icardi tornerà protagonista a breve nelle vicende di calciomercato, e precisamente a partire dal prossimo inverno, quando si aprirà la sessione di riparazione 2016. Secondo la stampa inglese, infatti, nei prossimi mesi le varie big britanniche, in particolare l’Arsenal, torneranno a farsi avanti dopo aver già sondato l’ex centravanti di Sampdoria e Barcellona nelle scorse settimane. Difficile fare previsioni adesso così a lungo termine ma è logico pensare che la permanenza di Icardi ad Appiano Gentile deriverà da molti fattori, a cominciare dalla posizione di classifica della stessa squadra interista: lottare per lo scudetto e la Champions potrebbe indurre l’argentino a rimanere, ma se a metà anno l’Inter dovesse essere già fuori dai giochi, a quel punto lo stesso Icardi potrebbe meditare seriamente l’addio. La cosa certa è che per avere il gioiello nerazzurro bisognerà presentare una proposta da almeno 35/40 milioni di euro, gli stessi soldi incassati da corso Vittorio Emanuele per la partenza di Kovacic, ceduto al Real Madrid.

, grande ex difensore dell’Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul calciomercato e sulla squadra nerazzurra ai microfoni di Tuttomercatoweb.com: “La partenza è stata ottima, certo c’è anche la Roma ma i nerazzurri rispetto ai giallorossi non hanno le Coppe. Medel? Ottima gara da centrale, dopo i primi minuti difficili si è ripreso molto bene”. Nel derby contro il Milan uno dei giocatori ad aver più stupito è stato Felipe Melo, giocatore sul quale l’attuale allenatore degli indiani del Chennaiyin si è così espresso: “Come cattiveria mi assomiglia, è vero, eccellente acquisto”. Il brasiliano è arrivato all’ultimo giorno del calciomercato per forte volontà di Roberto Mancini, nonostante lo scetticismo di tanti tifosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori