Calciomercato Inter Live news, De Grandis: “Serve una mezzala di contenimento”. Ultime notizie 18 gennaio 2016 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter live news, analisi e commenti di mercato in diretta, 18 gennaio 2016. davide Oldani commenta il momento no dell’Inter e le possibili soluzioni per uscirne.

kovacic_mancini
Mancini (Fonte Infophoto)

Nel corso del calciomercato di gennaio Fredy Guarin potrebbe lasciare l’Inter. Il giocatore ha infatti chiesto di partire e, a sentire gli addetti ai lavori, non se ne sentirà la mancanza. Il giornalista Stefano De Grandis ritiene infatti che ai nerazzurri serva altro in mezzo al campo rispetto al colombiano, come spiegato a Sky Sport 24: “Serve una mezzala di contenimento, Guarin è un bel giocatore ma non lo è, ha problemi in quella fase di gioco”.

Il calciomercato dell’Inter potrebbe sbloccarsi a breve con la partenza di Fredy Guarin. Il centrocampista colombiano, come affermato da Mancini, avrebbe chiesto di partire e su di lui ci sarebbero i cinesi del Jiangsu, squadra che ha già acquistato L.Adriano dal Milan. L’ex Porto potrebbe comunque rimanere a Milano fino alla fine della stagione ed il suo procuratore Marcelo Ferreyra, contattato da Calciomercato.it, non ha certo chiarito la situazione affermando: “Vedremo ciò che è meglio per l’Inter e per Fredy”.

All’Inter, anche se a distanza, si è creato un vero e proprio tormentone di calciomercato legato a Jonathan Calleri. Gli ultimi aggiornamenti arrivano per bocca del padre che ne cura gli interessi, contattato in esclusiva da Calciomercato.it a cui ha allontanato la possibilià di vedere la giovane punta con la maglia nerazzurra: “L’Inter a mio avviso non ha mostrato il giusto interesse per Jonathan. L’affare con loro non si farà e di conseguenza si è tirato indietro anche il Bologna. Il ragazzo vorrebbe giocare in Italia, ma serve un club che voglia puntare su di lui facendolo giocare. Il Palermo è interessato a Jonathan e lavorare in un club così importante, con un allenatore come Guillermo Schelotto, sarebbe perfetto per lui. Vedremo se l’affare potrà concretizzarsi.”

Il calciomercato dell’Inter tarda a sbloccarsi a causa di alcune mancate uscite. Eppure c’è chi ritiene che il club nerazzurro possa fare qualcosa di importante in questa sessione, come l’ex difensore partenopeo Giuseppe Bruscolotti che, a Pezzi da 90 su Radio Onda Libera, ha spiegato: “Intanto è l’unica che può fare qualche colpo grosso in questo mercato, anche se non è facile trovare giocatori forti a gennaio. Al Napoli serve giusto qualche rincalzo avendo raggiunto uno straordinario equilibrio”.

In attesa di qualche colpo di calciomercato, in casa Inter si vocifera di un possibile addio di Roberto Mancini a fine stagione. Di lui ha parlato a l’Avvenire Angelo Adamo Gregucci, suo ex collbarotare al City e alla Fiorentina: “Roberto ha una visione del pallone che lo rende unico, perché vede delle cose che gli altri fanno fatica a capire. È un numero 10 anche da allenatore. Potrebbe fare giocare insieme e bene undici Lionel Messi. Va oltre ogni logica. Rende migliore tutto quello che tocca. Anche l’Inter, con lui sta diventando una squadra in grado di lottare per lo scudetto.”

Il calciomercato non sta regalando grandi emozioni ai tifosi dell’Inter. Tuttavia, uno dei suoi più grandi supporter, Valentino Rossi, intervistato da Sky Sport in occasione della presentazione della nuova Yamaha, ha detto ironicamente di aspettarsi molto dal club: “Da tifoso nerazzurro devo dire che sono contento della squadra, è molto forte. Dà anche gusto guardarla quando gioca, è un momento difficile, ma ce la possiamo giocare ancora. Mercato? Prenderei Messi e Neymar, non so se a gennaio o a giugno”.

Con la più che probabile partenza di Andrea Ranocchia durante il calciomercato in corso, l’Inter potrebbe cercare un nuovo centrale difensivo. Negli ultimi giorni si è parlato di un possibile ritorno del portoghese Rolando in nerazzzurro dato anche il suo scarso impiego nel Marsiglia. Il difensore ha tenuto ad allontanare le critiche pervenutegli nei mesi scorsi a Le10sports.com: “Nel calcio e nel mondo non c’è giustizia. Vorrei essere giudicato per quello che mostro in campo, ma molto spesso ci si basa su ciò che viene detto in giro. Io non gioco per dimostrare all’allenatore, ai miei compagni, ai tifosi, al presidente, ai giornalisti o alla mia famiglia che sto bene, io gioco per dimostrare a me stesso che merito di essere lì”.

Prima di comprare, l’Inter deve dedicarsi alle cessioni in questo calciomercato di gennaio. Uno dei possibili partenti è Andrea Ranocchia, mai ritenuto un titolare da Roberto Mancini, e di lui ha parlato il tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic. Il serbo ha dribblato le voci di un interesse del Milan per l’ex Bari a Premium Sport, come riporta FcInterNews: “Io non sono abituato a parlare dei giocatori che non alleno, con la società parliamo per capire di chi c’è bisogno poi sanno come intervenire. Per me è importante recuperare i non disponibili, fossimo stati sempre completi avremmo potuto lottare per i primi posti”.

All’Inter si sta pensando di rinforzare la rosa in tutti i reparti durante questo calciomercato di riparazione. Per la fascia, uno dei nomi più gettonati è quello di Pablo Zabaleta del Manchester City e l’argentino ha parlato dei suoi piani al Manchester Evening News: “A gennaio i media parlano sempre di giocatori che vanno e vengono, ma io sono concentrato al 100% sul City in questo momento. Voglio finire la stagione qui, non sto pensando di andare da nessuna parte a gennaio. Alla fine di questa stagione avrò un altro anno di contratto con il City e poi in estate arriverà il tempo di decidere cosa faremo. Come giocatore penso di avere ancora due o tre anni da giocare ai massimi livelli, ma nel calcio non si sa mai. Adesso mi sto divertendo in questo grande club, con cui a fine stagione parlerò per decidere il mio futuro”.

Il calciomercato non ha ancora portato nessun volto nuovo all’Inter in questo gennaio ma la società ha provveduto al rinnovo dei contratti di alcuni suoi giocatori, come ad esempio Samir Handanovic. Il portierone sloveno si è rivelato fondamentale per l’ennesima volta sabato scorso e di lui ha parlato il connazionale ed ex compagno interista Vid Belec, come riporta FcInterNews: “Mi sono allenato con lui un anno e lo facciamo quando andiamo in Nazionale, è un grande campione ma non mi sento il suo erede, io ho ancora tanto da lavorare e migliorare”.

All’Inter il calciomercato è bloccato in attesa di risolvere la cessione di qualche giocatore. Intanto, il pareggio con l’Atalanta ha messo in evidenza determinate lacune della squadra nerazzurra e sull’argomento si è espresso Massimo Mauro su Repubblica.it: “Roberto Mancini ha tirato le orecchie ai suoi, per me però non si può giocare su un campo di patate come quello di Bergamo. Detto ciò, Napoli e Juventus sono molto più forti, Mancini ha migliorato di molto il gruppo ma non può ammazzare il campionato. Se resta agganciato al posto Champions e si inserisce per lo scudetto fa un miracolo. Il difetto maggiore, come ho già detto in passato, resta la mancanza di un leader a centrocampo”.

E’ un momento particolare per l’Inter che nelle ultime quattro partite ha raccolto davvero poco e dalla prima posizione è scivolata addirittura in terza. E’ così che i commenti e le opinioni da positive iniziano ad alzare qualche punto interrogativo. Diverse domande se le pone anche lo Chef Davide Oldani, tifoso nerazzurro intervistato da La Gazzetta dello Sport: “Sta succedendo quello che doveva accadere già prima, quando abbiamo raccolto più di quanto meritavamo. Mi aspettavo una fase di assestamento che deve diventare utile per andare a cercare dei veri pilastri sul calciomercato. L’obiettivo è giocare bene e andare in Champions. Per lo Scudetto sarà dura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori