CALCIOMERCATO LIVE INTER NEWS/ Mancini: Brozovic è incedibile. Ultime notizie 5 gennaio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter live News, ultime notizie 5 gennaio 2016 (aggiornamenti in diretta): tutte le ultime indiscrezioni sulle trattativa del club nerazzurro per la finestra di gennaio.

mancini_mano
Roberto Mancini (Infophoto)

È intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa per commentare il match di domani contro l’Empoli ed ha deciso di soffermarsi anche sul calciomercato che ha preso il via ieri. “Nagatomo e Palacio sono qui all’Inter da tanti anni, se dovesse dipendere da me li terrei entrambi. Brozovic, invece, si sta inserendo alla grande.  Penso che se dovesse continuare così diventerebbe uno dei migliori centrocampisti in assoluto. Non vogliamo assolutamente cederlo, neanche di fronte ad una grande offerta. Ha delle qualità incredibili, nessuno mi ha chiesto di essere ceduto. Per il momento resta tutto così” conclude Roberto Mancini. Nessuna cessione particolare, quindi, per la sessione invernale del calciomercato, Mancini vuole trattenere tutti e puntare invece sugli innesti.   

Adesso è ufficiale, Samir Handanovic ha rinnovato il contratto con l‘Inter. Dopo tanti mesi di trattative è arrivata la fumata bianca in settimana con l’agente del giocatore che aveva già annunciato l’ufficialità che sarebbe arrivata entro pochi giorni. La dirigenza dell’Inter comunica tutto sul profilo ufficiale della società Twitter: “È ufficiale! Samir #Handanovic con noi fino al 2019! #ForzaInter #FCIM” si legge, con in allegato una foto che ritrae il portiere dell’Inter insieme a Roberto Mancini. In mano il portiere ha una maglia con il numero “2019”, anno in cui scadrà il prossimo contratto di Handanovic. Ci sono voluti diversi mesi di trattative per arrivare al rinnovo, l’Inter ha concesso anche un ritocco dell’ingaggio verso l’alto al suo portiere “para-rigori”. Tutto bene quel che finisce bene, i tifosi non chiedevano di meglio. 

Piace alla dirigenza dell’Inter ma per arrivare a lui nella sessione invernale del calciomercato bisognerà prima vendere qualcuno a centrocampo. Come riporta questa mattina “Il Corriere dello Sport”, il Marsiglia ha chiesto 10 milioni di euro per il cartellino del mediano e la dirigenza nerazzurra starebbe pensando all’addio di Fredy Guarin. L’Inter chiede almeno 10/11 milioni di euro per il cartellino del colombiano e cederlo significherebbe anche risparmiare sul suo ingaggio pari a 2,7 milioni di euro netti a stagione. Su di lui ci sono Juventus e Fenerbahce ma in Turchia ritroverebbe il suo ex tecnico Vitor Pereira che lo accoglierebbe a braccia aperte. La Juventus resta sempre alla finestra, ma difficilmente la dirigenza bianconera vorrà sborsare undici milioni di euro a gennaio.   

Deve abbandonare l’idea Lavezzi. Il Paris Saint-Germain non vuole svendere il giocatore a gennaio e la dirigenza nerazzurra ha deciso di puntare nuovamente tutto su Eder. L’attaccante della Sampdoria sembrava ad un passo dal vestire la maglia dell’Inter nella scorsa sessione di calciomercato estivo. Come riporta questa mattina “TuttoSport”, Ausilio ha deciso di puntare nuovamente Eder offrendo magari più della somma rifiutata in estate (si parlava di 10 milioni di euro prontamente rifiutati dalla società blucerchiata). Il presidente Ferrero ha più volte ribadito di non voler cedere il suo attaccante nella sessione di gennaio ma un’ottima offerta potrebbe far cambiare idea e se l’operazione dovesse chiudersi in tempi brevi la Sampdoria potrebbe puntare Manolo Gabbiadini del Napoli come valida alternativa ad Eder. 

Brusca frenata nella trattativa di casa Inter che dovrebbe portare ad Appiano Gentile il giovane attaccante Calleri, da poco ceduto dal Boca Juniors al Deportivo Maldonado. Come sottolineato dalle indiscrezioni delle ultime ore, la società di corso Vittorio Emanuele ha deciso di stoppare il tutto visto che il cartellino del gioiello classe 1993 è in mano ad un fondo di investimento, e la Fifa sta facendo una vera e propria crociata contro questi soggetti. Per evitare quindi sanzioni future, o di incappare in processi e penalizzazioni, in casa Inter hanno deciso di dire addio, seppur a malincuore, all’interessante attaccante argentino, sbocciato fra le fila degli Xeneizes di Carlitos Tevez. E pensare che i nerazzurri sono stati davvero ad un passo da Calleri, riuscendo a strappare un prestito biennale a condizioni favorevoli: tutto decaduto ora, e probabilmente non se ne riparlerà più.

I nerazzurri nel calciomercato di gennaio dovranno anche effettuare diverse cessioni per accorciare una rosa diventata davvero troppo lunga dal punto di vista numerico. Il primo nome di mercato sulla lista dei partenti è quello di Andrea Ranocchia, passato in meno di un anno da capitano della squadra a ultima delle riserve al centro della difesa addirittura dietro a Gary Medel adattato al ruolo di centrale. Secondo quanto raccontato da Gianluca Di Marzio a Sky Sport, durante Calciomercato – L’originale, pare che sul calciatore ci sia il forte pressing del Torino che però deve chiarirsi un po’ le idee. Giampiero Ventura conosce bene Ranocchia dai tempi di Bari ed ha buon feeling col ragazzo. Questo però non cancella il fatto che Ranocchia non è abituato a giocare nella difesa a tre e in un suo eventuale inserimento nella rosa granata dovrebbe lottarsi il posto al massimo per la posizione da centrale dove gioca il capitano inamovibile Kamil Glik.

L’agente di Davide Santon, Renzo Contratto, ha incontro Panteleo Corvino, direttore sportivo del Bologna, per trattare il trasferimento del terzino dell’Inter alla corte di Roberto Donadoni. A rivelarlo è il portale calciomercato.com. Il passaggio dell’ex Newcastle United in rossoblu dovrebbe avvenire con la formula del prestito e si dovrebbe accompagnare anche a quello di Jonathan Calleri, attaccante che la società interista sta prelevando dal Boca Juniors e che deve parcheggiare da qualche parte perché non può tesserare subito un altro extracomunitario. Una doppia operazione di calciomercato sull’asse Milano-Bologna, che potrebbe diventare tripla se verrà trovata anche un’intesa inererente Andrea Ranocchia e il pagamento del suo elevato stipendio.

L’accordo tra il Genoa e l‘Inter per il riscatto di Diego Laxalt è stato trovato. Il giocatore con la maglia rossoblù sta disputando un’ottima stagione e, come riportato quest’oggi da “Tuttomercatoweb”, il club nerazzurro riceverà 2,5 milioni di euro dopo che il Genoa avrà pagato 500 mila euro per il prestito di un anno e mezzo per le prestazioni di Laxalt. Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, sta già ricevendo diverse richieste per il cartellino del giocatore in vista della prossima estate. Bologna e Lazio sono interessate alle prestazioni di Laxalt, il suo nome potrebbe diventare clamorosamente protagonista nella prossima sessione del calciomercato estivo. L’Inter guadagnerà una piccola somma dall’operazione, impensabile che il giocatore possa tornare a Milano a fine prestito.  

Spunta un’indiscrezione sul calciomercato dell’Inter. Il club nerazzurro, come rivela Michele Criscitiello, avrebbe iniziato a parlare con il Napoli per arrivare al cartellino di Manolo Gabbiadini. L’accordo con l’attaccante era già stato trovato visto che la piazza nerazzurra era ben gradita da Gabbiadini. Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, però ha deciso di bloccare l’operazione visto che i 17/18 milioni di euro offerti dall’Inter non bastavano alla dirigenza del Napoli. La società partenopea chiede almeno 25 milioni di euro per lasciar partire l’attaccante. A queste cifre, però, l’Inter ha deciso di defilarsi visto che il club nerazzurro non vuole spendere 25 milioni di euro nella sessione invernale del calciomercato. Tutto rimandato in estate a meno che la dirigenza del Napoli non venda il giocatore adesso. 

Non pensa solo al mercato in entrata o in uscita. I nerazzurri hanno deciso di puntare anche sui rinnovi ed i primi nomi sul taccuino della dirigenza sono quelli di Handanovic e Palacio. Il portiere è in scadenza di contratto con il club nerazzurro e la dirigenza vuole ancora affidarsi a lui in vista della prossima stagione. Si parla di un rinnovo fino al 2019 con l’ingaggio ritoccato verso l’altro. Questa sarà una settimana decisiva visto che dovrebbe arrivare la firma e l’ufficialità. Il secondo rinnovo è quello di Rodrigo Palacio: l’attaccante nerazzurro non sta trovando spazio nella rosa di Roberto Mancini ma ha deciso di restare a Milano e rinnovare il contratto. Palacio firmerà fino al 2017 con opzione per un ulteriore anno. Per il rinnovo dell’attaccante bisognerà aspettare ancora alcune settimane.  

Il calciomercato invernale prende il via oggi e l’Inter vuole pensare prima alle operazioni in uscita in vista di futuri innesti. Il nome di Davide Santon si fa sempre più caldo con numerosi club italiani interessati al suo cartellino. In pole c’è il Bologna che vorrebbe arrivare ad uno tra Ranocchia e Santon a gennaio, più il prestito di Jonathan Calleri. L’agente di Santon, Claudio Vigorelli, ha però allontanato ogni voce di mercato del suo assistito. “La volontà dell’Inter è quella di piazzare giocatori in esubero in questa sessione di mercato. Non credo che tra questi rientri Santon, lui resterà a Milano sicuramente. Ci sono tante squadre interessate a lui, se fosse messo sul mercato non ci sarebbero problemi a trovarne una” conclude Vigorelli. Anche il Genoa è interessato al difensore nerazzurro, l’Inter vuole trattenerlo.  

Antonio Candreva è il primo nome sul taccuino della dirigenza dell’Inter per la sessione di calciomercato appena iniziata. Oggi, l’agente del giocatore della Lazio, Federico Pastorello, ha rilasciato una lunga intervista nel quale svela di un possibile addio al club biancoceleste da parte del suo assistito. “E’ possibile che il ciclo di Candreva alla Lazio sia finito e che a fine stagione possa chiedere di andar via. Ha un contratto di due anni e mezzo ed è un punto di riferimento per Pioli. Tutte le richieste di club italiani ed esteri fanno piacere ma per ora c’è solo la Lazio. Lui per adesso vuole solo restare a Roma, ha detto più volte no a tante squadre importanti ma ogni giocatore vive un periodo di inizio e di fine in un club. E’ un ciclo, sono pochissimi i giocatori rimasti a vita e lo stesso Alessandro Del Piero ha lasciato la sua Juve” conclude Pastorello. 

Si blocca la trattativa per portare Andrea Ranocchia a Bologna. Nella giornata di ieri il direttore sportivo del club emiliano, Pantaleo Corvino, era a Milano per trattare il difensore ma pare che non ci sia stata la fumata bianca per concretizzare l’operazione. Gianluca Di Marzio, noto esperto di mercato, svela come la trattativa abbia bisogno di essere perfezionata: l’ingaggio troppo alto del giocatore ha bloccato i dialoghi, il difensore ha chiesto anche un prestito secco per cercare di essere libero in vista della sessione estiva del calciomercato. Tutto potrebbe cambiare se nella trattativa dovessero rientrare anche Jonathan Calleri e Davide Santon: con questi due nomi il Bologna potrebbe fare uno sforzo e prendere anche Andrea Ranocchia che ha deciso di lasciare l’Inter per trovare un club che gli garantisca più continuità. 

E’ sempre Ezequiel Lavezzi l’obiettivo dell’Inter per il calciomercato di riparazione iniziato ufficialmente in queste ore. Nonostante l’attaccante del Paris Saint Germain abbia un contratto in scadenza al 30 giugno del 2016, al termine della stagione in corso, la società di corso Vittorio Emanuele vuole acquistarlo fin da subito, versando nelle casse dei parigini i 6 milioni di euro richiesti. L’ex Napoli è un pupillo di Roberto Mancini, con il tecnico jesino convinto che sia la scelta giusta quella di puntare sulla star albiceleste, piazzandolo sull’esterno di sinistra al fianco di Jovetic e Perisic. A breve potrebbe quindi partire l’offensiva concreta, con l’Inter che vuole bruciare la concorrenza capitanata da Tottenham e Barcellona, senza dimenticarsi di Juventus e Milan.

I nerazzurri hanno voglia di fare dei movimenti in uscita a gennaio soprattutto sulle corsie in difesa dove c’è troppa abbondanza. Tra i calciatori però che non sono in uscita c’è Alex Telles, arrivato in prestito dal Galatasaray e sul quale c’è un diritto di riscatto fissato a 8.5 milioni di euro. Attenzione però perchè secondo Metro.uk il Chelsea sarebbe davvero forte su questo ragazzo che è ancora di proprietà del club turco. I blues potrebbero tentare l’assalto magari già a gennaio lasciandolo a Milano fino alla fine della stagione. Sarà comunque decisiva la volontà del ragazzo. E soprattiutto bisognerà vedere se il gioco d’azzardo dell’Inter, la formula del “pagherò” potrà essere rispettata coi proventi della Champions.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori