Calciomercato Inter Live / News, Ranocchia diviso tra Sampdoria e Milan. Ultime notizie 18 gennaio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter Live News, oggi 18 gennaio 2016. Le trattative del mercato nerazzurro aggiornate in tempo reale. Ecco spuntare l’asse con il Bologna per Arana…

ljajic_mancini
Foto Infophoto

Negli ultimi giorni di questo calciomercato di gennaio è emersa l’idea di un passaggio di Andrea Ranocchia dall’Inter al Milan. Come svelato da FcInterNews, l’ex centrale del Bari vorrebbe a tutti i costi accasarsi a Milanello ma le due società dissentono sulla formula della cessione: da una parte il club di Thohir desidererebbe un prestito con obbligo di riscatto mentre Galliani replica con un semplice diritto di riscatto. Intanto, la Sampdoria resta alla finestra dato che il giocatore considera l’opzione genovese solamente come una seconda scelta.

Di Roberto Mancini ha serie intenzioni di cambiare qualcosa in questa sessione di calciomercato per quanto riguarda l’attacco. Come riportato da “Sportmediaset”, il primo nome sulla lista della dirigenza nerazzurra è sempre Eder, attaccante della Sampdoria che potrebbe arrivare a Milano con la formula del prestito con diritto di riscatto. Stevan Jovetic, infatti, potrebbe clamorosamente lasciare l’Inter in questa sessione di calciomercato. Difficile che l’attaccante montenegrino torni alla Fiorentina, più probabile l’idea della Premier League o della Turchia con il Galatasaray fortemente interessati al cartellino dell’attaccante. 

Potrebbe lasciare la Nazionale dopo gli Europei in Francia. Questo pomeriggio “Sky Sport” lancia anche la clamorosa indiscrezione di un possibile approdo di Roberto Mancini sulla panchina della Nazionale italiana, per il post-Conte. In prima fila, infatti, ci sarebbe proprio l’attuale tecnico dell’Inter che piace molto alla Federazione italiana. Abbandonare l’Inter in estate però non sarà facile: Thohir punterà su di lui anche per la prossima stagione, ed una eventuale qualificazione in Champions League potrebbe davvero cambiare le carte in tavola. Se dovesse mancare però la Coppa europea e la premessa di una squadra competitiva anche a livello internazionale le strade di Mancini e delle’Inter potrebbero dividersi ed allora sarebbe tutto più facile per diventare il successore di Antonio Conte. 

Sembrava vicinissimo al Genoa di Preziosi ma qualcosa nelle ultime ore è nettamente cambiato. Il centrocampista ivoriano continua ad allenarsi con Roberto Mancini che ha espresso alla dirigenza nerazzurra la volontà di trattenere il giocatore almeno fino a giugno. Il tecnico ha paura di non avere la giusta alternativa in questa sessione di calciomercato e per questo motivo preferirebbe trattenere Gnoukouri a Milano. Il Genoa ha deciso di aspettare ancora qualche giorno poi dovrà virare altrove per non restare con un centrocampista in meno nella seconda parte di stagione. Mancini per ora blocca la partenza del centrocampista, tutto sarebbe rimandato all’ultima settimana di calciomercato. Potrebbe accadere davvero di tutto. 

L’Inter dovrà trovare una valida alternativa se Andrea Ranocchia dovesse partire in questa sessione di calciomercato. Il difensore è vicino alla Sampdoria ma anche la pista Milan si sta concretizzando nelle ultime ore e Roberto Mancini avrà bisogno di un altro difensore in caso di partenza di Ranocchia. Come riporta questa mattina “La Gazzetta dello Sport” il primo nome sul taccuino della dirigenza dell’Inter sembra essere quello di Sebastian De Maio, difensore francese del Genoa che ha confessato di aver avuto già diverse richieste da parte di top club italiani. Non c’è solo l’Inter, però, sul suo cartellino: anche la Fiorentina, infatti, è interessata al difensore ed il Genoa spera di poter aprire una vera e propria asta per De Maio. 

Oggi potrebbe essere decisivo per la trattativa Guarin-Cina. Come riporta il “Corriere dello Sport” il club nerazzurro ha ufficialmente rifiutato l’idea del prestito dello Zenit San Pietroburgo ed in giornata avrà un incontro con alcuni emissari del Jiangsu Suning. Sarà presente anche Ferreyra, agente di Guarin, e dopo questo vertice la situazione sarà sicuramente più chiara. Il club cinese ha proposto 15-18 milioni all‘Inter e un contratto al giocatore da 7-8 milioni di euro all’anno. Se la fumata bianca per Guarin dovesse arrivare in giornata Roberto Mancini darebbe subito il via libera per l’assalto a Soriano della Sampdoria. Il centrocampista blucerchiato piace molto al tecnico nerazzurro, già domani potrebbe esserci un nuovo summit con Massimo Ferrero per trattare Soriano. 

Comincia ad entrare nel vivo. Stevan Jovetic potrebbe clamorosamente lasciare Milano in questa sessione di calciomercato, il club nerazzurro aspetta offerte dall’Inghilterra con il Tottenham che nelle ultime ore sembrava interessato al suo cartellino. Di conseguenza Thohir potrebbe pensare di arrivare al colpo sperato, Ezequiel Lavezzi, visto che il procuratore del giocatore del Psg arriverà in Italia in settimana per incontrare Piero Ausilio. Eder si allontana sempre più, Roberto Mancini ha chiesto alla propria dirigenza di trattenere Manaj almeno fino a giugno chiudendo le porte ad altri colpi in attacco. Stevan Jovetic dovrà decidere nelle prossime ore quale sarà il suo futuro, qualora dovesse arrivare un’offerta importante il suo addio si concretizzerebbe subito. 

L’Inter guarda ancora il mercato sudamericano alla ricerca di calciatori che possano diventare futuri campioni. Non è facile però arrivare ad acquistare giovani talenti che poi possano esplodere letteralmente con il cambio di continente. soprattutto nel calciomercato di gennaio. Secondo quanto riportato dal giornalista brasiliano Ricardo Perrone, come sottolinea FcInterNews, i nerazzurri insieme al Bologna sarebbero su Gulherme Arana, esterno sinistro del Corinthians. Il club meneghino sarebbe pronto ad offrire ben quattro milioni di euro per arrivare subito al calciatore, girandolo poi in prestito ai felsinei. Come per molti calciatori sudamericani il cartellino di Arana appartiene al 40% al club e al 60% alla società Elenko Sports. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori