Calciomercato Juventus / News, l’ex Emerson: centrocampo, manca qualcosa. Notizie 2 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news: l’ex centrocampista brasiliano Emerson ha parlato della squadra bianconera ai microfoni del quotidiano torinese Tuttosport. Focus sul reparto centrale

dybala_finale
(INFOPHOTO)

Il quotidiano torinese Tuttosport ha raccolto le dichiarazioni di un altro grande ex centrocampista della Juventus, il ‘Puma’ Emerson Ferreira da Rosa. Il brasiliano ha espresso fiducia nell’operato della società, individuando però anche una possibile crepa nella rosa attualmente a disposizione di Massimiliano Allegri: “Storicamente la Juventus è sempre molto brava ad anticipare gli acquisti giusti e a gestire i passaggi da un ciclo all’altro. Spero sia così anche stavolta, anche se, visti gli addii di spessore, per puntare a Champions e scudetto mi sarei aspettato qualcosa in più a centrocampo“. Rispetto al centrocampo della stagione scorsa la Juventus ha perso Pirlo e Vidal, acquistando il nazionale tedesco Sami Khedira, il francesino Mario Lemina e il brasiliano Hernanes. Quest’ultimo ha però già fatto capire di prediligere l’impiego da trequartista, idea espressa anche negli ultimi mesi all’Inter.

Il calciomercato estivo 2015 è terminato da poco e fioccano ancora i commenti da parte di ex giocatori ed addetti ai lavori. La Juventus è una delle squadre che fa più discutere: l’ex centrocampista Vladimir Jugovic, bianconero dal 1995 al 1997, ha detto la sua nell’intervista rilasciata al quotidiano Tuttosport. Di seguito un passaggio riguardante Hernanes, ultimo colpo di calciomercato della premiata ditta Marotta-Paratici: “Hernanes? Mi piaceva più Vidal… (ride). Ma speriamo che l’ex interista si riveli un eccellente rinforzo. I dirigenti hanno agito con coraggio, il tempo dirà se anche i risultati saranno in linea con il passato. Dopo quattro stagioni di trionfi, è giusto rinfrescare la rosa ed è altrettanto normale un periodo di assestamento per i nuovi. Di sicuro, questa è una squadra che rispecchia maggiormente le idee di Allegri“. 

Chiuso il calciomercato estivo, in questi giorni di settembre si aprono e si svelano retroscena circa le trattative che sono saltate, o che non si sono concretizzate. Una di queste riguarda Guilherme Siqueira: cercato da tanti club alla fine è rimasto all’Atletico Madrid e sarà ora la riserva di Filipe Luis, tornato dal Chelsea. Perchè il terzino sinistro non sia partito è presto detto, e lo ha rivelato lo stesso Siqueira in conferenza stampa: “Sono contento di essere rimasto, l’Atletico non mi ha mai pressato” queste le parole riportate da Mundo Deportivo. Siqueira ha svelato di avere tante offerte da anni, e che in questa finestra di calciomercato “la Juventus ha presentato la proposta più concreta, non so cosa sia successo ma alla fine hanno scelto un altro giocatore. Io ero già pronto a trasferirmi”. I bianconeri hanno virato su Alex Sandro lasciando così la pista Guilherme Siqueira; “del resto è così, sapete bene che ogni squadra valuta almeno due o tre profili per ruolo e alla fine deve prendere una decisione”.

Fra i giocatori che la Juventus ha tentato concretamente di acquistare durante lo scorso calciomercato estivo, anche Franco Vazquez. L’attaccante del Palermo nel giro della nazionale italiana, veniva da un’ottima stagione 2015-2015 e sarebbe stato un rincalzo perfetto vista la sua polivalenza, in grado di spaziare dalla trequarti al ruolo di seconda punta. Alla fine però il patron dei siciliani, Maurizio Zamparini, ha resistito, rimandando al mittente ogni offerta non consona, Juventus compresa. Oggi il numero uno dei rosanero ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Mediagol.it in cui ha spiegato: «Lazaar, Vazquez e Belotti? Non è stato difficile trattenerli. All’apertura del mercato avevo detto più volte che per questa stagione sarebbero rimasti con noi per costituire le basi della nostra squadra, specialmente Vazquez, e così è stato. Per cui erano fuori dal mercato. Quando io dico che non sono sul mercato, non ci sono».

Tanti i giocatori che la Juventus ha ceduto durante il recente calciomercato estivo e fra questi anche Kinglsey Coman. Il talentuoso calciatore francese è sbarcato in Germania, fra le fila del Bayern Monaco con la formula del prestito biennale oneroso con diritto di riscatto. Stamane Francois Gil, l’agente dell’attaccante transalpino, ha parlato ai microfoni del quotidiano Le Parisien, spiegando i motivi del trasferimento del proprio assistito: «La scorsa stagione è stata positiva – racconta – ma c’era troppa concorrenza, non era titolare, e non avrebbe voluto ripetere il tutto anche quest’anno. Non voleva andarsene ad ogni costo ma voleva semplicemente giocare un po’ di più. A Monaco sarà dura come a Torino, ma Coman è pronto ad accogliere questa sfida». Poi Gil svela un retroscena risalente al mercato estivo del 2014: «Il Bayern Monaco lo avrebbe voluto già l’anno scorso ma il giocatore aveva già dato il suo ok alla Juventus. I dirigenti sono tornati a parlare nelle scorse settimane e poi i due club hanno trovato l’accordo».

Ha chiuso il calciomercato estivo 2015 con il botto, acquistando dall’Inter il centrocampista brasiliano Hernanes. L’ex Lazio è stato pagato 11 milioni di euro per l’acquisto a titolo definitivo, e potrebbe esordire già per la sfida in programma fra due weekend contro il Chievo allo Stadium. Un’operazione che non ha convinto diversi addetti ai lavori, ma il campione del mondo 1982, Marco Tardelli, sembrerebbe pensarla in maniera differente: «Hernanes può essere il trequartista giusto per Allegri – spiega l’ex bianconero stamane ai microfoni del quotidiano Tuttosport se il brasiliano si inserirà bene nel nuovo ambiente, potrebbe anche rivelarsi la tessera giusta per completare il nuovo puzzle. Se Hernanes divide i tifosi è solo perché in molti si aspettavano Draxler e quando la Juventus non acquista la prima scelta quasi sempre viene criticata». Tardelli non pensa che il mercato bianconero sia stato insufficiente, anzi: «I dirigenti hanno rinnovato la squadra – ha aggiunto Tardelli – ingaggiando ottimi giocatori: è un mercato da 7/8 in pagella. Quando si cambia molto è difficile imporsi subito: può anche capitare che non si vinca quest’anno, ma in ogni caso verranno poste le basi per nuovi anni di trionfi».

Sono tanti i calciatori che la Juventus si è assicurata durante il calciomercato estivo 2015 chiusosi poco più di 48 ore fa. Dopo Dybala l’acquisto più caro è stato quello di Alex Sandro, terzino/esterno sinistro di proprietà del Porto, che la società di corso Galileo Ferraris si è assicurata in cambio di una ventina di milioni di euro. Nella sfida di domenica sera contro la Roma il giocatore non è potuto scendere in campo per mancanza di tempi tecnici, e il suo esordio è stato quindi rimandato a fra due domeniche, quando la Vecchia Signora incontrerà allo Juventus Stadium il Chievo, attuale capolista della Serie A, decisamente a sorpresa. La presenza in campo di Alex Sandro dal primo minuto dovrebbe essere scontata vista anche la squalifca per una giornata del terzino francese Patrice Evra.

Ha chiuso il calciomercato estivo del 2015 con un po’ di amaro in bocca. Il club bianconero era alla ricerca di un centrocampista offensivo di assoluta qualità e voleva Julian Draxler, giovane stella dello Schalke 04 e della nazionale tedesca. Dopo un lungo tira e molla, però, il calciatore ha scelto il Wolfsburg la squadra che ha maggiormente convinto dal punto di vista economico il club di Gelsenkirchen. Niente da fare quindi per la Juventus che ha poi deciso di virare sull’ex Inter Hernanes. Un mancato arrivo di Draxler a Torino che è stato commentato così da Gianluca Di Marzio, presente al Museo del Calcio di Coverciano per il premio Nereo Rocco: «Juve-Draxler? – le parole ai microfoni dei colleghi di Tuttomercatoweb E’ stato vicinissimo, è un talento ma non so se poteva incidere subito nella Juve. Non lo considero un rimpianto da strapparsi i capelli».

Inizio negativo della Juventus in questa stagione 2015-2016. Il club bianconero ha perso le prime due gare contro Udinese e Roma, totalizzando fino ad oggi 0 punti. Un esordio shock che ha indotto i sempre attenti bookmaker inglesi a quotare l’esonero di mister Massimiliano Allegri. Secondo Betflag il Conte Max potrebbe non arrivare a Natale, visto che la sua permanenza oltre il 25 dicembre è quotata 1,15 con l’esonero a 4,65. In caso invece di sconfitta contro il Chievo fra meno di due settimane, a quel punto potrebbe addirittura scattare l’esonero in automatico, anche se la quota per tale evento clamorosa è ancora molto alta, ed è pari a 35 volte la posta in gioco. Naturalmente si tratta di uno scenario ipotetico, quasi apocalittico, e sembra difficile che ciò si avveri, ma è anche vero pensare che se la Signora dovesse capitolare anche con il Chievo…

Proseguono i rumors di calciomercato riguardanti la Juventus nonostante la sessione di trattative estiva si sia chiusa ufficialmente soltanto due giorni fa. E’ già possibile ipotizzare alcuni colpi per gennaio della Vecchia Signora, e fra questi vi è anche Andrija Balic. Il talentuoso centrocampista centrale classe croato, di proprietà dell’Hajduk di Spalato, è stato trattato dai bianconeri nelle scorse settimane, e secondo l’esperto Alfredo Pedullà la trattativa potrebbe riaprirsi a gennaio del 2016: «Il club bianconero aveva raggiunto un’intesa di massima con gli agenti del ragazzo – svela il giornalista sportivo attraverso le pagine del proprio sito web – pensava di poter chiudere, ma alla fine ha ritenuto non pagare i quattro milioni e neanche garantire l’obbligo come avrebbe voluto l’Hajduk Spalato. La Juve si è fermata a un prestito oneroso con diritto di riscatto, ma a cifre non superiori ai 3 milioni. Balic piace molto, la situazione può tornare attuale per il prossimo gennaio, tenendo comunque conto che sul centrocampista diciottenne ci sono altri importanti club europei».

Il calciomercato estivo si è chiuso in Italia alle ore 23.00 di lunedì sera ma in Inghilterra le trattative sono andate avanti fino alle 18.00 di ieri. Le big inglesi hanno tentato gli ultimi colpi e attenzione al retroscena molto interessante svelato dalla redazione di Sky Sport: l’Arsenal avrebbe effettuato un tentativo concreto per avere Simone Zaza, attaccante che la Juventus ha riscattato dal Sassuolo a fine giugno. Il club londinese ha avviato i contatti con l’entourage dell’ex nero-verde, chiuso a Torino da Mandzukic e Dybala, ma la replica dei campioni d’Italia in carica è stata glaciale: non è in vendita. In realtà la Juventus ha provato ad effettuare una richiesta fuori mercato da 30 milioni di euro, forse provocatoriamente, a cui l’Arsenal non ha abboccato. I Gunners non avrebbero infatti mai investito tale cifra per il bomber classe 1991 e alla fine si sono ritirati.

La Juventus per settimane ha inseguito diversi trequartisti ed alla fine ha puntato su Hernanes prelevandolo dall’Inter. Non una primissima scelta, ma il brasiliano ha comunque le qualità che servono alla squadra di Massimiiano Allegri. Tra i giocatori sondati dalla dirigenza bianconera c’è stato anche Marek Hamsik. A confermarlo è Aurelio De Laurentiis, presidende del Napoli, ai microfoni di Radio Kiss Kiss: “Ho ricevuto offerte per 98 milioni di euro senza Higuain. Se offro 28 milioni di euro alla Roma per Romagnoli e lui mi dice che deve cederlo altrove. La Juventus ci prova per Hamsik offrendomi 25 milioni e io gli ho ricordato che è il nostro capitano. Abbiamo tenuto botta“. Beppe Marotta aveva fatto una vera e propria proposta economica per il centrocampista slovacco, ma è stata respinta al mitttente. Il Napoli non voleva privarsi né di lui e neppure di altre stelle dell’organico nell’ultima sessione estiva di calciomercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori