CALCIOMERCATO LIVE MILAN NEWS/ Goria: “Montolivo preso di mira ingiustamente”. Ultime notizie 19 gennaio 2016 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan live news, Marco Nosotti, giornalista di Sky Sport, ha sottolineato come per la difesa dei rossoneri sarebbe un ottimo acquisto il ritorno di Acerbi (19 gennaio 2016)

Acerbi_esultanza_Sassuolo
Il difensore del Sassuolo, Acerbi

Dato in partenza in questa sessione di calciomercato e negli ultimi giorni di quella estiva, Riccardo Montolivo sta facendo ricredere tutti al Milan dopo la bella prestazione contro la Fiorentina. Di lui ha parlato il giornalista Amedeo Goria in esclusiva per MilanNews.it sottolineando: “Montolivo secondo me è stato ingiustamente preso di mira, dispiaceva che subisse delle critiche fuori luogo. Chiaramente non è e non sarà mai un crack, però è un giocatore di grande acume tattico e quando sta fisicamente bene può fare la differenza”.

L’estate scorsa ha fatto discutere molto la cifra spesa dal Milan per acquistare Alessio Romagnoli dalla Roma durante il calciomercato. Eppure, lentamente il giovane centrale sta dimostrando di poter farsi valere anche in un grande club e di lui, in coppia con Alex, ha parlato l’ex difensore rossonero Alessandro Costacurta alla Gazzetta dello Sport: “E’ la coppia più affidabile. E sono i due giocatori che si muovono meglio proprio come coppia, anche se devono migliorare. Romagnoli è ancora troppo titubante, Alex un po’ anarchico e istintivo, dovrebbe essere più attento. Alessio dovrebbe essere guidato. Con Baresi, Nesta, Maldini o me al suo fianco sarebbe cresciuto già tantissimo: ha le qualità per diventare il miglior difensore centrale d’Italia e d’Europa”.

Dopo la convincente prestazione del Milan contro la Fiorentina ci si aspetta qualche rinforzo dal calciomercato per rilanciare definitivamente i rossoneri nella seconda parte di stagione. Nel suo editoriale per TuttoMercatoWeb.com, il giornalista Fabrizio Biasin ha analizzato il momento della squadra di Milanello: “Contro la Fiorentina si è vista una squadra unita e a tratti anche bella, una squadra che a questo punto andrebbe aiutata con un paio di rinforzi concreti sul mercato per provare a rientrare nella corsa per il terzo posto (se le altre continuano a balbettare non è così impossibile…). Trattasi del solito centrocampista, ovvio. In settimana l’entourage di Witsel e quello di Fellaini saranno a Milano per discutere con la dirigenza rossonera, i margini per chiudere sono minimi, ma il solo fatto che le parti si siederanno a un tavolo comune lascia aperto uno spiraglio.”

Aspettando un acquisto importante dal calciomercato di riparazione, il Milan si gode Carlos Bacca, arrivato da Siviglia appena la scorsa estate e già protagonista a San Siro. Del colombiano ha parlato a Milan Channel l’ex dirigente rossonero Silvano Ramaccioni analizzandone le carattaristiche e paragonandolo ad altri calciatori del passato più o meno recente: “Mi ricorda Altafini in qualche atteggiamento, anche se è un calcio di tempi diversi. Come eleganza mi ricorda Oliveira, anche se al Milan non è riuscito a essere. E’ micidiale perchè riesce a coprire gli spazi in un attimo e a puntare l’avversario con una rapidità mostruosa. E’ un po’ Pippo nel dettare la profondità, con una qualità tecnica da sudamericano”.

Il calciomercato del Milan, monopolizzato dalla situazione di Cerci ed El Shaarawy, non si è ancora sbloccato. Sul destino del Faraone la redazione di Ilveromilanista.it ha contattato il procuratore Vincenzo Morabito che ha affermato: “Il Milan è infastidito dal comportamento del Monaco, che però ora lo deve pagare e tenere sino a giugno. Da questo punto di vista i rossoneri sono tutelati, anche se a tenere fermo il giocatore per sei mesi, poi sarebbe più difficile cederlo a giugno. Io proverei in alternativa a riportare il giocatore a Milanello.”

Finora il Milan non ha ancora ultimato grandi operazioni in questo calciomercato di gennaio. Si parla però della possibile partenza di Josè Mauri, arrivato appena l’estate scorsa a Milanello ma relegato in panchina per quasi tutta la prima parte di stagione. Come riporta MilanNews, il suo ex allenatore alle giovanili del Parma Marco Giandebiaggi ha parlato di lui a Milan Time su Radio MilanInter: “Il giocatore è sicuramente dotato di buona tecnica, rapidità di esecuzione ed è bravo anche in fase di interdizione. Credo che l’allenatore, avendolo appena preso, anche se non lo sfrutta molto, intenda vederlo crescere nella squadra che potrà essere il suo futuro. Io di questo ne sono convinto, dal momento che non ritengono di darlo in prestito. Io lo vedrei altrove anche solo per questi quattro mesi, per potergli garantire almeno quindici o venti presenze, anche in squadre minori. Avendo davanti i vari Montolivo, Bertolacci , Bonaventura e Poli non ha molto spazio al momento, considerato che, a parte le ultime sfide di coppa Italia, ai rossoneri non rimarrà che il campionato”.

In attesa di sbloccare l’operazione Cerci, il Milan ha mostrato grande interesse per il giovane Anwar El Ghazi nel corso di questo calciomercato. Del talentino olandese ha parlato Maurizio Compagnoni a Sky Sport 24, come riporta MilanNews: “Parliamo di un giocatore di prospettiva ma è un grande, giocatore molto forte, un ’95 con grande struttura fisica e grande tecnica, vede la porta e ha le potenzialità per diventare un giocatore internazionale: bisognerà vederlo in un campionato più competitivo come quello italiano. Ha un carattere un po’ complicatino ma è un gran talento, sulla collocazione tattica ho qualche perplessità: è palesemente un attaccante esterno, immaginare che possa fare il tornante alla Honda non è pensabile. Pensando che Mihajlovic possa andare avanti con il 4-4-2 potrebbe essere utilizzato come seconda punta, al momento è più forte di Niang”.

Nel corso della prima parte di stagione, Gianluigi Donnarumma ha scalzato Diego Lopez per il posto da titolare ed ora il portiere spagnolo potrebbe salutare il Milan in questo calciomercato di riparazione. L’ex bianconero Massimo Mauro ha sottolineato a Sky Sport che gran parte dei meriti per Donnarumma vanno dati a Sinisa Mihajlovic: “Possiamo dire che Mihajlovic ha garantito il portiere del Milan e, secondo me, anche della Nazionale per i prossimi quindici anni?”.

Nel deludente Milan di questa prima parte di stagione diversi giocatori sembravano in procinto di lasciare i rossoneri, come Riccardo Montolivo. L’ex Viola ha però raccolto gli applausi dei suoi tifosi in occasione della vittoria sulla Fiorentina, come sottolinea Giorgio Porrà a Sky Sport: “Ieri (domenica ndr) è successo qualcosa di rivoluzionario, quando è uscito Montolivo dal campo sono scrosciati applausi. E’ bello che sia accaduto, perchè ieri ha illuminato bene. Credo sia opportuno creare stabilità nell’ambiente. Spesso Mihajlovic si è sempre lamentato del clima attorno alla squadra. Si è visto il Milan ragionare con un atteggiamento di contenimento, ma anche offensivo”.

Non tutti ritengono che il Milan abbia operato male in fase di calciomercato. Secondo Maurizio Compagnoni infatti, i rossoneri hanno agito bene ed i frutti stanno ora venendo fuori, come riporta MilanNews.it: “Vedendo la partita di ieri ho avuto la conferma che il vituperato Galliani il mercato lo ha fatto bene, perchè Bacca è un attaccante formidabile, Romagnoli ormai è una realtà, Kucka è stato un affare, Boateng si è presentato bene e Bertolacci ha fatto bene. Il Milan si è rinforzato molto rispetto allo scorso anno, può anche non arrivare terza ma deve puntare al terzo posto”.

Il calciomercato del Milan non sta, finora, regalando grandi emozioni. In estate però è arrivato Carlos Bacca ed il colombiano ha conquistato tutti a suon di goal e prestazioni. Contattato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex difensore rossonero ed ora opinionista di Sky Sport Alessandro Costacurta considera il colombiano uguale ad un suo vecchio compagno: “A chi somiglia Bacca? A Hernan Crespo. E’ la copia esatta del nostro Crespo, quello rossonero. Ti sorprende con giocate incredibili”.

Il Milan vive un momento altalenante, ma dopo la vittoria contro la Fiorentina potrebbe essere cambiato davvero qualcosa. Certo il calciomercato di gennaio potrebbe essere importante per cambiare alcune cose che sembrano ancora non andare. La difesa rimane comunque un punto debole dei rossoneri nonostante l’arrivo di un grandissimo talento come Alessio Romagnoli. Per il futuro sul calciomercato il giornalista di Sky Sport Marco Nosotti tira fuori un nome del passato della squadra rossonera proprio ai microfoni della tv satellitare: “Per la difesa se fosse stato ancora a Milano Francesco Acerbi sarebbe stato perfetto. Con Alex e Alessio Romagnoli ora però si è trovata la quadratura del cerchio. Certo il brasiliano, Mexes e Zapata sono in scadenza a fine anno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori