Calciomercato Milan/ News: Montolivo e Zapata scelte del presidente. Notizie 17 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan news, notizie 17 settembre: tutte le trattative, gli affari, le ultime novità sulle operazioni in entrata e in uscita della società rossonera in questi giorni.

17.09.2015 - La Redazione
desciglio_fernandes
Mattia De Sciglio, 21 anni, terzino del Milan (INFOPHOTO)

Secondo i rumors rivelati dal free-press Leggo il presidente del Milan Silvio Berlusconi avrebbe consigliato al tecnico Mihajlovic l’inserimento in prima squadra di giocatori come Zapata per la difesa e Montolivo a centrocampo. Due calciatori che piacciono particolarmente al numero uno del club rossonero pronto a sostenere la loro candidatura anche con il tecnico Mihajlovic. Montolivo nel derby non ha giocato male anche se la manovra del Milan non sembra convincere molto il presidente rossonero.

Il Milan è sereno nonostante la sconfitta nel derby visto che la squadra sta mostrando segnali importanti. Soprattutto De Sciglio è tornato ad essere un terzino importante non a caso è stato chiamato anche dal c.t. Antonio Conte. De Sciglio vorrebbe tornare quello di due anni fa che ha incantato tutti i tifosi rossoneri e non solo. Con Mihajlovic il giovane De Sciglio sembra aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori ed è pronto a ritornare tra i migliori della Serie A.

, ex difensore storico del Milan, oggi opinionista, ha parlato di Mario Balotelli su Tuttosport: “Per me è un buon giocatore con ottime potenzialità che può dare una mano al Milan. Ma non è assolutamente un fuoriclasse o un leader. Il Milan? Mihajlovic mi piace ma serve pazienza, anche perché all’interno della squadra non vedo grandi giocatori in grado di cambiare il match“. Balotelli è considerato un calciatore non ancora pronto per trascinare il Milan, uno scetticismo che SuperMario si porta dietro dopo la brutta esperienza al Liverpool.

Il centravanti colombiano Carlos Bacca non ha fatto bene al derby facendo arrabbiare, non poco, Sinisa Mihajlovic che lo ha sostituito durante il match mandando in campo Balotelli. Per ora il colombiano ex Siviglia ha siglato un gol in tre partite nel match casalingo contro l’Empoli. Troppo poco per un bomber acquistato per 30 milioni di euro dal club spagnolo. Galliani si aspetta tantissimo dal giocatore sudamericano perché sa le potenzialità del giocatore e vorrebbe maggiore concentrazione soprattutto in zona gol. Il Milan è la formazione in Serie A che ha fatto meno tiri in porta.

C’è amarezza in casa Milan per aver perso il derby di domenica scorsa, nonostante il buon gioco mostrato. La squadra allenata da Sinisa Mihajlovic ha avuto diverse occasioni per portarsi in vantaggio, mal sfruttate, e alla fine ha trionfato l’Inter, chiudendo con il risultato di 1 a 0, gol di Guarin. In casa Milan c’è comunque modo per sorridere visto che durante la stracittadina, seppur per uno spezzone di gioco, si è visto un buon Balotelli. Entrato a circa mezz’ora dalla fine, Super Mario è stato senza dubbio fra i migliori in campo, colpendo un palo esterno e obbligando Samir Handanovic a compiere la parata più difficile (a detta dello stesso sloveno), del match. Insomma, un un Balotelli che sembra aver iniziato quest’avventura con il piede e soprattutto la testa giusta. Ricordiamo che l’attaccante italiano è sbarcato a Milanello durante lo scorso calciomercato estivo con la formula del prestito semplice con ingaggio pagato a metà. Sabato sera, per il match contro il Palermo in programma a San Siro, Mihajlovic dovrà riflettere a lungo prima di scegliere il partner di Bacca: chissà che non sia proprio l’ex Liverpool…

, ex portiere rossonero, è intervenuto ai microfoni di Milan Channel ed ha affrontato diversi temi di attualità e di calciomercato sulla squadra di Sinisa Mihajlovic. Tra questi anche Mario Balotelli. Questa la sua opinione: “Viene da un lungo periodo di inattività e deve ritrovare la forma. Deve far vedere le proprie qualità e continuare al livello della mezz’ora vista nel derby. Sono convinto che ora Balotelli abbia capito le potenzialità che ha, lo vedo più riflessivo e che gestisce meglio la sua posizione a livello mediatico. Quando starà bene, son convinto che attaccanti come lui ce ne sono pochi”. Il ritorno di Balotelli al Milan è stato un colpo di calciomercato a sorpresa e servirà del tempo per capire se i rossoneri hanno fatto bene a farlo tornare. Nel derby ha lanciato segnali positivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori