Calciomercato Roma / News, Il giovane Dioussè nel mirino Notizie 9 settembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news, il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni ha parlato del nuovo arrivo nella capitale del terzino sinistro Emerson Palmieri, escluso dalla lista per la Coppa.

sabatini_lanzini
Walter Sabatini, ds della Roma (Foto Infophoto)

Oggi è stato presentato uno degli ultimi acquisti della campagna acquisti dei giallorossi, Emerson Palmieri. Ne ha parlato il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni: “Siamo molto felici di presentare questo giovane ragazzo. E’ un calciatore di talento e che ha giocato contro la Roma quando era al Palermo. Giocherà solo in campionato e non in Champions League e il motivo è dettato esclusivamente dalle restrizioni. Siamo certi che apprezzeremo presto le sue qualità“.

Il direttore sportivo dei giallorossi Walter Sabatini è sempre molto attento al mercato dei giovani e alle evoluzioni che ruotano attorno al campionato italiano. E’ così che i radar si sono subito accesi attorno al giovane talento Assane Dioussè, centrocampista classe 1997 che gioca nell’Empoli. Marco Giampaolo l’ha lanciato titolare nelle prime due gare di campionato e il ragazzo ha dimostrato tecnica e grande personalità. Secondo quanto riportato da Calciomercato.com sul calciatore ci sarebbero la Roma, il Milan e il Sassuolo. Il club toscano avrebbe detto di no però alle prime offerte da cinque milioni di euro per il ragazzo senegalese. 

Tra i calciatori che hanno sicuramente avuto un forte impatto su questo inizio di campionato c’è Edin Dzeko, attaccante bosniaco che ha segnato il gol decisivo contro la Juventus nella recente sfida amichevole. Ne ha parlato Francesco Moriero ai microfoni di Roma Radio: “Sarà un campionato durissimo, la Juventus nonostante il difficile avvio si riprenderà di sicuro. Francesco Totti l’ho visto crescere e si vedeva da tempo che sarebbe diventato un leader. Edin Dzeko mi ha stupito, è il calciatore che serviva alla Roma“.

Giorni di presentazione in casa Roma dove sono diversi i calciatori che stanno parlando per la prima volta alla stampa. Oggi è stato il turno di Emerson Palmieri, domani invece tocchera a William Vainqueur. Il centrocampista sarà presentato ufficialmente domani alle 16.30 nel centro sportivo di Trigoria, lo riporta Roma Radio. Centrocampista francese classe 1988 è arrivato dalla Dinamo Mosca dopo che era volato in Russia dal Belgio l’estate scorsa. Il calciatore era cresciuto tra Auxerre e Nantes, debuttando con la maglia dei secondi nel calcio che conta. La maturazione definitiva era arrivata con la maglia dello Standard Liegi.

Fra i volti nuovi della Roma firmata 2015-2016, c’è anche Emerson Palmieri. Il 21enne terzino sinistro brasiliano è stato acquistato dal Santos e per lui si tratta della seconda esperienza in Serie A. Il sudamericano ha infatti giocato in Italia l’anno scorso, durante il campionato 2014-2015, fra le fila del Palermo, prima di fare ritorno a Rio de Janeiro. Oggi il giocatore è stato ufficialmente presentato dai giallorossi, e nell’occasione ha spiegato: «La stagione sarà lunga, la concorrenza è normale in una grande squadra come questa. Io sono qua per lavorare e aiutare la Roma a raggiungere gli obiettivi. Ho appreso molto al Palermo, ho imparato a vivere e capito il calcio italiano. Se ho scelto la Roma è perché mi sento pronto per giocare e dare il mio contributo». Si parla anche delle pecche difensive dello stesso terzino: «Tutti i giocatori brasiliani hanno la fama di essere bravi in fase offensiva. Il calcio moderno però richiede entrambe le fasi e io sto lavorando per diventare un giocatore completo».

La terza giornata del campionato di Serie A 2015-2016, in programma il prossimo weekend, si aprirà con la sfida fra il Frosinone e la Roma. Due squadre decisamente agli antipodi: da una parte una neo-promossa con un budget limitato, dall’altra un club prestigioso che esordirà in Champions League la prossima settimana. Basta andare a vedere il dato del monte ingaggi per capire che abisso vi sia fra le due formazioni in oggetto. Come sottolineato stamane da La Gazzetta dello Sport, i frusinati sono la compagine di Serie A con i più bassi stipendi, solo 8 milioni di euro in totale, mentre la Roma spende per i propri giocatori ben 113 milioni, seconda solo alla Juventus. Ancora più impressionante il raffronto fra i singoli visto che De Rossi guadagna praticamente da solo quanto tutto il Frosinone, 6,5 milioni netti annui, mentre il giocatore più ricco dei laziali è Longo, con 300 mila euro ogni 12 mesi.

Proseguono i sondaggi in casa Roma con l’obiettivo di individuare nuovi talenti da acquistare. Il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini è storicamente fra i migliori nello scovare i giovani del Sud America e come sottolineato in queste ore dai colleghi di Tuttomercatoweb, avrebbe messo nel mirino un calciatore di proprietà del River Plate. Si tratta precisamente di Lucas Boyée, 19enne calciatore albiceleste che gioca nel ruolo di prima punta centrale. Il ragazzo ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2016, e di conseguenza a gennaio sarà acquistabile in forte saldo. Il River lo ha ceduto ufficialmente al Newell’s Old Boys con la formula del prestito ma a fine stagione potrebbe mettere piede in Serie A, magari proprio fra le fila della Roma.

Sono tanti i calciatori che la Roma si è assicurata durante il recente calciomercato estivo. Fra questi vi è anche Iago Falque, giocatore proveniente dal Genoa che i tifosi giallorossi hanno accolto con un po’ di freddezza, forse perché arrivato a Trigoria quando la Roma sembrava non riuscire ad ingranare la giusta marcia sul mercato. L’ex rossoblu è stato senza dubbio fra i migliori in campo nella gara contro la Juventus e le critiche positive sono piovute come non mai. Oggi il giocatore è stato intervistato dal quotidiano Il Tempo, ed ha spiegato: «Io sottovalutato? Potevano scegliere altri ragazzi molto forti nel Genoa, quindi se hanno puntato su di me vuol dire che avevano fiducia. Non sono stato magari il colpo più importante del mercato, ma il primo acquisto e la società ha fatto comunque uno sforzo per avermi. Sono arrivato qui con grande entusiasmo, senza stare a sentire le chiacchiere degli altri». Poi il giornalista del Tempo sottolinea come Iago Falque abbia segnato gli stessi gol di Dybala, 13, ma l’ex Palermo è stato pagato quattro volte tanto dalla Juventus: «Lo dirà il campionato chi ha fatto il vero affare – chiude il giocatore spagnolo – Spero che alla fine si dirà: “Iago lo hanno pagato molto poco”».

Dovrebbe sfruttare la sessione di calciomercato di riparazione del prossimo gennaio 2016, per innestare la corsia di destra. Il club giallorosso è alla ricerca di un innesto di qualità tenendo conto delle incertezze legate a Maicon. Il terzino brasiliano non è ancora al 100% dopo il lungo infortunio dello scorso anno, e non è da escludere che lo stesso possa rescindere il proprio contratto. Il direttore sportivo Walter Sabatini è già al lavoro ed avrebbe individuato una serie di papabili per la fascia destra a cominciare da Bruno Peres, erede “naturale” di Maicon: il Torino lo vende ma a breve potrebbe rinnovare e il prezzo del suo cartellino schizzerà alle stelle. Attenzione anche a Davide Santon dell’Inter e a Van der Wiel del Paris Saint Germain, due giocatori accostati ai giallorossi già durante il mercato estivo.

Non ha più scuse: deve vincere lo scudetto. Dopo il calciomercato estivo davvero sontuoso, in cui sono sbarcati a Trigoria giocatori del calibro di Edin Dzeko, Mohamed Salah e Iago Falque, il club capitolino dovrà dare seriamente fastidio alla Juventus, altrimenti bisognerà rivedere le strategie del club. Ne è convinto Cristiano Puccetti, giornalista di Premium Sport e direttore di Radio Sportiva, che parlando nelle scorse ore ai microfoni di Tuttomercatoweb ha ammesso: «Vedo la Roma meglio della Juventus e ha l’obbligo di puntare dritta allo scudetto. A questo punto per Garcia resta l’ultima possibilità: vincere lo scudetto, a coronamento di un ciclo di grandi investimenti, altrimenti la proprietà dovrà fare le sue valutazioni». La Roma ha iniziato il campionato con la giusta marcia, pareggiando la prima di campionato ma battendo la Juventus in casa con il risultato di due a uno, una vittoria che pone già in posizione di vantaggio i giallorossi rispetti ai campioni d’Italia in carica.

Fra i giocatori ceduti dalla Roma in occasione del calciomercato estivo 2015, terminato ufficialmente lo scorso 31 agosto, anche Antonio Sanabria. Il giovanissimo talento della nazionale paraguaiana aveva bisogno di trovare spazio e di giocare, e di conseguenza i vertici della squadra capitolina hanno preferito cederlo in prestito. Alla fine il giovane sudamericano è tornato in Spagna, e dopo essere sbocciato nel Barcellona è finito a Gijon, fra le fila dello Sporting. Ieri il ragazzo di proprietà della Roma ha rilasciato delle dichiarazioni al sito ufficiale della Liga, dicendo: «Tutti mi hanno accolto bene. Questa è una città molto carina. Sono molto sorpreso per il modo in cui si allena la squadra, sta andando tutto per il verso giusto. L’inizio di campionato è stato ottimo e vogliamo raggiungere gli obiettivi stagionali. Qui le cose sono molto diverse rispetto a Roma. Adesso mi devo adattare al sistema di gioco della squadra».

I giallorossi continuano a lavorare per portare nella capitale il difensore centrale del Monterrey Cesar Montes, calciatore classe 1997 di cui si parla molto bene. Lo riporta TuttoMercatoWeb.com che parla di un calciatore giovane e di grande prospettiva. Già in estate la società giallorossa si era interessata per il ragazzo. Walter Sabatini è un direttore sportivo molto attento alle dinamiche che riguardano i giovani pronti a muoversi in giro per il mondo e a esplodere in Europa. In difesa diverse volte Sabatini ha pescato oltre oceano. Il capolavoro rimane l’acquisto a cifre interessanti del brasiliano Marquinhos rivenduto generando una grande plusvalenza al Paris Saint German.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori