Calciomercato/ Inter, Juventus, Napoli, Fiorentina, Roma, Lazio, Milan: sette consigli sudamericani, parla l’esperto (esclusiva)

- int. Gianfranco Cicchetti

Calciomercato, consigli sudamericani per le sette sorelle: Inter, Juventus, Milan, Roma, Lazio, Napoli e Fiorentina, sette consigli sudamericani di Gianfranco Cicchetti?

Lucas_Lima
Lucas Lima

Il 2016 è appena entrato e per gli amanti del calciomercato c’è già la finestra invernale che potrebbe portare in Italia nuovi talenti. Alcune società di Serie A potrebbero pescare in Sudamerica, altre, che non hanno il posto per gli extracomunitari, potrebbero pensarci in estate. L’agente Gianfranco Cicchetti, esperto di calcio sudamericano, ha consigliato sette giocatori sudamericani alle sette sorelle del campionato italiano, ovvero Inter, Juventus, Milan, Roma, Napoli, Lazio e Fiorentina, in esclusiva per IlSussidiario.net.

Malcom, classe ’97 del Corinthians, punta esterna mancina, dotato di classe, spunto e velocità, perfetto per un 4-3-3 o un 4-2-3-1, forse in assoluto il miglior prospetto dell’ultima generazione del calcio brasiliano. Giovane di prospettive decisamente importanti, un vero e proprio predestinato. Chi lo prende si porta a casa un assegno circolare. Prenderlo ora significherebbe anticipare la grande concorrenza dei top club inglesi e spagnoli.

Eder Alvarez Balanta, classe ’93 del River Plate, difensore centrale colombiano, piede mancino, ha vinto la Copa Livertadores con i Millionarios e partecipato agli ultimi Mondiali brasiliani con la nazionale colombiana. Ha doti fisiche e tecniche importanti, se dovesse riuscire a migliorare a livello di concentrazione e attenzione può diventare tra i migliori difensori al mondo. Difensore duttile, può giocare al centro, come terzo di sinistra a tre e come laterale sinistro a quattro.

Marlon, classe ’95 del Fluminense, difensore centrale brasiliano, nazionale U20 verdeoro, di gran lunga il miglior giovane difensore del Brasileirao. Tecnico ed elegante, ricorda l’ex interista Lucio per senso della posizione e per la capacità di uscire dalla difesa palla al piede. Ottimo nell’uno contro uno, è un pò lento nei primi passi ma sa sopperire con le sue lunghe leve. Sembra ormai pronto per il salto in Europa.

Lucas Lima, classe ’90 del Santos, trequartista della Seleçao, a segno nell’ultimo match con l’Argentina. E’ l’erede di Robinho e Neymar nel Santos, ma soprattutto il miglior giocatore del campionato brasiliano. Sinistro vellutato, classe e tecnica da vendere, sembra arrivato al momento della maturità e del definitivo salto di qualità, visto quanto è cresciuto negli ultimi due anni. Sarebbe il trequartista ideale per il 4-3-1-2 di Allegri.

Geferson, classe ’94 dell’Internacional di Porto Alegre, lo stesso club del portiere Alisson. Terzino sinistro estremamente interessante, sarebbe l’alternativa perfetta a Digne. E’ già nel giro della Nazionale maggiore di Dunga, dopo la trafila nell’U20 e nell’Olimpica. Ha corsa e fisicità per il calcio europeo, unite alla classica spinta dei terzini sinistri verdeoro. Deve ovviamente migliorare la fase difensiva e fare la giusta esperienza per diventare decisivo anche per il nostro calcio.

Cesar Marcelo Meli, classe ’92 del Boca Juniors. I tifosi ‘xeneizes’ lo chiamano ‘Riquelmeli’, in onore al loro idolo ‘El Mudo’. E’ un centrocampista di grande sostanza e temperamento, con il classico vizietto del gol. Mediano poledrico, può giostrare da mezzala o davanti alla difesa, in entrambi i casi sa decisamente farsi valere. E’ in odore di trasferirsi in Europa, dopo essersi messo in mostra nell’ultimo campionato argentino. Centrocampista che farebbe le fortune di qualsiasi allenatore.

Gil, classe ’87 del Corinthians, difensore centrale brasiliano, da tempo nel giro della Seleçao. Ex colonna del Cruzeiro, è stato per due stagioni in Ligue 1 con il Valenciennes, prima di tornare in patria. Appare arrivato al momento giusto per essere competitivo anche in Europa, dopo quanto fatto vedere nelle ultime due stagioni. Centrale di stazza e personalità, sembra veramente perfetto per sostituire De Vrij al centro della difesa laziale.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori