CALCIOMERCATO ROMA LIVE NEWS/ Sirigu: Tutte le porte sono aperte. Ultime notizie 3 gennaio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma live news, analisi e commenti in diretta, ultime notizie 3 gennaio 2016: Adrien Rabiot resta sempre il primo nome per il calciomercato giallorosso. 

sabatini_lanzini
Walter Sabatini, ds della Roma (Foto Infophoto)

Salvatore Sirigu è sceso in campo questo pomeriggio per il match contro il Wasquehal in Coppa di Francia, terminato 1-0 a favore del Paris Saint-Germain. Il futuro del portiere ex Palermo è ancora in bilico e potrebbe addirittura lasciare Parigi nella sessione di calciomercato che prenderà il via domani. Tutte le strade portano a Roma, con la dirigenza giallorossa che ha più volte espresso la volontà di arrivare al giocatore. “Sono sempre felice di trovare spazio. Futuro? Non lo so ancora, la porta è aperta. Vedremo cosa sarà meglio per me e per club” commenta così Sirigu ai microfoni di belnsports.com dopo il match di pomeriggio in coppa di Francia. Szczesny potrebbe lasciare la Roma in estate per tornare all’Arsenal, Sirigu sarebbe la prima scelta di Walter Sabatini in questa sessione di calciomercato. 

La Roma di mister Garcia starebbe pensando ad un difensore da acquistare nella prossima sessione di calciomercato che prenderà il via domani. In particolar modo, come riferito da “La Gazzetta dello Sport”, l’asse Genova-Roma potrebbe rivelarsi infuocato nel mese di gennaio. L’accordo per Perotti è stato già trovato, nelle ultime ore la dirigenza capitolina pare aver messo gli occhi anche su Armando Izzo, difensore rossoblù. Gasperini, però, difficilmente vorrà cederlo: dovrà arrivare prima un nuovo difensore per lasciar partire Izzo che sta facendo vedere grandi cose con la maglia del Genoa in questa stagione suscitando l’interesse di diversi club italiani. Anche il Napoli avrebbe fatto qualche sondaggio per il difensore, la Roma punterà sulla corsia preferenziale vista la trattativa già avanzata per Perotti. 

-Rivoluzione portieri in casa Roma. Nella sessione invernale del calciomercato, però, non ci saranno movimenti importanti, tutto verrà rimandato al prossimo giugno. La dirigenza giallorossa punta Sirigu per la prossima stagione, portiere in uscita del Paris Saint-Germain ma sarà difficile bloccare tutte le concorrenti europee che vorranno arrivare al suo cartellino. Intanto, come riporta “La Gazzetta dello Sport”, Szczesny potrebbe lasciare la Capitale per tornare all’Arsenal a fine stagione. Il primo portiere della Roma non sarà l’unico ad abbandonare la squadra giallorossa: anche Lobont, infatti, è sul piede di partenza mentre solo De Sanctis ha una chance per restare, ma il tecnico Rudi Garcia non gli ha garantito un posto da titolare se dovesse restare lui sulla panchina della Roma. Sirigu è il primo nome sul taccuino della Roma, servirà prima monetizzare. 

Adrien Rabiot resta il sogno proibito della Roma di mister Garcia. I giallorossi sono pronti sul calciomercato che prenderà il via domani e tutte le strade portano al giocatore del Paris Saint-Germain. Come riporta questa mattina “La Gazzetta dello Sport”, il centrocampista piace ancora a Walter Sabatini nonostante la dirigenza del club francese lo abbia dichiarato più volte incedibile. Nella finestra del mercato di gennaio la Roma scenderà nuovamente in campo per Rabiot proponendo un prestito al Paris Saint-Germain e con la possibilità di cedere Vainqueur qualora l’operazione dovesse concretizzarsi nelle prossime settimane. Sarà difficile convincere Laurent Blanc a lasciar partire il giocatore francese, se così fosse la Roma dovrà decidere di puntare su un altro nome da regalare a mister Garcia. 

Il calciomercato della Roma guarderà anche al Sudamerica, perché la società giallorossa è pronta a puntare su alcuni talenti che però non saranno disponibili da subito per l’impossibilità di effettuare adesso altri tesseramenti di nuovo extracomunitari. In primo piano c’è il brasiliano Gerson: l’ex giocatore del Fluminense è ormai di fatto giallorosso, da segnalare però che potrebbe cambiare il suo futuro nell’immediato. Niente prestito ad un’altra società, prende piede l’ipotesi che possa rimanere ad allenarsi con la prima squadra a Trigoria, anche se non potrà giocare partite ufficiali con la Roma. La novità riguarda invece Alisson, il portiere dell’Internacional sul quale sembrava in vantaggio la Juventus. La pista bianconera però si è raffreddata, dunque potrebbe tornare d’attualità l’ipotesi-Roma, sempre a partire dall’estate 2016.

Sembra fatta per l’ arrivo di Diego Perotti alla Roma: i giallorossi mettono a segno il primo colpo di calciomercato di gennaio. L’argentino sarà domani nella capitale: deve scontare due giornate di squalifica per l’espulsione rimediata prima della sosta natalizia (è già stato fermo un turno) e si presenterà davanti alla Corte Federale per provare ad avere almeno uno sconto. Potrebbe essere questa l’occasione giusta, stando a quanto riferisce Il Tempo, per effettuare le visite mediche con la Roma, e apporre poi la firma sul contratto che ne farebbe un acquisto importante per il calciomercato giallorosso. Perotti andrebbe a colmare il vuoto lasciato dalla partenza di Juan Iturbe; due calciatori diversi, ma Rudi Garcia avrebbe a disposizione un altro esterno offensivo che conosce il campionato italiano e che ha già dimostrato il suo valore con la maglia del Genoa.

Il calciomercato della Roma in questo mese di gennaio si annuncia particolarmente vivace. Si parla molto di possibili nuovi arrivi in attacco, anche se a dire il vero non sembra che sia il reparto offensivo quello che ha i maggiori problemi. Detto questo, ci sono alcune possibili piste affascinanti come quella che porterebbe a Stephan El Shaarawy. La trattativa infatti è già a buon punto: il d.s. Walter Sabatini ha già incontrato sia il giocatore (che gradirebbe giocare nella Roma) sia Adriano Galliani, con il quale è stato raggiunto un accordo di massima per un prestito che si trasformerebbe in cessione obbligatoria a 12 milioni di euro dopo un certo numero di presenze, secondo quanto riferisce La Gazzetta dello Sport. Considerato che per El Shaarawy non ci sarebbero nemmeno problemi nella lista Uefa in quanto italiano, che possa essere proprio lui il grande colpo di gennaio?

La Roma ha individuato l’obiettivo principale di questi primi giorni di calciomercato invernale: il genoano Diego Perotti. Tuttavia, se da una parte i rossoblu cercano un sostituto per l’argentino, dall’altra, come rivela Il Messaggero, i giallorossi dovrebbero cedere qualcuno per fargli spazio nei 25 della rosa e, il giocatore con meno chances di rimanere è Vasilis Torosidis. Il greco ha comunque chiesto di restare nella Capitale nei giorni scorsi quindi staremo a vedere se sarà proprio lui a lasciare la Roma.

Il mercato di gennaio potrebbe essere un punto di svolta nella stagione della Roma se dovesse arrivare qualche innesto importante. Tra gli obiettivi giallorossi c’è l’attaccante Odion Ighalo, nigeriano del Watford capace di 14 goal in 18 presenze nella Premier League in corso. Già ex dell’Udinese, Ighalo ha tuttavia dichiarato alla BBC Sport di voler rimanere in Inghilterra fino al termine della stagione volendo onorare la fiducia del club di Pozzo, decisamente restio a cedere il proprio numero 24. 

È da ieri pomeriggio passato ufficialmente al Bournemouth. L’attaccante argentino, ceduto in prestito con obbligo di riscatto per un totale di 24 milioni di euro, si è presentato così alla sua nuova squadra: “Giocare in Premier è per me una grande opportunità, sono molto contento di essere qui. Avevo diverse offerte, ma la mia scelta è ricaduta subito sul Bournemouth. All’inizio non sapevo molto del club, ma mi hanno voluto con grande determinazione facendomi sentire davvero importante. Voglio ringraziare la Roma per aver reso tutto questo possibile”.

L’attaccante argentino del Genoa, Diego Perotti, è sempre più vicino ad un passaggio alla Roma. Lo ha rivelato il giornalista sportivo Gianluca Di Marzio: “Roma attiva sul mercato, sempre in cerca di un sostituto di Iturbe per la fascia. Tanti i nomi valutati, con Diego Perotti in cima alla lista di Walter Sabatini. Con il Genoa si è vicini all’accordo, sulla base di 12 milioni bonus compresi. Ma l’affare non può ritenersi chiuso. Cosa manca? Il Genoa vuole trovare un sostituto prima di liberarsi del calciatore argentino”.

Nel collegamento in diretta da Trigoria per Sky Sport, il giornalista Angelo Mangiante ha fatto chiarezza riguardo i tempi di recupero di Kevin Strootman. Questa mattina, il calciatore olandese ha effettuato del lavoro atletico insieme al compagno di squadra Capradossi e l’intento è quello di riprendere gli esercizi con il pallone a partire dalla prossima settimana. Il suo rientro sul terreno di gioco è quindi previsto per i primi di Febbraio. 

L’allenatore della Roma Primavera, Alberto De Rossi, al termine della tournèe a Orlando ha tracciato un bilancio sul torneo disputato dai suoi ragazzi, soffermandosi sulla valutazione del promettente Keba:  “È un ragazzo interessante, ha confermato quello che avevamo visto e per cui l’avevamo visionato. Si è fatto trovare spesso largo, giocatore molto interessante. Mi è piaciuto molto che la squadra l’abbia presa seriamente. È un torneo serio, con centinaia di squadre che partecipano. Collegare tante squadre e tanti campi vuol dire avere una capacità fuori norma, complimenti all’organizzazione”. 

Un futuro ancora da scrivere per i calciatori giallorossi De Sanctis, Lobont, Cole, Maicon, Keita e Totti. A tutti e sei scadrà il proprio contratto con la Roma il prossimo giugno. Secondo quanto rivelato da Angelo Mangiante, giornalista di Sky Sport, allo stato attuale la dirigenza capitolina sarebbe intenziona a rinnovare soltanto il contratto del capitano Francesco Totti, lasciando liberi gli atri tesserati di accasarsi ad altri club. 

Non arrivano buone notizie sul fronte Alisson per quanto riguarda la Roma, almeno per giugno. Infatti il presidente dell’Internacional di Porto Alegre, Piffero, ha parlato del futuro del portiere sudamericano: “E’ complicato parlare della situazione del nostro portiere ma di certo resterà con noi fino a giugno. Non abbiamo nessuna intenzione di cederlo durante a gennaio, di questo ne siamo certi“. Queste le parole rilasciate dal numero uno del club brasiliano ad un radio carioca. La Roma ha messo nel mirino il giocatore ma difficilmente riuscirà a strapparlo prima di giugno. Stesso discorso per quanto riguarda la Juventus che ha messo nel mirino il numero uno brasiliano.

-Il calciomercato invernale è ormai alle porte e la Roma di James Pallotta si appresta a viverlo con la massima serenità e con la voglia di regalare ai propri tifosi almeno un innesto. Massimiliano Palombella, noto speaker è intervenuto a “Senti chi parla a… Rete Sport” per commentare i prossimi rinforzi giallorossi. “Nel prossimo calciomercato la priorità della Roma è la difesa, non l’attacco. E’ normale però che un giocatore offensivo offra un fascino superiore rispetto ad un difensore, ma la rosa della Roma è corta dietro e non davanti” conclude Palombella. Un innesto in difesa, quindi, nel calciomercato di gennaio che prenderà il via tra due giorni. La dirigenza giallorossa cederà con ogni probabilità sia Ashley Cole che Torosidis e come commenta anche Palombella, un difensore è d’obbligo per terminare al meglio la stagione. 

Negli ultimi mesi la Roma ha faticato a mantenersi nelle posizioni più alte della classifica e, dal calciomercato di gennaio, potrebbe arrivare qualche giocatore utile alla causa giallorossa. Su tutti il più vicino sembra essere Diego Perotti del Genoa, già conteso dalle grandi la scorsa estate. Dell’attaccante argentino ha parlato un grande ex romanista come Roberto Pruzzo a Radio Radio: “È un giocatore fantastico, potenzialmente nel suo ruolo è un fuoriclasse. È partito malissimo, probabilmente perché non voleva rimanere al Genoa”.

Stephan El Shaarawy continua ad essere nel mirino della Roma per il calciomercato di riparazione iniziato in queste ore. Il calciatore non sembra rientrare nei piani del Monaco, e di conseguenza dovrebbe tornare in Italia. A riguardo ha detto la sua Enrico Cerruti, giornalista sportivo, che intervistato dai microfoni di Sky Sport 24 ha sottolineato il proprio punto di vista: «El Shaarawy qui a Milanello era il giocatore più amato: tornerà al Milan, ma solo di passaggio, non fa più parte dei piani tecnici dei rossoneri, che pensavano di averlo già ceduto al Monaco. Si cercherà un’altra squadra per lui e potrebbe essere la Roma, con o senza formula di riscatto automatico: El Shaarawy ha bisogno di conquistare la Nazionale per l’Europeo e dunque di giocare».

Partito Iturbe e con Dzeko non ancora il bomber implacabile che tutti speravano, la Roma potrebbe intervenire sul calciomercato pescando un nuovo elemento offensivo. Tra le varie idee c’è quella riguardante Stephan El Shaarawy, scaricato da Monaco e Milan. Patrick Vom Bruck ha espresso la sua opinione al riguardo all’emittente Rete Sport: “El Shaarawy? Sinceramente fatico a capire cosa possa dare un giocatore che negli ultimi anni, a guardare le statistiche, è stato non pervenuto. La Roma non è la squadra che può permettersi di aspettare qualcuno. Non era pronto Iturbe, figuriamoci lui…”. Meglio a questo punto andare su Diego Perotti del Genoa.

L’arrivo di Dzeko in estate non sembra aver risolto tutti i problemi della Roma in zona goal e, per questo motivo, la società giallorossa potrebbe intervenire sul calciomercato di gennaio per aggiudicarsi qualche valida alternativa, non solo in attacco. Per il reparto offensivo è da poco emersa l’idea El Shaarawy ma non tutti sembrano favorevoli a questo affare, come ha spiegato ad esempio Furio Focolari nel corso di Mattino Sport & News su Radio Radio: “El Shaarawy? Ma da quanto tempo non è pervenuto? Cosa porta alla Roma? Non serve proprio un giocatore in quel ruolo”.

Ha scritto una lettera sul proprio account Twitter ufficiale (@EdDzeko), indirizzata a tutti i tifosi della nazionale bosniaca e della Roma. Questo il testo: “L’ultimo anno è stato molto stressante e turbolento, per me così come per tutti voi. Sono arrivato in un nuovo club e ho cominciato ad ambientarmi nella nuova realtà, con nuove persone, nuove strutture di allenamento e nuovi amici. La mia forza è sempre stata la mia famiglia, ma anche il vostro supporto significa tanto, perché nel 2015 abbiamo condiviso gioie e dolori, e insieme tifato per la Bosnia-Erzegovina. Abbiamo raggiunto alcuni obiettivi, altri sfortunatamente no – anche se siamo stati vicini a realizzarli. Credo che il futuro sarà più luminoso degli ultimi 365 giorni, quindi per il 2016 auguro ad ognuno di voi felicità, amore, sorrisi e specialmente la salute. Il mio augurio è in particolare quello di condividere con voi momenti i gioia per le vittorie delle mie due squadre, la nazionale della Bosnia e la Roma, i cui tifosi mi hanno accolto molto calorosamente. Prometto che ripagherò la loro fiducia in me lasciando il cuore in campo per guadagnare ogni nuova vittoria”. 

La Roma non ha certamente vissuto serenamente gli ultimi mesi del 2015 e, per rimanere in alto e continuare ad ambire al titolo, è probabile che possa intervenire nel calciomercato di gennaio. Al riguardo è intervenuto Luca Valdiserri a Rete Sport esprimendo tutto il suo dissenso nei confronti dell’operato societario durante la finestra estiva e rivelando la sua opinione a proposito dell’opzione El Shaarawy: “Se il mercato dovesse riservare sorprese ‘Spolli’ come l’anno scorso, la Roma farà fatica a stare nei vertici. El Shaarawy? Con lui la Roma non si rinforza: ha fatto 3 gol negli ultimi 2 anni. Rispetto a lui Iturbe è un bomber di fama mondiale”.

È un giocatore importante della Roma non a caso è sempre tra gli elementi chiave della squadra di Rudi Garcia. Nainggolan, in una lunga intervista, ha parlato della sua permanenza nella Capitale e in particolare del rinnovo del contratto fino al 2020: “Era quello che volevo perché sono convinto di poter vincere con questa squadra. Non volevo andare in qualche società concorrente, l’ho sempre detto. L’arrivo di Salah? Meglio per tutti noi, più giocatori forti abbiamo e più ci sono possibilità di vincere qualcosa. Spero che nel 2016 possa tornare con noi Strootman che è un giocatore molto importante e sfortunato tra le altre cose“.

Intervistato da Calciomercato.com, Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus, ha parlato della Roma pungendo Garcia: “E’ sicuramente il principale colpevole perché la squadra gioca male e non rende al meglio nonostante abbia gli stessi giocatori dello scorso anno. Ma anche la società ha le sue colpe perché non puoi vendere Romagnoli per prendere Rudiger, non puoi decidere di vendere Gervinho accorgendoti poi che si tratta del miglior giocatore della rosa, oppure cedere Iturbe dopo averlo ripreso praticamente a fine mercato estivo. E’ la delusione di questo fine 2015″. Moggi mette nel mirino non solo Garcia ma anche la società e in particolare il direttore sportivo Walter Sabatini.

La Roma da tempo ha messo le mani sul talentuoso Gerson, grande colpo di calciomercato, strappandolo alla concorrenza di società importanti come Juventus e Barcellona. Un affare oneroso ma che in futuro dovrebbe pagare se il gioiello della Fluminense manterrà le promesse. L’allenatore della squadra brasiliana Eduardo Baptista ai microfoni di Globoersporte si è così espresso in merito a questo ragazzo:  “È un giocatore che mi ha impressionato. Non voglio nemmeno parlare delle sue qualità tecniche, mi soffermo sulla sua personalità che è impressionante per un 18enne. È stato decisivo in partite difficili nel 2015 Tra poco arriverà in Europa dove troverà un’altra cultura e un’altra pressione e deve sapere che passerà momenti difficili. Troverà un altro tipo di calcio e deve avere pazienza e stare attento a ciò che gli chiedera il suo allenatore. Una volta che avrà capito questo, sarà tra i grandi brasiliani in Europa“,

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori