Calciomercato Inter/ News, Hamzaoglou: non avrei mai ceduto Melo e Telles. Notizie 3 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, notizie 3 settembre 2015 aggiornamenti in diretta: parla l’allenatore del Galatasaray che ha commentato le cessioni dei due giocatori Felipe Melo e Alex Telles

FelipeMelo_Lazio
Felipe Melo con la maglia del Galatasaray (Infophoto)

E Alex Telles sono stati presentati ufficialmente come nuovi acquisti dell’Inter. I due giocatori arrivano dal Galatasaray al termine di questa sessione di calciomercato, e a far sentire la sua voce dalla Turchia, come si legge su Hurriyet, è stato l’allenatore del club di Istanbul Hamza Hamzaoglou, che ha fatto sapere come non fosse affatto d’accordo con la cessione dei due calciatori. “Le offerte arrivate dall’Inter erano difficilmente rifiutabili” ha detto Hamzaoglou “se fosse stato per me non avrei mai lasciato partire Melo e Telles, ma la loro volontà è stata determinante. Sono felice per loro: avranno spazio, in particolare Telles”. L’allenatore del Galatasaray ha anche detto di sperare che un giorno questi due calciatori possano tornare in Turchia.

L’Inter è stata la regina del calciomercato per quanto riguarda gli acquisti, ma ha perso anche giocatori importanti che sono stati ceduti per consegnare a Roberto Mancini la rosa ideale. Uno di questi è Hernanes, che il 31 agosto scorso è stato venduto alla Juventus per 11 milioni di euro (più bonus). Non è troppo convinto dell’operazione Roberto Boninsegna, che parlando ai microfoni di TuttoMercatoWeb ha ricordato che “l’Inter ha pagato Hernanes 17 milioni, economicamente non è stato un grande affare ma è anche vero che all’Inter non ha fatto molto”. Secondo l’ex attaccante il motivo può essere semplice, ovvero uno scarso adattamento all’ambiente in cui si è trovato a giocare. “In nerazzurro ha fallito” ha detto senza giri di parole “ma alla Juventus se si inserisce può essere un bel colpo”.

Il calciomercato estivo di casa Inter è accomunato da un leit motiv: tutti i calciatori sbarcati ad Appiano Gentile nelle ultime settimane sono accompagnati da un fisico importante, oltre che ovviamente dalle doti atletiche e tecniche. Come sottolineato stamane dal Corriere dello Sport, Roberto Mancini ha voluto ripetere quanto accaduto durante l’estate del , quando l’Inter godeva di ben 5 giocatori oltre i 190 centimetri, leggasi Toldo, Materazzi, Grosso, Vieira e infine Ibrahimovic. Lo jesino ha quindi puntato su Felipe Melo e Kondogbia, di certo non due mingherlini, ma anche su Perisic, 186 centimetri di muscoli e velocità, Jovetic, giocatore la cui struttura è aumentata notevolmente rispetto a due anni fa. Nel dettaglio, nessun titolare è al di sotto del metro e 80 centimetri.

Fra i molti acquisti portati a termine dall’Inter in occasione della scorsa sessione di calciomercato estivo, anche quello di Felipe Melo. Il centrocampista brasiliano ha rinnovato il proprio contratto con il Galatasaray per poi sbarcare ad Appiano Gentile a titolo definitivo in cambio di un assegno da circa 4 milioni di euro. A 72 ore dalla chiusura della sessione di trattative dell’estate, il presidente dei turchi, Mehmet Ozbek, ha commentato così la trattativa chiusasi con la società di corso Vittorio Emanuele: «Non era nostra intenzione farlo andare via, dopo il rinnovo non pensavamo di lasciarlo andare – le parole a GSTV, il canale televisivo del Galatsaray – poi però il nostro direttore sportivo è arrivato da me dicendo che dovevamo vendere giocatori. Io gli dissi che Melo voleva restare, che mi diceva che voleva rimanere a Istanbul, che gli piaceva la Turchia, e ne ho parlato anche con l’allenatore… Poi mi ha detto che andava all’Inter e che avrebbe preferito vivere in Italia. Sono rimasto scioccato nel sentire quelle parole. Penso che il suo sostituto sia già in rosa, anche perché non possiamo più comprare nessuno».

Si è chiuso con il botto il calciomercato estivo del 2015 di casa Inter. Il club nerazzurro ha acquistato l’ultimo giorno ben quattro giocatori, fra cui la coppia ex Galatasaray formata dal centrocampista mediano Felipe Melo e dal terzino sinistro Alex Telles. Poco fa entrambi sono stati presentati ufficialmente in quel di Appiano Gentile: «Non ho mai avuto paura di non arrivare all’Inter – racconta l’ex giocatore di Juventus e Fiorentina, Felipe Melo – la porta che Dio apre nessuno la chiude, sono sempre stato tranquillo. Sì, è vero, sono cattivo, quella è mia forza. Però sono maturato rispetto a 5-10 anni fa. Anche se il fallo tattico lo farò sempre… L’Inter ha tanta fame di vincere, posso aiutarla a vincere dappertutto. I miei due idoli, Veron e Simeone, hanno giocato qui. La Juve? Il passato è passato…». Felipe Melo ha poi confermato le indiscrezioni circa un interesse datato dell’Inter nei suoi confronti risalente all’Inter di Mourinho. Queste invece alcune delle parole di Telles, giocatore che avrà il compito di macinare chilometri sulla corsia di sinistra: «Ho una grande fiducia in Mancini, è una grande sfida, ho fiducia nelle mie capacità. Sono un difensore bravo a fare cross e assist. Per me è una grande gioia venire all’Inter, un grande club. Sono un giocatore che conosce la sua responsabilità di difensore e la sua posizione, pensando prima di tutto alla marcatura. Ma una delle mie caratteristiche è essere bravo nel fare cross e dare passaggi all’ultimo uomo. So che in Italia la fase difensiva è importante, quindi devo dare importanza all’aspetto tattico ma anche alle mie caratteristiche offensive».

Sono stati diversi i calciatori accostati all’Inter per rinforzare la fascia sinistra durante lo scorso calciomercato estivo. Alla fine la società di corso Vittorio Emanuele ha deciso di puntare su Alex Telles, ma c’è un giocatore che più degli altri ha sfiorato la casacca nerazzurra: Arthur Masuaku. Il 21enne talento francese dell’Olympiakos si era espresso più volte circa la volontà di sbarcare ad Appiano Gentile anche per ritrovare l’amico Kondogbia. Come sottolineato però dai colleghi di FcInterNews.it Roberto Mancini non era convinto della bontà dell’operazione, nonostante il direttore sportivo Piero Ausilio la pensasse in maniera differente. La dirigenza voleva organizzare un contatto fra lo stesso jesino e Karembeu, ds dei greci, ma alla fine non se ne è fatto più niente, con il club meneghino che ha preferito virare su Telles.

Il parere fra gli addetti ai lavori è quasi unanime: la regina del calciomercato estivo 2015 è l’Inter. Il club nerazzurro ha cambiato pelle, incassando 92 milioni di euro dalle cessioni e nel contempo spendendone un centinaio per ben 10 nuovi giocatori. Letteralmente stravolta la rosa nerazzurra e l’11 titolare è diverso in 8/11 rispetto a quello di soltanto tre mesi fa. Una sessione di trattative che è stata commentata così dall’esperto di mercato, Alfredo Pedullà, attraverso i microfoni di Sportitalia: «Nessuno quando fa mercato ha le garanzie per vincere. Le uniche garanzie le deve dare Mancini all’Inter perché non può arrivare sotto al secondo posto. Mancini ha avuto più di tutto. Tra esterni e laterali non sa da dove incominciare da quanti ne ha. Il mercato dell’Inter è da elogiare. Le sue riserve sono Palacio e Ljajic. Mancio zero alibi è la sintesi».

È uno dei tanti volti nuovi di casa Inter. Il club nerazzurro se l’è assicurato in via ufficiale lo scorso 31 agosto, ultimo giorno del calciomercato estivo 2015. Un’operazione chiusa con la formula del prestito oneroso e diritto di riscatto del valore totale di 12 milioni di euro. Roberto Mancini avrà il rinforzo richiesto per la fascia sinistra ed oggi lo stesso verrà presentato per poi scendere in campo questa sera nell’amichevole contro il Lecco. Interessante il retroscena svelato stamane da La Gazzetta dello Sport proprio su Telles. Prima di sbarcare ad Appiano Gentile il giovane terzino era stato attenzionato anche da altre società di Serie A, a cominciare dal Milan. Pare infatti che l’ex tecnico rossonero Clarence Seedorf, dopo aver incontrato l’allora giocatore del Gremio durante un match del Brasileirao, abbia consigliato alla dirigenza rossonera di acquistarlo, ma il Galatasaray ebbe la meglio.

Alex Telles è uno degli ultimi colpi dell’Inter di questo caldissimo calciomercato estivo. Il terzino sinistro brasiliano è sbarcato ad Appiano Gentile durante l’ultimo giorno di trattative disponibile. Oggi verrà presentato tramite conferenza stampa mentre questa sera, alle ore 19.30, dovrebbe scendere in campo nell’amichevole contro il Lecco. Stamane La Gazzetta dello Sport ha dedicato ampio spazio all’operazione fra l’Inter e il Galatasaray, sottolineando i dettagli economici dell’affare. Telles è sbarcato in Serie A attraverso la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto; i turchi incasseranno 1,5 milioni di euro, e a questo cifra se ne potrebbero aggiungere altri 10,5 qualora il club di corso Vittorio Emanuele decidesse di riscattare il ragazzo a giugno. Un affare quindi da 12 milioni.

Prima con la maglia dell’Inter per il nuovo acquisto Alex Telles. Il terzino sinistro brasiliano, trasferitosi ad Appiano Gentile in via ufficiale durante l’ultimo giorno della sessione di calciomercato estivo 2015, scenderà in campo alle ore 19.30 di oggi per sfidare il Lecco in amichevole. Sarà un match in cui Roberto Mancini, approfittando della pausa del campionato per le nazionali, osserverà da vicino per la prima volta i molti volti nuovi. Nel frattempo lo stesso calciatore classe 1992 è uscito allo scoperto, rilasciando un’intervista ai microfoni di Inter Channel: «Sono davvero molto felice di essere qui – racconta il calciatore dotato di passaporto italiano – ogni giocatore sogna di giocare in un grande club come l’Inter. Ho sempre avuto questo obiettivo e oggi sono qui. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno avuto fiducia nel mio lavoro e spero di continuare a fare bene, sono qui per giocare e dare il massimo. Ringrazio Mancini che mi ha voluto di nuovo qui e ha scommesso ancora su di me. Ai tifosi voglio dire che darò il massimo per aiutare la squadra e vincere titoli per l’Inter». Poi l’ex Galatasaray, che ha scelto il 13 come numero di maglia, ha aggiunto e concluso: «Dall’avventura in Serie A mi aspetto grandi cose, seguo questo campionato fin da quando ero bambino, insieme alla mia famiglia, quindi sono molto felice di giocarci. Spero davvero di poter aiutare l’Inter e di vincere tanti titoli con questa maglia. Ai tifosi dico che devono aspettarsi da me il massimo, e che mostrerò ciò di cui sono capace, ovvero giocare a calcio, molta forza di volontà, determinazione e responsabilità. Sono qui per vincere e aiutare i miei compagni, potete contarci!».

Non è andata in porto l’operazione che avrebbe dovuto riportare Ezequiel Lavezzi in Italia, questa volta per vestire la maglia dell’Inter, ma non è detto che a gennaio non si possa concretizzare. Secondo quanto rivelato da FcInterNews.it la trattativa tra le parti può riprendere tra pochi mesi. L’argentino sarà a sei mesi dalla scadenza del suo contratto ed il Paris Saint Germain potrebbe farlo partire ad un prezzo decisamente scontato. Ad ogni modo per i nerazzurri ci sarà la possibilità pure di trovare un accordo valido a partire dall’1 luglio, cosìcché il Pocho rimanga ancora a Parigi a percepire per intero i 6 milioni di euro netti previsti nel suo contratto attuale. Difficile che l’Inter offra più di 3 milioni netti più eventuali bonus legati a gol e trofei vinti. Vedremo comunque nella prossima sessione invernale di calciomercato se Lavezzi potrà tornare subito a giocare in Serie A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori